martedì 30 novembre 2010

LA LOMBARDIA CONVOCA DIEGO FLACCADORI
QUADRANGOLARE 8 DICEMBRE A TREVIGLIO


Riceviamo e pubblichiamo:

Il Comitato Regionale Lombardo, nell’ambito del Progetto di Qualificazione Nazionale convoca per il Torneo Quadrangolare per Selezioni Regionali che vedrà coinvolti gli atleti nati nell’anno 1996, in svolgimento mercoledì 8.12.2010 presso il Pala Facchetti di Treviglio, Via del Bosco, i seguenti atleti:

LOMBARDIA VERDE (ritrovo ore 9.00 Pala Facchetti a Treviglio)
1) BERETTA Eugenio B.S. OLTREBASKET – Broni
2) BRAMBILLA Luca A.S.D. BLUCELESTE BASKET – Lecco
3) BRISTOT Jacopo PALLACANESTRO OLIMPIA – Milano
4) CORSARO Gioele ROBUR ET FIDES VARESE – Varese
5) DONZELLI Daniel U.S. GRUPPO TRIBOLDI BASKET – Cremona
6) FLACCADORI Diego BLUOROBICA BERGAMO – Bergamo
7) HAMADI Giosuè PALLACANESTRO OLIMPIA – Milano
8) LANZANI Riccardo PALLACANESTRO VARESE Spa – Varese
9) MOLTENI Mattia PALLACANESTRO CANTU’ – Cantù
10) PETROVICH Matteo G.S.A. BASKET SAREZZO – Sarezzo
11) PICARELLI Andrea PALLACANESTRO OLIMPIA – Milano
12) TADDEOLINI Marco BASKET ISEO – Iseo

LOMBARDIA BIANCA (ritrovo ore 10.00 Pala Facchetti a Treviglio)
13) BODINI Riccardo U.S. GRUPPO TRIBOLDI BASKET – Cremona
14) BOSELLI Carlo U.C.C. CASALPUSTERLENGO
15) CASTELLI Federico PALLACANESTRO CANTU’ – Cantù
16) FERRARI Federico A.S.D. NEW BEST BASKET – Brescia
17) FONTANA Davide PALLACANESTRO CANTU’ – Cantù
18) MITRANO Luca U.S. AURORA DESIO – Desio
19) NAVARINI Alberto PALLACANESTRO OLIMPIA – Milano
20) NOUROU Hamzah PALLACANESTRO CANTU’ – Cantù
21) SIBERNA Giacomo ASA CINISELLO B.MO – Cinisello B.mo
22) VERCESI Davide PALLACANESTRO OLIMPIA – Milano
23) VESCOVI Edoardo PALLACANESTRO VARESE Spa – Varese
24) VIVIANI Alessio BASKET ISEO – Iseo

Riserva a casa
1) ARRIGONI Simone U.S. AURORA DESIO – Desio
2) GALANTE Daniele ROBUR ET FIDES VARESE – Varese
3) GUSSAGO Gabriele G.S.A. BASKET SAREZZO – Sarezzo

Staff C.R.L.:
Dirigente FIP: CRIVELLI Pierangelo
Ex Azzurro: PESSINA Davide
Responsabile PQN: GEBBIA Gaetano
Referente Tecnico Territoriale: SCHIAVI Andrea
Allenatore: CORNAGHI Riccardo
Assistente Allenatore: GEROSA Giorgio
Preparatore Fisico Territoriale: MOLINA Andrea
Preparatore Fisico: FAVERIO Deborah
Massiofisioterapista: MAZZALI Angelo
Responsabile Mini-Arbitri: RADAELLI Roberto

Programma della manifestazione:
ore 10.00 semifinale: Lombardia Verde – Selezione Piemonte
ore 11.45 semifinale: Lombardia Bianca – Selezione Veneto
ore 13.30 Incontro tra RTT/RFT e Referenti Tecnici Provinciali
ore 14.00 Clinic PAO – Relatori Gaetano Gebbia e Andrea Molina
ore 15.00 Incontro Genitori ragazzi del 1996 - Presentazione PQN-PQT
ore 16.30 Finale terzo – quarto posto
ore 18.15 Finale primo – secondo posto
a fine degli incontri premiazione e saluti finali

Si pregano le Società di avvisare i genitori dei ragazzi coinvolti nel torneo, che alle ore 15.00 presso l’atrio d’ingresso del Pala Facchetti sarà organizzato un incontro tra lo Staff Regionale Lombardo e le famiglie dei ragazzi convocati al raduno, per una presentazione dettagliata del Progetto di Qualificazione Territoriale e del suo iter.

lunedì 29 novembre 2010

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
VIRTUS ISOLA TERNO-COMARK BERGAMO 66-74


Campionato Under 17 d'eccellenza - recupero 6° giornata
Virtus Isola Terno d'Isola - Comark Bergamo 66-74 (29-29)


Terno: Gualazzini 2, Castelletti 5, Locatelli, Augeri 10, Guerini, Agazzi 10, Losa 4, Barrucco, Gambirasio, Perdon 4, Ghislandi 31, Cattaneo. All. Maffioletti
Comark: Giosuè 4, Azzola 10, Farella 1, Zucchetti 2, Mazzucchelli 12, Donadoni 5, Flaccadori 4, Zappa 14, Franzosi 9, Gerosa 2, Spatti 11. All. Schiavi

Arbitri: Ferrari di Bergamo e Salvetti di Dalmine

Parziale dei quarti: 18-11; 10-17; 17-26; 21-20

Statistiche Comark: tiri da due 17/45 (37%), tiri da tre 8/23 (34%), tiri liberi 15/27 (55%), Rimbalzi difensivi 25 (Spatti 6) offensivi 11 (Franzosi 3), Palle perse 25 (Spatti 5, Zappa 5), Palle recuperate 15 (Azzola 4, Gerosa 4), Assist 8 (Zappa 3, Spatti 3), Stoppate date 6.

MVP: Tommaso Ghislandi (Virtus Isola Terno)

Prossimo turno: si torna già mercoledì sul parquet amico del Pala Facchetti per l'anticipo della nona giornata. Si gioca alle ore 20.00 contro la Cimberio Varese.

E' la solita compassata Comark quella che nei primi minuti del recupero della sesta giornata di campionato a Terno, subisce passivamente il maggiore ardore agonistico dei padroni di casa finendo sotto dapprima 8 a 2 (al 5') e poi 18 a 11 (al 10').

Sono le triple di un preciso Andrea Zappa (alla fine 4/5 dall'arco) a ridare un minimo di inerzia ai Blu per un 24-23 di metà secondo periodo. Terno continua a macinare il proprio gioco con determinazione e caparbietà. Si vede che i padroni di casa ci tengono a ben figurare e il pareggio a quota 28 sulla seconda sirena è comunque una bella impresa per i ragazzi di Maffioletti.

Dopo la pausa lunga il quintetto naniforme sponda Comark, restituisce dignità alla prestazione Bluorobica con qualche bella giocata. I Blu guadagnano velocemente qualche punto di vantaggio (38-46 al 5') ma la gara comunque si mantiene combattuta e in equilibrio.

Non basta a Spatti & company arrivare oltre alla doppia cifra di vantaggio nell'ultimo periodo e proprio nella parte finale della partita è un ispiratissimo Ghislendi (MVP di Terno) a fare sempre canestro per un break di 7 a 0 (due canestri dalla media e una tripla) che riapre tutti i giochi a 4 minuti dalla fine (60-64).

Spatti si trova da solo su una rimessa dal fondo realizzando il più 6 e la successiva tripla piazzata di Azzola sull'ennesimo errore da sotto di Terno, rallenta di molto le ostilità dei padroni di casa a 2 minuti dal termine con nove punti da recuperare a Bergamo.

Alla fine i due punti in classifica vanno alla Comark, certamente capace di prove migliori di questa. I complimenti invece vanno a Terno per una prestazione che non può dare che fiducia al proseguo del campionato dei biancorossi.

SETTIMANA AZZURRA PER I BLU LOMBARDI
ALLENAMENTO IL 6.12 A TREVIGLIO PER I 97


Riceviamo e pubblichiamo:

Il Comitato Regionale Lombardo, nell’ambito del Progetto di Qualificazione Nazionale organizza un Allenamento Regionale dell’annata 1997, inserito nella Settimana Azzurra (in programma in Lombardia dal 5 al 10 dicembre 2010), convocando per lunedì 6.12.2010 presso il Pala Facchetti di Treviglio, Via del Bosco, dalle ore 18.00 alle 20.30 i seguenti atleti:

1) ARIAZZI Matteo U.S. GRUPPO TRIBOLDI BASKET srl
2) BASSI Leonardo A.DIL. BLUOROBICA BERGAMO
3) BERTONI Luca AD BRESCIA BK RONCADELLE
4) CAGLIO Andrea US PALL. AURORA DESIO 94 ASDIL
5) CARZANIGA Matteo A.DIL. PALL. BERNAREGGIO 99
6) CESANA Luca PALLACANESTRO CANTU’ Spa
7) CIANI Gabriele POL. DIL. LA TORRE BASKET
8) COLOMBO Stefano POL. META 2000
9) DI MECO Manuel PALL. OLIMPIA MILANO ssrl
10) DELOS REYES DARRYL PALL. OLIMPIA MILANO ssrl
11) FERRETTI Francesco ROBUR ET FIDES POL. DIL.
12) FUMAGALLI Daniele A.DIL. BLUOROBICA BERGAMO
13) GALLINARI Federico U.C.C. CASALPUSTERLENGO
14) LOIZATE Ronaldo PALL. OLIMPIA MILANO ssrl
15) MOALLI Luca ROBUR ET FIDES POL. DIL.
16) NORBIS Alberto A. DIL. BLUOROBICA BERGAMO
17) NWOHUOCHA Curtis PALLACANESTRO CANTU’
18) PARMA Francesco US PALL. AURORA DESIO 94 ASDIL
19) PONZELLETTI Pietro ACCADEMIA BK ALTOMILANESE
20) SAVOLDELLI Nicola A. DIL. BLUOROBICA BERGAMO
21) SCALVINI Nicola AD BRESCIA BK RONCADELLE
22) SIRTORI Simone POL. DIL. LIBERTAS CERNUSCO
23) TESTA Filippo PALLACANESTRO VARESE Spa
24) TURELLI Matteo A.S.D. CLUB 28 BRESCIA
25) VILLA Francesco PALL. OLIMPIA MILANO ssrl

Staff C.R.L.:
Dirigente FIP: CRIVELLI Pierangelo
Ex Azzurro: PORTALUPPI Flavio
Responsabile PQN: GEBBIA Gaetano
Referente Tecnico Territoriale: SCHIAVI Andrea
Assistente Allenatore: MONGUZZI Paolo
Assistente Allenatore: MANETTA Andrea
Assistente Allenatore: CORNOLTI Marco
Preparatore Fisico Territoriale: MOLINA Andrea
Preparatore Fisico: FAVERIO Deborah
Massiofisioterapista: MAZZALI Angelo – CERIANO Gabriele
Responsabile Mini-Arbitri: RADAELLI Roberto

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 29 NOVEMBRE 2010


UNDER 19 ECCELLENZA Mercoledì ultima chiamata a Cantù per i ragazzi di Meneghin
Acuto casalingo di spessore per la Grafiche Alpine che impone la "legge del PalaWhirlpool" nei confronti di Desio. Vittoria in volata per i ragazzi di Andrea Meneghin (Parrinello ne, Palazzi 11, Frattini, Bernardi, Bianchi 4, Marchetti ne, Presentazzi 9, Bonin 9, Marku, Lenotti 6, Mian 30, Zattra 4) che sfruttano la vena balistica di un tonico Mian (10/21 dal campo e 7/8 ai liberi) per ricacciare indietro la Nippon Bonsai (Gatto 24, Casati ne, Sala 9, Villa ne, Cipriano 1, Cardani 11, Cipolla 7, Corbetta 2, Raffaele, Martin, Colombo 12, Saggiante) dopo un avvio a fari spenti (7-13 al 10'). A sbloccare i padroni di casa ci pensano il ritmo più elevato dettato da pressione a tutto campo e zona 3-2 ordinata dal coach biancorosso nel secondo quarto: oltre al martellamento del tiratore isontino i padroni di casa trovano spunti di valore anche da Palazzi (3/4 da 3) e Bonin (4/7 dal campo) ribaltando la situazione all'intervallo (35-28 al 20'). Dopo il più 10 di inizio terzo quarto Varese non riesce a controllare il match con Desio che si fa minacciosa grazie ai dardi di Gatto; nella volata finale però Mian continua a martellare sia dal campo che in lunetta e mette al sicuro il successo della squadra di Meneghin, anche se ormai sarà durissima rientrare in corsa per l'accesso all'Interzona Per sperare ancora nella clamorosa "remontada" la Grafiche Alpine dovrà cercare di violare mercoledì sera il campo di Cantù (ore 21,15 al Pianella) contro una Sipam (Broggi 4, Petrosino n.e., Moscatelli 4, Lanzi 3, Bianchi 31, Maspero 29, Cesana 4, Corno 14, Losa 3, Meroni 4, Dukulis 13) che ha "largheggiato" nel testa-coda contro Pavia (Uomo 2, Laboranzi 4, Mascherpa 30, Pino, Belloni 27, Radici, Tavaroli, Cavagna 3) a partire dall'eloquente 41-18 del 10'. Vittoria col brivido invece per la Comark (Orlandi 5, Carnovali 16, Tomasini 25, Comerio 10, Cancelli 9, Giacchetta , Franzoni 8, Finazzi, Leone 13, Spatti 3) che sfata solo dopo 50' di aspra battaglia il tabu NBB (De Guzman 5, Bertini F., Simoncini 2, Bertini L., Mason 9, Mascadri 33, Olivieri 10, Randaqui 11, Dalovic 10, Pilati 4, De Benedectis ne): come già accaduto all'andata la Ferraboli mette in crisi gli orobici (38-26 al 20') che solo nel finale trovano le misure in attacco sull'asse Carnovali-Tomasini, impattano al termine del primo overtime con un libero di Cancelli (72-72 al 45') e si impongono alla distanza riscattando lo scivolone casalingo del match di due mesi fa. Mercoledì sera nuovo impegno esterno per i ragazzi di Martini, impegnati sul campo della Nippon Bonsai Desio (ore 21,30 in Brianza) mentre Brescia sarà ospite dell'Armani Junior in una gara che potrebbe riservare qualche insidia ai ragazzi di Gandini.

Spatti e Merlati al raduno Under 15. Preparano le valigie Andrea Merlati ed Alessandro Spatti, i due prospetti di Armani Junior Milano e Comark Bergamo che dopo il recente raduno di Roccaporena di Cascia sono stati nuovamente inseriti dal tecnico azzurro Antonio Bocchino nella lista dei convocati della nazionale Under 16. I due atleti lombardi avranno l'onore di rappresentare l'Italia in occasione del classico "Torneo dell'Amicizia" che si svolgerà in Spagna ad Iscar dal 5 all'8 dicembre (la selezione azzurra giocherà con Polonia, Turchia e la selezione Castiglia e Leon, nell'altro girone Spagna, Montenegro, Portogallo e Russia).



UNDER 17 ECCELLENZA Domani sfida al vertice al PalaLido tra Milano e Rimadesio
Stracittadina varesina dalle mille emozioni tra 3ndWorld ed Abc con il successo in rimonta dei ragazzi di Bruno Bianchi che porta sul 3-1 il conto stagionale dei derby giovanili cittadini. Classica gara dai due volti con i padroni di casa (Lepri 13, Filippini, Bianchi 15, Mainetti 12, Battistini 7, Ambosini 4, Giacomello, Corna 4, Puricelli 17, Zattra, Giannini 6, Bellora) decisamente in affanno nel primo tempo contro una Robur davvero pimpante (Gardini 15, Cassinelli, Pietroboni 2, Bernasconi 11, Gualco, Brega 1, Bardelli 14, Crippa 6, Faggiana 4, Crespi 8, Macchi , Bessi 15) tra pressing ed iniziative in campo aperto sull'asse Gardini (4/6 al tiro, 8/9 ai liberi)-Bardelli (4/9 al tiro, 5/6 ai liberi)-Bessi (7/15 dal campo). Dopo il 18-16 del 10' i gialloblù hanno piazzato un parziale imperioso con la zona 3-2 a pagare dividendi (27-46 al 20'), ma la pausa lunga ha dato la carica ai padroni di casa con l'energia di Battistini e Mainetti a cambiare l'inerzia del match (53-61 al 30'). E contro la zona 2-3 dell'ultimo quarto le rotazioni limitate dell'ABC si sono fatte sentire, con Varese che ha impattato con Mainetti (70-70 al 37'); nel finale un dardo di Bernasconi (3/4 da 3) ha ridato la carica agli ospiti (74-76 al 39'), ma dopo il pareggio raggiunto dalla 3ndworld un passi di Bessi a meno 10" ha lasciato l'ultimo possesso ai ragazzi di Bianchi col tap-in decisivo di Puricelli a 3" dal termine. Nel prossimo turno la Robur proverà a concretizzare i progressi ospitando la quotata Gorgonzola (venerdì ore 21); impegno difficile invece per Varese, di scena mercoledì (ore 20) sul campo della capolista Comark (Giosuè 8, Azzola 11, Farella 2, Zucchetti, Motta 17, Mazzucchelli 9, Donadoni 9, Zappa 2, Franzosi 4, Gerosa 5, Leone 5, Spatti 10) che ha allungato la striscia vincente contro Casalpusterlengo (Zanassi 2, Brakus 6, De Lillo, Ricciardi 12, Asti, Beltrami 4, Vencato 4, Sagresti 10, Venosta 8, Ferrari An. 15, Ferrari Al. 2, Maga). Ancora al palo invece Gazzada (Bosello 2, Moalli, Antoniacomi, Lesica, Macchi 7, Patitucci 3, Olivetto, Cerrone 2, Frasson 4, Rabaioli, Sallemi 15) che regge un quarto (9-10 al 10' ma 15-26 al 20’ e 29-44) contro la fisicità di Cantù: al 7 Laghi non basta la verve di Sallemi (3/5 da 3 e 8 rimbalzi), in vista del turno casalingo più abbordabile di sabato contro Terno d'Isola (ore 17) il rientro di Galasso dà la carica al team di Paganini per cercare di rompere il ghiaccio. Intanto Milano (De Bettin 14, Bartoli 14, Piva 8, Seratoni 7, Mantelli 6, Merlati 3, Tonella 5, Riva 4, Leontini 4, Gorla 10, Cremona 3, Grassi) tiene il "ritmo-interzona" imponendosi in scioltezza sul campo della Virtus Isola; unica nota negativa l'espulsione di Seratoni (out insieme a Ghislandi dopo il 18-39 del 20') che comunque non dovrebbe inficiare la presenza dell'esterno del 1994 nel big-match casalingo di domani sera contro Desio (ore 21 al PalaLido). Dal canto proprio l'Aurora (Gatto 13, Tornari 2, Cogliati 11, Romei 9, Verucchi, Verlato 12, Passero 9, L. Villa 1, Bruno 9, Meroni 6, Ferrara 2, Di Prenda) . ha timbrato il cartellino con Iseo (Gatti 2, Bombardieri 6, Broglia 9, Maffezzoni 5, Tignonsini 5, Zanni 2, Arrigoni 1, Zani 8, Baroni 6) riscattando già nel secondo quarto un avvio lento (4-12 al 6'); in assenza di Malberti e Ferrara positivo l'esordio stagionale del '95 Meroni.

Prime indicazioni per l’InterzonaImpegni difficili per le 4 lombarde Under 19 ammesse all'Interzona regionale, più spazio tramite gli spareggi per le "nostre" squadre a livello Under 17 e Under 15 d'Eccellenza. Queste le indicazioni iniziali alla riunione del Settore Giovanile di Roma che ha stilato le "bozze esplorative" delle fasi conclusive dei campionati Open 2010/2011, in vista di un futuro ancora più votato all'èlite (dal prossimo anno gli Under 19 dovrebbero partire subito con una fase interregionale di alto livello per rendere più selettiva la competizione, mentre nel giro di qualche anno anche gli Under 17 dovrebbero iniziare l'Interzona già a febbraio). Nella proposta introduttiva le 4 lombarde ammesse alla seconda fase interregionale Under 19 sarebbero "frazionate" come al solito in due gironi quasi analoghi sul piano logistico: da una parte 2 piemontesi, 2 venete e 2 emiliane, dall'altra 2 emiliane, 1 veneta, 2 friulana e 1 piemontese. I passaggi a livello Under 17 ed Under 15 dovrebbero invece aumentare da 4 a 5 squadre, ampliando però il ventaglio degli spareggi preliminari (in totale 20 squadre ammesse al tabellone di qualificazione per completare l'elenco delle 32 ammesse agli 8 gironi Interzona). Stando dunque alle indiscrezioni "preliminari" dovrebbero passare direttamente il turno le prime due della fase regionale, mentre terza, quarta e quinta sarebbero ammesse agli spareggi.



UNDER 15 ECCELLENZA La Robur fa tris a Legnano
Non conosce ostacoli la corsa al vertice dell'Armani Junior nel torneo Under 15 Open lombardo. I ragazzi di Stefano Bizzozero "passeggiano" anche a Cantù facendo il pieno di fiducia nel "rèmake" della finale regionale 1996 della passata stagione: troppo netto il divario in favore degli ospiti (Fumagalli 3, Fiore 1, Navarini 3, Picarelli 19, Restelli 8, Rivaroli 2, Toia 4, Natoli 6, Vercesi 6, Bristot 7, Pastori 6, Hamadi 7) che "largheggiano" rapidamente (21-36 al 20') dopo i1 14-23 del 10'. E oltre che sul parquet i ragazzi di Milano vincono anche sul piano dei valori sportivi: tutto il gruppo di Bizzozero ha indossato in riscaldamento una sopramaglia con il messaggio "torna presto Chris, ti aspettiamo!" dedicata al canturino Ukaegbu, vittima di un serio infortunio al ginocchio in prestagione. A reggere il passo della "schiacciasassi" Aj resta solo Desio; dietro le "big" sale di tono l'ABC, che inanella il terzo sigillo in fila sul campo di una spenta ABA. I ragazzi di Besio (Bianchi 7, Dongiovanni 2, Spertini 4, Ermolli, Stella, Cattalani 13, Assui 5, Bacchiega 2, Rizzello 9, Mullejeans 6, Galante 10, Corsaro 15) fanno subito il vuoto (8-18 al 10') e chiudono in scioltezza (39-63 al 30') rimandando ancora l'appuntamento col primo successo casalingo degli altomilanesi (Colombo 2, Frattini 4, Magni 4, Mariani 7, Pastori 5, Ponzelletti 4, Roatta 4, Torno 11, Vignati 13, Vigorelli 2). Tra i varesini spiccano le buone prove di Cattalani (6/11 da 2 e 6 assist) e Rizzello (2/2 da 3), ora la Robur proverà a sfidare la capolista Aurora (sabato ore 16), rinviata al 13 dicembre invece la gara casalinga dei legnanesi contro Cantù. Momento negativo invece per la FF Costruzioni che incassa due sconfitte pesanti nel giro di 6 giorni: nel posticipo del settimo turno i ragazzi di Bianchi (Frattini 2, Bellotto 7, Longo 3, Carrara, Giannotti, Vescovi 15, Testa 15, Montin 2, Zhao 5, Lanzani 10, Buzzi 5, Lo Biondo) cedono nettamente alla distanza in quel di Cremona (Loda 6, Basola 17, Canova 6, Ferrari 7, Conti, Budassi, Bodini 8, Donzelli 10, Borozenets 10, Assini 12, Salvini 13, Frigerio 1). Ancor più netto lo stop casalingo di sabato contro il solido VisMi3 (Rescia 2, Casciano 12, Pezzo 26, Saino 11, Ficarra, Camporini, Pasculli 6, Dejkas, Di Mauro 22, Pinto 7, Maneffa 9) che "passeggia" in avvio (8-29 al 10') e poi ricaccia indietro il forcing varesino (Bellotto 3, Longo, Gianotti 4, Vescovi 7, Testa 5, Mari 5, Montin 3, Zhao 3, Baroni, Lanzani 18, Buzzi 6, Lo Biondo 9) esaurito sul 52-60 del 31' dopo il meno 22 del 20'. Reazione obbligata per i biancorossi nel difficile match casalingo di venerdì contro la Comark (Ferri 14, Silva 9, Savoldelli 10, Lussana 4, Franzosi 17, Bassi 8, Santinelli, Rabaglio 14, Flaccadori 20, Natali, Norbis 5) che ha passeggiato contro l'Assigeco (Arcari, Boselli 17, Figou 2, Bertolotti 4, Colombani 4, Antonini 6, Gatti 3, Cavallanti 4, Betti 12, Carena 6, Codoga 5).



UNDER 14 OPEN Bene Comark e Desio
(Ale.Mar.) - Settimo turno in Under 14 Open, Meta2000 con una buona ripresa a Cantù e Desio (Scroccaro 18+11r, Caglio e Parma 14) con un rimonta da -13 al 31' in casa con Vigevano (ancora 61-62 a -15'', poi supplementare senza storia) mantengono un ruolino di marcia senza sconfitte, come la Comark (Norbis 30) che passa sul campo di Cremona (bene Stanga) gestendo i ritmi per 3 quarti (+7 al 30') e cavalcando il leader Savoldelli nel finale e una serie di contropiedi che aumentano il margine. La Elmec Varese (Tonani 16, Settimo 15, Ferretti 14, Margarini 11, Papadopoulos 9, Moalli 5, Vanoni 4) passa in overtime contro la ritrovata Cernusco (Antelli 22, Sirtori 21, buon apporto da T.Campeggi), costruendo molto nel 1° tempo (14-24 al 10', 31-43 al 20') e incassano un 10-0 a inizio 3° quarto che rimette i padroni di casa, che sprecano la possibilità di vincere nei regolamentari (69-69 al 40'); nel prolungamento, la squadra di Garbosi "concretizza" maggiormente e centra la 4a vittoria consecutiva. L'ABA (Nuclich 34, Ponzelletti 19, Portoni e Mascara 4, Musazzi, Borrelli, Rossini e Falzarano 2) si impone con una partenza sprinta (14-2 al 5') contro la Verve Varese (Maruca 10, Restelli e Mandelli 8, Sandrinelli 7, Zanzi e De Santi 6, Mentasti e De Vita 4, Santaterra 3, out Rossi), che recupera tra fine 1° periodo ed intervallo (37-28 al 20'), ma fatica contro un'altra accelerazione dei padroni di casa nel 3° quarto, che scava il solco definitivo (53-36 al 30'). Infine, rompe il ghiaccio la Pall.Milano (Galimberti 19, Soldati 12), risalendo la china dal 7-16 di fine 1° periodo con Lissone (Monti 13, Donadoni 8, Deschi e Giustini 7), e trovando dopo il 23-21 di metà gara canestro importanti per prendere un minimo vantaggio.

Under 13 Open, l’ABA si conferma - In crescita anche la Finazzi Varese(Ale.Mar.) - Under 13 Open, 5° turno nel Girone 2, la capolista Lissone senza problemi nel testa-coda di Vigevano; l'ABA (Nuclich 26, Bianchi 25, Leotta 14, Grazzini 11, Colombo 10, Tognatti 7, Battilana 6, Panizza 5, Gardenghi 4, Gevra e Roveda 3) supera nettamente la Coelsanus (Macchi 11, Dini e Spertini 7, Bologna 6, Serafinelli e Balzaretti 4, Braga 3, Cenacchi e Palomba 2), vincendo con autorevolezza tutti e 4 i parziali e chiudendo già sul 34-13 al 10' i giochi; successo altrettanto largo per la Finazzi Varese (Ambrosini 28, Ferrabue 24, Calzavara 16, Barbieri 14, Giacobbo e Roffredi 12, Giunta e Giannotti 6, Fiore, Rossetti e Schembri 2) contro la Pallacanestro Milano in una partita senza storia (34-7 al 10', 100-19 al 30'). Tradate (Battaini 18, Borsani 14, Biavatri e Banchi 10, Poretti 9, Zuccoli 4) inciampa a Morbegno (Giorgetta 23, Gottari 10, Corti 16), sprecando anche una decina di punti di vantaggio nel 3° quarto quando subentra un calo fisico e il terzetto dei valtellinesi impone maggior fisicità. Desio guidata da Vitelli (13) nel 3° quarto firma il break decisivo per superare un Tumminelli più intraprendente nella prima metà (18-8 al 10', 29-20 al 20') e in difficoltà quando la difesa della squadra di Ghirelli ha alzato l'intensità (16-2 dopo l'intervallo, +5 al 30'). Nel Girone 1, vittoria più che netta per Cernusco (Franco 21, bene Dincao, Ragnolini, Mapelli e Moretti) contro Lodi, schiacciata sul 33-3 al 10' e 54-12 al 20', capolista assieme all'Armani Junior (Castrignano 20, Canino 16, Marcandelli 12, Stilinovi 10, Toffali e Galli 9, Dezza 4, Azoti 3, Galletti e Ferrari 2) che sul difficile campo di Gussago fa la differenza nei quarti centrali, con un 21-57 complessivo che indirizza la partita sui binari della squadra di Bizzozero (42-75 al 30'). Tutto facile per Bernareggio (42-19 al 20', buone prove di Pozzoni, Panzeri e Sala) contro Meta2000; partenza lanciata della Comark (Bonalumi 16, Galimberti 11) contro Cusano Milanino (Ayala 12, Berta 9), che non regge al ritmo dei primi due quarti (50-14 al 20').

Grandi firme internazionali a Rho. Solito "carnet" lussuoso per la versione 2011 del torneo internazionale giovanile organizzato dalla Victor Rho. L’edizione numero 28 del trofeo "Luciano Carugo" si svolgerà dal 26 aprile all’1 maggio del prossimo anno solare, ma l’elenco delle 16 partecipanti è già disponibile e mette davvero l’acquolina in bocca a tutti gli "aficionados" del basket di vertice che potranno vedere all’opera le future stelle internazionali (sempre meno italiane, ma tant’è...). La novità "regolamentare" in favore delle straniere riguarda lo spostamento dell’età del torneo a livello Under 16, adeguandosi alle annate Fiba: dunque parteciperanno gli atleti nati nel 1995 e 1996 (in Italia i vecchi "Cadetti" sono invece i nati nel 1994 e 1995). La scelta degli organizzatori ha certamente favorito l’arrivo di grandi star internazionali: dall’Europa spiccano scuole giovanili già note ed apprezzate come i serbi dell’FMP e i lituani della Sabonis Kaunas, oltre alla Nazionale della Repubblica Ceca, ai russi del CSKA ed ai turchi del Fenerbahce. Dall’America la quotata selezione Ontario Gold Medal di Roy Rana e la "conclamata" Houston Select, plurititolata a livello di tornei liceali; ma la vera grande attrazione sarà senza dubbio la selezione nazionale della Cina, per la prima volta in assoluto in Europa. A fianco di queste "big" ci saranno le migliori rappresentanti della Lombardia, partendo dalle varesine 3ndworld ed ABC e proseguendo con le varie Cantù, Milano e Desio più le "ospitanti" Victor Rho, Osal Novate e ABA Legnano. Da parte del comitato organizzatore un ringraziamento doveroso alle società locali che ospiteranno ed a quelle che metteranno a disposizione gli impianti (Arluno, Parabiago e la novità Gerenzano); nel contesto del torneo previsto anche il "recupero" del clinic con coach Mike Procopio saltato lo scorso anno per colpa del vulcano islandese. Così i 4 gironi:
MEMORIAL INVERNIZZI (Gerenzano): FMP Belgrado, Fenerbahce Istanbul, 3ndworld Varese, ABC Varese
MEMORIAL MILAN (Novate-Parabiago): Ontario Gold Medal, Nazionale Cina, Comark Bergamo, Osal Novate
MEMORAL F.LLI COZZI (PalaSanCarlo): Houston Select, CSKA Mosca, AJ Milano, Victor Rho
MEMORIAL FRANCONIERI (Arluno): Nazionale Rep.Ceca, Sabonis School, Cantù, ABA Legnano

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-COMARK TREVIGLIO 54-58


Campionato under 14 provinciale 3° giornata di andata
Comark Bergamo - Comark Treviglio 54-58 (28-36)


Bergamo: Rumi G, Bergamini 1, Odelli, Bronzini, Rumi A, Oliva 4, Gritti, Cacace 3, Macario 22, Manzoni, Soldani 17, Dess 7. All. Maltecca
Treviglio: Galimberti 8, Erba 8, Piccioli 10, Lecchi 2, Finardi 4, Bosco 10, Prada 4, Coita 3, Spatari, Bassani 11. All. Brescianini

Arbitro: Bovarini di Bagnatica.

Parziali dei quarti: 12-18; 16-18; 10-12; 16-10

Note: uscito per 5 falli Bassasni (Treviglio); Triple; Treviglio 1, Bergamo 0, Falli commessi Treviglio 24, Bergamo 24.

Prossimo turno: domenica 5 dicembre alle 18.00 presso la palestra Peteni, si gioca contro Excelsior Bergamo.

domenica 28 novembre 2010

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1997)
VANOLI CREMONA-COMARK BERGAMO 61-82


Campionato Under 14 Open - 8° giornata di andata
U.S. Gruppo Triboldi Basket - Comark Bergamo 61-82 (36-42)


Cremona: Bissi, Coppolino 2, Bertoncelli 8, Ampleati 7, Kouddio, Beltrami 8, Pisacane 13, Stanga 15, Fiorentini 3, Tiramani 2, Sbermardera, Arazzi 4. All. Mazzali
Comark: Delisios, Ubiali 6, Savoldelli 18, Piziali, Boccafurni, Viola 4, Veronesi , Fumagalli 12, Bassi 8, Nani 4, Rabaglio 2, Norbis 28. All. Braga

Arbitro: Carissimi di Castelleone

Parziale dei quarti: 11-23; 25-19; 12-16; 13-24

Statistiche Comark: Tiri da due 37/78 (47%), tiri da tre 0/7, tiri liberi 8/9 (89%), Rimbalzi difensivi 39(Bassi 14), offensivi 18 (Norbis 8), Assist 11 (Savoldelli 6), Palle perse 22 (Savoldelli 6), recuperate 13 (Savoldelli 3), Stoppate 1 (Fumagalli), falli fatti 23, falli subiti 11.

MVP: Norbis Alberto (Comark Bergamo) 12/16 da due, 14 rimbalzi, 3 palle perse, 1 recupero, 4 falli subiti in 26'

Prossimo turno: domenica 5.12 alle ore 11.00 si gioca a Vigevano contro la CAT Vigevano

La Comark Under 14 si conferma capolista imbattuta insieme all’Aurora Desio. L’impegno non era dei piu’ facili, a Cremona la partita riservava parecchie insidie e alla fine i giovani orobici se la sono cavata benone.

Usuale starting five per i Blu (Savoldelli, Viola, Fumagalli, Bassi, Norbis) che grazie al predominio nella zona pitturata trovano il primo break sul 12-5. La Vanoli recupera con due squilli di capitan Arazzi. Come a Milano una settimana fa, i numerosi errori da sotto tengono in partita i locali, nonostante il 7-0 di chiusura di quarto.

Nella Vanoli fa il suo ingresso in campo Stanga, capace di segnare ben 13 punti nel secondo parziale. Nani alterna ottime soluzioni a forzature, mentre Ubiali fatica ad entrare in partita. Sempre avanti nel punteggio i ragazzi di Mazzali vanno al riposo subendo un 5-0 targato Savoldelli che ridà fiducia agli orobici.

Il terzo parziale si apre con tre ottime soluzioni in contropiede di Fumagalli e compagni. La panchina cremonese chiama timeout dopo soli 2 minuti, ma la musica non cambia. Adeguati alle giocate di 1vs1 di Stanga e Ariazzi fioccano recuperi trasformati in facili contropiedi. Il quarto quarto fa segnalare le ottime soluzioni offensive di un motivato Ubiali e dell’MVP Norbis, padrone incontrastato sotto le plance.

Forse troppo pesante il passivo di 21 lunghezze, ma la Comark ha dimostrato carattere restando sempre avanti nel punteggio (spesso +10) sul campo di un’avversaria davvero difficile da affrontare per chiunque.
Prossimo appuntamento domenica mattina sul campo del PalaBasletta di Vigevano.







sabato 27 novembre 2010

CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-CASALPUSTERLENGO 106-63


Campionato Under 15 d'eccellenza - 7° giornata di andata
Comark Bergamo - UCC Casalpusterlengo 106-63 (50-27)


Comark: Ferri 14, Silva 9, Savoldelli 10, Lussana 4, Franzosi 17, Bassi 8, Santinelli, Rabaglio 14, Flaccadori 20, Natali, Norbis 5. All. Schiavi
UCC: Arcari, Boselli 17, Figou 2, Bertolotti 4, Colombani 4, Antonini 6, Gatti 3, Cavallanti 4, Betti 12, Carena 6, Codoga 5. All. Fontana

Arbitri: Faverzani di San Felice e Giacopuzzi di Salò

Parziale dei quarti: 28-13; 22-14; 33-16; 23-20

Statistiche Comark: tiri da due 35/67 (52%) tiri da tre 7/19 (36%) tiri liberi 19/28 (67%) Rimbalzi difensivi 38 (Norbis 8) offensivi 18 (Santinelli 5) Palle perse 25 (Savoldelli 4, Bassi 4) recuperate 14 (Santinelli 4) Assist 19 (Flaccadori 4) Stoppate date 12 (Norbis 6), Falli fatti 20, subiti 26 (Flaccadori 6).

MVP: Pietro Franzosi (Comark Bergamo) 17 punti, 7/12, 0/1, 3/4, 6 rimbalzi, 4 falli subiti in 20'.

Prossimo turno: venerdì 3.12 alle ore 21.00 presso il PalaWhirlpool di Varese, si gioca contro la Cimberio (2-5).

Torna al successo il gruppo Under 15 della Comark battendo senza grandi problemi il fanalino di coda Casalpusterlengo. Gara fin da subito in discesa per i padroni di casa con qualche giocata degna di nota nel corso della gara e minutaggi ampi per tutti i presenti.

Settimana prossima si gioca a Varese nell'impianto storico di Masnago contro la Cimberio Varese. Partita fissata venerdi 3 dicembre alle 21.00







CAMPIONATO UNDER 13 OPEN (1998-99)
COMARK BERGAMO-CUSANO MILANINO 77-46


Campionato Under 13 Open - 7° giornata di andata
Comark Bergamo - Csc Cusano Milanino 77-46 (50-14)


Comark: Mosconi, Coita 1, Pirrone 2, Galimberti 11, Oliva 8, Bonalumi 16, Macario 9, Prada 5, Manzoni 6, Dessi 6, Cacace 5, Soldani 8. All. Brescianini
Cusano: Lancini, D'Amore 2, Cavaletti 6, Rusconi 2, Casanova, Marini, Speciale 6, Ayala 12, Berta 9, Benardelli 5, Costantino 2, Ventura 2, All. Destro

Parziale dei quarti: 30-5; 18-9; 13-12; 14-20

Note: Usciti per 5 falli Bonalumi (Comark); Tiri da tre Comark 2 (Dessi, Galimberti) Cusano 2 (Ayala, Benardelli) Tiri liberi Comark 7/17 Cusano 6/14

MVP: Oliva (Comark Bergamo)

Pronti via la Comark grazie a una buona intensità difensiva, al controllo dei rimbalzi e una buona copertura del campo sui 28 metri prende decisamente il largo e sospinta dai canestri di Soldani, Bonalumi e Manzoni arriva alla prima sirena sul 32 a 5.

Nel secondo periodo il trend della partita nonostante le numerose rotazioni non cambia e alla fine del primo tempo il punteggio è abbastanza chiaro: 50-14.

Nel secondo tempo il ritmo cala e il risultato ormai acquisito porta alla sirena finale senza più grandi emozioni o giocate degne di nota.

Appuntamento a sabato 4 dicembre ore 17.30 al Pala Facchetti di Treviglio per lo scontro con i pariclassifica di Bernareggio.

CAMPIONATO DI SERIE C REGIONALE
POMPIANO ORZINUOVI-BORGOBASKET 78-70


Campionato Serie C Regionale - 10° giornata di andata
BCC Pompiano Ozinuovi - Borgo Basket Bergamo 78-70 (44-34)


Orzinuovi: Scalvini 5, Tomasoni ne, Pellini 2, Brunelli ne, Velardo 19, Panada, Furlanis 15, Roversi 2, Paulig 21, Piscioli 14, All. Martinelli
Borgo: Fagiuoli 2, Orlandi 7, Franzoni 9, Cancelli 8, Tomasini 6, Comerio, Frigeni ne, Degli Agosti 20, Carnovali 18, Giacchetta, All. Martini

Arbitri: Di Franco di Binasco e Gimigliano di Pavia

Parziale dei quarti: 25-19; 19-15; 15-20; 19-16

Note: nessuno uscito per cinque falli ; Triple Orzinuovi 5 (Paulig 3, Furlanis 1, Scalvini 1) Borgo 9 (Carnovali 4, Tomasini 2, Orlandi, Degli Agosti, Franzoni).

MVP: Paulig (Orzinuovi)

Prossimo turno: sabato 4 dicembre alle ore 19.15 si gioca contro la Happy Sanse Cremona all'Italcementi di Bergamo





venerdì 26 novembre 2010

PROGRAMMA ALLENAMENTI COMARK BERGAMO
DA LUNEDI' 29 NOVEMBRE A DOMENICA 5 DICEMBRE


Pubblichiamo gli orari di partite e allenamenti per le squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da lunedì 29 novembre a domenica 5 dicembre 2010.


Per poter scaricare il programma completo cliccare: QUI

Per poter scricare il dettaglio Under 17, 15 e 14 cliccare: QUI

Programma trasporti: QUI

giovedì 25 novembre 2010

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-CASALPUSTERLENGO 82-63


Campionato Under 17 d'eccellenza - 8° giornata di andata
Comark Bergamo - UCC Casalpusterlengo 82-63 (48-36)


Comark: Giosuè 8 (2/5, 4/6 in 16'), Azzola 11 (2/4, 2/3, 1/2 in 15'), Farella 2 (1/1 in 12'), Zucchetti (in 7'), Motta 17 (8/12, 1/2 in 18'), Mazzucchelli 9 (3/5, 1/3 in 20'), Donadoni 9 (3/4, 1/2 in 18') Zappa 2 (1/3 in 14'), Franzosi 4 (2/11 in 27'), Gerosa 5 (2/6, 1/2 in 16'), Leone 5 (1/6, 1/3, 2/4 in 18'), Spatti 10 (5/10, 0/3 in 19'). All. Schiavi
UCC: Zanassi 2, Brakus 6, De Lillo, Ricciardi 12, Asti, Beltrami 4, Vencato 4, Sagresti 10, Venosta 8, Ferrari An. 15, Ferrari Al. 2, Maga. All. Carrea

Arbitri: Foti di Vittuone e Lonati di Parabiago

Parziale dei quarti: 25-20; 23-16; 13-15; 21-12

Statistiche Comark: tiri da due 29/61 (47%), tiri da tre 5/20 (25%), tiri liberi 9/17 (52%), Rimbalzi difensivi 24 (Spatti 5, Giosuè 5), offensivi 18 (Motta 6), palle perse 20 (Spatti 5), recuperate 13 (Azzola 4), falli commessi 14, falli subiti 12 (Giosuè 3, Motta 3, Leone 3), Assist 15 (Franzosi 3, Azzola 3), Stoppate date 9 (Motta 4).

MVP: Alex Motta (Comark Bergamo) 17 punti, 8/12 dal campo, 1/2 ai liberi, 10 rimbalzi, 4 stoppate in 18'

Prossimo turno: gara con Cimberio Varese anticipata rispetto a programma iniziale a mercoledì 1.12 alle ore 20.00 presso il Pala Facchetti di Treviglio

E' una Comark tonica e pimpante quella che arriva a quattro vittorie consecutive, battendo tra le mura amiche del Pala Facchetti la coriacea formazione di Casalpusterlengo. Partenza a fari spenti, come spesso capita ai Blu, con il quintetto "alto" a camminare troppo per il campo invece che provare a correre. Il totale generale è un 2 a 10 che crea le premesse per un cambio di linea (dentro 5 fuori 5) che risulta essere buona cosa visto il successivo 23 a 10 di parziale nei restanti cinque minuti del primo periodo. Motta, Donadoni e un concreto Giosuè ridanno grande ritmo alla gara, guadagnando in poco tempo inerzia e vantaggi (25-20 al 10').

Ad inizio secondo periodo, fatti ancora i cambi di routine tutti i Blu appaiono decisamente più motivati e intraprendenti. Spatti dalla media un paio di volte punisce la difesa "a battezzare" del buon Ferrari. Leone trova spunti interessanti sia nelle realizzazioni che nelle assistenze e Gerosa, nonostante non sia al meglio per qualche problemino fisico, contribuisce con il solito volume d'intensità molto alto nei contatti a rendere la vita dura agli ospiti.

Dopo la pausa lunga (48-36 al 20') il piccolo vantaggio accumulato per quelli della Comark crea solo rilassatezza e Casalpusterlengo ne approffitta giocando davvero bene per cinque minuti e recuperando inserzia e punteggio (51-47 al 25').
Sono cinque punti di un positivo Mazzucchelli e una bella azione corale contro la zona ospite (Franzosi per Motta nel pitturato) a far ritornare il sereno in casa Comark, con coach Carrea costretto a chiamare time-out.

Il meglio però per i Blu arriva nell'ultimo quarto. Bluorobica non smette di tenere altissimo il ritmo e anche grazie a minutaggi distribuiti su tutti gli effettivi guadagna il largo, appena gli ospiti calano un attimo. Azzola nonostante i problemi ad una caviglia dolorante, si fa notare per un paio di triple "alla Carnovali", mettendo davvero tanto fiena in cascina. Motta continua a imperversare nel pittuarato dell'UCC (primo MVP stagionale per Alex) mettendo a ferro e fuoco la difesa ospite.

Vince bene la Comark con Farella che realizza i suoi primi due punti di serata di tabella. Casalpusterlengo incassa la seconda sconfitta consecutiva (perso a Cantù settimana scorsa) ma dal match esce comunque a testa alta per giocate d'insieme e per larghi tratti atteggiamento super positivo.

CAMPIONATO SERIE C REGIONALE
BORGOBASKET BERGAMO-LUSSANA BERGAMO 99-91


Campionato Serie C Regionale - Recupero 6° giornata di andata
Borgo Basket Bergamo - Lussana Bergamo 99-91 d2ts (44-41) (75-75) (81-81)


Borgo: Fagiuoli 1, Orlandi 13, Franzoni 3, Medolago 19, Cancelli 2, Comerio, Tomasini 26, Degli Agosti 24, Carnovali 11, Giacchetta. All. Martini
Lussana: Caffi 26, Motta 5, Galbiati 13, Mora 8, Parsani 15, Aliaj, Castelletti 6, Padova 6, Caraglio 12, Sartori ne. All. Galli

Arbitri: Rastello di Bernareggio e Turco di Caravaggio.

Parziale dei quarti: 25-21; 19-20; 8-17; 23-17; 6-6; 18-10

Note: uscito per cinque falli Fagiuoli, Orlandi (Borgo); Caffi, Galbiati, Mora, Caraglio (Lussana) ; Tiri liberi Borgo 31/42 Lussana 19/22; Triple Borgo 6 (Carnovali 3, Orlandi, Medolago, Degli Agosti) Lussana 6 (Caffi 2, Mora 2, Motta, Parsani). Fallo antisportivo a Castelletti (Lussana) e Caffi (Lussana)

MVP: Matteo Orlandi (Borgo)

Prossimo turno: venerdì 26 novembre alle ore 21.00 si gioca contro la BCC Pompiano Orzinuovi al Palazzetto dello sport - Via Lonato s.n.c. ORZINUOVI (BS)

Statistiche Borgo

Il recupero della 5ª Giornata tra Borgo Basket e Lussana non ha deluso il folto pubblico accorso al derby nonostante si giocasse a metà settimana. Il Borgo è reduce da due sconfitte consecutive mentre il Lussana vanta due vittorie nelle ultime due giornate.

Galbiati per il Lussana apre le danze con un bel canestro nel pitturato seguito da un canestro di Parsani. Medolago va a segno per il Borgo seguito da Tomasini che con 7 punti consecutivi porta subito in vantaggio i padroni di casa. La stretta marcatura di Orlandi su Caffi mette in difficoltà il forte play del Lussana che con due falli in pochi minuti, di cui uno sfondamento proprio sul piccolo play del borgo, deve tornare a sedersi in panchina. Ci pensa Caraglio a tenere in partita i ragazzi Galli che lottando a rimbalzo riesce a trovare punti e falli. Tomasini coinvolge bene tutti i compagni sfornando assist che permettono a Degli Agosti, Carnovali e Orlandi di andare a segno con relativa facilità. Il Lussana rimane però a stretto contatto grazie a due triple consecutive di Mora che fissano il punteggio sul 25-21 per i padroni di casa.

Degli Agosti mostra il suo ottimo stato di forma prima segnando con un bel movimento in post basso e poi realizzando un bel canestro da tre punti in transizione. Gli avversari riescono a far circolare bene la palla non dando punti di riferimento in difesa ai ragazzi di Martini e distribuendo bene i punti. Un Tomasini sempre molto ispirato cerca di far scappare il Borgo ma Caraglio sul finire del quarto mette a segno 6 punti fondamentali che permettono ai ragazzi di Galli di rimanere a sole 3 lunghezze dagli avversari.

Il terzo quarto non sembra iniziare bene per i padroni di casa. Il ritorno in campo di un motivato Caffi e alcuni bei canestri di Motta permettono al Lussana di raggiungere e superare i ragazzi di Martini che non riescono più a trovare la via del canestro. I canestri di Degli Agosti e una tripla di Carnovali a fine quarto sono gli unici segnali di vita dati dal Borgo nel terzo quarto, così il Lussana con un parziale di 17 a 8 si porta in vantaggio di 6 punti.

La pausa non sembra giovare a Medolago e compagni, infatti, in neanche un minuto, Lussana va a segno senza grande difficoltà con Parsani e Caraglio e così Martini è costretto ad utilizzare il penultimo timeout per riordinare le idee. Rientrati in campo Carnovali segna la sua terza tripla della serata ma gli risponde ancora Parsani dalla distanza. I 10 punti di distacco sembrano difficili da colmare per i padroni di casa. Medolago e Orlandi provano a suonare la carica ma Caffi con un canestro da 3 punti tiene le distanze dagli avversari. Il Borgo però, quando ormai mancano poco meno di 5’ dalla fine, cambia atteggiamento difensivo. Aumenta la pressione , lotta su tutti i palloni e riesce a ritrovare il canestro con continuità grazie al solito Degli Agosti e ad un Tomasini tornato ai livelli dei primi due quarti. Caffi però è un osso duro per Orlandi che nonostante l’aiuto dei compagni riesce solo a limitarne il potenziale offensivo. Proprio un canestro da 3 punti del play del Lussana a 30” dalla fine sembra poter mandare i titoli di coda del derby portando gli ospiti sul 75 a 73 a meno di 30’’ dalla fine. Il Borgo affida a Degli Agosti le proprio speranze e fa la scelta giusta visto che l’esperto lungo pesca Medolago con uno splendido assist. Il capitano non sbaglia e si va ai supplementari.

Caffi sembra avere in corpo ancora le forze necessarie per trascinare il Lussana alla vittoria ma Degli Agosti risponde ad ogni canestro del play ospite. Tomasini inizia a sentire la stanchezza ma dopo un brutto 0/2 ai tiri liberi, riesce a segnarne almeno uno sul fallo successivo portando il Borgo sul +2 a meno di 1’ dalla fine. Parsani segna però un bel canestro per Lussana e Orlandi ha 10’’ secondi per poter chiudere la partita. Il piccolo play del Borgo sceglie di giocare pick & Roll con Degli Agosti e sul cambio difensivo va a sfidare Padova in penetrazione. L’atletico lungo del Lussana con una bella stoppata sull’arresto e tiro di Orlandi, riconquista la palla, portando tutti al secondo tempo supplementare.

L’inizio del secondo tempo supplementare vede Medolago come assoluto protagonista. Il capitano del Borgo segna e subisce fallo realizzando il libero successivo e, dopo l’1/2 ai liberi di Galbiati, mette a segno un fondamentale canestro da 3 punti. I ragazzi di Martini con 5 punti di vantaggio in meno di un minuto possono gestire il resto del supplementare. Si segna praticamente solo ai tiri liberi. Per Lussana Galbiati e Caffi mentre per il Borgo Orlandi, Tomasini e Degli agosti segnano mantenendo il vantaggio. L’ultimo fallo su Franzoni a tempo praticamente scaduto, permette al giovane di Adro di fissare il punteggio sul 99 a 91 per i padroni di casa del Borgo Basket.

Partita molto intensa e avvincente giocata da entrambe le squadre a ritmi alti e con spunti di gioco interessanti. Per i ragazzi di Martini, si tratta della seconda vittoria dopo due tempi supplementari nel giro di 3 giorni avendo vinto a Brescia lunedì nel campionato under 19 Eccellenza. Questo venerdì Medolago e compagni sono chiamati a giocare un’altra difficile partita ad Orzinuovi sperando che valga il detto, non c’è due senza tre…

Galleria fotografica su canecaccia.com

martedì 23 novembre 2010

CAMPIONATO UNDER 19 D'ECCELLENZA
FERRABOLI BRESCIA-COMARK BERGAMO 84-89 d2ts


Campionato Under 19 d'eccellenza - 3° giornata di Ritorno
Ferraboli NBB Brescia - Comark Bergamo 84-89 d2ts (38-26) (65-65) (72-72)


Brescia: De Guzman 5, Bertini F., Simoncini 2, Bertini L., Mason 9, Mascadri 33, Olivieri 10, Randaqui 11, Dalovic 10, Pilati 4, De Benedectis ne. All. Marinucci
Comark: Orlandi 5, Carnovali 16, Tomasini 25, Comerio 10, Cancelli 9, Giacchetta , Franzoni 8, Finazzi, Leone 13, Spatti 3. All. Martini

Arbitri: Quaglia di Milano e Chersicla di Erba

Parziale dei quarti: 18-13 20-13 11-16 16-23 7-7 12-17

Note: usciti per cinque falli Simoncini, Mason, Randaqui e Dalovic (Brescia) e Comerio (Comark)); Tiri liberi Brescia 15/27 Comark 31/47; Triple Brescia 9 ( Mascadri 4, Dalovic 2, Mason 2, DeGuzman 1) Comark 6 (Tomasini 1, Carnovali 3, Comerio 1).

MVP: Comerio Alessandro (Comark)

Prossimo turno: mercoledì 1.12 alle ore 21.00 si gioca in Via San Pietro contro l'Aurora Desio

Statistiche Comark

Sono stati necessari due tempi supplementari per sancire la vincitrice dell'avvincente match della 3° giornata di ritorno tra la Ferraboli Brescia e la Comark Bergamo.

Bergamo si presenta all’appuntamento priva di Fagiuoli ma con un bottino di 6 punti nelle ultime 3 giornate. Brescia invece è riuscita nell'impresa di sconfiggere Cantù, ai supplementari, riaprendo la corsa al quarto posto che garantirebbe il passaggio al turno successivo.

I ragazzi di Marinucci mettono in campo fin da subito una buona intensità, buona circolazione di palla e una solida difesa. Bergamo non riesce invece ad ingranare e dopo sette minuti di gioco coach Martini è costretto a chiamare il primo timeout della gara sul 12-3 per i padroni di casa. Sono Cancelli, Orlandi e Leone a dare i primi segni di risveglio anche se Dalovic prima e Mascadri nella seconda parte del quarto, permettono ai bresciani di chiudere il periodo in vantaggio di 5 lunghezze.

Nel secondo quarto la musica non sembra cambiare. I bergamaschi sbagliano molte rotazioni difensive permettendo agli avversari facili tiri dalla linea dei 3 punti. Mason e ancora Dalovic puniscono più volte dalla distanza i ragazzi di Martini e Olivieri li supporta nel pitturato con molta sostanza, molti rimbalzi soprattutto offensivi e un paio di canestri grazie a ottimi movimenti spalle a canestro. Si va quindi al riposo con Brescia in vantaggio di 12 punti e con l’inerzia della partita tutta dalla loro parte.

Bergamo si ripresenta in campo con un atteggiamento molto diverso: la difesa sale di tono, si lotta per conquistare ogni rimbalzo e in fase offensiva le scelte di tiro risultano essere più oculate ed efficaci. Carnovali scalda la mano (10 punti nel terzo quarto) e supportato da Tomasini mette in seria difficoltà i padroni di casa. Brescia fatica a trovare il canestro ma grazie a Mascadri riesce ad arginare il tentativo di rimonta di Bergamo che chiude il quarto ancora in vantaggio di 5 lunghezze.

Tomasini parte forte e con 5 punti consecutivi permette a Bergamo di arrivare a due punti dagli avversari. Mascadri continua però a imperversare in attacco permettendo ai ragazzi di Marinucci di tenere il vantaggio sugli ospiti. Martini prova la carta del “quintetto” piccolo: con una difesa asfissiante sulla palla che porta a diverse palle recuperate e un ritmo molto elevato si riesce a ricucire lo strappo. Comerio mette la tripla del pareggio a 3 minuti dalla fine della partita. La difesa di Leone su Mascadri inizia a portare i suoi frutti e si ha l’impressione che i bresciani non siano in grado di mantenere questo ritmo di gara. Brescia però non alza bandiera bianca e così si prosegue punto a punto. Quando manca poco meno di un minuto al termine una magia di Comerio, canestro più fallo e tiro libero segnato, porta Bergamo in vantaggio di 2 punti. Nel possesso successivo la difesa Blu riesce a non subire canestro ma nonostante un ottima circolazione di palla permetta di liberare Tomasini per un facile sottomano, il canestro si rifiuta di far entrare il pallone. Brescia dal canto suo non fallisce due possessi fondamentali di seguito e riesce a trovare il canestro del pareggio pescando Randaqui solo in area a pochi secondi dalla fine. La panchina ospite non riesce a chiamare timeout e la partita si chiude sul 65 pari.

Il quinto fallo di Comerio toglie dal campo uno degli artefici della rimonta Blu ma al suo posto entra Carnovali che prende subito in mano la partita con 5 punti di seguito. Gli rispondono Randaqui e Mascadri e che non fanno scappare Bergamo. Tomasini prima e Cancelli poi, falliscono due canestri praticamente da soli e i due punti di De Guzman portano Brescia avanti di 1 punto 72 a 71 a 26 secondi dalla fine. TimeOut per Bergamo che decide di giocarsi il canestro della vittoria allo scadere. Lo schema disegnato da Martini porta Tomasini a tirare quasi da solo nel pitturato, la palla però non entra ma l’arbitro vede un netto fallo su Cancelli che si apprestava a riprendere il rimbalzo. Cancelli segna il primo libero del pareggio ma sbaglia il secondo. Sul rimbalzo Carnovali fallisce il tap-in vincente.

Il secondo tempo supplementare vede Brescia in chiara difficoltà. Le energie sembrano finire e le idee sono offuscate. Tomasini con una tripla e diversi liberi mette in difficoltà la difesa avversaria ben supportato da Leone. I ragazzi di Marinucci si affidano ai canestri da 3 punti di Mascadri che però non bastano a tenere Brescia in partita. Bergamo si porta in vantaggio di 5 lunghezze a metà del mini quarto e conclude con freddezza segnando i liberi necessari alla vittoria.

Punti fondamentali per Bergamo che continua la sua marcia per la qualificazione alla seconda fase. Per Brescia qualche rimpianto per non essere riuscita ad amministrare il bel vantaggio dei primi due quarti.

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 22 NOVEMBRE 2010


UNDER 19 ECCELLENZA Secondo stop esterno consecutivo per Cantù, si riapre la corsa al vertice
Prove generali di "big match" riuscite al meglio per il Campus di Marco Malavasi. In vista dello scontro al vertice di domani la Elmec (Ruli 11, Preatoni 4, Natola 2, Castelletta 13, Somaschini 6, Belotti 7, Balanzoni 11, Nalesso 2, Corazzon 6, Bisognin 6, Sabbadini 12) intasca punti pesanti in chiave-Interzona sul campo di Desio (Gatto 27, Sala 8, Cipriano 2, Cardani 13, Cipolla, Villa, Corbetta 3, Raffaele, Martin, Colombo 16, Saggiante 2, Casati): nonostante le rotazioni limitate dalle assenze di Leoni e Tourè (ma il play del 1992 ci sarà contro Milano) la squadra di Malavasi gioca una partita "gagliarda" sul piano dell'energie col pacchetto-lunghi che protegge bene l'area (sugli scudi Castelletta con 6/11 al tiro e 9 rimbalzi) e spinge sull'acceleratore con la zona (37-48 al 24', 53-64 al 33') nonostante le fiondate di un tonico Gatto. Ora i varesini si preparano a lanciare la sfida all'AJ, ospite in via Pirandello (domani ore 21) in una gara che potrebbe valere doppio nella corsa al primato regionale. Milano ha ripreso la marcia "domando" alla distanza Pavia (Reali 2, Scomparin 16, Yerandi 13, Ferri 14, Cobelli 2, Cacace 9, Saini 11, Re 4, Bonomi 1, Resca 8, Messina) in una gara che i ragazzi di Gandini hanno interpretato al meglio nella ripresa dopo l'avvio sofferto (11-18 al 10' e 32-33 al 20') contro la zona ospite. Poi qualche incursione di Scomparin e Ferri (6/14 dal campo) e l'energia di Saini (10 rimbalzi) hanno permesso all'Olimpia di rompere gli argini (58-45 al 30') dilagando alla distanza. Nulla da fare invece per Varese (Parrinello, Palazzi 2, Bonin, Armocida 4, Marchetti, Bertoglio 6, Presentazi 8, Mian 28, Puricelli 2, Marku 2, Lenotti 22, Zattra 5) che cede il passo alla lanciatissima Comark (Orlandi 6, Carnovali 29, Tomasini 20, Comerio 3, Cancelli 12, Giacchetta 4, Franzoni 5, Finazzi ne, Leone 1, Spatti 5) e vede ridursi al minimo le chances di riaprire il discorso-qualificazione dopo l'impresa casalinga contro Milano. I ragazzi di Meneghin partono fortissimo (4-13 al 4') ma non trovano continuità difensiva subendo la fisicità di Cancelli e il martellamento del solito duo Carnovali-Tomasini. Il 47-31 del 20' è decisivo per il team di Martini, e la reazione ospite dopo il meno 22 del 23' (67-54 al 30' e meno 11 nel quarto periodo) non è sufficiente a riaprire il gap. Stasera i biancorossi ospiteranno Desio (ore 21 a Masnago) cercando di tener vivo il discorso in attesa di certezze sui passaggi-Interzona (oggi a Roma riunione decisiva del Settore Giovanile); Bergamo andrà invece a Brescia per riscattare il brutto stop dell'andata, anche se poi sul parquet di Mazzano ci ha "lasciato le penne" anche Cantù (Abass 10, Brogli 2, Petrosino, Moscatelli, Lanzi 4, Baggi ne, Bianchi 19, Maspero 13, Cesana, Corno 19, Dukulis 30) sconfitta dopo due supplementari dalla "pioggia di triple" di una NBB De Guzman 16, Simoncini 10, Bestini F., Viscido ne, Bertini L. 4, Mason 1, Mascadri 31, Olivieri 12, Ramdaoui, De Benedictis ne, Dalovic 19, Pilati 6) davvero "mortifera" dall'arco. Dopo due sconfitte esterne consecutive la Sipam ha l'occasione di riprendersi mercoledì in casa contro Pavia.


UNDER 17 ECCELLENZA Milano in scioltezza su Gazzada, Varese si arrende a Pavia
Altra settimana "avara" di soddisfazioni per le tre varesine dell’Eccellenza Under 17. Stop pesante "in fotocopia" per l’ABC di Giovanni Todisco, che si arrende di fronte ad una Rimadesio decisa a riscattare lo stop in volata di Cantù. Senza Pastori oltre ai "lungodegenti" Grieco, Dejace e Piccoli la formazione varesina incassa un altro stop pesante nelle proporzioni subendo l’energia dei lunghi atipici brianzoli. I ragazzi di Todisco (Gardini 2, Pietroboni 4, Bernasconi 5, Gualco, Cassinelli, Brega 2, Bardelli, Crippa 6, Faggiana, Crespi 2, Macchi 6, Bessi 12) giocano due partite in una: nel primo tempo Desio (Tornari 4, Cogliati, Romei 2, Verrucchi 5, Passero 7, Villa 10, Verlato 4, Ferrara 6, Di Prenda 2, Malberti 15, Bruno 20, Gatto 6) domina in lungo ed in largo imponendo fisicità e buona organizzazione con errori in serie al tiro ed in fase di impostazione (13/58 dal campo e ben 29 perse). Dopo il pessimo 8-41 del 20’ la Robur trova almeno una reazione d’orgoglio e prova a riempire il serbatoio "morale" in vista del derby di mercoledì sera al PalaWhirlpool (ore 21), mentre l’Aurora attende Iseo (sabato ore 17) in una gara alla portata dei ragazzi di Villa. "Disco rosso" anche per la 3ndworld che cede alla distanza sul campo della capolista Pavia: i ragazzi di Bianchi (Sutto, Lepri 12, Bianchi 6, Mainetti 4, Battistini, Frattin, Ambrosini, Corna 4, Puricelli 14, Zattra 4, Giannini 2) pagano le modeste medie perimetrali contro l’arrocco dei padroni di casa, non sfruttando la superiorità dei lunghi in una gara disputata su ritmi stabilmente "cadenzati" (14-10 al 10’, 33-25 al 20’ e 47-41 al 30’). Nettissimo invece lo stop di Gazzada (Bosello 3, Moalli 3, Antoniacomi 5, Lesica 3, Macchi 5, Patitucci 2, Olivetto, Cerrone 13, Sallemi 1) sul campo dell’Armani Junior (Seratoni 17, Bartoli 12, Gorla 17, Merlati 4, Longoni 2, De Bettin 2, Bartoli 14, Piva 5, Riva 4, Mantelli 2, Grassi 4, Leontini 2, Cremona 2): eloquente il 35-7 del 20’ in favore dei ragazzi di Gandini che "spremono" qualità da Gorla (7/11 da 2, 3/6 dalla lunetta) e Seratoni (6/13 dal campo), per il 7 Laghi pesano le condizioni sempre più precarie dell’organico (out anche Frasson oltre a Galasso e Cattaneo, anche se quest’ultimo dovrebbe rientrare a breve) e il prossimo impegno casalingo contro l’altra capolista Cantù (domani ore 20,45) sarà un’altra partita a pronostico avverso per i ragazzi di Paganini. Tutto facile infine per la Comark (Giosuè 8, Azzola 12, Farella 13, Zucchetti 7, Motta 12, Mazzucchelli 4, Donadoni 18, Zappa 5, Franzosi 9, Gerosa 7, Spatti 6) contro il Lussana (Sasso 6, Pagnoncelli 3, Sartori 16, Casati, Bonetti 2, Lorenzi 6, Suardi, Dubbini, Marcolegio, Verzeroli 9, Alberghina 10, Locatelli 4)


UNDER 15 ECCELLENZA Sorridono Robur, ABA e VisMi3
Ribadisce la sua leadership assoluta a livello Under 15 Open l’Armani Junior, che inanella l’ennesima vittoria consecutiva nel predominio regionale del suo gruppo 1996 nel primo big-match stagionale sul campo di Bergamo. I ragazzi di Schiavi (Ferri 20, Silva 2, Ubiali, Savoldelli 20, Lussana 6, Franzosi 4, Fumagalli, Santinelli 7, Rabaglio, Natali, Flaccadori 5, Norbis 2) tengono botta per un tempo (23-22 al 10’), poi le folate di uno scatenato Picarelli (27 di cui 16 all’intervallo) firmano il raid della formazione di Bizzozero (Fumagalli, Fiore 4, Navarini 12, Picarelli 27, Restelli 3, Merga, Natoli 14, Vercesi 8, Bristot 5, Pasturi 3, Loizate, Hamadi 4) che mercoledì si rimetterà alla prova sul campo di Cantù (ore 21,15 al Pianella). Secondo sigillo consecutivo per l'ABC che regola con autorità Le Bocce Erba: i ragazzi di Besio (Bianchi 4, Dongiovanni 4, Innocenti 10, Ermolli, Stella 2, Cattalani 16, Pagny, Assui 12, Rizzello 5, Mullejeans, Galante 30, Corsaro 16) partono a razzo (28-15 al 10') e poi respingono gli assalti ospiti (50-46 al 30') con le folate di Galante (14/18 da 2) e l'energia di Cattalani (7/10 da 2) allungando con decisione dopo il 67-58 del 30' grazie alla pressione allungata dei padroni di casa. Sabato prossimo i gialloblù proveranno a fare tris sul campo dell'ABA, in cerca del primo successo casalingo stagionale dopo la "corroborante" vittoria esterna sul campo dell'Assigeco. I ragazzi di Castoldi (Marino 19, Roatta, Torno 4, Colombo 2, Vignati 12, Guidi 4, Frattini 3, Montagner 8, Ponzelletti 4, Vigorelli, Mariano 17, Magni 3) impongono subito ritmo ed intensità (10-23 al 10') e rialzano il volume in campo aperto dopo qualche passaggio a vuoto del secondo quarto (46-60 al 30' dopo il 34-40 del 20'). Torna il sorriso anche in casa VisMi3 grazie al colpo esterno in volata sul campo di Sarezzo (Rescia, Casciano 10, Magri 4, Pezzo 23, Saino 8, Ficarra, Camporini, Pasculli, Di Mauro 7, Covella, Pinto 5, Maneffa 6). I ragazzi di Pugliese e Maiocchi tornano al successo ribaltando nella ripresa un passaggio a vuoto nel secondo quarto (24-33 al 20' con un solo canestro dal campo ospite). Gli ospiti sorpassano nella terza frazione (51-52 al 30') e trovano il guizzo vincente con Pezzo (61-63 al 39') difendendo forte sugli ultimi assalti bresciani. Nel prossimo turno i milanesi saranno di scena sul parquet di Masnago, ospiti di una FF Costruzioni che stasera viaggerà in direzione Cremona nel posticipo del settimo turno (ore 21 alla palestra Spettacolo). Nulla da fare per l’Ayers Rock sul campo della capolista Desio: i ragazzi di Chiapparo (Virardi 2, Clerici 8, Galli 6, Molani 15, Gatto 8, Lorenzon 2, Kayali 4, Mohamed 2, Chiapparo 2, Picasso, Villano) partono forte (11-15 all’8’) ma cedono poi alla distanza di fronte all’Aurora (Massa 2, Biffi 3, Colombo 8, Raiteri 6, Manzoni 15, Annacondia 2, Pellizzoni 17, Brambilla 13, Cavallini 2, Spaggiari, Martin 8, Arrigoni 2) che alza il volume in difesa e piazza il decisivo parziale di 22-6 nel terzo quarto. Sabato prossimo impegno più abbordabile per Gallarate sul campo di Erba (ore 17,30).


UNDER 14 OPEN Striscia aperta per la Elmec
(Ale.Mar.) - Settimo turno in Under 14 Open. Nello scontro al vertice, Armani Junior (Ciancio 12, Folcioni 9, Di Meco 8, Rossi e Asiedu 7, Villa 6) fermata anche dalle assenze di Loizate e Delos Reyes contro la Comark (Savoldelli 29, Fumagalli 12, Bassi 6, Norbis 5): dopo il 33-29 dell'intervallo, decisivo il break firmato dalla coppia Savoldelli-Fumagalli (44-51 al 30') che ribalta punteggio ed inerzia.
Prosegue il filotto della Elmec Varese (Ferretti 24, Margarini 10, Settimo 8, Moalli 7, Badalotti e Papadopoulos 6, Tonani 4, Pol e Vanoni 3, Megna e Fornasa 2), che supera con un 1° tempo di grande intensità Boffalora (26-8 al 10', 51-22 al 20'); si ferma la Verve Varese (Maruca 13, De Vita 11, Sandrinelli 10, Rossi 6, Restelli, Mentasti e Cassani 4, Zanzi 3) contro la capolista Desio (Caglio 16, Parma 11+12r, Scroccaro 8+9r), che parte forte con un10-0 nel 1° quarto e cambia passo ad inizio ripresa con Caglio, dopo una buona reazione della formazione di Sterzi (16-13 al 10', 52-37 al 30'). Rompe il ghiaccio Cernusco (Sanacuore 14) contro la Blu Celeste: i Bufali mantengono sempre un margine di sicurezza, arrivando fino a +10 a -1'15''; sconfitta in volata per Lissone (Donadoni 13, Monti 11, Belotti 9) che assapora la vittoria giocando per 3 quarti alla pari, o anche meglio di Cantù, che dopo il 41-44 del 30' esce nei minuti finali coi canestri.
Infine, Meta2000 conferma l'imbattibilità con una schiacciante vittoria contro Bernareggio. Posticipi del 5° turno: l'ABA (Nuclich 28, Ponzelletti 25, Portoni 18), conducendo sempre fin dal 20-12 di fine 1° quarto, supera Cernusco (Battaioni 22), che resiste fino al 35'; tutto facile per Desio (Caglio 22, Scroccaro e Parma 12) sul campo della Pall.Milano.


Così la Settimana Azzurra
Definito nei dettagli il programma completo della "Settimana Azzurra" che dal 5 al 10 dicembre prevede la presenza in Lombardia del responsabile PQN Gaetano Gebbia. Una "Full Immersion" di iniziative tra raduni delle selezioni regionali, riunioni PAO ed appuntamenti di vario genere "messi in cantiere" dal CRL per rendere più "capillare" possibile la visita nella nostra regione del tecnico del Settore Squadre Nazionali Maschili. La prima tappa sul percorso di Gebbia sarà l'allenamento della selezione 1997 previsto per lunedì 6 dicembre a Treviglio: sarà l'occasione per visionare i prospetti migliori dell'annata Under 14 in vista della scelta dei 10 giocatori lombardi da inserire nell'attività del PQT da gennaio 2011 (dopo il raduno il tecnico Fip assisterà a Comark-AJ a livello Under 19).
Martedì 7 Gebbia sarà a Varese per il raduno dell'Alto Reclutamento (iniziativa riservata ai giocatori "fisicamente interessanti" nati dal 1993 al 1995) che si terrà dalle 18 alle 20 al Campus, poi assisterà alla sfida Under 19 tra Elmec e Cantù. Mercoledì 8 è previsto il clou con il quadrangolare per selezioni 1996 a Treviglio (due rappresentative lombarde - una di Milano-Pavia-Varese-Sondrio-Lodi e l'altra di Como-Lecco-Cremona-Brescia-Mantova più Veneto e Piemonte) che anticiperà i temi del Trofeo delle Regioni 2011; nel pomeriggio riunione Pao tenuta da Gebbia e dal responsabile CRL della preparazione atletica Andrea Molina.
Nel pomeriggio di giovedì 9 il tecnico federale incontrerà i responsabili dei settori giovanili delle società iscritte ai campionati d'Eccellenza; dopo una riunione PAO a Legnano con il gruppo Under dell'ABA in serata invece è prevista una "Serata Azzurrina" invitando tutti i convocati lombardi delle annate dal 1990 al 1995 più qualche ex azzurro di spicco per parlare di valori etici dello sport. A concludere la visita sarà il seminario per dirigenti sportivi legati all'attività giovanle previsto per venerdì 10 a Cremona: dopo la terza riunione PAO ("passaggio dal basket giovanile al basket senior") il tecnico federale salirà in cattedra insieme ad altri relatori qualificatissimi (il presidente nazionale Dino Meneghin, il presidente regionale Enrico Ragnolini e il responsabile di settore Eugenio Crotti) per parlare di temi "alti".
«In sei giorni il coach azzurro vedrà all'opera tutte le selezioni regionali, dalla più piccola alla più grande, più i ragazzi dell'Alto reclutamento ed i migliori 92 e 93 delle gare di eccellenza Under 19 - spiega il RTT lombardo Andrea Schiavi - In più coinvolgeremo gli allenatori con tre riunioni Pao a Treviglio, Legnano e Cremona, i genitori della selezione 96 facendo un passo successivo a quello già compiuto con i 97, oltre al seminario per dirigenti di Cremona invitando tutti i vertici Fip e alla serata "azzurrina" in cui cercheremo di coinvolgere personaggi che hanno scritto pagine importanti con la Nazionale per ribadire la valenza assoltua della maglia azzurra. Un programma ricchissimo che vuole proporre una "finestra" di eccellenza su tutte le attività svolte dai settori giovanili lombardi, mettendo a contatto diretto le società che operano sul territorio ed il Settore Squadre Nazionali. Tra tutte le iniziative la novità assoluta è il raduno dell’alto reclutamento: a livello europeo i nostri giocatori sono piccoli, l’idea è quella di cercare di recuperare risorse fisiche non sfruttate nelle selezioni iniziali. L’esempio è quello di Zattra, giocatore mai reclutato con le annate "basse" che ha sfiorato gli Europei Under 16 dopo una crescita fisica importante».

lunedì 22 novembre 2010

ALESSANDRO SPATTI CONVOCATO IN AZZURRO
TORNEO INTERNAZIONALE IN SPAGNA 2-8 DICEMBRE


Riceviamo e pubblichiamo

II Settore Squadre Nazionali Maschili, in occasione del raduno della Nazionale Under 16 Maschile, in programma a Grottaferrata dal 2 al 4 dicembre 2010 e del successivo Torneo Internazionale in programma a Iscar (Spagna), dal 5 all’8 dicembre 2010, convoca i seguenti giocatori:

1. AKELE NICOLA 1995 195 G BEARS MESTRE (VE)
2. BALDASSO LORENZO 1995 189 PM ZEROUNO SPA MONCALIERI
3. BASILE GIUSEPPE NICOLÒ 1995 186 PM FORTITUDO BOLOGNA
4. BENVENUTI LORENZO 1995 202 A/PV NEC LIVORNO
5. DI PRAMPERO FEDERICO 1995 186 PM BENETTON TREVISO
6. MAZZANTINI SAVERIO 1995 186 G NEC LIVORNO
7. MERLATI ANDREA 1995 197 A ARMANI JEANS MILANO
8. NEBBIA COLOMBA EMANUELE 1995 197 A CANADIAN SOLAR BOLOGNA
9. NOBILE VITTORIO 1995 188 G BLUENERGY GROUP CODROIPO
10. RAPPO GIACOMO 1995 197 G BASKET PETRARCA PADOVA
11. SPATTI ALESSANDRO 1995 199 A COMARK BERGAMO
12. ZILLI GIACOMO 1995 200 A/PV CESTISTICA BASKET UDINESE

CAPO AREA P.O. E ALTO LIVELLO: CLAUDIO SILVESTRI
CAPO DELEGAZIONE: ROBERTO PREMIER
COORDINATORE TECNICO: GAETANO GEBBIA
ALLENATORE: ANTONIO BOCCHINO
ASSISTENTE: STEFANO COMAZZI
PREPARATORE FISICO: MANUEL TORBOL
MEDICO: GIAMPIERO SORACE
MASSOFISIOTERAPISTA: DAVIDE PACOR
FUNZIONARIO FIP: PIETRO PIETRAZZINI

Programma del raduno:

CAMPIONATO UNDER 13 OPEN (1998-99)
PALLACANESTRO INZAGO-COMARK BERGAMO 49-67


Campionato Under 13 Open - 7° giornata di andata
Pallacanestro Inzago - Comark Bergamo 49-67


Inzago: Buzzini, Dalmiglio 6, Reale, Bindellini 18, Pessi, Brusamolino 4, Sala 4, Barazzetti, Martini, Mariani 7, Carcano 8, Brambilla 2. All. Jovanovic
Comark: Bergamini 5, Mosconi, Bassani 12, Pirrone 3, Erba 2, Bonalumi 7, Macario 7, Lecchi, Manzoi 2, Dessi 8, Cacace 11, Soldani 10 All. Brescianini

Note: Usciti per cinque falli nessuno; Tiri da tre Comark 2 (Cacace 1, Bergamini 1) Inzago 0, Tiri Liberi: Comark 11/18 Inzago 1/6

MVP: Bassani (Comark) Bindellini (Inzago)

Prossimo turno: sabato 27.11 ore 17.30 si gioca al Palablu contro Cusano M.no

Partita intensa ma piena di errori e palle perse per i ragazzi della Comark. Alla fine 25 su 70 da 2 e 2 su 12 da 3 con 36 palle perse.
Parte subito in salita l'incontro e alla prima sirena siamo 13/9 per i locali. L'ingresso di Cacace e Bassai da un po' di forza a rimbalzo e in attacco con la Comark che aggancia e supera inzago andando al riposo sul +5 (23-28).

Alla ripresa del gioco ancora Bassani e Macario tengono gli ospiti in vantaggio e al 30° siamo 37 a 46. Nell'ultimo quarto gli ospiti grazie ad un dominio importante a rimbalzo (e anche con una buona difesa) riescono a portare a casa la vittoria senza grossi patemi.

Appuntamento per sabato 27.11 al Palafacchetti dove alle 17.30 farà visita della Comark il Cusano Milanino. Domenica 28.11 al Palanorda dove si svolgerà il derby in famiglia Under 14 Provinciale tra Bluorobica Bergamo e Bluorobica Treviglio.

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-OSIO SOTTO 80-64


Campionato Under 14 provinciale - 2° giornata di andata
Comark Beragamo - Basket Osio Sotto 80-64 (37-29)


Comark: Rumi G. 2, Bergamini 5, Odelli 1, Bronzini 4, Rumi A. 2,Oliva 6, Gritti, Cacace 6, Macario 16, Manzoni 8, Dessi 15, Soldani 15. All. Maltecca
Osio: Ravanelli 6, Manenti, Milani, Vitali 2, Abeca 3, Mangili 12, Colamartino, Aboa 24, Armanni 17, Bologna. All. Pinotti

Arbitro: Ferrari di Bergamo.

Parziale dei quarti: 22-13; 15-16; 21-16; 12-19

Note: Uscito per cinque falli Manenti (Osio); Triple Comark 2 (Manzoni), Falli commessi Bergamo 19, Osio 28

Prossimo turno: domenica 28 al Palazzetto di Bergamo si gioca il derby tra i due gruppi 98 della Bluorobica.

sabato 20 novembre 2010

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1997)
ARMANI MILANO-COMARK BERGAMO 58-68


Campionato Under 14 Open - 7° giornata di andata
Armani Junior Milano - Comark Bergamo 58-68 (33-29)


Armani: Zanello 2, Tiengo, Villa 6, Rossi 7, Oppizzi 2, Garini 2, Asiedu 7, Malgrati 3, Ciangio 12, Di Meco 8, Mori, Folgioni 9. All. Monguzzi
Comark: Ubiali 8, Savoldelli 29, Piziali, Biccafurni, Viola 2, Veronesi 4, Fumagalli 12, Bassi 6, Nani 4, Rabaglio, Norbis 5. All. Braga

Arbitro: Giovannetti di Milano

Parziale dei quarti: 9-12; 24-17; 11-22; 14-16

Statistiche Comark: Tiri da due 24/69 (38%), tiri da tre 0/10, tiri liberi 20/32 (62%), Rimbalzi difensivi 34 (Bassi 9), offensivi 9 (Norbis 4), Assist 6, Palle perse 18 (Savoldelli 6), recuperate 15 (Savoldelli 4), Stoppate 7 (Fumagalli 3), falli fatti 29, falli subiti 23.

MVP: Daniele Fumagalli (Comark Bergamo) 6/7 da due, 0/1 da tre, 6 rimbalzi, 4 recuperi, 3 stoppate date in 25'

Prossimo turno: domenica 28.11 alle ore 15.00 si gioca a Cremona contro la Vanoli

E' la vera classica vittoria di squadra quella interpretata alla perfezione, davanti ad un folto pubblico, nella palestra secondaria del Palalido di Milano, dal gruppo Under 14 Open di Bergamo. Una vittoria voluta, cercata e alla fine anche meritata per i Blu, visto e considerato la maggiore quantità di "cose belle" prodotte da Savoldelli e compagni durante tutto l'arco dei 40 minuti di gioco.

Non capita tutti i giorni di battere i Campioni Regionali in carica, per di più a domicilio, dimostrando con i fatti che il percorso di crescita di un gruppo da "primi della classe" iniziato mesi fa sta dando i frutti sperati, sia in termini di risultati agonistici, sia nel miglioramento individuale dei singoli.

In avvio la partita è contratta. Si fatica a trovare giocate degne di nota. L'intensità e una carica agonisitca da sfida al vertice mette pressione un po' a tutti. Bassi rompe gli indugi con una prodezza da sotto e Malgrati da oltre l'arco inizia le segnature anche per le scarpette rosse. Fumagalli due volte punisce dal pitturato la difesa di casa, ma è Norbis a rimbalzo che firma il 9 a 12 ospite al primo gong.

Nel secondo periodo le mani si scaldano e le prodezze individuali diventano continui raggi di sole. Il play tascabile Villa (Armani) lascia "seduto" un paio di volte il collega Nani (sponda Comark) negli uno contro uno in campo aperto, dando inerza vera al tifo Armani proveniente dalla panchina. E' lo stesso Matteo Nani che punzecchiato a dovere nell'orgoglio, trova iniziative importanti per i Blu dando comunque l'impressione di poter controllare lo svantaggio. Savoldelli, dopo un avvio a fari spenti, inizia a macinare come al solito giocate di buona qualità e la partita oltre che essere equilibrata diventa anche bella (33-29).

E' solo dopo l'intervallo che la Comark inserisce le marce alte e con l'ausilio del quintetto operario, traduce in fatti gli intenti pensati prima del match. Fumagalli ruba palla e s'invola in campo aperto. Ubiali finalmente prende fiducia e dimostra di avere tecnica e faccia tosta in campo. Da solo piazza un 6 a 0 mortifero per i padroni di casa che subiscono il colpo e vanno alle corde. Savoldelli pur non essendo preciso nelle percentuali (7/30 da campo, 12/16 ai liberi, 8 rimbalzi, 12 falli subiti, 3 assist) declina alla perfezione il ruolo del play, pennellando i tre assist di giornata uno in fila all'altro nel momento clou. Il parziale del tempo è tosto da digerire per l'Armani (11 a 22) che porta gli ospiti dal meno 4 dell'intervallo ad un propizio più 8 al trentesimo con tutta l'inerzia a favore.

Il sistema offensivo dell'Armani non riesce più a trovare la giusta efficacia e Bluorobica controlla "con esperienza" anche nell'ultimo quarto. Il vantaggio arriva anche a 14 punti con due prodezze di Francesco Veronesi dentro nell'area avversaria. Savoldelli continua con le prolifiche gite in lunetta per i falli subiti e Milano solo nell'ultimo minuto riesce a ridurre lo svantaggio chiudendo in modo onorevole a meno dieci.

Bergamo sbanca il Palalido e la notizia è già di per se importante. Il primato in classifica (per quello che conta) è la migliore dimostrazione di attitudini, voglia e determinazione. Milano si arrende con l'onore delle armi e da domani le occasioni non le mancheranno per poter crescere e migliorare ancora.