martedì 31 agosto 2010

PAOLO ANDREINI PRESIDENTE DI BLUOROBICA
BLUOROBICA: PASSATO, PRESENTE E FUTURO


Paolo Andreini, Presidente di Bluorobica a ruota libera sulle pagine web di bluorobica.com traccia un giudizio sulla situazione passata, presente e futura della Società che rappresenta. Pubblichiamo il contenuto della sua dichiarazione:

"I risultati ottenuti la scorsa stagione ci hanno portato di fronte ad un bivio; imboccare un sentiero esasperatamente agonistico inseguendo il rinforzo di ogni singola squadra oppure mantenere la strada della costruzione dei giocatori lavorando a fondo sugli atleti di casa.

Raggiungere per due volte il podio delle finaliste è una importante gratificazione ma rischia di essere fuorviante rispetto ai reali obiettivi di una società come Bluorobica, ma soprattutto innesca pericolose aspettative sul futuro nel quale prima o poi bisognerà confrontarsi anche con stagioni che daranno risultati agonistici inferiori alle attese.

Bluorobica ha origini provinciali ed è arrivata a contendere i titoli giovanili a superpotenze con storia, mezzi e cultura assolutamente non paragonabili e questo in virtù di una verve innovativa, del coraggio di sperimentare e della creazione di un ambiente non esasperato.

I risultati agonistici, la ribalta per molti atleti e il contatto con il mondo dei professionisti ci hanno costretto ad assistere ad un’estate nella quale hanno imperversato i procuratori e nella quale le aspettative di genitori- manager spesso superavano quelle degli atleti stessi.

In passato il rapporto società/famiglia/atleta era fatto di strette di mano e dalla condivisione degli obiettivi. Oggi purtroppo lo stato dello sport agonistico fa si che agenti e procuratori, facendo leva e spinta su ambizioni che non avrebbero nessuna ragione di essere, abbiano un peso preponderante sulle scelte delle famiglie.

Oramai questo è lo scenario in cui si deve fare attività e senza alcuna presunzione di giudizio sulla bontà o meno di questo sistema, Bluorobica ha scelto di rimanere Bluorobica con tutti i pregi della scelta e con l’obiettivo di limitarne i difetti.
Il reclutamento è stato limitato alle fasce inferiori di età e nonostante le numerose ed importanti proposte ricevute, si è scelto di proseguire l’attività sviluppando progetti agonistici che riservino ruoli importanti agli atleti con ancora molti margini di crescita, anche a discapito del mantenimento di risultati importanti.

La collaborazione sempre più stretta con Excelsior e Borgo Basket ha portato alla costruzione di un impianto organizzativo con 3 diversi livelli agonistici, provinciale, regionale ed eccellenza e le caratteristiche di ciascun atleta sono state attentamente valutate al fine dell’inserimento nel livello più adeguato.
I nostri allenatori, come ogni anno hanno condiviso l’impostazione dell’attività e hanno valutato serenamente luci ed ombre di una stagione comunque memorabile, con la maturità di focalizzare l’attenzione sui propri limiti piuttosto che sulle vittorie dopo il meritato momento delle soddisfazioni.

Il settore giovanile finisce al diciannovesimo anno di età e per alcuni atleti con particolari caratteristiche fisiche dovrebbe durare anche di più; il compito di Bluorobica è di completare la formazione attraverso un percorso che serva effettivamente a colmare le lacune; i risultati agonistici sono una conseguenza del lavoro e finora hanno premiato l’attività svolta e continueranno a farlo anche in futuro.

La chiamata dai piani superiori per molti atleti che hanno terminato l’attività giovanile è il vero e più importante risultato agonistico. Le finali nazionali sono un premio per atleti e allenatori e motivo di vanto per i presidenti, ma poi il mondo vero è quello delle squadre senior, dove non basta il palmares dei titoli ma bisogna mostrare ciò che si è in grado di fare. E nonostante il mondo dei senior sia oggettivamente falsato dalle regole sull’uso obbligatorio degli under riteniamo che i nostri atleti occuperebbero questi posti comunque.

Inizia una stagione importante, forse la più complessa dell’ultimo quinquennio, perché saremo al centro dell’attenzione e valutati per le nostre scelte. Il campo ci dirà se avremo scelto bene; di sicuro come sempre ci avremo messo il massimo dei nostri sforzi."

venerdì 27 agosto 2010

PROGRAMMA ALLENAMENTI COMARK BERGAMO
DA LUNEDI' 30 AGOSTO A DOMENICA 5 SETTEMBRE

Nuova edizione

Inizia la nuova stagione 2010-2011 e pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite delle squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da lunedì 30 agosto a domenica 5 settembre 2010.

Per scaricare il programma completo degli allenamenti basta cliccare QUI

Programma dettagliato degli allenamenti Under 17, 15 e 14 per la settimana dal 30 agosto al 5 settembre cliccando QUI

venerdì 20 agosto 2010

DALLA FIBA EUROPA REGOLAMENTO TECNICO
ANCHE IN ITALIA CAMBIATE LE REGOLE D'INGAGGIO



Sperando di fare cosa gradita per tutti gli addetti ai lavori che visitano ogni giorno il sito bluorobica.com, pubblichiamo il regolamento integrale della pallacanestro (secondo le regole FIBA) da leggere con attenzione soprattutto dopo le modifiche strutturali avvenute nelle settimane scorse.

Per poter scaricare il regolamento potete cliccare QUI

Ecco le nuove regole approvate dalla Fiba e che andranno in vigore dall’inizio dei campionati. In Italia saranno obbligatorie per tutte le categorie nazionali e regionali, giovanili comprese.

1) La linea del tiro da tre punti, sarà distanziata di ulteriori 50 cm rispetto a quella attuale. Ora, infatti, la semicirconferenza sarà distante 6,75 metri dal canestro.

2) L’area dei tre secondi abbandonerà la caratteristica forma trapezoidale della classica “campana” per assumere una forma rettangolare, come è già in vigore nella NBA.

3) I semicerchi “no-sfondamento” devono essere tracciati sul campo di gioco, sotto i canestri, a una distanza di 125 cm dal centro del canestro (sul campo).
Un fallo di sfondamento (offensivo) non deve mai essere fischiato se il contatto del giocatore in attacco avviene con un difensore all’interno del semicerchio.

4) Per una rimessa da effettuare nella metà campo d’attacco il cronometro dei 24 secondi sarà resettato a 14 secondi se, quando il tempo viene bloccato, il display segna 13 secondi o meno; il cronometro dei 24 non va resettato e deve rimanere com’è se, quando il tempo viene bloccato per ubn qualsiasi fischio arbitrale, il display segna 14 secondi o più

(foto tratta da http://www.roburetfides.blogspot.com/)

mercoledì 18 agosto 2010

DEFINITO IL QUADRO TECNICO COMARK BERGAMO
BLU ALL'ASSALTO DELLA NUOVA STAGIONE


A pochi giorni dal primo raduno del gruppo Under 19 targato Comark Bergamo (Treviglio 23 agosto), pubblichiamo i quadri tecnici del Settore Giovanile Bluorobica.

La Società del Presidente Andreini si presenta ai nastri di partenza con tre gruppi d'eccellenza (qualificazione già ottenuta con i risultati della passata annata sportiva) e due gruppi Open nelle fasce dei ragazzi più giovani. Consueto impegno a 360 gradi per Bluorobica, con i soliti obiettivi centrati sul miglioramento individuale dei tesserati e sul raggiungimento del più importante piazzamento nel proprio campionato a livello di squadra. Obiettivi che negli ultimi anni hanno reso Bergamo un punto di riferimento e di esempio per molte Società di base. Riuscire nell'intento di entrare nell'elite del Basket Giovanile che conta con risorse limitate è stata una conquista importante per una Società emergente come quella orobica.

Stagione 2010-2011 ricca di contenuti quella che i Blu stanno per iniziare con la conferma del doppio impegno agonisitco: Under 19 - Serie C Regionale, a dare solidità tecnica a ragazzi che seppur in maturazione, necessitano sempre di più di un confronto impegnativo e selettivo per poter crescere. Impegno e formazione anche per tutti gli altri ragazzi del Settore Giovanile Blu con l'allestimento di due separati gruppi di allenamento tra Under 17, Under 15 e Under 14.

Settore Giovanile Comark Bergamo - stagione 2010-2011
Responsable Tecnico: Andrea Schiavi

Under 19 d'eccellenza (1992-93-94)
Allenatore: Raffaele Martini
Assistenti: Alberto Bombassei e Alessandro Tusa

Under 17 d'eccellenza (1994-95)
Allenatore: Andrea Schiavi
Assistenti: Mauro Zambelli - Raffaele Braga

Under 15 d'eccellenza (1996-97)
Allenatore: Andrea Schiavi
Assistenti: Mauro Zambelli - Raffaele Braga

Under 14 Open (1997-98)
Allenatore: Andrea Schiavi
Assistenti: Raffaele Braga - Alessandro Bugada

Under 13 Open (1998-99)
Allenatore del gruppo Open: Venanzio Brescianini
Squadra a Treviglio: Allenatore: Venanzio Brescianini
Squadra a Bergamo: Allenatore: Roberto Maltecca

Oltre alle squadre che scenderanno in campo sotto il marchio Comark, connubio sempre più fattivo e interdipendente tra Bluorobica e Excelsior anche per quanto riguarda la gestione dei gruppi Open B. Dopo l'esperienza molto positiva dell'anno scorso con la costituzione della squadra Under 17 Open B allenata di Roberto Maltecca (Campione Regionale Open), anche per la stagione 2010-2011, la dirigenza orobica ha migliorato ancora maggiormente il connubio in questione dando vita definitivamente al progetto gruppi Open B su tutte le categorie.

Settore Giovanile Borgo Basket Bergamo - stagione 2010-2011
Responsable Tecnico: Raffaele Martini

Supergruppo Under 19 e 17 Open (1992-93-94-95)
Allenatore: Roberto Maltecca - Livio Mostosi

Under 15 Open (1996)
Allenatore: Claudio Savoldelli

martedì 17 agosto 2010

COMARK BERGAMO STAGIONE 2010-2011
IL 23 AGOSTO AL VIA GLI UNDER 19 D'ECCELLENZA



La prima formazione che darà il via alla nuova stagione 2010-2011 Comark Bergamo sarà il gruppo Under 19 d'eccellenza allenato da Raffaele Martini. Il gruppo che, dopo la positiva esperienza dell'anno passato prenderà parte anche al Campionato di Serie C Regionale in doppio utilizzo con il Borgo Basket, avrà modo nelle prime settimane di lavoro di dare sostanza fisico-atletica alle proprie qualità, in previsione di una stagione dura, intensa e tanto motivante quanto impegnativa.

Campionato Under 19 d'eccellenza, alle porte già a metà settembre con il Comitato Regionale Lombardo che ha previsto un girone molto competitivo a sole otto squadre, con gare di andata e ritorno (si gioca di lunedì o martedì), con prima giornata già fissata per il 20 settembre. A fine dicembre, dopo questa prima fase regionale, le prime quattro classificate avranno la possibilità di accedere alla fase interegionale che darà l'accesso alle Finali Nazionali di categoria. Per le restanti quattro squadre (non qualificate alla fase interregionale) si apriranno le porte della qualificazione alle Finali B di Coppa Italia.

Come per la passata stagione gruppo ovviamente molto etereogenico quello Under 19 con gli elementi di classe 92 e 93 a fare da traino, con un gruppo composto anche da ragazzi più giovani che si affaccieranno al basket dei grandi per la prima volta. In più la presenza di Enrico Degli Agosti e Claudio Medolago come "senior-tutor", per un gruppo in crescita, saranno il valore aggiunto al progetto creato ad hoc dalla coppia di Presidenti Andreini e Cesani.

Carico per questo inizio di avventura l'allenatore della squadra Raffa Martini: "Sarà una stagione sicuramente difficile in cui tutti i componenti della squadra, staff e giocatori, dovranno dare il massimo per centrare gli obiettivi prefissati; ben figurare in Serie C Regionale e provare la qualificazione con gli Under 19. Mi aspetto di formare un gruppo di lavoro coeso, tra senior e junior, lavorando su principi tecnici che dovranno dare risultati pratici già dall’inizio permettendo il miglioramento di tutti i giovani nell’arco dell’anno. La Società vuole, attraverso questa esperienza mista Under 19 e Serie C Regionale, formare una sorta di università tenica che permetta a tutti gli atleti delle giovanili l’avvicinamento alle prime squadre, al maggior livello possibile. Questa è una carenza strutturale che in Italia secondo me è una delle cause della difficoltà di inserimento dei giovani nelle squadre senior, a tutti i livelli. La nostra proposta, che quest’anno è stata mutuata anche da Aj e Cantu in Lombardia , vuole spingere decisamente in questa direzione, consci che sia la soluzione migliore per poter far terminare un iter giovanile importante come quello svolto in Bluorobica."

Per il programma dettagliato di tutta la prima fase di allenamenti, amichevoli e partite basta cliccare QUI

RADUNO DELLA BLUBASKET COMARK TREVIGLIO
PASSAGGIO DI CONSEGNE PER I GIOVANI BLU


E' avvenuto nella giornata di lunedì 16 agosto il passaggio di consegne tra Bluorobica e Blubasket per la gestione dei ragazzi giovani del 91 Gotti, Marulli e Planezio. Per i primi due, primo giorno di scuola a Treviglio con la serie A dilettanti, anche se per entrambi il Pala Facchetti in questi anni è stata dimora abituale per allenamenti della prima squadra e partite giovanili. Per Marco Planezio invece, terza stagione da protagonista con la maglia della Comark a confermare con maggiori responsabilità, una crescita tecnica dimostrata ampiamente sul campo nelle ultime Finali Nazionali Under 19 a Bologna.

Doppo le foto di rito e le prime interviste con la stampa, per la truppa allenata oltre che dal nuovo allenatore Simone Lottici, anche dal "nostro" Mauro Zambelli, vice allenatore della squadra, i primi giri di corsa sono stati come un piacevole ritorno al recente passato. Dopo due mesi di vacanza, tornare a giocare a pallacanestro è una sensazione oltre che piacevole anche molto motivante.

Aggregati alla prima squadra, per la fase inziale di preparazione anche Simone Tomasini, Tommaso Carnovali e Loris Giacchetta, in forza ancora a Bluorobica in doppio utilizzo con il Borgo Basket nel campionato di Serie C Regionale.




(foto da blubasket.it)

giovedì 12 agosto 2010

ROBERTO MARULLI DI RITORNO DALL'AMERICA
"ESPERIENZA SPETTACOLARE E BELLISSIMA..."



E' atterrato all'aereoporto di Venezia nel pomeriggio di mercoledì 11 agosto, Roberto Marulli play ex Bluorobica, fra pochi giorni neo tesserato Blubasket Treviglio, di ritorno dall'Adidas Global Exeperience, svolto con la Benetton Treviso.

"Una esperienza fantastica - commenta Marulli - in un clima da favola per qualsiasi ragazzo che giochi a pallacanestro. Sono partito con la squadra Under 19 della Benetton Treviso dopo un paio di allenamenti nelle gambe con la formazione allenata da Adriano Vertemati e ci siamo fatti quattro giorni a Chicago allenandosi e giocando contro i più forti giocatori dell'intero pianeta a livello Under 18, tutto sotto la sapiente organizzazione dell'Adidas. Un evento oltre che molto motivante, anche ben organizzato. Mi hanno regalato un sacco di materiale Adidas, ci hanno fatto vivere in un albergo bellissimo a pochi minuti dal centro di Chicago e per quattro gironi ci hanno fatto allenare con il meglio possibile."

Inserita nel girone di ferro con le due formazioni degli Stati Uniti (gruppo 92 e 93) perdendo entrambe le gare di 20 la prima e di 6 la seconda, la Benetton Treviso (rinforzata da Maganza, Marulli, Ivanov) ha poi giocato contro la selezione Adidas dell'Africa (perso di 3) per poi battere agevolmente la selezione Adidas dell'Asia con il punteggio 70 a 42, dopo averla battuta già nell'amichevole di metà torneo, finendo quinti in questa classifica speciale per continenti.

Finale per il primo posto tra le due formazioni americane, finale 3°-4° posto tra Africa e America Latina e finale 5°-6° posto tra Europa e Asia. Notizie del torneo QUI

Adriano Vertemati coach della formazione, raggiunto telefonicamente da bluorobica.com, traccia un giudizio sulla manifestazione: "Davvero una bella esperienza per dei giovani che amano la pallacanestro. Un bel mix di sport, competizione, formazione e anche un minimo di turismo. Per quanto riguarda Roberto, non penso di scoprire nulla di nuovo se dico che Roby è un playmaker di ottima levatura. Ha giocato ottime partite gestendo alla grande ritmi e selezione delle giocate. Spero che l'esperienza possa tornare utile anche a lui per essere pronto per la nuova importante stagione che lo attende. In bocca al lupo."