domenica 31 ottobre 2010

TORNEO INTERPROVINCIALE CRL ANNATA 1997
A BERNAREGGIO ANCHE MOLTA BLUOROBICA


La Selezione interprovinciale di Bergamo/Lodi/Lecco nella giornata di domenica 31 ottobre ha disputato due incontri nell'impianto di Bernareggio nell'ambito del Torneo Interprovinciale organizzato dal Comitato Regionale Lombardo.

Ottima la prima partita giocata contro la Selezione di Varese e Como con i nostri Savoldelli, Norbis, Bassi, Fumagalli e Ubiali a portare in alto anche il nome di Bluorobica. Per la cronaca vittoria per la formazione allenata da coach Fabrizio Longano per 86-91.

Buona anche la seconda uscita per la formazione orobica contro la Selezione di Brescia/Cremona/Mantova. Vittoria dopo una partita comunque combattuta per 82-69.

Ecco i tabellini delle prime due partite:

Varese/Como/Sondrio VS. Bergamo/Lodi/Lecco 86-91 (41-40)
VA/CO: Testa 34, Sandrinelli 12, Moalli 4, Ferretti 17, Tonani, Papadoupulos 2, Pol, Raimondi, Cesana, Barapapè 6, Accursio 11, Nwohuocha. All. Cattalani.
BG/LO/LC: Rigamonti, Ubiali 10, Ripamonti 2, Savoldelli 32, Gallinari 4, Ciani 7, Sela, Norbis 13, Ivanyuk, Fumagalli 9, Bassi 14. All. Longano

Bergamo/Lodi/Lecco VS. Brescia/Cremona/Mantova 82-69 (45-37)
BG/LO/LC:
Rigamonti 4, Ubiali 4, Ripamonti, Savoldelli 20, Gallinari 2, Ciani 11, Sela, Norbis 23, Ivanyuk, Fumagalli 15, Bassi 3. All. Longano
BS/CR/MN: Borghetti 4, Masenelli 4, Salesi 5, Bertoni 5, Stanga 7, Bolis 2, Pisacane 10, Fiorentini 13, Ariazzi 15, Turelli, Maiorino 2, Scalvini 2 . All. Saputo

sabato 30 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1997)
PALL. BERNAREGGIO-COMARK BERGAMO 47-78


Campionato Under 14 Open - 3° giornata di andata
Pall. Bernareggio - Comark Bergamo 47-78 (24-42)


Bernareggio: Perano, Dallagrossa 5, Stucchi, Busnelli 4, Magni, Garzano 1, Carzaniga 28, Prolera 4, Taccio, Popovic 5, Sormai, Tarantini. All. Simone
Comark: Viola, Savoldelli 9, Pizziali 5, Nani 7, Ubiali 1, Veronesi 2, Fumagalli 14, Bassi 20, Boccafurni 2, Rabaglio 8, Norbis 8. All. Braga

Arbitro: Otto di Villasanta

Parziale dei quarti: 11-27; 13-15; 14-16; 9-21

Note: nessuno uscito per cinque falli; Tiri liberi Bernareggio 4/10 Comark 2/11, Triple Bernareggio 3, Comark 3 (Savoldelli 2, Piziali 1), Falli commessi Bernareggio 6 Comark 11.
Statistiche Comark: tiri da due 34/61 55%, tiri da tre 3/8 (37%), tiri liberi 2/11 (18%), Rimbalzi difensivi 30 (Norbis 7) offensivi 17 (Norbis 6) Palle perse 21 (Nani 5) recuperate 15 (Fumagalli 5) Stoppate date 8, Assist 10 (Savoldelli 4).

MVP: Daniele Fumagalli (Comark Bergamo) 7/7 da due 10 rimbalzi, 5 recuperi, 4 stoppate date, 4 falli subiti in 25 minuti di gioco.

Prossimo turno: domenica 7.11 alle ore 11.15 presso il Palazzetto di Bergamo, si gioca contro Accademia Altomilanese.

Bluorobica batte Bernareggio a domicilio dimostrando sul campo qualità e attitudine "da grande". I Blu partono subito a marce alte e la maggiore fisicità della campagine orobica regala tanti possessi in più nella lotta sotto i tabelloni. Daniele Fumagalli (Mvp dell'incontro) si fa notare da subito per voglia e determinazione e nonostante qualche sbavatura da sotto per Norbis & c. i ragazzi di coach Braga riescono ad andare al comando con autorità (11-27).

Bernareggio lotta, dando il massimo, collezionando anche discrete giocate offensive, ma la Comark, alla terza vittoria stagionale su altrettanti incontri, mantiene alta l'intensità offensiva anche con i nuovi entrati Rabaglio e Nani. Alla pausa lunga le distanze sono notevoli (24-42) ma la partita rimane comunque piacevole.

E' dopo la pausa lunga, nel terzo periodo, che i Reds provano a dare il meglio di se stessi e per alcuni minuti, grazie anche alla ritrovata "verve" realizzattiva del talentuoso play Carzaniga, tornano sotto nel punteggio, arrivando anche a meno nove.
Norbis nel pitturato e una tripla di Piziali ben imbeccato dai compagni sulla terza sirena regalano ancora il più venti agli ospiti (38-58) che nell'ultimo periodo possono amministrare con disinvoltura il punteggio guadagnando ancora qualche piccolo punticino di vantaggio (9-21).

Applausi finali, ma per molti dei presenti, Bernareggio sarà tappa di giornata sia domenica che lunedì nello svolgimento del Torneo Interprovinciale organizzato dal Comitato Regionale Lombardo. Buon divertimento.

INTERVISTA DOPPIA MALTECCA-BRESCIANINI
ALLA SCOPERTA DEI DUE GRUPPI UNDER 13 (1998)


Iniziamo oggi a pubblicare un serie di interviste fatte agli allenatori delle squadre Bluorobica d'eccellenza. Nella prossima puntata proseguiremo con gli allenatori dei gruppi Under 14, Under 15 e Under 17.

Allenatore gruppo Under 13 Bergamo - Roberto Maltecca
Sono Roberto Maltecca nato a Varese il 27/01/75, sono fidanzato con Serena ormai da 12 anni e sono padre di una ragazzina "pazza" di nome Giorgia (chissà da chi avrà preso?).
Da qualche anno abito a Trescore un bellissimo paesello della bergamasca circondato dai monti e laghi.

Nella scorsa stagione ho allenato il gruppo Under 17 Open del Borgo Basket, dove, dopo una stagione ricca di avvenimenti, siamo riusciti a vincere il campionato di categoria, giocando molto bene alle Finali Regionali di Asola. Con lo stesso gruppo abbiamo raggiunto la Finale Provinciale della categoria Under 19 a Bergamo, perdendo la finalissima contro Virtus Isola Terno.

Quest'anno alleno gli Under 13 della Bluorobica e il gruppo Under 17 Open B, sempre del Borgo Basket. Per questa stagione mi piacerebbe riuscire a forgiare al meglio i ragazzi nati nel 1998, che quest'anno per la prima volta, entrano a far parte del sodalizio orobico della Bluorbica. Per Bautista e compagni sarà una stagione difficile e carica d'impegni.

Fare una previsione sull'annata mi viene molto difficile visto che con tutto il gruppo affronteremo il campionato Under 14 provinciale a Bergamo, mentre "solo" qualcuno andrà in scena anche nel campionato Open, sotto l'attenta regia di Venanzio.

Le individualità più spiccate del gruppo sono sicuramente, per la squadra 98 Bluorobica Bergamo l'argentino Bautista, uno che non molla mai e da sempre il massimo ad ogni allenamento e il nostro “ragioniere” Soldani un ragazzo dal talento fisico indiscusso ma ancora poco determinato e consapevole dei propi mezzi.

Saluto tutti con grande affetto sperando che sia una stagione piena di emozioni che solo uno sport come il basket può dare.
I LOVE THIS GAME


Allenatore gruppo Under 13 Treviglio - Venanzio Brescianini
Sono Mario Venanzio Brescianini, quest’anno in Bluorobica alleno il gruppo dei ragazzi dell'Under 13. Con la squadra a Treviglio parteciperemo al campionato Under 14 provinciali, poi con i ragazzi più bravini sia di Bergamo che di Treviglio, cercheremo di affrontare anche il campionato open Under 13.

Negli anni scorsi ho allenato gli esordienti della Scuola Basket Treviglio e da sempre gestisco il Minibasket di Treviglio.

Per la stagione in corso spero proprio che si possa fare una bella annata sportiva con il solito entusiasmo di sempre, sfruttando le tante occasioni di confronto agonistico per migliorare.

Difficile a questa età fare una graduatoria sui migliori. Sarebbe bello far migliorare tutti i ragazzi coinvolti in questa avventura. Trovare gente in palestra appassionata per il basket, vogliosa di giocare e imparare sono già valori importanti a cui attenersi. Se poi riuscissimo nell'impresa di arrivare dentro nelle prime quattro squadre classificate della Lombardia sarebbe ancora più bello.

Ci tenevo a fare un saluto a tutti gli amici di Bluorobica con l'augurio che possa essere una nuova vincente stagione per tutti. Magari anche per il sottoscritto, così l'anno prossimo posso di nuovo rispondere a questa simpatica intervista.

EXCELSIOR, BORGO E SBT A MONTECAMPIONE
SETTIMANA BIANCA RAGAZZI DAL 6 AL 12 MARZO


Bluorobica, Excelsior Bergamo, Scuola Basket Treviglio e Borgobasket sono lieti di annunciare che sono aperte le iscrizioni per tutti i bambini e ragazzi iscritti ai centri Minibasket Excelsior Bergamo e Scuola Basket Treviglio, ed eventuali aggregati esterni, per la Settimana Bianca 2011 che si svolgerà a Monte Campione (BS), per i nati negli anni: 1998-1999-2000-2001.

da domenica 6 a sabato 12 marzo 2011

Quota di partecipazione iscritti ai Centri Minibasket: € 400
Quota di partecipazione non iscritti: € 430

L’eccezionale quota di partecipazione comprende: viaggio di andata e ritorno con pullman gran turismo da e per Bergamo; sistemazione alberghiera presso il Club Hotel Monte Campione*** di Monte Campione in camere multiple con trattamento di pensione completa dalla cena di Domenica 6 al pranzo di Sabato 12 marzo 2011; servizio ski-pass da Lunedì a Venerdì; corsi di sci con gruppi di massimo 12 allievi (eventuale possibilità di scuola snow-board); deposito presso ski-room; animazione e assistenza in Hotel, ingresso in piscina gratuito, ingresso discoteca dell’Hotel gratuito, ingresso palestra per fitness e sala giochi gratuito.

Le iscrizioni saranno accettate, tenendo conto dell’ordine cronologico di arrivo presso il numero di fax 02.93650707 oppure inoltrate via mail all’indirizzo di posta elettronica andrea.schiavi@bluorobica.com . Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento dei 50 posti disponibili. Il programma dettagliato della Settimana Bianca 2011 (maggiori dettagli per ritrovo e partenza, svolgimento attività settimanale, ritorno, modalità pagamento) sarà inviato per posta elettronica ai partecipanti all’atto dell’accettazione della domanda da parte della direzione della Settimana Bianca.

Programma giornata tipo a Montecampione:
ore 8.00 sveglia e ore 8.15 colazione
ore 9.00-11.00 lezione di sci con i maestri della Scuola Sci Montecampione
ore 11.00-12.00 sci accompagnato dei ragazzi con i propri istruttori
ore 12.45 pranzo in Hotel
ore 14.15 sci accompagnato dei ragazzi con i propri istruttori
ore 16.00 fine giornata sulle piste
ore pomeridiane: piscina, pattinaggio, fitness, sala giochi..
ore 19.30 cena in Hotel
ore 21.00 serate organizzate dall’animazione dell’Hotel
ore 23.30 buona notte

Per poter scaricare la brochure completa con la scheda di iscrizione cliccare QUI

DAL SITO DEL COMITATO REGIONALE LOMBARDO
INTERVISTA AL NUOVO RTT ANDREA SCHIAVI


Dal sito del CRL. Testo a cura di Giuseppe Sciascia.

Parla a ruota libera ed a cuore aperto Andrea Schiavi: il 43enne tecnico varesino esprime le sue prime sensazioni dopo aver assunto l’incarico di Referente Tecnico Territoriale sostituendo Enrico Rocco (ossia l’allenatore che lo aveva coinvolto nello staff delle Selezioni Regionali Maschili), cui il responsabile delle giovanili della Blu Orobica dedica un ringraziamento sentito per l’opera prestata negli scorsi anni: “Il primo ringraziamento fatto con il cuore va al Presidente Enrico Ragnolini e al Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardo per aver portato avanti la mia candidatura come Referente Tecnico Territoriale. Il secondo “grazie” va a Enrico Rocco, per il lavoro svolto in questi ultimi tre anni a servizio dell’attività cestistica della Lombardia e i due secondi posti al Trofeo delle Regioni con le annate 93 e 94 sono il segno più evidente di un lavoro fatto con cura, intelligenza e capacità. L’emozione di essere l’RTT della Lombardia è forte e sinceramente non pensavo si potesse pensare a me come alla persona giusta per questo tipo di lavoro”.

Il nuovo RTT “fotografa” così la situazione del movimento giovanile regionale e ribadisce il valore delle esperienze delle selezioni CRL come ulteriore punto di crescita dei giovani prospetti delle annate coinvolte dal PQT, senza sovrapporsi al lavoro di base svolto nel contesto delle società: “La Lombardia ha tanti bravi allenatori di settore giovanile e ha al proprio interno tante società che si stanno adoperando, soprattutto nell’ultimo periodo, per migliorare qualitativamente la nostra attività giovanile. Sono certo che questi sforzi porteranno benefici innegabili anche all’attività delle selezioni regionali. I primi obiettivi come RTT sono quelli di provare a far condividere in maniera più forte e più sentita una attività provinciale e regionale che, a mio modo di vedere, rappresenta una possibilità in più per i ragazzi inseriti nei vari progetti. Sono convinto della bontà delle tante società che operano al meglio nella nostra regione con i giovani e per i giovani; ma avere una possibilità in più, come solo le selezioni regionali - o in un successivo momento le selezioni nazionali - sanno fare, deve rappresentare un obiettivo condiviso da tutti gli operatori del settore. Un altro obiettivo riguarda i tanti ragazzi coinvolti nelle varie selezioni (provinciali, regionali ed eventualmente nazionali). L’auspicio è quello di trovare sempre più persone valide a livello fisico e tecnico. Ma spesso questo non basta. Saper interiorizzare sani valori come impegno, dedizione, sacrificio edapplicazione, necessari per arrivare al meglio di loro stessi, sarà necessariamente un importante metro di valutazione”.

Schiavi ricorda comunque che le selezioni regionali coinvolte nel PQT rappresentano soltanto la parte iniziale di un percorso di crescita che deve essere vissuto con la giusta mentalità e senza aspettative “fuorvianti”: “In Nazionale ci arriveranno in pochi, forse nessuno. Ci interessa, e molto, far capire che anche se non si arriva alla Nazionale Italiana, si può comunque con umiltà, sacrificio, passione e anche un certo indispensabile divertimento, progredire al meglio di noi stessi. Nel corso di questi anni di attività di allenatore – istruttore delle categorie giovanili mi sono sempre chiesto come fare per essere migliore, come fare per sbagliare meno in ambito tecnico e educativo con i ragazzi che avevo in palestra. Vorrei che questa voglia di migliorarsi a prescindere dal traguardo finale possa essere percepita e fatta propria dai ragazzi che frequenteranno le nostre attività territoriali e le nostre selezioni”.

Infine Schiavi lancia un appello a tutti gli operatori dei vivai lombardi per rendere ancor più valido e competitivo il movimento giovanile regionale: “Abbiamo un territorio vasto e una popolazione di 10 milioni di abitanti, pari se non superiore a tante nazioni che nel basket di vertice assoluto ci mettono sempre dietro. Penso a Serbia (10 milioni), Croazia (5), Slovenia (2), Bulgaria (8), Lituania (4). Provare a migliorare la nostra èlite è una scommessa che vorrei provare a vincere insieme alle tante società e ai tanti allenatori che cercano di operare al meglio per l’attività giovanile in Lombardia. Nella mia carriera a Varese e a Bergamo ho sempre cercato di ottenere il meglio possibile per le realtà dove ho allenato. I risultati non sono tutto ma spesso mi hanno aiutato a far migliorare le persone. Spero proprio di riuscire nell’impresa anche come RTT della Lombardia”.

Articolo tratto dal sito del CRL QUI

venerdì 29 ottobre 2010

PROGRAMMA ALLENAMENTI COMARK BERGAMO
DA LUNEDI' 1 A DOMENICA 7 NOVEMBRE 2010


Pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite per le squadre Bluorobica d'eccellenza che vanno da lunedì 1 a domenica 7 novembre 2010.


E' possibile scaricare il programma completo cliccando QUI

E' possibile scaricare dettaglio Under 17, 15 e 14 cliccando QUI

Programma trasporti QUI

giovedì 28 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-VANOLI CREMONA 97-82


Campionato Under 17 d'eccellenza - 4° giornata di andata
Comark Bergamo - Vanoli Cremona 97-82 (38-37)


Comark: Giosuè, Tedoldi 15, Farella, Zucchetti, Motta 13, Mazzucchelli, Donadoni 9, Zappa, Franzosi, Gerosa 15, Leone 27, Spatti 18. All. Schiavi
Cremona: Rossi 8, Palù, Fontana, Fantaccini, Belloni 16, Marinoni 18, Speronello 2, Maccheda 2, Dall'Asta 6, Dini 16, Donzelli 6, Cocchi 5. All. Mazzali

Arbitri: Cè di Cassina de Pecchi e Bielli di Mezzago

Parziale dei quarti: 20-23; 18-14; 22-23; 37-22

Note: uscito per cinque falli Gerosa (Comark); Tiri liberi Comark 13/20 Cremona 22/30 Triple Comark 6 (Gerosa 1, Spatti 1, Leone 3, Tedoldi 1) Cremona 3, Falli commessi Comark 21 Cremona 18.

MVP: Andrea Leone (Comark Bergamo) 8/15 da due, 3/4 da tre, 4/8 ai liberi, 8 Falli subiti, 5 Rimbalzi, 4 Perse, 5 Recuperate, 3 Assist, 1 Stoppata data in 34 minuti di gioco effettivo.

Prossimo turno: mercoledì 3 novembre alle ore 20.00, si gioca la quinta giornata di andata contro Armani Junior Milano

Torna al successo tra le mura amiche del Pala Facchetti di Treviglio il gruppo Under 17 d'eccellenza della Comark. I Blu nella seconda serata a fila di sfide tra Bergamo e Cremona (mercoledì sera a livello Under 15) vincono una partita importante per stabilire le gerarchie del girone d'eccellenza in Lombardia, riconquistando qualche certezza in più dopo la sconfitta di Varese di sei giorni fa.

Non deve ingannare lo scarto finale nel punteggio 97-82. Il più 15 di fine partita (sponda Comark) è frutto di un quarto periodo davvero tanto prolifico quanto intenso per i Blu (37-22) ma a poco meno di due minuti dalla fine, la gara era ancora aperta e incerta per l'esito finale (90-82).

L'inedito quintetto in casa Comark (Leone, Zappa, Gerosa, Franzosi, Spatti) produce tanto in termini di quantità, ma raccoglie in alternanza cose belle a errori grossolani. Gerosa realizza dall'arco ed è un segnale importante per i Blu che cercano a ripetizione di guadagnare il pitturato di Cremona penetrando spesso.

Cremona, subisce un po' in avvio, ma grazie alle giocate del duo Marinoni - Dini recuperano bene, chiudendo il quarto addirittura in vantaggio di tre punti (20-23). Nei secondi dieci minuti si fa notare un positivo Spatti in un paio di soluzioni dal perimetro (alla fine 6/11, 1/1, 3/4 ai liberi, 5 rimbalzi, 7 perse), ma anche un positivo Motta (4/8, 5/5 ai liberi, 4 rimbalzi offensivi) portando i padroni di casa avanti di uno alla pausa lunga (38-37).

Equilibrio assoluto anche nel terzo periodo. Per i Blu sale in cattedra Tedoldi (5/7, 1/1 da tre 4 recuperi, 3 stoppate) che riesce a dare il suo contributo nonostante problemi ad un ginocchio. Cremona trova dal suo leadear Belloni i punti per rimanere appaiata alla Coamrk anche alla terza sirena (60-60) e la gara rimane bella e intensa.

Gli ultimi dieci minuti sono di valore assoluto per i Blu. Realizzare 37 punti in un quarto è "tanta roba", farli addirittura nell'ultimo tempo li fanno acquisire ancora di più un valore importante. In avvio Leone e Tedoldi dalla distanza che vale 3 fanno "ciuf", Motta spinge e lotta con determinazione facendo spesso il vuoto sotto canestro, Donadoni in un paio di scorribande trovando pertugi vincenti (4/7, 1/2 ai liberi) sembrano dare qualche certezze concreta da cui partire per fondare il futuro della stagione.

Cremona cerca dal "giovane 96" Donzelli i punti per rimanere a contatto. Daniel non delude, ma non riesce a fare più di tanto. Belloni, dopo aver tirato la carretta per trenta minuti, cala leggermente nelle giocate. Dopo il 65 pari si passa al 72-67 del 34'. Ancora Blu a meno di cinque minuti dalla fine 81-72. Spatti da sotto fissa il 90-79 che sembra essere già un sentenza. La tripla di Dini (90-82) riaccende un minimo di speranze per Cremona che però sul successivo canestro di Motta di forza da sotto si deve arrendere all'evidenza.

Finisce con i canonici saluti finali tra gli applausi dei presenti. Una bella partita giovanile, in cui si sono visti anche giocate individuali di qualità che fanno ben sperare per il futuro.

mercoledì 27 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-VANOLI CREMONA 74-67


Campionato Under 15 d'eccellenza - 3° giornata di andata
Comark Bergamo - Vanoli Cremona 74-67 (39-28)


Comark: Ferri 5, Silva 7, Savoldelli 8, Lussana 6, Franzosi 19, Bassi, Ubiali, Santinelli 6, Rabaglio 2, Flaccadori 11, Natali 2, Norbis 8. All. Schiavi
Cremona: Conti 2, Basola 3, Canova 6, Ferrari 4, Ferretti, Budassi, Bodini 13, Donzelli 28, Borozenets 5, Assini 4, Salvini 2, Frigerio. All. Cornaghi

Arbitri: Cresta di Canegrate e Lonati di Parabiago

Parziali dei quarti: 22-15; 17-13; 13-11; 22-28

Note: uscito per cinque falli Lussana (Comark); Tiri liberi Cremona 13/20 Triple 2. Falli commessi Comark 20 Cremona 18.
Statistiche Comark: tiri da due 30/65 (46%), tiri da tre 2/8 (25%), tiri liberi 8/12 (66%), Rimbalzi difensivi 31 (Franzosi 11), offensivi 11 (Franzosi 4), Palle perse 27 (Flaccadori 9), recuperate 22 (Lussana 7), Assist 18 (Flaccadori 6); Falli subiti 18 (Flaccadori 10).

MVP: Fabio Lussana (Comark Bergamo) 3/9 dal campo, 4 rimbalzi, 7 recuperi, 4 assist, difesa ferrea su Donzelli in 27 minuti d'intensità assoluta.

Prossimo turno: sabato 6.11 alle ore 16.30 al Campus in Via Pirandello a Varese, si gioca contro ABC Robur Varese

Nell'anticipo della terza giornata del Campionato Under 15 i ragazzi della Comark mantenegono la loro imbattibilità stagionale, giocando una buona gara contro la quotata Vanoli Cremona.

Una difesa bella intensa e brillante protutta sui tutti i 28 metri del campo del Pala Facchetti per i padroni di casa, significano tanti recuperi con successive realizzazioni al ferro uno contro zero in avvio di match. Cremona sbanda vistosamente in avvio (16-8), ma poi con tecnica e caparbietà si riprende bene prima del primo gong (22-15).

Ancora predominio territoriale di marca Bluorobica anche nel secondo periodo. Entrambe le panchine vanno a cercare fino al dodicesimo giocatore per tenere alto il volume dell'intensità. Due triple chirurgiche di Silva e Ferri ridanno inerzia ai Blu che con il contributo fattivo anche dai vari Natali, Bassi, Rabaglio e Ubiali chiudono (dopo l'annullamento di un canestro dubbio sulla sirena) ad un positivo 39 a 28.

Nel terzo periodo non cala per nulla l'intensità, i Blu nei primi cinque minuti fanno vedere del gran basket arrivando anche a più 20 (50-30). Le giocate aumentano anche per Cremona e i ritmi appaiono davvero indiavolati. Salgono però anche le palle perse per entrambe le formazioni, che pur costruendo tanto in transizione sciupano più volte in fase conclusiva. Il parziale è ancora (anche se di poco) di marca Comark, 13-11, ma la gara è ancora aperta 52 a 40.

Sponda Vanoli sale in cattedra Daniel Donzelli, fino a quel momento ben limitato da un omnipresente Fabio Lussana. I cremonesi le provano tutte e riescono a recuperare punto su punto con una ritrovata e positiva pressione a tutto campo. Donzelli in trance agonistica segna 10 punti in un amen. La forbice nel punteggio si chude 52-44 al 34' per passare al 58-53 del 37'. Il momento decisivo arriva sul più tre Comark a due minuti dalla fine (60-57). Una recuperata di Lussana apre il contropiede per Franzosi che ridà la fiducia necessaria ai Blu di amministrare con intelligenza il piccolo gruzzoletto di punti guadagnati. Il 68 a 61 è una sentenza a un minuto dalla fine. I tiri liberi finali entrano solo nelle statistiche della partita ma il referto rosa va alla Comark.

Comunque bella e vibrante la partita. Giocata a viso aperto dalle due formazioni in campo, in grado di dare sensazioni positive per il proseguo della stagione. Cremona cercando di non subire in avvio le scorribande degli avversari, perchè poi per fare dei grandi recuperi si arriva in riserva di energia proprio nel finale e Bluorobica nel non smettere mai di essere aggresivi, quanto basta, per non far tornare in partita avversari finiti a meno 20.

martedì 26 ottobre 2010

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DAL SITO DEL COMITATO REGIONALE LOMBARDO


Pubblichiamo news apparsa sul sito del Comitato Regionale Lombardo QUI con la nomina del "nostro" Andrea Schiavi come Referente Tecnico Territoriale della Lombardia.

Ecco l'articolo:
Passa ufficialmente dalle mani di Enrico Rocco a quelle di Andrea Schiavi il “testimone” nel ruolo di Referente Tecnico Territoriale per quanto riguarda la Lombardia. Lo scorso 26 ottobre il Settore Squadre Nazionali Maschili ha infatti ratificato la nomina del tecnico varesino nel compito previsto dal Programma di Qualificazione Territoriale. Per il 43enne coach attualmente responsabile del vivaio della Blu Orobica seguendo in prima persona i gruppi Under 17, Under 15 ed Under 14 si tratta di una promozione sul campo: nelle ultime stagioni infatti il tecnico tre volte campione d’Italia con le giovanili di Varese (1999 Bam, 2000 e 2003 Allievi con i gruppi 1986 e 1988 dei vivai della “città-Giardino”) che lo scorso anno giunse a giocarsi il titolo tricolore Under 17 alla guida della Comark Bergamo aveva già svolto la mansione di coordinatore tecnico delle selezioni regionali a supporto del RTT in carica. Il mandato di Schiavi avrà durata annuale, comunque rinnovabile per un triennio.

“Quello di RTT è un ruolo che Andrea si è meritato sul campo, coronando un percorso che aveva già iniziato ad affrontare a fianco di Rocco – commenta il presidente regionale Enrico Ragnolini – Conoscendo già i meccanismi del lavoro da svolgere Schiavi ha ben chiare le sue mansioni e le sue responsabilità, e sono convinto che svolgerà il compito in maniera ottimale. Colgo l’occasione per ringraziare Enrico Rocco, che è giunto alla conclusione del suo percorso: mi aspetto altrettanta dedizione al lavoro da parte del suo successore, compiendo un percorso motivazionale formativo nei confronti dei suoi collaboratori come è accaduto nei suoi confronti da parte del precedente RTT”.

La prima uscita di Schiavi nel nuovo ruolo di Referente Tecnico Territoriale coinciderà con il quadrangolare dell’annata 1997 in programma domenica e lunedì a Bernareggio. In fase di allestimento c’è anche il progetto della “Settimana Azzurra”, una sorta di “full immersion” dal 5 al 9 dicembre nella quale è stato invitato in Lombardia un tecnico del Settore Squadre Nazionali Maschili che potrà assistere ad una serie di raduni ed eventi “mirati”. In cantiere ci sarebbe un allenamento dei prospetti più interessanti dell’annata 1997, una selezione dei giocatori fisicamente più interessanti delle annate 1994 e 1995 e il quadrangolare per selezioni regionali a Treviglio – Veneto e Piemonte saranno ospiti della Lombardia, che parteciperà con due gruppi suddivisi per fascia geografica – per l’annata 1996, parte iniziale del lavoro “propedeutico” in vista del Trofeo delle Regioni 2011.

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 25 OTTOBRE 2010


UNDER 19 OPEN Varese festeggia i primi punti ma stasera sarà in emergenza contro Pavia

(G.S.) - Festeggia il primo successo stagionale al quinto tentativo una Pallacanestro Varese in versione "corsara" sul campo della New Best Basket. Nonostante le assenze degli infortunati Lenotti e Zattra i ragazzi di Meneghin (Palazzi 3, Bianchi 2, Bernardi 3, Marchetti 2, Bonin 5, Armocida 6, Presentazi 1, Marku 6, Mian 24, Bertoglio 15, Puricelli 8) giocano una partita "gagliarda" prendendo subito il comando (33-38 al 20’) e facendo il vuoto nel finale nonostante la supremazia fisica della Tamarindo (De Guzman 9, Bertini F., Ramanzini 2, Tiboni, Testa, Bertini L. 2, Mason, Mascadri 7, Olivieri 21, Ramdaoui 2, Dalovic 17, Pilati). A supporto del fuciliere Mian (8/20 dal campo) i biancorossi hanno trovato ottime cose da Bertoglio (2/2 da 2, 3/4 da 3); molto bene anche Puricelli (3/5 da 2 e 8 rimbalzi); di certo la fortuna non è amica della Grafiche Alpine visto che l’infermeria biancorossa è sempre più piena (fermo anche Bernardi per un problema muscolare) e stasera contro Pavia (ore 21 a Masnago) sarà emergenza assoluta auspicando di recuperare qualche elemento in vista del derby di lunedì prossimo contro il Campus.
Intanto il duo di testa Milano-Cantù continua la sua marcia "a tappe forzate" in vista dello scontro diretto di domani al Pianella (presenti per l’occasione le telecamere di Telesettelaghi per una "incursione" nel basket giovanile di vertice). Dopo aver regolato la Elmec due settimane fa, l’AJ impone la legge della "Secondaria" anche nei confronti della Comark: i ragazzi di Gandini (Resca 11, Reali, Messina, Bartoli, Yerandi 17, Ferri 7, Saini 8, Bonomi, Cacace 15, Re 16, Cobelli) sfruttano l’ottimo lavoro degli "interni" (ottima prova difensiva per Saini, bene in attacco Re) e frenano le folate ospiti (Orlandi, Fagiuoli 5, Carnovali 16, Tomasini 13, Comerio, Cancelli 13, Tedoldi, Franzoni 10, Spatti 2, Leone, Finazzi) con Cacace ottima "sentinella" su Carnovali; domani sera al Pianella il classico derby contro la Sipam (con coach Gandini nei panni dell’ex) sarà una sorta di "spareggio" per il titolo d’Inverno tra le due attuali "reginette" della stagione regolare.
Intanto anche Desio "muove la classifica" imponendosi alla distanza contro Pavia in una gara dai due volti. Dopo un avvio disastroso (3-20 al 6’) la squadra di Testa (Villa, Sala 8, Farinatti 2, Cardani 13, Cipolla, Cipriano 3, Corbetta 8, Raffaele 12, Gatto 7, Colombo, Saggiante 4, Cusenza 14) prende le misure alla partita e ribalta decisamente l’inerzia con l’asse Gatto-Raffaele a spingere sull’acceleratore (57-42 al 30’). Nel finale tre triple di Cardani respingono l’assalto ospite (Mascherpa 35) e tengono in corsa la Nippon Bonsai nella volata per il quarto posto con la necessità di fare bottino stasera a Brescia per continuare a sperare.

Dalla polvere esterna del Pianella agli altari casalinghi anti-Comark: riscatto nel giro di 72 ore per una Elmec che conquista il primo successo "pesante" della stagione, pur col dazio assai gravoso dell’infortunio riportato da Erik Tacchini (distorsione al ginocchio sinistro dopo pochi minuti dell’anticipo anti-Blu Orobica, domani diagnosi e prognosi ma la sensazione è che ci vorrà tempo per rivedere in campo l’ala di Vedano Olona). Di certo luendì a Cantù i ragazzi di Malavasi hanno pagato nettamente dazio sul piano fisico, subendo i muscoli del lettone Dukulis (12 rimbalzi) e la vitalità di Maspero (6/10 al tiro, 3/4 ai liberi) in una gara nella quale il Campus non si è espresso al meglio sul piano della fluidità (22 palle perse, stesso "tallone d’achille" evidenziato a Milano). Dopo il 60-48 del 30’ solo la zona 3-2 ha dato qualche spunto ai varesini che con le giocate in campo aperto di Tourè e Tacchini sembravano poter riaprire la gara; ma due giocate di valore assoluto dell’MVP Abass (7/11 al tiro) con una tripla dall’angolo ed una clamorosa schiacciata "volante" in tap-in hanno definitivamente respinto l’assalto della squadra di Malavasi, ribadendo il valore assoluto delle ambizioni dei ragazzi di Lambruschi che domani sera (ore 21,15 al Pianella) ospiteranno l’Armani Junior Milano in una gara dal notevole peso specifico sulla corsa per il primo posto della fase regionale lombarda.
Il "calore" del fattore-Campus riaccende invece il motore della Elmec nella gara casalinga contro la Comark, anticipo del sesto turno vista la partenza per gli "States" del talento orobico Simone Tomasini (per i bluarancio 13 giorni di inattività agonistica, serviranno per recuperare Carnovali che ha dovuto saltare lo scontro di via Pirandello per problemi ad un piede). Nella circostanza la formazione di Malavasi (Rulli 2, Tacchini 2, Leoni, Natola 2, Castelletta 6, Somaschini 8, Toure 13, Bellotti 8, Balanzoni 10, Nalesso 11, Bisognin 5, Sabbadini 8) ha sprigionato tutta la carica agonistica e l’intensità necessaria per "mettere sotto" una Comark (Orlandi 8, Fagiuoli 6, Tomasini 7, Comerio 3, Cancelli 8, Tedoldi 10, Franzoni 8, Spatti 2, Leone 2, Finazzi) in affanno alla distanza (38-30 al 20’, poi 50-44 al 30’ ma ultimo quarto a senso unico) contro la pressione difensiva varesina. Con Natola e Somaschini a suonare la carica e Bellotti a spingere in campo aperto la Elmec ha rotto gli argini in contropiede, intascando una vittoria "rotonda" anche in termini di scarto finale che lancia la fuga dei ragazzi di Malavasi verso l’accesso all’Interzona interregionale. «Abbiamo giocato col giusto atteggiamento da basket giovanile, aggredendo ogni pallone e correndo appena possibile» afferma soddisfatto il tecnico luinese che avrà una settimana intera di tempo per preparare il derby di lunedì prossimo a Masnago.


UNDER 17 OPEN Pavia ferma la corsa dell’Olimpia, primo hurrà per la 3Ndworld di Bruno Bianchi

(G.S.) - Bastano due sole settimane per cambiare volto ad una ABC "da copertina" nel terzo turno di andata dell’Under 17 Open regionale. I ragazzi di Todisco (Gardini 16, Cassinelli, Pastori 11, Pietroboni, Bernasconi 10, Gualco, Brega 5, Bardelli 4, Crippa 8, Faggiana 7, Macchi, Bessi 24) passano quasi con disinvoltura dal meno 39 casalingo contro Pavia al successo interno contro la quotata Comark (peraltro priva del leader Leone): acuto davvero notevole per i gialloblù, che "fanno quadrato" attorno alle forze disponibili (infermeria sempre piena, recuperato il solo Gardini - peraltro ottimo con 6/10 al tiro e 3/3 ai liberi in 16’ - rispetto al quintetto out in quel di Gazzada) cpn spruzzate di zona 3-2 e qualche "mista" a pagare dividendi. La spinta degli esterni dà subito vantaggi ai padroni di casa (24-22 al 10’, 44-36 al 20’) con un incontenibile Bessi (9/15 al tiro, 9 rimbalzi, 8 recuperi e 4 assist) ben supportato da Bernasconi (7/11 ai liberi); e quando la Comark (Tedoldi 18, Farella 5, Zucchetti 2, Motta 9, Mazzucchelli 8, Donadoni 5, Flaccadori 2, Zappa, Franzosi 8, Gerosa 6, Spatti 14) prova a sfruttare il fisico la sostanza di Pastori (4/8 e 8 rimbalzi) e Crippa (3/5 da 2 più 4 rimbalzi e 3 recuperi) chiude l’area (67-56 al 30’) mentre Bessi e Gardini chiudono sull’ultimo sforzo orobico (meno 3 al 36’). Sabato altra sfida "impossibile" sul campo dell’imbattuta Cantù (ore 18,30 al Pianella) per una Robur "tonificata" nello spirito. Primo hurrà invece per Varese (Lepri 7, Filippini 7, Bianchi 25, Chimini, Battistini 7, Mainetti 17, Ambrosini 6, Puricelli 7, Fratin, Sutto, Giannini 9, Giacomello 1) sul campo di Terno d'Isola: pur senza Zattra e Corna i ragazzi di Bianchi ingranano subito le marce alte (17-33 al 10') sfruttando la spinta del duo Bianchi-Mainetti, poi amministrano con sicurezza il vantaggio (36-55 al 20') trovando due guizzi interni di Giannini per scardinare la zona dei padroni di casa. Mercoledì a Masnago (ore 21) i biancorossi cercheranno il bis contro il Lussana, altro avversario alla portata della 3ndworld che comunque ha retto un tempo (32-41 al 20') contro una Rimadesio in costante crescita. I ragazzi di Villa (Gatto 16, N. Villa 1, Bruno 6, Cogliati 9, Romei 8, Lanzani 1, Passero 13, L. Villa 9, Malberti 19, Ferrara 4, Di Prenda 2, Casati 1) fanno il pieno di fiducia in vista di un nuovo match alla portata contro Terno (sabato alle 17 all'Aldo Moro), Intanto però Pavia (Banin 17, Tupputi 16) si conferma osso duro per tutti regolando una AJ (Seratoni 9, Navarini 2, Gorla 8, Merlati, Tonella 2, Bartoli 15, Picarelli, Piva 2, Riva 3, Antelli 2, Grassi 2, Cremona) davvero opaca in assenza di Amato e De Bettin (out anche Maestri nelle file dei padroni di casa). Milano "sbatte" a ripetizione contro la zona proposta da Rochlitzer (11/32 da 2 e 6/28 da 3; 3/19 dal campo per Seratoni e 6/18 per Bartoli) e precipita (41-25 al 30’) dopo il 19-18 di metà gara con gli uinici spunti di valore in regia che arrivano dal ’96 Navarini. Nulla da fare infine per Gazzada sul campo di Iseo: i ragazzi di Paganini (Galasso 20, Bosello 6, Moalli 1, Antoniacomi 6, Lesica 4, Macchi 3, Frasson 3, Sallemi 4) pagano le condizioni precarie dell'organico nel reparto-play (out Cattaneo - 2 mesi di stop - e Patitucci) e incassano un parziale pesante in avvio (19-4 al 10'). Poi la spinta di Galasso (9 rimbalzi nonostante un problema ad una caviglia) sembra dare la scossa al 7 Laghi (44-34 al 28'), ma tra liberi sbagliati (9/23 totale) e difficoltà offensive i gialloblù devono arrendersi; domani sera (ore 20,45) sarà ancora emergenza in regia nella sfida "impossibile" contro Pavia.


UNDER 15 OPEN Robur e VisMi3 fanno sudare le "grandi"

Sfiora l'impresa l'ABC che mette in affanno la quotata Uniweb Cantù nel secondo turno del girone Under 15 Open regionale. I ragazzi di Besio (Bianchi 2, Dongiovanni, Innocenti 5, Ermolli 2, Stella 2, Spertini 3, Cattalani 5, Corsaro 42, Galante 14, Mullerjeans 6, Rizzello, Assui 6) risalgono la china dopo un avvio incerto (28-18 al 10' e anche meno 20 al 16') con l'ispiratissimo Corsaro (15/23 da 2 e 9/12 ai liberi) che suona la carica (70-63 al 30'). Nel finale i gialloblù arrivano anche a meno 1, ma sciupano in campo aperto il possesso del possibile sorpasso e i padroni di casa sfruttano l'occasione per respingere l'assalto della Robur. "Buona la prima" invece per Varese (Bellotto 4, Carrara, Giannotti, Longo, Frattini, Montin, Lanzani 9, Zhao 4, Testa 12, Buzzi 2, Vescovi 25, Lo Biondo) che si impone alla distanza sul campo di Erba: i ragazzi di Bianchi salgono di tono nella ripresa (39-40 al 30' dopo il 35-28 del 23') e calano la saracinesca difensiva nell'ultimo quarto; buon viatico per i biancorossi in vista della sfida di cartello di giovedì sera (ore 21) a Masnago, laddove FF Costruzioni ed ABC inaugureranno la "trafila" stagionale delle stracittadine varesine (lunedì prossimo toccherà agli Under 19 di Meneghin e Malavasi). Esordio casalingo sfortunato invece per l'Ayers Rock: i ragazzi di Chiapparo (Gallan, Chiapparo, Gallivanone, Mohamed, Virardi 5, Villano, Gatto 8, Molani 23, Lorenzon 11, Galli; Locarno 2, Kayali 2) cedono il passo alla fisicità della Blu Celeste (Caserta 15) capitalizzando solo in parte la maggior energia difensiva della ripresa dopo il 18-28 del 20'. Sabato prossimo Gallarate ci riproverà in via Sottocosta (ore 18) contro l'Accademia Basket Altomilanese, a sua volta in cerca del primo hurrà vista la "fisiologica" resa casalinga contro la quotata Comark. I ragazzi di Castoldi (Frattini 2, Colombo 2, Guidi 8, Mariani 11, Montagner 4, Pastori 10, Ponzelletti 5, Torno 6, Vignati 11, Vigorelli 1) hanno comunque provato a tenere botta (34-45 al 20' dopo il meno 18 di metà secondo quarto) ma alla distanza il team di Schiavi ha fatto il vuoto facendo le "prove generali" per la sfida di mercoledì contro Cremona. Intanto spicca l'acuto casalingo di Desio, che sfata il tabù-Vanoli (Loda, Basola 5, Canova 3, Ferrari 22, Ferretti, Conti, Bodini 7, Donzelli 14, Borozenets, Assini 4, Salvino, Frigerio 2) 4al termine di una sfida palpitante. I ragazzi di Illiano (Massa 6, Spadoni, Biffi 3, Colombo 3, Raiteri, Manzoni 7, Pellizzoni 21, Brambilla 10, Cavallini, Vitale 4, Mitrano 6, Martin) trovano il guizzo vincente in volata (canestro-partita di Manzoni dopo il 57-57 del 39', poi qualche affanno in lunetta visto l'1/4 negli ultimi 18") e conquistano punti ghiotti in vista del posticipo "festivo" di lunedì prossimo ad Erba. Nel posticipo domenicale l’aggregazione "Vis-Mi3" fa sudare fino in fondo un’Armani Junior svagata: il trio Maneffa (7)-Saino (12)-Casciano (16) propizia il clamoroso 16-2 iniziale, poi i ragazzi di Bizzozero si scuotono (18-20 al 13’) ma non riescono mai a fare il vuoto (26-30 al 20’, massimo vantaggio il 30-37 del 25’). Nel finale i ragazzi di Pugliese e Maiocchi restano in partita fino al 52-56 a meno 30", poi Milano fa valere la sua legge con 4 liberi di Hamadi.


UNDER 14 OPEN Verve a tutto gas, l’AJ Milano ribadisce la sua leadership

(Ale.Mar.) - Secondo turno per l'Under 14 Open. Big-match al PalaColonne: esulta l'ABA di Matteo Losco (Ponzelletti 32, Nuclich 26, Portoni 22, Rinke 7, Mascara 5, Bertuzzi 3, Rossini, Falzarano, Vignati, Grancini) con un 1° quarto perfetto e di grande agonismo (30-12 al 10') e un finale in cui, l'attacco sostenuto da Ponzelletti e Nuclich, ha firmato l'allungo definitivo (70-70 al 32'); dal canto proprio, la Elmec (Ferretti 33, Settimo 19, Moalli 13, Badalotti 4, Papadopoulos e Fornasa 3, Megna e Coscia 2, Bortoluzzi, Margarini e Pol) ha rimontato dal -26 di inizio 2° quarto con l'ottimo impatto di Settimo (49-32 al 20') e, nei due periodi finali, uno sprazzo di Ferretti in attacco e una maggior aggressività in difesa hanno consentito alla squadra di Garbosi di impattare (70-70 al 34’), prima di pagare un calo fisico e la verve dei top-scorer ABA (più Portoni e Rossini, positivi in vernice).
Passi in avanti per la Verve Varese (Maruca 11, Sandrinelli e Cassani 10, Mandelli 9, Zanzi e Rossi 8, Santaterra e Restelli 6, Mentasti 4, De Vita 2), contro la Pall.Milano (Soldati e Cappellin 13, Peroni 11) basta un tempo alla squadra di Sterzi (31-11 al 10', 45-17 al 20') per incamerare la 2a vittoria stagionale e accelerare i tempi di amalgama di un gruppo largamente rinnovato rispetto alla scorsa stagione. Matrice difensiva (0-6 in avvio, poi 44 punti concessi in 37') per l'Armani Junior (Di Meco 15, Delos Reyes 14, Mori 12, Loizate 11, Ciancio 8, Malgrati e Villa 7, Rossi 4, Garini, Asiedu, Omazzi e Tiengo 2) contro Cremona: un +20 all'intervallo chiude con anticipo i giochi. Infine, bella vittoria per Desio (Caglio 25 con 12/17 da 2, ok De Faveri in regia) sulla spinta di difesa e contropiede che segna i momenti migliori della squadra di Ghirelli, in controllo con uno 0-10 iniziale e un 25-49 al 20'.

Annata 1997 in vetrina a Bernareggio - Due giorni di alto livello in via Petrarca

Due giorni densa di eventi "collaterali" quella di domenica e lunedì prossimo a Bernareggio che inaugurerà ufficialmente il programma stagionale delle selezioni regionali nell'ambito del Progetto di Qualificazione Territoriale. I 48 giocatori dell'annata 1997 verranno "monitorati" in funzione delle scelte dei 10 prospetti di maggior interesse da comunicare entro gennaio 2011 al Settore Squadre Nazionali che li inserirà poi nei lavori del Progetto di Qualificazione Nazionale (possibile in quest'ottica un secondo raduno "ristretto" ad una ventina di elementi dell'ipotesi della "Settimana Azzurra" dal 5 al 9 dicembre). Il programma prevede un doppio appuntamento domenicale (mattina e pomeriggio con incroci tra vincenti e perdenti nel secondo turno) e un turno conclusivo con le finali nel giorno "festivo" di lunedì. Ma oltre che sull'aspetto tecnico si lavorerà anche su quello "relazionale": la squadra delle selezioni CRL ha messo "in cantiere" per il pomeriggio un incontro di 45 minuti con i genitori dei 48 ragazzi coinvolti nell'attività del PQT con l'intento di illustrare il percorso e le finalità del lavoro in fase di svolgimento. Una iniziativa utile per coinvolgere anche le famiglie dei giovani atleti in un programma di lavoro che nella stagione 2010/2011 sarà relativamente limitato per quanto riguarda l'annata 1997, ma che aumenterà decisamente il ritmo e la cadenza degli impegni nell'annata 2011/2012, quando i futuri Under 15 si troveranno a preparare l'appuntamento con il Trofeo delle Regioni (quest'anno riservato invece ai 1996 che inaugureranno il loro percorso di "preparazione" con due raduni su scala "interprovinciale" - il 21 e 28 novembre - in vista del quadrangolare dell'8 dicembre a Treviglio con "Lombardia Est", "Lombardia Ovest", Veneto e Piemonte). Nel pomeriggio di lunedì si svolgerà invece un clinic PAO (il relatore dovrebbe essere Enrico Ciuffo).

domenica 24 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1997)
APL LISSONE-COMARK BERGAMO 61-81


Campionato Under 14 Open - 2° giornata di andata
APL Lissone - Comark Bergamo 61-81 (26-47)


Lissone: Pirola 4, Bossola 6, Beretta 1, Catelan 1, Belotti 6, Donadoni 18, Casiraghi, Franchi 2, Piedi 11, Terrana 4, Giustini 5, Borghi 2. All. Ciuffo
Comark: Deligios (0/2), Ubiali 13 (4/5, 1/2, 2/2), Savoldelli 11 (4/8, 1/4), Piziali (0/1), Boccafurni 2 (1/2), Viola, Veronesi 3 (1/3, 1/2), Fumagalli 7 (3/4, 1/4), Bassi 15 (5/11, 1/1, 2/6), Nani 8 (4/7, 0/4 ai liberi), Rabaglio 2 (1/4), Norbis 19 (7/11, 5/10 ai liberi). All. Braga

Arbitro: Buccomino di Vimercate

Parziale dei quarti: 13-26; 13-21; 15-16; 20-18

Note: nessuno uscito per cinque falli; Tiri liberi Lissone 9/18 Comark 12/29; Triple Lissone 2 (Bossola 2) Comark 3 (Ubiali 1, Savoldelli 1, Bassi 1); Falli commessi Lissone 25 Comark 17.
Statistiche Comark: tiri da due 30/59 (49%), tiri da tre 3/8 (37%), tiri liberi 12/29 (41%), Rimbalzi difensivi 36 (Bassi 14) offensivi 19 (Norbis 8) palle perse 18 (Nani 8) recuperate 13 (Nani 4) Assist 16 (Savoldelli 10).

MVP: Alberto Norbis (Comark Bergamo) 7/11 da due, 5/10 ai liberi, 18 rimbalzi (10+8), 2 recupari 2 assist, 6 falli subiti, 2 stoppate date.

Prossimo turno: sabato 30.11 alle ore 15.15 a Bernareggio si gioca la terza giornata di andata contro i Reds

Vittoria come da pronostico per gli Under 14 Comark contro la coriacea squadra di Lissone. I Blu partono subito con un quintetto "attrezzato" e la scelta sotto le plance paga dividendi altissimi. Norbis e Bassi fanno letteralmente il vuoto sotto i tabelloni, 34 rimbalzi in due (17 a testa) con Lissone decisa a vendere cara la pelle, ma con troppa differenza fisica da sopperire con gli avversari.

Savoldelli (carrier higt di assist 10) smazza passaggi smarcanti ai Blu di turno e al primo gong la Comark è già avanti di un pezzetto (13-26). Le due triple Comark (Ubiali e lo stesso Savoldelli) mettono fieno in cascina per la squadra di coach Braga che inizia a fare i cambi dovuti. Savoldelli è costretto ad uscire per una botta in faccia (dente scheggiato) ma il play tascabile Nani inventa in controtempo il più bel canestro di serata e senza timore si dimostra anche ottimo trattatore di palla.

Dopo l'intervallo (26-47) la gara rimane piacevole, intensa e ben giocata. Lissone prova a rientrare in un paio di occasioni, aumentando la pressione difensiva a sbagliando poco nei tiri dalla media. Bluorobica pur subendo dei mini parziali pericolosi, rimane in controllo del match e alla terza sirena incrementa addirittura il vantaggio (41-61).

La forbice del punteggio rimane comunque pressochè invariata anche nell'ultimo quarto (20-18). Lissone dimostra che il passaggio nell'eccellenza dall'intertoto di Torre Boldone è meritato e si applica fino al 40'. I Blu chiudono con note positive anche da Rabaglio e Ubiali nel garbge time. I Blu salutano a metà campo con l'urlo di rito ricevendo dai genitori di Lissone gli applausi convinti di chi si è meritato la stima degli avversari per il gioco espresso.

CAMPIONATO UNDER 13 OPEN (1998-99)
COMARK BERGAMO-SAN PIO X MANTOVA 126-96


Campionato Under 13 Open - 3° giornata di andata
Comark Bergamo - San Pio X Mantova 126-96


Comark: Bergamini 6, Macario 11, Dessi 12, Cacace 9, Soldani 20, Bonalumi 24, Pirrone 8, Manzoni 2, Erba 9, Lecchi4, Finardi15, Oliva 6, All. Brescianini
Mantova: Villani 5, Dall'oglio 2, Modena, Ferrari 2, Zanini 4, Gugliarelli 2, Mahmoud, Catalano 1, Marcanti, Moretti 4, Novellini 7, Scardovelli. All. Boskovic

Parziale dei quarti: 33-4, 36-6, 37-7, 20-10

Note: usciti per cinque falli nessuno; Tiri liberi Comark 4/10 Mantova 3/8; Triple Comark 4 (Bergamini, Finardi, Cacace, Erba)

Prossimo turno: 4° giornata riposo; 5° giornata domenica 7.11 alle ore 15.45 si gioca a Lodi presso il Palazzetto Ghisio C. Faustina contro Basket Lodi

Aderendo alla campagna di fair play adottata proprio dalla Società Scuola Basket Treviglio nei mesi scorsi (Memorial Carminati), le partite che hanno ampi margini di scarto tra una squadra e l'altra, possono finire massimo con trenta punti di vantaggio.

CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
ACC. ALTOMILANESE-COMARK BERGAMO 62-79


Campionato Under 15 d'eccellenza - 2° giornata di andata
Accademia Altomilanese - Comark Bergamo 62-79 (34-44)


ABA: Marino 2, Roatta, Torno 6, Colombo 4, Vignati 7, Pastori 11, Guidi 8, Frattini 2, Manotagner 4, Ponzelletti 6, Vigorelli 1, Mariani 11. All. Castoldi
Comark: Silva 5 (2/3, 0/1, 1/2 in 16'), Ubiali (0/1 in 10'), Savoldelli 11 (2/3, 1/3, 4/6 in 21'), Lussana (in 6'), Franzosi 16 (8/11 in 31'), Bassi 4 (2/2 in 9'), Santinelli 9 (3/7, 0/1, 3/4 in 23'), Rabaglio 4 (0/5, 1/3 in 15'), Flaccadori 16 (6/12, 0/1, 3/4 in 33'), Natali 4 (2/5 in 25'), Norbis 10 (5/9, 0/2 in 22'). All. Schiavi

Arbitri: Botter di Casalzuigno e Macchi di Albizzate

Parziale dei quarti: 13-24; 21-21; 8-26; 20-8

Note: uscito per cinque falli al 6' del 1° quarto Lussana (Comark); Tiri liberi ABA 14/19; Statistiche Comark: tiri da due 27/52 (51%), tiri da tre 2/11 (18%), tiri liberi 13/24 (54%), Rimbalzi difensivi 31 (Franzosi 7) offensivi 14 (Norbis 3), Palle perse 32 (Santinelli 8) recuperate 25 (Flaccadori 5), Assist 14 (Flacca 4, Santinelli 4).

MVP: Diego Falccadori (Comark Bergamo) con 5/10 da sotto, 1/2 da fuori, 0/1 da tre 3/4 ai liberi, 5 falli subiti, 10 rimbalzi (8+2), 4 recuperi, 4 perse, 3 assist, 1 stoppata data in 31 minuti.

Prossimo turno: mercoledì 27.10 alle ore 20.00 presso il Palablu di Treviglio, si gioca contro Vanoli Cremona

Refereto rosa per il gruppo Under 15 targato Comark che sul bellissimo impianto di Via Parma a Legnano vince la sua seconda partita del girone d'eccellenza in Lombardia.
I Blu impiegano qualche minuto a capire come fare per portarsi in vantaggio e dopo un equilibrio sostanziale nel primi minuti di gara, grazie alla maggiore tecnica di Flaccadori e compagni racimola già qualche punto di vantaggio (13-24).

La nuova formazione Altomilanese (recentemente qualificata dall'intertoto battendo Iseo) ha qualità importanti e con determinazione e fiducia all'intervallo rimane comunque in scia, dimostrando di starci (34-44).

E' dopo la pausa lunga che la squadra di coach Castoldi non riesce più a mordere come prima e la Comark ne approffitta recuperando diversi palloni e dispiegandosi alla grande in contropiede. Marce alte per l'inedito quintetto Blu con i due 97 Savoldelli-Bassi a dare ulteriore sostanza alle qualità indiscusse di Flaccadori-Franzosi-Santinelli. Il totale generale del periodo è il break che vale la partita: 8-26.

Negli ultimi dieci minuti partendo da un sostanzioso 42 a 71, i Blu si assopiscono più volte, subendo la giusta reazione dei padroni di casa che con giocate degne di nota, chiudono con gli onori delle armi sul meno 17 finale.

Poco recupero in casa Comark con l'anticipo sky di mercoledì sera al Palablu di Trevilgio, ospite della formazione orobica la Vanoli Cremona.

CAMPIONATO SERIE C REGIONALE
PIZZIGHETTONE-BORGO BASKET BERGAMO 71-64


Campionato Serie C Regionale - 5° giornata di andata
Coperture Pizzighettone - Borgo Basket Bergamo 71-64 (38-29)


Pizzighettone: Roberti 21, Vukovic, Raimondi 9, Comparelli 8, Marenzi 17, Bertoli 2, Cipelletti, Sabbia 10, Gialdini 4, Arisi. All. Farina
Borgo: Fagiuoli 3, Orlandi 8, Franzoni 7, Medolago 9, Cancelli 8, Comerio 10, Degli Agosti 10, Carnovali 9, Frigeni ne, Tedoldi ne. All. Martini

Arbitri: Cordella di Milano e Musolino di Sesto

Parziale dei quarti: 24-11, 14-18; 17-18, 16-17

Note: uscito per cinque falli Arisi (Pizzighettone); Tiri liberi Pizzighettone 15/19 Borgo 15/20; Triple Pizzighettone 2 (Marenzi, Sabbia) Borgo 5 (Orlandi 2, Comerio 2, Carnovali). Fallo antisportivo a Sabbia (Pizzighettone). Fallo Tecnico a Carnovali (Borgo)

MVP: Roberti M. (Pizzighettone)

Prossimo turno: sabato 6 novembre alle ore 21 a Cassano d'Adda

sabato 23 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
ABC ROBUR VARESE-COMARK BERGAMO 84-77


Campionato Under 17 d'eccellenza - 3° giornata di andata
ABC Robur Varese - Comark Bergamo 84-77 (44-36)


Varese: Gardini 16, Cassinelli, Pastori 11, Pietroboni, Bernasconi 10, Gualco, Brega 5, Bardelli 4, Crippa 8, Faggiana 7, Macchi, Bessi 23. All. Todisco
Comark: Tedoldi 18 (9/22 in 30'), Farella 5 (1/1, 1/3 in 8'), Zucchetti 2 (1/1 in 10'), Motta 9 (2/9 in 24'), Mazzucchelli 8 (1/2, 2/5 in 10'), Donadoni 5 (1/4 in 24'), Flaccadori 2 (1/3 in 8'), Zappa (in 13'), Franzosi 8 (1/2, 2/4 in 25'), Gerosa 6 (3/4, 0/3 in 27'), Spatti 14 (5/10 in 29'). All. Schiavi

Arbitri: Raineri di Cermenate e Ceputi di Como

Parziale dei quarti: 24-22; 20-14; 23-20; 17-21

Note: uscito per cinque falli Motta (Comark) Tiri liberi Varese 24/39 Comark 12/16 Triple Varese 5 (Bessi 2, Bernasconi 1, Gardini 1, Breag 1) Comark 5 (Mazzucchelli 2, Franzosi 2, Farella 1); Falli commessi Varese 11 Comark 24.

Statistiche Comark: tiri da due 25/50 (50%); tiri da tre 5/24 (20%); Rimbalzi difensivi 24 (Motta 5, Spatti 5) offensivi 12 (Motta 3, Tedoldi 3, Spatti 3) Palle perse 25 (Gerosa 4) recuperate 8 (Flaccadori 2).

MVP: Federico Bessi (ABC Robur Varese)

Prossimo turno: giovedì 28.10 alle ore 20.00 presso il Palablu di Treviglio si gioca contro la Vanoli Cremona

Meritata sconfitta della Comark contro Robur Varese nell'ambito della terza giornata di campionato a livello Under 17 d'eccellenza. I Blu non riescono mai a dare l'impressione di poter lottare ad armi pari contro una Robur Varese che combatte con caparbietà, abnegazione e convinzione su tutti i palloni, al massimo del potenziale dal primo minuto fino al quarantesimo.

Bergamo tenta di costruire qualcosa ma poi si perde più volte guardandosi troppo allo specchio, e non riuscendo di fatto mai, a trovare nessun leadear in campo a cui rivolgersi nel momento del bisogno. Così è una lenta agonia che parte dopo un positivo 24-22 fissato dopo i primi dieci minuti.

Gardini e Bernasconi trovano giocate vincenti ad inizio secondo periodo per Varese, ma coach Todisco riesce ad avere contributi fattivi e concreti da tutti quelli disponibili (out Piccoli, Dejace). Bene infatti oltre a Bessi (MVP) anche Crippa e Pastori a fare legna sotto canestro (intervallo 44-36).

Federico Bessi (classe 94) si esalta e entra in trance agonistica nel terzo periodo e oltre a racimolare parecchi falli subiti (alla fine 11 contro 24) conduce i suoi ad un più 11 che al trentesimo sa già di sentenza (67-56).

Bergamo prova negli ultimi dieci minuti a risalire faticosamente la china e concretizza molto degli sforzi fatti fino al meno tre del 36'. Sembra profilarsi un finale in volata, ma Bessi con una rovesciata, Gardini con una penetrazione fino al ferro troppo facile e Pastori dopo un rimbalzo offensivo, ricacciano indietro i Blu che subiscono così a Varese la prima sconfitta stagionale.

venerdì 22 ottobre 2010

PROGRAMMA ALLENAMENTI COMARK BERGAMO
DA LUNEDI' 25 A DOMENICA 31 OTTOBRE 2010


Pubblichiamo il programma degli allenamenti per le squadre Bluorobica d'eccellenza con relativo dettaglio indivisuale per le squadre Under 17, 15 e 14 per la settimana che va da lunedì 25 a domenica 31 ottobre 2010.


E' possibile scaricare il programma allenamenti completo cliccando QUI

E' possibile scaricare il dettaglio Under 17, 15 e 14 cliccando QUI

Programma trasporti: QUI

giovedì 21 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 19 D'ECCELLENZA
ELMEC VARESE-COMARK BERGAMO 76-54


Campionato Under 19 d'eccellenza - 6° giornata di andata
Elmec Varese - Comark Bergamo 76-54 (38-30)


Elmec: Rulli 2, Tacchini 2, Leoni, Mazola 2, Castelletta 6, Somaschini 8, Toure 13, Belotti 8, Belanzoni 10, Nalesso 11, Bisognin 5, Sabbadini 8. All. Malavasi
Comark: Orlandi 8, Fagiuoli 6, Tomasini 7, Comerio 3, Cancelli 8, Tedoldi 10, Franzoni 8, Spatti 2, Leone 2, Finazzi. All. Martini

Arbitri: Delfelice di Monza e Balzarini di Milano

Parziale dei quarti: 21-18, 17-12; 12-14, 26-10

Note: nessuno uscito per cinque falli; Tiri liberi Elmec 8/13 Comark 9/13; Triple Elmec 4 (Belotti 2, Toure, Nalesso) Comark 5 ( Orlandi 2, Tomasini, Comerio, Tedoldi). Fallo antisportivo a Tomasini e Leone (Comark). Fallo tecnico a Cancelli e panchina Comark.

Prossimo turno: mercoledì 10.11 alle ore 21.00 si gioca al Palazzetto di Bergamo contro la Pallacanestro Cantù.

martedì 19 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 19 D'ECCELLENZA
ARMANI JUNIOR MILANO-COMARK BERGAMO 74-59


Campionato Under 19 d'eccellenza - 5° giornata di andata
Armani Junior Milano - Comark Bergamo 74-59 (44-35)


Armani: Resca 11, Reali, Messina, Bartoli, Yerandi 17, Ferri 7, Saini 8, Bonomi, Cacace 15, Re 16, Cobelli. All. Gandini
Comark: Orlandi, Fagiuoli 5, Carnovali 16, Tomasini 13, Comerio, Cancelli 13, Tedoldi, Franzoni 10, Spatti 2, Leone, Finazzi. All. Martini

Arbitri: Bernacchi e Lonati di Milano

Parziale dei quarti: 20-16; 24-19; 15-13; 13-11

Statistiche Comark: tiri da due 18/38 (47%) tiri da tre 5/23 (22%) tiri liberi 8/13 (62%) Rimbalzi difensivi 17 (Tomasini 6) offensivi 7 (Fagiuoli 3) Palle perse 24 (Tomasini 6) recuperate 27 (Carnovali 6) Assist 10 (Tomasini 4).

Prossimo turno: marcoledì 20.10 anticipo della 6° giornata di andata a Varese in Via Pirandello (Campus), si gioca contro Elmec Varese

Bergamo non riesce nell'impresa di sbancare il Palalido, e incassa la seconda sconfitta stagionale sul campo della capolista e imbattuta Armani Junior. Milano fa la sua partita senza grandi sbavatura, e pur avendo un momento di crisi ad inizio terzo periodo, riesce a tenere sotto controllo la squadra ospite, portando in porto una vittoria che rilancia le ambizioni di Milano come Lombardia 1 nelle gerarchie in chiave fase interregionale.

L'inizio è tutto di marca milanese con Andrea Resca (prelevato da Cernusco in estate) che semina i pari ruolo orobici. Bergamo mantiene la calma e pur avendo poco da Carnovali, rimane in scia grazie anche un ispirato Cancelli. Più passano i minuti e più salgono le giocate. Ferri e Re diventano un rebus difficile da risolvere per i Blu che pur soffrendo parecchio a rimbalzo e nel pitturato, alla pausa lunga mantengono un distacco accetabile (44-35).

Il terzo periodo è il peggiore per entrambe le formazioni in netto calo fisico. Milano sbaglia molto e raccoglie solo 15 punti in 10 minuti. Bergamo parte bene ma poi anche garzie alla marcatura asfisiante del bulldog Cacace su Carnovali, trova solo qualche lampo da Franzoni e Tomasini non riuscendo a coronare con il sorpasso una bella rimonta.

Finisce 74 a 59 per Milano, con un meno 15 forse un po' troppo penalizzante per Bergamo che ha comunque retto durante i 40 minuti. Nessuna pausa per i blu-arancio di coach Martini, chiamati agli straordinari già da mercoledì sera, con il recuepero di Varese fissato alle ore 21 al Campus. Intano le gerarchie del girone d'eccellenza lombardo, si vanno sempre più delineando e la vittoria di Cantù contro proprio il Campus e la prima importante vittoria della Cimberio a Brescia, regalano a quelli della Comark speranza di qualificazioone immutate.

Statistiche Comark

lunedì 18 ottobre 2010

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA: SELEZIONI REGIONALI


SELEZIONI REGIONALI Varato il progetto di qualificazione per le annate dal 1996 al 1998

(G.S.) - Varato ufficialmente il Progetto di Qualificazione Territoriale 2010/2011 da parte del Consiglio Regionale della Lombardia. Il direttivo CRL di giovedì scorso ha dato "via libera" ai lavori di allestimento delle selezioni regionali maschili per quanto riguarda le annate 1996, 1997 e 1998, ossia quelle coinvolte nell'attività del PQT (sostegno "locale" del PQN a livello nazionale, che però riguarda soltanto le categorie Under 15 ed Under 14).

Nel contesto della riunione sono stati ufficializzati gli staff tecnici delle rappresentative CRL: il gruppo 1996 che si prepara per il Trofeo delle Regioni 2011 in programma a fine aprile a Torino sarà guidato da Riccardo Cornaghi (già alla guida della Lombardia Under 17 al recente Trofeo Alpe Adria) coadiuvato da Giorgio Gerosa (il giovane coach "Under 25" inserito nel progetto PQN). La selezione 1997 che svolgerà attività principalmente "preparatoria" sarà affidata ancora a Fabrizio Garbosi e Paolo Monguzzi, ossia i due tecnici che lo scorso giugno avevano portato la Lombardia al successo finale nel "Bulgheroni" di Bormio (a supporto ci sarà il varesino Andrea Manetta, inserito come giovane allenatore Under 25).

Lo staff per la guida della selezione regionale 1998 sarà invece fissato più avanti, trattandosi comunque dell'ultima a prendere il via in ordine cronologico (lavori a livello "zonale" al via a febbraio 2011, la rappresentativa lombarda sarà allestita dai primi di maggio).

Quattro gli obiettivi da perseguire nel contesto del lavoro che sarà messo in pratica dallo staff delle selezioni regionali coordinato da Andrea Schiavi: eclutare i giovani più interessanti su tutto il territorio regionale sulla base di omogeneie meritocratici criteri di selezione; sviluppare un programma di miglioramento tecnico, rivolto a tutti i giocatori coinvolti nell'attività di reclutamento, attraverso adeguate proposte tecniche e fisiche ed occasioni di confronto a livelli progressivamente più elevati; contribuire, in accordo con il C.N.A. ed il C.I.A., al miglioramento tecnico di giovani allenatori e di giovani arbitri; ed infine sviluppare un programma di miglioramento tecnico - fisico - tattico dei giocatori coinvolti, il più possibile condiviso con le società di appartenenza, cercando percorsi comuni, che portino al miglioramento concreto dei ragazzi selezionati, cercando anche di essere d'esempio per tutti gli altri.

Il programma dell'annata 1996 prevede due raduni "preparatori" a livello zonale nel mese di novembre per allestire due selezioni regionali (Est ed Ovest) che prenderanno parte al quadrangolare dell'8 dicembre a Treviglio (ospiti della Lombardia ci saranno Piemonte e Veneto); la rappresentativa biancoverde parteciperà poi al Memorial De Gobbis di Pordenone (4-6 gennaio) seguendo un ciclo di raduni a febbraio e marzo che "sfocerà" poi nella partecipazione al Trofeo delle Regioni ad aprile.

L'annata 1997 vivrà invece il momento-clou dell'attività stagionale in occasione del quadrangolare interprovinciale previsto per domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre a Bernareggio, quando saranno "monitorati" 48 elementi della categoria Under 14 tra i quali avverrrà la scelta dei 10 prospetti da segnalare a Gaetano Gebbia nel contesto dell'attività del PQN. Ed a supporto dell'attività del selezionatore nazionale è allo studio l'organizzazione di una "settimana azzurra", mettendo in vetrina i migliori atleti dell'annata 1997 e riproponendo gli elementi fisicamente più interessanti (sopra i 2 metri) delle annate dal 1994 al 1996 nei giorni dal 6 all'8 dicembre con la chiusura del cerchio rappresentata dal quadrangolare Under 15 di Treviglio per selezioni regionali.

Carne al fuoco ce n'è tantissima, ma l'impegno della squadra Schiavi-Molina-Crivelli-Cartaginese a supporto degli staff delle varie rappresentative sarà certamente all'altezza della situazione e delle aspettative del presidente Ragnolini, primo tifoso delle "sue" selezioni lombarde…

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 18 OTTOBRE 2010


UNDER 19 ECCELLENZA Riscatto casalingo per i ragazzi di Malavasi, altro stop per la Grafiche Alpine
(G.S.) - Tornano a vincere le quattro "big" dell'Under 19 Open alla vigilia dei due scontri al vertice in programma nella serata. Il Campus di Marco Malavasi riscatta lo stop del PalaLido imponendosi a suon di triple contro Pavia: serata di grazia al tiro per i varesini (Rulli 2, Tacchini 28, Leoni 6, Castelletta 5, Somaschini 2, Tourè 13, Bellotti 7, Balanzoni 4, Nalesso 13, Corazzon 2, Bisognin 6, Sabbadini 2) che saltano a ripetizione la zona "ticinese" (12/25 da 3 con 5/5 del solo Tacchini). Dopo qualche affanno iniziale (22-17 al 10') la Elmec adegua gli assetti e produce fluidità costante (46-33 al 20', 74-52 al 30'); decisamente un buon viatico per i biancoblù in vista del ciclo di scontri al vertice che darà un volto ben delineato alla classifica nella volata per l'accesso all'Interzona interregionale. Stasera i ragazzi di Malavasi sono attesi dalla sfida di cartello sul campo dell'imbattuta capolista Cantù, passata anche al PalaWhirlpool contro una Grafiche Alpine ancora in cerca del primo hurrà stagionale. Dopo un avvio favorevole ai padroni di casa (21-18 al 10', 38-36 al 20') la Sipam (Abass 10, Broggi 12, Petrosino 3, Moscatelli 6, Lanzi 8, Bianchi 12, Maspero, Cesana n.e, Baggi n.e, Barbisan 2, Meroni 4, Dukulis 21) impone la fisicità dei suoi "interni" e vola via nel terzo quarto (49-62 al 30'); ai ragazzi di Meneghin (Palazzi 4, Frattini, Bernardi 4, Bianchi 4, Marchetti, Armocida 4, Presentazi 4, Marku 2, Bonin 5, Lenotti 7, Mian 32, Zattra 7) non bastano le raffiche perimetrali di Mian (13/23 dal campo per l'esterno friulano) e la grinta di Lenotti (10 rimbalzi), con il massimo sforzo esaurito sul meno 8 del 37'. Stasera i varesini ci riproveranno a Mazzano sul campo di una NBB (De Guzman 9, De Benedictis, Bertini F., Simoncini, Tiboni, Bertini L., Mason 8, Mascadri 23, Olivieri 5, Ramdaoui, Dalovic 11, Pilati 3) che ha fatto correre brividi lungo la schiena dell'altra capolista AJ (Reali 2, Messina, Bartoli 4, Yerandi 15, Ferri 24, Saini, Bonomi, Cacace 6, Re 3, Cobelli 8). Dopo un primo tempo equilibrato Milano sembra trovare la chiave per l'affondo vincente (38-54 al 35') sfruttando la trazione posteriore Yerandi (6/9 da 2)-Ferri (6/12 da 3)-Cobelli (2/4 da 3), ma la zone-press dei padroni di casa manda in tilt un'Olimpia menomata dalle assenze (out Panzeri, Resca e Scomparin, il rhodense non ci sarà neppure stasera) e la gara si riapre fino al 57 pari con 18" da giocare. Nella bagarre finale un 2+1 di Re su rimbalzo d'attacco frutta però due punti vitali per l'Armani, che si prepara al meglio per il big-match di stasera al Lido contro la Comark Bergamo. I ragazzi di Martini (Orlandi, Fagiuoli 4, Carnovali 21, Tomasini 2, Comerio 2, Cancelli 5, Tedoldi, Franzoni 4, Finazzi, Leone 20, Spatti 2) hanno sbrogliato solo nel finale la matassa-Desio (Gatto 2, Sala 5, Villa 1, Farinatti 3, Cardani 4, Cipolla 2, Cipriano 7, Corbetta 2, Raffaele 7, Colombo 8, Saggiante, Cusenza 6) che paga a caro prezzo il "fuorigiri" offensivo dell'ultimo quarto (solo 7 punti segnati dopo il 27-33 del 10' e il 38-40 del 30'); stasera la Nippon Bonsai tornerà all'Aldo Moro ospitando Pavia (ore 21,30).


UNDER 17 ECCELLENZA 3ndworld sconfitta in volata contro Iseo, Pavia fa soffrire la Comark
Resta ancora al palo la Pallacanestro Varese cui non riesce la rimonta vincente contro la solida Iseo. Ai ragazzi di Bianchi (Lepri 2, Filippini, Bianchi 11, Chimini 8, Battistini, Mainetti 10, Ambosini , Fratin, Puricelli 16, Zattra 17, Giannini 1, Giacomello) costa cara la partenza ad handicap (2-14 al 5') che lascia il "pallino" del match nelle mani della Resinex (Bassi 4, Cittadini, Gatti 7, Bombardieri 21, Broglia, Zani, Maffezzoni 8, Tignonsini 4, Zanni, Arrigoni, Zani 8, Baroni 19); le folate di Zattra e Puricelli riportano a tiro i biancorossi (29-34 al 20') respinti però dalle triple di Bombardieri, nel finale il forcing della 3ndworld sembra poter avere esito positivo (64-66 al 38') ma i padroni di casa non sfruttano l'occasione del pareggio e Iseo chiude in lunetta. Nel prossimo turno occasione da cogliere sul campo di Terno d'Isola (ore 17,30) per i varesini, ancora in fase di costruzione del nuovo assetto corale dopo il potenziamento estivo del settore lunghi. Intanto le "rivelazioni" del turno inaugurale si confermano ossi duri anche contro le "big": decisamente sofferta la vittoria di Milano (senza Amato e Merlati) contro una Vanoli al comando per 35' (anche più 12 per i ragazzi di Mazzali) sul parquet della secondaria. Negli ultimi 5' i ragazzi di Gandini (De Bettin 22, Tonella, Gorla 2, Bartoli 11, Seratoni 20, Cremona, Riva 2, Mantelli 2, Grassi 3, Piva 12, Leontini 2) trovano lo spunto vincente mettendo alle corde Cremona (Belloni 20, Donzelli 13, Dini 12) con un quintetto "speedy" che esalta la funzionalità dei 5 esterni schierati dal coach milanese (decisive le 3 triple di Seratoni e la spinta di De Bettin, autore della tripla del sorpasso nel finale). Sudatissima anche la vittoria della Comark (Giosuè 5, Tedoldi 19, Farella, Zucchetti, Motta 4, Mazzucchelli, Donadoni 3, Zappa, Franzosi 8, Gerosa 4, Leone 15, Spatti 6) sul parquet di Pavia (Calvi, Tapputi 12, Nieswandt, Maestri 16, Banin 16, Famurewa, Giardagnana, Mazzacane 2, Pino, Tronconi 2, Ikangi 9, Poggi 4) con le triple di Leone, Tedoldi e Franzosi che ribaltano l'inerzia dopo il meno 5 ospite del 35'. Pronto riscatto invece per la Rimadesio, che travolge l'Assigeco (Brakus 12) cancellando lo "scivolone" inaugurale contro la Vanoli: i ragazzi di Villa (Gatto 9, N. Villa, Bruno 16, Cogliati 5, Romei 19, Lanzani 6, Passero 11, L. Villa 8, Verlato, Malberti 13, Ferrara 3, Di Prenda 2) spingono subito sull'acceleratore e chiudono il match con sicurezza sul 58-25 del 20'. Nel prossimo turno i bluarancio sono attesi da una trasferta abbordabile sul campo del Lussana (sabato ore 17); ben più impegnativo il "viaggio" dell'AJ - con Merlati in recupero ma col dubbio Riva - a Pavia (giovedì ore 21,15), mentre Gazzada andrà ad Iseo (sabato ore 17,30) e l'ABC proverà a riscattarsi ospitando la quotata Comark (venerdì ore 21).


Under 15 Open: Per l'ABC buona la prima
Buona la prima per l'ABC di Giulio Besio nel derby inaugurale contro l'Ayers Rock che ha aperto la stagione del girone Under 15 Open regionale. I gialloblù varesini (Bianchi 7, Dongiovanni 4, Innocenti 3, Spertini 5, Ermolli 3, Stella 2, Cattalani 13, Corsaro 30, Galante 12, Mullerjeans 6, Rizzello 3, Assui) fanno valere l'esperienza a livello Open contro un Gallarate (Gallan 2, Chiapparo 4, Picasso 6, Mohamed 1, Ghirardi 6, Villano, Gatto 7, Molani 7, Lorenzon 14, Galli 2, Locarno 12, Cayali ne) che paga a caro prezzo lo scotto del noviziato (pesante il 15/48 ai liberi oltre alle numerosissime palle perse). I padroni di casa impongono subito cadenze elevate (25-15 al 10') e allungano in progressione (47-32 al 20') sfruttando un ottimo Corsaro (12/13 da campo) ben supportato dal produttivo Cattalani (5/7 al tiro). E mentre l'Ayers Rock si attende un piglio più sfrontato nell'esordio casalingo di sabato (ore 18) contro la Blu Celeste, l'ABC è attesa da una trasferta ben più insidiosa sul campo di Cantù (giovedì ore 21,15), con la Uniweb di Gerosa decisa a "bissare" la vittoria inaugurale contro la FF Costruzioni di Bruno Bianchi. Pronostico confermato nella sfida del PalaWhirlpool , con i varesini (Buzzi 4, Lo Biondo 4, Lanzani 7, Vescovi 14, Testa 3, Tornaghi 3, Zhao 4, Bellotto 4, Montin 2, Baroni 2, Longo, Giannotti) che tengono testa solo in avvio (10-14 al 10') alla fisicità di Cantù (Del Vescovo 7, Molteni 7, Galletti 1, Kaceric 1, Beretta 5, Azzola 2, Fontana 10, Meroni 2, Nouron 10, Castelli 12, Cipolletta, Maiocchi). Gara già chiusa sul 19-35 del 20' vista la precocissima uscita per falli di Testa; giovedì Varese proverà a rompere il ghiaccio contro Erba che pure si è battuta bene (Ballabio 1, Ceppi 4, Rigamonti 6, Sangiorgio, Ciceri 13, Spreafico, Dugo 14, Qorri 2, Bloise 16, Arachelian 3, Lacarbonara 11, Minasi) sul campo della quotata Comark (Ferri 11, Silva 5, Savoldelli 18, Lussana 2, Franzosi 14, Bassi 2, Santinelli 16, Rabaglio 1, Flaccadori 16, Natali 4, Norbis 6). Vittoria "di prammatica" invece per l'Armani Junior, che regola il solido Sarezzo allungando alla distanza (40-24 al 20' dopo il 20-14 del 10') sulla scorta della profondità "chilometrica" dell'organico (Navarini 5, Fiore 5, Picarelli 11, Hamadi 4, Restelli 4, Merga 6, Natoli 7, Toia 6, Bristot 4, Loizate 9, Pastori 6, Fumagalli 2) pur senza Vercesi ed in attesa di sbrogliare la matassa-Tonini (ma la soluzione sembra vicina). Nel prossimo turno posticipo domenicale sul campo della nuova aggregazione VisMi3 (ore 15 al centro Carraro) dopo la prestigiosa amichevole ufficiale in programma sabato a Genova contro una squadra russa in tournèe nel "BelPaese". Intanto i ragazzi di Maiocchi e Pugliese inaugurano brillantemente il nuovo corso facendo bottino pieno sul campo di Lecco: sempre al comando gli ospiti (Rescia, Repossi 2, Casciano 10, Magri 5, Pezzo 5, Ficarra 2, Camporini 1, Pasculli 11, Di Mauro, Covella, Pinto 6, Maneffa 15) che respingono l'assalto della Blu Celeste (41-43 al 30' ma 45-57 al 37'). Resa onorevole infine per l'ABA (Colombo 9, Frattini, Magni, Mariani 13, Marino 1, Montagner 2, Pastori 5, Ponzelletti, Roatta 4, Torno 8, Vignati 11) sul campo di Cremona: pur senza Guidi i ragazzi di Castoldi reggono l'urto per 25' (ancora 37-36 a metà terzo quarto), poi le folate di Donzelli scavano il solco (52-42 al 30'). Sabato "prèmiere" casalinga a Legnano (ore 17) contro la quotata Comark Bergamo.

UNDER 14 OPEN Brillano i biancorossi di Andrea Sterzi
(Ale.Mar.) - Primo turno per l'Under 14 Open. Subito protagoniste Robur ed Olimpia, finaliste regionali con l'annata 1997; la Elmec di Fabrizio Garbosi rompe gli indugi nel match più interessante del weekend contro Bernareggio (Carzaniga 13, Danelli 10, Provera e Popovic 6, Busnelli e Graziano 4, Faccio e Stucchi 2) dopo l'intervallo (12-12 al 10', 27-23 al 20'): buon impatto di Tonani, Papadopoulos, Ferretti e Moalli, tutti in doppia cifra, che firmano l'allungo nel 3° periodo (52-35 al 30'); l'Armani Junior (Loizate 17, Rossi 11, Mori 10, Zanello 8, Malgrati 6, Di Meco, Garini e Villa 2) espugna il Pianella e supera Cantù con un buon break nel 2° quarto (8-20; 16-27 al 20'), legittimando i due punti a inizio 4° periodo con buoni spunti in contropiede; La rinnovata Verve Varese (Sandrinelli 19, Zanzi 11, Restelli 9, Rossi 8, Maruca 6, Santaterra 4, Mai e De Vita 2; persi Lo Biondo, Zhao e Testa che giocano sottoetà con l'Under 15) di Andrea Sterzi passa in volata a Cernusco (Sirtori 20, Antelli 8, Battaioni 6, Da Ros e R.Campeggi 4; 16/40 ai liberi): decide un canestro di Rossi -8'', che suggella una partita in cui i biancorossi, pur senza strappare (14-19 al 10', 46-48 al 30'), hanno sempre condotto. La Pam Desio (Caglio 21, De Faveri 10, Castiglioni 9, Livolsi e Valota 8, Albique 4) spreca un 10-0 iniziale nel 1° tempo (17-12 al 10', 32-30 al 20'), poi apre la ripresa con una serie di contropiede che valgono l'allungo (54-44 al 30') e regola BluCeleste, cancellano la sconfitta con i lecchesi nello spareggio per l'accesso diretto all'Open dello scorso anno; risultato acquisito nel 1° tempo (46-21 al 20') da Blu Orobica (Savoldelli 23, Bassi 13, Rabaglio 11, Norbis 9) contro Boffalora (Forin 18, Viganò 14, Nardella, Castiglioni e Tonella 4); infine, Meta2000 va oltre quota 100 a Vigevano col duo Pecchia-Colombo in evidenza.

Under 13 Open: Varesine al via nel weekend
(Ale.Mar.) - Secondo turno per l'Under 13 Open. Si gioca soltanto nel Girone 1 (giovedì Milano-Lodi): Bernareggio (Belotti e Gottardi 14, Panzeri 12, De Gaetano e Greco 10) spazza via Cusano (28-5 al 10'); Cernusco (Antelli 31, Badocchi 14, Franco 12, Cambiaghi 6) supera Terno D'Isola allungando nel 3° quarto (25-40 al 20', 43-73 al 30'); completa il terzetto in vetta la Comark Bergamo (in evidenza Bonalumi), che prende vantaggio nel 2° periodo (26-38 al 20') e respinge definitivamente Cremona (bene Bosini), rientrata a -8 al 32'. Cede sul campo del Lussana la Meta2000 (Giorgi 29, Dell'Ova 22); rimonta vincente per Gussago: da -15 al 35' al successo su Inzago. 1° turno: AJ Milano (Toffali 19, Castrignano 14, Stilinovic 7) con un buon 3° quarto (20-13, +13 al 30') prevale su Cusano; Meta2000 (Giorgi 18, Morresi 11) resiste soltanto in avvio (18-23 al 10') a Cremona (Boccasavia 20). Nel prossimo weekend, al via anche il Girone 2: turno inaugurale con Finazzi Varese impegnata a Cantù , derby Tradate-Coelsanus Varese ed esordio contro Seregno dell'ABA campione al Garbosi U12.
GIRONE 1: AJ Milano-Lodi 21-ott; Gussago-Inzago 83-79; Cremona-Comark BG 50-73; Bernareggio-Cusano 94-31; Terno d'Isola-Cernusco 56-90; Lussana BG-Meta2000 85-67; posticipi 1° turno: AJ Milano-Cusano 62-51; Meta2000-Cremona 50-70. CLASSIFICA: Bergamo, Bernareggio, Cernusco 4; AJ*, Gussago*, Lussana, Cremona 2; Terno, Cusano, Mantova°, Lodi**, Meta2000, Inzago° 0.
GIRONE 2 - 1° TURNO: Cocoon Lissone-Tumminelli Milano (domenica ore 17,30); Pall.Milano-Aurora Desio (sabato ore 17,15); Morbegno-Cat Vigevano (sabato ore 18,30); ABA Legnano-Seregno (sabato ore 19); Cantù-Finazzi Varese (sabato ore 18,30); Alva Tradate-Coelsanus Varese (sabato ore 15,30).

CONVOCAZIONE TORNEO INTERPROVINCIALE
CINQUE BLU AL TORNEO DELL'ANNATA 1997


Riceviamo e pubblichiamo dal Comitato Provinciale di Bergamo

I Comitati Nazionali Allenatori di Bergamo, Lecco e Lodi, in collaborazione con il Settore Squadre Nazionali, in preparazione al prossimo Torneo Interprovinciale del 31/10/10 e 01/11/10 che si terrà a Bernareggio, convoca per un allenamento della selezione per il giorno 25/10/2010 – lunedì – dalle ore 19.00 alle ore 21.00 (ritrovo ore 18.45) Presso il PalaFacchetti Via Del Bosco - Treviglio gli atleti sotto riportati:

1. BASSI LEONARDO COMARK BERGAMO
2. CIANI GABRIELE POL. TORRE BOLDONE
3. CORBETTA ANDREA BLUCELESTE LECCO
4. FUMAGALLI DANIELE COMARK BERGAMO
5. GALLINARI FEDERICO CASALPUSTERLENGO
6. IVANYUK IVAN CASALPUSTERLENGO
7. NORBIS ALBERTO COMARK BERGAMO
8. RIGAMONTI ANDREA BLUCELESTE LECCO
9. RIPAMONTI LUCA ROBBIATE
10.SAVOLDELLI NICOLA COMARK BERGAMO
11.SELA ORGEST CASALPUSTERLENGO
12.VIOLA DAVIDE COMARK BERGAMO

Riserve a casa:
1. UBIALI LORENZO COMARK BERGAMO
2. VERONESI FRANCESCO COMARK BERGAMO

Allenatori: LONGANO FABRIZIO, BRUSADELLI MARCO, SABBIA GIOVANNI

I convocati dovranno presentarsi con la divisa da gioco della Società di appartenenza e copia della visita medica agonistica; per qualsiasi informazione si invita a contattare il nr. 339/2986288.

Si preannuncia che in occasione della prima giornata della manifestazione di Bernareggio (domenica 31/10/2010 - ore 15.00), lo Staff Tecnico del Comitato Regionale Lombardo FIP desidera incontrare i genitori degli atleti di tutte le Province partecipanti al Torneo stesso.

domenica 17 ottobre 2010

CAMPIONATO UNDER 13 OPEN (1998-99)
VANOLI CREMONA-COMARK BERGAMO 50-73


Campionato Under 13 Open - 1° giornata di andata
Vanoli Cremona - Comark Bergamo 50-73 (26-38)


Vanoli: Ugge, Maestri 6, Manini 4, Roccasavia 7, Bolzoni 2, Poli 18, Lazzari, Tolasi 2, Bosini 9, Pedretti, Giglioli 2, Delli Paoli. All. Mazzali
Comark: Bergamini, Macario 8, Galimberti 8, Dessi 8, Cacace 6, Soldani 15, Bonalumi 17, Pirrone 5, Mosconi, Bassani 3, Manzoni, Erba 3. All. Brescianini

Parziale dei quarti: 16-19; 10-19; 18-16; 6-19

Note: usciti per cinque falli: Poli (Vanoli); Tiri liberi Comark 7/22 Cremona 15/26; Triple Comark 1 (Pirrone) Cremona 1 (Roccasavia).

MVP: Poli (Vanoli) Dessi (Comark)

Dopo il buon esordio di sette giorni fa contro Terno, arriva la seconda vittoria per la formazione Under 13 targata Comark in quel di Soresina contro la Vanoli.

Partenza contratta degli orobici che al quinto minuto si ritrovano sotto di 7 (punteggio 14 a 7). L'ingresso di un positivo e concreto Cacace alza l'intensità difensiva degli ospiti che alla fine del periodo, in un amen, fanno il contro break e si portano addirittura in vantaggio di tre punti (16-19).

Nei secondi dieci minuti il controllo dei rimbalzi e i numerosi palloni recuperati di sponda Bluorobica (per Dessi alla fine della gara ben 7), consente agli orobici di prendere tiri facili in contropiede ed allungare fino al +12 dell pausa lunga.

Alla ripresa delle ostilità nonostante le maglie difensive si allarghino un po' troppo, le inziative di Bonalumi e i rimbalzi in attacco di Soldani, consentono alla Comark di mantenere un buon vantaggio ed allungare poi nell'ultimo quarto quando la difesa torna ad essere piu efficace.

Appuntamento ora a Treviglio, sabato 23 ottobre alle ore 17.00 presso la palestra Gatti per il terzo turno contro il San Pio X Mantova.

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1997)
COMARK BERGAMO-BASKET BOFFALORA 79-50


Campionato Under 14 Open - 1° giornata di andata
Comark Bergamo - Basket Boffalora 79-50 (46-21)


Comark: Deligios 2, Ubiali 2, Savoldelli 23, Piziali 7, Boccafurni 2, Viola, Veronesi 4, Fumagalli 2, Bassi 13, Nani 4, Rabaglio 11, Norbis 9. All. Braga
Boffalora: Balde, Benedetto, Reali 3, Castiglioni 4, Nardella 4, Porta 2, Scazzosi 1, Vaghi, Viganò 14, Forin 18, Tonella 4, Calo. All. Annase

Arbitro: Zannito di Bergamo

Parziale dei quarti: 26-11; 20-10; 21-17; 12-12

Note: nessuno uscito per cinque falli; Tiri Liberi Comark 11/17 Boffalora 5/13 Triple Comark 3 (Savoldelli 2, Piziali 1) Boffalora 2. Falli commessi Comark 17 Boffalora 16.

MVP: Nicola Savoldelli (Comark Bergamo)

Prossimo turno: domenica 24.10 alle ore 15.30 si gioca in Via Caravaggio contro Lissone

Esordio vincente nella prima giornata del Campionato Under 14 Open per i ragazzi del 97 Comark. I Blu ci metteno dieci minuti per stabilire le gerarchie chiudendo già in vantaggio di 15 punti alla prima sirena (26-11).

Il gioco tutto difesa e corsa per i padroni di casa, frutta tanta sostanza sul tebellone, e alla seconda sirena i 46 punti segnati al Palanorda di Bergamo, sono il più bel segnale di continuità per un gruppo (potenzialmente) con tanti punti nelle mani.

Dopo l'intervallo l'intensità cala un po' e Boffalora ne approffita per far vedere buone cose, anche colpendo dal perimetro. I Blu vincono anche il terzo periodo (21-17) e concendendo rotazioni a tutti i presenti, si prepara nel migliore dei modi per la prossima partita (prima) trasferta a Lissone (si gioca domenica alle 15.30).




CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-LE BOCCE ERBA 95-74


Campionato Under 15 d'eccellenza - 1° giornata di andata
Comark Bergamo - Le Bocce Erba 95-74 (44-33)


Comark: Ferri 11, Silva 5, Savoldelli 18, Lussana 2, Franzosi 14, Bassi 2, Santinelli 16, Rabaglio 1, Flaccadori 16, Natali 4, Norbis 6. All. Zambelli
Erba: Ballabio 1, Ceppi 4, Rigamonti 6, Sangiorgio, Ciceri 13, Spreafico, Dugo 14, Qorri 2, Bloise 16, Arachelian 3, Lacarbonara 11, Minasi. All. Albarati

Arbitri: Cantù di Milano e Gatani di Vimercate

Parziale dei quarti: 24-15; 20-18; 26-24; 25-17

Note: uscito per cinque falli Lussana (Comark); Tiri liberi Comark 12/22 Erba 10/23 Triple Comark 5 (Santinelli 1, Savoldelli 1, Ferri 2, Silva 1) Erba 0; Falli commessi Comark 24 Erba 19.

MVP: Diego Flaccadori (Comark Bergamo)

Prossimo turno: sabato 23.10 ore 17.00 a Legnano si gioca contro Accademia Altomilanese

Primo successo casalingo (stagione 2010-2011) per il gruppo Under 15 targato Comark, capace di battere tra le mure amiche del Pala Norda di Bergamo la squadra Le Bocce Erba. Una bella partita giovanile quella in onda al Palazzetto di Bergamo, con i Blu a fare l'andatura (tranne nei primi due minuti 2-8 per gli ospiti) mantenendo sempre tra gli 8 e i 15 punti di margine.

Alla prima sirena il + 9 (24-15) per i padroni di casa, è già un monito di come andrà a finire. Bergamo, pressa, corre... si diverte, sia in difesa che con la palla in mano. Trovare i varchi nella difesa della squadra comasca è la mission di Flaccadori & company, e in diversi riescono nell'intento. Erba risponde a tono in ogni situazione negativa. Tanto più importante e deciso il break per i padroni di casa e più veemente e decisa la reazione di Erba.

Totale generale, dopo 30 minuti punteggio 70-57. Bluorobica cerca di gestire il vantaggio, ma quelli più decisi della squadra ospite, non ci stanno proprio a mollare e con fiducia tornano anche a meno 8. Alberto Norbis (classe 97) a quel punto si erge protagonista e con 6 punti a fila (più una tripla importante di Ferri) manda i titoli di coda di una partita intensa, vibrante e giocata a viso aperto.

Complimenti a Erba per la bella prestazione, comunque all'esordio nell'eccellenza e un bravo ai Blu per essere riusciti a controllare la sitazione senza grandi affanni.