domenica 31 gennaio 2010

GIORNATA PROVINCIALE JOIN THE GAME
REPORTAGE FOTOGRAFICO CATEGORIA UNDER 14







CAMPIONATO SERIE C REGIONALE
BORGO BASKET-LUSSANA BASKET 72-75


Campionato Serie C Regionale - 2° giornata di andata
Borgo Basket Bergamo-Lussana Basket 72-75 (43-41)


Borgo: Bianchi 6, Gotti 12, Medolago 17, Marulli 11, Nava, Gritti 7, Lussana, Fagiuoli, Padova 4, Carnovali 15. All. Schiavi
Lussana: Caffi 18, Ntim, Galbiati 9, Mora 9, Burini 13, Parsani 6, Giussani 9, Chiari 6, Motta 4, Caraglio 1. All. Galli

Arbitri: Riva di Porto Mantovano e Donnaruma Formigliosa

Parziale dei quarti: 26-18; 17-23; 16-24; 13-10

Note: usciti per cinque falli Marulli (Borgo) Giussani, Chiari, Motta (Lussana); Tiri liberi Borgo 25/38, Lussana 13/19; Triple Borgo 9 (Carnovali 3, Marulli 1, Medolago 2, Gotti 2, Bianchi 1) Lussana 8 (Burini 3, Mora 1, Caffi 3, Motta 1); Falli commessi Borgo 18, Lussana 30. Tecnico panchina Borgo. Fallo antisportivo a Carnovali (Borgo).

Prossimo turno: venerdì 5.02 ore 21.00 si gioca contro Sarezzo

Statistiche Borgo Basket

Assalto alla leadearship provinciale rinviato alla prossima occasione per l'Excelsior, incapace di sfruttare la ghiotta occasione presentata su un piatto d'argento a pochi secondi dal termine della gara casalinga contro Lussana. Sul 70 pari a 50 secondi dal termine, c'era in effetti la possibilità di strappare il primo importante successo stagionale contro i cugini liceali (vincenti in prestagione e nella gara di andata) in quella che al momento nella storia delle due Scoetà è il derby di più alta classifica in serie C Regionale che sia mai avvenuto.

Pubblico della grandi occasioni quindi al Palazzetto dello Sport di Bergamo con presenti in tribuna tanti bambini e ragazzi delle due Società, note entrambe per loro vitalità e ottima organizzazione nell'ambito del proprio settore giovanile. Attesa anche per un derby importante non solo per determinare la squadra più vincente della provincia bergamasca, ma anche per i due punti in classifica determinanti per il proseguo del campionato delle due formazioni cittadine. Lussana alla ricerca del settimo sigillo consecutivo e Borgo Basket invece, dopo il preventivato KO a Cremona, alla ricerca della strada perduta verso un tranquillo campionato di miglioramento e di esperienza per i tanti giovani inseriti nel roster.

La gara s'infiamma fin dalla palla a due. I ragazzi del Borgo mettono il turbo dall'avvio e piazzano con giocate entusiasmanti un break già importante dopo 3 minuti (14-4). Carnovali e Marulli con cinque punti a fila a testa esaltano il potenziale offensivo dei rossoblu su tutti i 28 metri del campo. Medolago e Gotti imitano i compagni dall'arco e la partita pende sempre di più dalla parte dell'Excelsior (25-9 al 7'). Il finale di perioso per il Borgo e l'inizio di un momento decisamente poco produttivo che dopo i fuochi d'articio iniziali si arena più volte nella manovra, ritrovandosi il Lussana alle calcagne già prima della prima sirena (26 a 18).

Burini e Motta ridanno la fiducia smarrita nei primi minuti agli ospiti. Lussana difende con molta pressione spendendo subito tanti falli di squadra. Il Borgo ringrazia e raccoglie molto del fatturato punti del secondo periodo dalla linea del tiro libero. La zona 3-2 chiamata da coach Galli mette definitivamente in crisi il sistema offensivo del Borgo che non riesce più a combinarne due di fila giuste. Il parziale dei quarto è positivo per i verdi del Lussana che chiudono sotto di due lunghezze alla seconda sirena (43-41) guadagnando molto dell'inerzia della partita.

La terza frazione è la peggiore per i padroni di casa che oltre a calare un po' nell'intensità nelle giocate, smarriscono, tutto d'un tratto, anche le idee di un attacco sempre prolifico ad ogni uscita stagionale. Si costruisce poco. Ognuno cerca di risolvere la situazione più con inizitiva individuale che dentro nel solito sistema di moto perpetuo, oltrettutto sparacchiando parecchio anche da dietro l'arco. Burini e Caffi dall'altra parte si dimostrano giocatori di sostanza e in due piazzano 14 dei 24 punti dei verdi, che fuggono anche sul più 10 sul finire del terzo periodo.

Nell'ultimo quarto si segna con il contagocce e questo non è un bel segnale per il Borgo, mai vincente in campionato sotto quota 75 nei punti realizzati.
La tripla di Medolago e un paio di recuperi difensivi che segnalano ottimo spirito per il Borgo, fanno tornare in partita sia l'Excelsior che i molti sostenitori presenti al palazzo, che fanno sentire a gran voce il loro sostegno.

Si arriva sul 70 pari ad una manciata di secondi dalla fine. Una palla persa sanguinosa per il Borgo porta ad un fallo antiportivo su Galbiati che fa uno su due in lunetta (70-71) e sulla successiva azione offensiva per Lussana è il solito Burini che castiga la truppa del Presidente Casani portando il punteggio ad un più tre che però non chiude ancora la partita. Il gioco per liberare un tiratore oltre l'arco per il Borgo non ha esito positivo e Lussana come all'andata esce a braccia alzate contro i colleghi più giovani sponda Excelsior.

Lussana come negli obbietivi inziali prosegue la marcia al passo delle grandi per entrare a fine girone di qualificazione nell'olimpo della C/2, mentre il Borgo si lecca le ferite di un derby giocato molto bene all'inizio, ma che poi non ha prodotti gli acuti che tutti si aspettavano per entrare nella storia.

"Nel complesso, a parte un inizio davvero folgorante, commenta Schiavi a fine partita - non è stata una prova positiva nella sostanza nel gioco prodotto dalla nostra squadra. Troppa fretta nell'esecuzione dei giochi, contro una difesa ben preparata come quella del Lussana, con giocatori esperti e tatticamente ben messi in campo. Peccato poi non aver sfruttato l'occasione che si era presentata a pochi secondi dalla fine, ma non sempre gli dei del basket premiano gioventù e incoscienza. Mi spiace per la sconfitta soprattutto per l'Excelsior Società che teneva particolarmente e giustamente al derby con i concittadini del Lussana, ma spero che da parte di tutti sia stato apprezzato lo sforzo di non mollare e di averci provato comunque."











venerdì 29 gennaio 2010

CAMPIONATO UNDER 19 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-CMB ALME' 68-47


Campionato Under 19 Provinciale - 3° giornata di andata
Comark Bergamo - CMB Almè 68-47 (38-17)


Comark: Mazzucchelli 13, Ubbiali 12, Azzola 2, Giosuè 7, Tedoldi 9, Piantoni 6, Moretti 12, Franzosi 9. All. Dominelli
Almè: Folli 3, Zanetti 9, Paramento 1, Pecoraro 3, Pagano 3, Orlando, Pecoraro S. 15, Gritti 5, Tescori 2, Poiadelli 2, Bonacina 2, Pesenti 2. All. Bissola

Arbitro: Formenti di Sorisole

Parziale dei quarti: 16-9; 22-8; 12-18; 18-12

Note: nessuno uscito per cinque falli; Tiri Liberi Comark 8/16 Almè 5/13 Triple Comark 5 (Franzosi 1, Mazzucchelli 1, Moretti 1, Ubbiali 1 Giosuè 1) Almè 3 (Gritti 1, Zanetti 1, Pagano 1); Falli commessi Comark 16 Almè 18. Fallo tecnico a Gritti (Almè).

Prossimo turno: lunedì 1.02 alle ore 19.00 si gioca alla Pesenti contro Costa Volpino

CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
BLUCELESTE LECCO-COMARK BERGAMO 58-63


Campionato Under 15 Eccellenza - recupero 12° giornata
BluCeleste Lecco – Comark Bergamo 58-63 (30-34)


Lecco: Balestracci 5, Pozzoni, Tagliaferro, Santoro 11, Gnecchi L. 11, Alasmo 6, Rusconi, Ba, Rigamonti 20, Corti, Frigerio 3, Gnecchi D. 2. All. Corti
Comark: Franzosi P., Flaccadori 4, Scaini 2, Finulli 8, Esposito 4, Farella 5, Ripamonti 20, Donadoni 10, Gerosa, Viviani 2, Spatti 8. All. Zambelli

Arbitri: Orpilli di Lonate e Valenti di Gavirate

Parziale dei quarti: 20-21, 10-13, 15-16, 13-13

Note: Uscito per 5 falli Flaccadori (Comark). Tiri liberi Lecco 10/21, Comark 8/19. Falli commessi Lecco 17, Comark 22. Triple Lecco 2 (Alasmo 1, Frigerio 1), Comark 1 (Esposito 1). Timeout Lecco 5, Comark 1. Durata della partita 1h e 26min.

Prossimo turno: Lunedì 1 Febbraio, ore 19.15, Istituto Salesiano - Via Copernico 9 - Milano, si gioca contro Social Osa

Statistiche Comark Bergamo
Sul campo di Calolziocorte il gruppo Under 15 suda le proverbiali sette camicie (forse anche qualcuna di più), ma porta a casa un successo fondamentale per rimanere al quarto posto a ridosso di Desio e mantenere a 6 punti di distacco le quinte in classifica Social Osa e Cremona.

Continua a non godere delle stelle migliori la formazione orobica costretta a lasciare a casa l'ammalato Zucchetti, ai box Gerosa e a cavare minuti da Spatti e Finulli, giunti nel lecchese in condizioni da assenza più che giustificata causa influenza.
Tosto l'ostacolo proposto dai ragazzi di casa: superate le defezioni pre-natalizie, i ragazzi di Gianluca Corti si presentano in gas dopo la brillante affermazione casalinga sulla Triboldi Cremona.

La partita si conferma infatti molto combattuta: un po' alterna nella tempistica, ma comunque volenterosa la pressione a tutto campo dei Blu che produce solo un piccolo margine (16-21 al 9') pure prontamente rintuzzato (26-25 al 15') dalla grande precisione dalla media dei locali: in mezzo alle percentuali da fantascienza per Lecco, si segnala un'infallibile Rigamonti.
Per i Blu Finu e Spat si dimostrano subito quasi inutilizzabili, Esposito si fa fischiare 3 falli in un amen, ma per fortuna (o meglio, per bravura di tutti) le ampie rotazioni fruttano buoni dividendi, mantenendo prima i punteggi a stretto contatto (30-30 al 18') e poi producendo un piccolo allungo Comark nel finale di primo tempo (30-34 all'intervallo).
Al contrario di Lecco, Bergamo non ci becca quasi mai nè dalla media, nè dai 6,25 m (e curiosamente 6,25 è anche la percentuale dei Blu, con 1 di tabella su 16) e purtroppo nemmeno in lunetta (8/19).
E' come spesso accade l'MVP Ripamonti (malgrado un forte colpo subito nel secondo quarto) a trascinare i compagni: indispensabili ancora una volta i furti e le buone scelte in 1 contro 1 della guardia di Valtesse.

Nel terzo quarto si procede spalla a spalla continuamente: la difesa orobica mischia un po' le carte alternando zona e tutto campo, ma Lecco non demorde e solo grazie ancora a Ripa, al positivo ma impreciso Donadoni e all'ottimo impatto di Farella, i Blu riescono a chiudere il quarto a più cinque.

Ultima frazione palpitante, con il pubblico locale a spingere a gran voce i propri ragazzi verso l'impresa di fermare i campioni Regionali: il clima da battaglia è l'habitat naturale per il rientro in gara del gladiatore Esposito (gravato del quarto fallo dopo 15 secondi dall' inizio del terzo quarto).
Flacca trova la panchina forzata (5° fallo) dopo poco, ma la Comark alza i giri in difesa: Spatti giocando da fermo ma con ritrovata intelligenza offre grande apporto in termini di aiuti difensivi, Ale Esposito ci aggiunge il pepe a rimbalzo, Finulli trova finalmente il supporto desiderato nell' Imodium e con un paio di giocate di gran cuore lancia i Blu sul 52-61 a 3 minuti dal termine.
Lecco non ne vuole sapere e riaccorcia ancora, ma il cronometro è tiranno: finisce tra gli applausi reciproci per le due squadre, autrici entrambe di una prestazione lodevole.

Per Lecco la soddisfazione di avere ritrovato il proprio livello migliore e la consapevolezza di poter recuperare posizioni in graduatoria più consone.
Per i Blu un tassello importante in classifica e un'altra prova di coesione e carattere sempre più fortificati dalle difficoltà.


CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-ECG PALL. CANTU' 100-80


Campionato Under 17 d'eccellenza - 2° giornata di ritorno
Comark Bergamo - Ecg Pall. Cantù 100-80 (61-32)


Comark: Mazzucchelli 3, Orlandi 8, Leone 4, Azzola 14, Giosuè 3, Nava 13, Tedoldi 4, Piantoni 1, Tomasini 14, Carnovali 20, Franzoni 16. All. Schiavi
Cantù: Caruso 5, Broggi 8, Abbas 16, Novati 8, Moscatelli, Del Pero 11, Casati, Meroni 11, Losa 3, Romanelli 4, Cesana, Scuratti 11. All. Lambruschi

Arbitri: Belloni di Rivolta e Sordi di Casalmorano

Parziale dei quarti: 33-19; 28-15; 22-27; 17-21

Note: nessuno uscito per cinque falli; Tiri liberi Comark 18/36 Cantù 18/26; Triple Comark 7 (Orlandi 2, Tomasini 1, Nava 1, Carnovali 3) Cantù 6 (Abbas 4, Broggi 1, Del pero 1) Falli commessi Comark 20 Cantù 26; Infortunio nel terzo periodo a Simone Tomasini (distacco articolazione distale tibia gamba sinistra).

Prossimo turno: sabato 6.02 alle ore 17.00 presso la palestra Spettacolo di Cremona si gioca contro il Gruppo Triboldi.

Rotondo, come il punteggio, il successo del gruppo Under 17 contro la Pallacanestro Cantù nell'ambito della seconda giornata di ritorno per il girone lombardo. I Blu non fanno nessuno sconto ai canturini capaci nel recente passato di battere in sequenza squadre come Cernusco e gli ex Campioni d'Italia di Robur Varese.

Primo quarto da rullo compressore per i padroni di casa. Pressione tutto campo per i Blu capaci di togliere lucidità agli ospiti in fase d'impostazione e giocate di squadra quasi sempre vincenti negli schemi offensivi.

Dopo cinque minuti con la tripla di Tomasini, Blu avanti comodi 15 a 7. Il moto perpetuo dei Blu non si ferma mai e solo la sirena di fine primo quarto fa tirare un sospiro di sollievo a tutti i presenti (33-17).

Entra la seconda linea per la Comark (fuori il quintetto, dentro tutti i cambi), ma la differenza nella sostanza del gioco è minima. Sia l'aggressività difensiva in versione "grandi occasioni", sia la precisione nel saper attaccare gli errori canturini sono di buon livello. Alla seconda sirena Bluorobica in totale controllo della situazione e del relativo gioco (parziale 28-15).

Dopo l'intervallo lungo i Blu calano un po' logicamente e Cantù ne approffitta mettendo a segno (con l'uso del pick and roll centrale) qualche canestro facile. Abbas dimostra classe cristallina da oltre l'arco con il rilascio della palla degno di nota, ma è troppo solo per poter far competere la propria squadra a livello Blu.

Prima della terza sirena, il tempo di vedere un tiro in sospensione costato molto caro a Simone Tomasini che ricadendo dall'alto trova i piedi troppo sotto di un canturino, scavigliando ancora una volta la gamba sinistra.

Ultimi minuti di partita con Cantù che prova a rientrare nel punteggio, ma a turno Franzoni (dalla lunetta), Carnovali (dall'arco) e il solito preciso Azzola respingono l'assalto.



giovedì 28 gennaio 2010

CLAUDIO GOTTI FINISCE SU SUPERBASKET
MIGLIOR REALIZZATORE DELLA 2° GIORNATA


La rivista specializzata Superbasket ha deciso di dedicare un trafiletto ogni settimana sulla fase interregionale Under 19 d'eccellenza. Nell'articolo apparso nell'edizione di martedì 26 gennaio la rivista diretta da Claudio Limardi ha pubblicato un breve articolo e una foto del nostro Claudio Gotti. Klod essendo stato il miglior realizzatore dell'intera giornata con i suoi 28 punti a Pordenone si è guadagnato la trentanovesima pagina! Ecco l'articolo:

Claudio Gotti a quota 28
Bergamo vince a Pordenone


Claudio Gotti (nella foto sotto, per gentile concessione della Comark, al tiro) è stato il top scorer della seconda giornata della fase interregionale Under 19 segnando 28 punti a Pordenone. Ragazzo di Azzano San Paolo a 10 minuti dalla palestra Pesenti di Bergamo dove cinque anni fa ha iniziato a giocare sul serio con la Bluorobica Bergamo. Gotti ha fatto parte in diverse occasioni di raduni della Nazionale Italiana Under 16 prima e Under 18 dopo. Nella stagione 2008-09 è stato inserito nel roster dell'Intertransport Treviglio in A dilettanti, ora come tutti i suoi compagni evoluisce anche nel campionato di Serie C Regionale segnando 10 punti di media. Nell'interregionale, la Comark è 2/2 dopo la vittoria su Venezia all'esordio e quella di Pordenone firmata sulla sirena da Orlandi.

PROGRAMMA ALLENAMENTI COMARK BERGAMO
DA LUNEDI' 1 A DOMENICA 7 FEBBRAIO 2010


Pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite delle squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da lunedì 1 a domenica 7 febbraio 2010.


Per scaricare il programma degli allenamenti cliccare QUI

Per il dettaglio dei giocatori Under 19 e Under 17 cliccare QUI

Programma trasporti QUI

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1996-97)
COMARK BERGAMO-AURORA DESIO 87-58


Campionato Under 14 Open - 14° giornata di andata
Comark Bergamo – Aurora Desio 87-58 (45-35)


Comark: Franzosi 11, Flaccadori 11, Verri 5, Ferri 2,Savoldelli 4 , Baldi 2, Sonzogni , Tonini 20, Ornaghi , Viviani 13, Silva 6, Lussana 11. All. Martini
Desio: Massa 9, Vergani, Colombo, Rameri, Manzoni 14, Pelizzoni 19, Caserta, Cavallini 2, Vitale 5, Rapisarda 2, Brambilla 5, Arrigoni. All. Illiano

Arbitro: Sozzi di Verdello

Parziali dei quarti: 24-15,21-20,26-14,16-9

Note: nessuno uscito per cinque falli.Falli Comark 17,Falli Desio 18.Tiri liberi Comark 8,Desio 11.Triple Comark 5 ,Desio 1.

Prossimo turno: sabato 6.02 alle ore 19.00 si gioca in Via Turate contro Binasco

Importante vittoria casalinga della Comark Under 14 che contro una Aurora Desio rimaneggiata trova comunque la lucidità per imporsi tra le mura amiche gestendo anche la possibile differenza canestri del ritorno.

Dopo le prime sortite offensive di marca brianzola, soprattutto con il futuribile esterno Manzoni, i Blu trovano il piglio giusto per mettere la testa avanti sfruttando una certa compatezza difensiva ma soprattutto i 7 punti a fila di Pietro Franzosi, decisivo nella prima frazione. Ma è Paolo Verri, con la solita tripla e un bel canestro in penetrazione a fissare il primo vantaggio da tre possessi per la Comark.

Il secondo giro di orologio vede grande equilibrio tra le due formazioni, con i Blu che pagano l’assenza di Biffi in cabina di regia e, visto anche il carico di falli di Flaccadori, Desio prende qualche vantaggio sfruttando una buona difesa a tutto campo e i punti di un ispirato Pelizzoni. I Blu partono in realtà bene con un Tonini preciso e tonico che inizia il quarto con 6 punti consecutivi e trovano canestro con continuità ma subiscono troppo le scorribande dell’Aurora.

Nella terza frazione, al rientro dagli spogliatoi, Desio che nonostante le assenza sta giocando una buona partita, prova il tutto per tutto schierando il quintetto migliore, trovando spunti di rimonta ma capitan Tonini alza la mano con successo dai 6,25 nei due momenti più caldi della rimonta di Desio, ridando così sicurezza ai suoi che poi riescono a gestire il quarto finale mantenendo un buon vantaggio.



LUIGI SEPULCRI ALLA CORTE DI BLUOROBIOCA
ALLENAMENTI CON IL PREPARATORE AZZURRO


Una due giorni ricca di spunti fisici-atletici ma non solo, quella che si sta svolgendo in queste ora a Treviglio con la presenza del Preparatore Fisico della Nazionale Italiana Luigi Sepulcri.

Nel pomeriggio di ieri il gruppo misto Under 19 e 17 ha affrontato argomenti difensivi, sotto l'aspetto fisico-atletico, cercando di carpire la migliore metodologia e i migliori esercizi per essere sempre pronti e reattivi in campo.

Due ore di allenamento, gestite sotto forma di chiaccherata con gli allenatori e prepartori presenti, con esercitazioni varie e con stimolazioni che partendo dal semplice sono arrivate poi ad essere più complesse e variegate.

Dopo l'allenamento svolto al Palablu di Treviglio, lezione teorica di un altra oretta con Sepulcri chiamato a dare spunti di riflessione e di ottimizzazione del tempo a disposizione per allenare meglio le nostre squadre giovanili.

Questa mattina, sempre a Treviglio, sessione di allenamento con la prima squadra della Blubasket, mentre nel pomeriggio, dalle ore 17.00 in poi presso la palestra Gatti di Via Rossini a Treviglio, ultima sessione di lavoro con un gruppo Under 14 della Scuola Basket Treviglio. Argomento: Miglioramento dei fondamentali offensivi sotto l'aspetto fisico.


mercoledì 27 gennaio 2010

RADUNO NAZIONALE UNDER 15 A GIULIANOVA
GIOVANNI ZUCCHETTI (1995) RISERVA A CASA


La Nazionale Under 15 (ragazzi nati nel 1995) chiama come riserva a casa Giovanni Zucchetti. Lo fa per il raduno in programma a Giulianova marche in svolgimento dal 4 al 7 febbraio 2010 nell'ambito del Progetto di qualificazione Nazionale che vede coinvolti appunto i ragazzi nati nel 1995.

Nella foto pubblicata e "rubata" da fip.it la foto di squadra del gruppo Nazionale Under 15 di metà gennaio dove era presente il nostro Alessandro Spatti.

Per scaricare il comunicato del Settore Squadre Nazionali potete cliccare QUI

INVITO A ALLENATORI E PREPARATORI ORIBICI
GIGI SEPULCRI OGGI A TREVIGLIO DALLE 17 ALLE 20


Il pomeriggio di mercoledì 27 gennaio per il Settore Giovanile di Bluorobica e per le Società Bergamasche sarà un giorno un po' speciale. Luigi Sepulcri, Preparatore Fisico della Nazionale Italiana sarà presente a Treviglio per svolgere un allenamento integrato con una della nostre formazioni giovanili, sviluppando tutti quei concetti moderni che la preparazione fisica sta ormai attuando già da diverso tempo per rendere il più possibile atleti i nostri giocatori di basket.

Il programma della giornata prevede lo svolgimento di un allenamento con il gruppo Under 19 (atleti del 1991-92-93) dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso il Palablu di Treviglio. Successivamente all'allenamento Sepulcri terrà anche una riunione tecnica teorica sui concetti di preparazione fisica improntanti anche per le fascie di età dei più giovani, con sviluppo di esercitazioni concrete per gruppi Under 12, Under 13 e Under 14.

Sia all'allenamento dalle ore 17.00 alle ore 19.00 che alla riunione tecnica (orario 19-20) sono invitati anche tutte le Società e Tecnici della provincia di Bergamo che vogliono prendere parte ad un importante momento formativo.

La riunione verrà replicata il giorno 28/01 alla Palestra Gatti – Via Rossini – Treviglio, dalle ore 17.30.

La Riunione non darà punti PAO.

martedì 26 gennaio 2010

LA STORIA DI BLUOROBICA A PUNTATE
VITTORIA AL TROFEO GARBOSI UNDER 13 NEL 2006



Prima affermazione di Bluorobica nell'edizione Under 13 del 2006 al Trofeo Garbosi a Varese con la mista Bluorobica-Cernusco a vincere tutte le gare in programma. Grande affermazione contro Pordenone aprendo di fatto un ciclo molto importante per l'annata 93 delle due Società.

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 25 GENNAIO 2010


UNDER 19 OPEN Riscatto obbligato a Tortona per Mian e soci, i ragazzi di Natola di scena a Moncalieri

(G.S.) - Restano ancora al palo le varesine ABC e Whirlpool, costrette alla resa casalinga nelle gare della seconda di andata dell’Interzona Under 19 Open. Sconfitta per certi versi annunciata quella della Robur contro la corazzata Virtus Bologna; i ragazzi di Natola (Perilli, Preatoni 19, Tacchini 20, Leoni, Natola 2, Castelletta 2, Somaschini 8, Toure 14, Clerici, Tabacchetti ne, Bisognin) hanno comunque retto per 30 minuti abbondanti l’urto contro la quotata Ugf Banca (Benuzzi, Busi, Baldi Rossi 11, Negri 11, Vitali 19, Gazzotti 18, Fontecchio 5, Fabiani, Chiusolo 11, Moraschini 12) con l’ampio scarto maturato solo nel finale (ancora 51-61 al 32’) a dispetto del buon volume di gioco prodotto dal trio Tourè (6/13 dal campo)-Tacchini (5/12 da 2, 2/6 da 3, 4/4 ai liberi)-Preatoni (5/9 da 2, 3/6 da 3). Alla fine la differenza l’ha fatta la maggior fisicità delle "Vu Nere" che hanno blindato l’area colorata (0/10 per Castelletta, 0/8 per Bisognin) trovando spazi in campo aperto per saltare le trappole della zona varesina; restano comunque sensazioni positive per un’ABC che dal match del Campus dovrà trarre forza in vista della importante trasferta di stasera a Moncalieri (ore 19) sul campo di un’avversaria ancora a punteggio pieno dopo il netto successo casalingo contro Padova (Maffeo 13, Johnson 10, Nicolucci 8, Paschetta 3, Negri, Manitto 4, Milone 5, Riganti 5, De Simone 4, Porcari, Gozzo, Pascarella). Di scena in Piemonte anche la Whirlpool, chiamata al riscatto immediato dopo il brutto passo falso casalingo contro Trieste. Pur con le attenuanti delle assenze di Iovene e Bernardi, i ragazzi di Cavicchi hanno pagato dazio contro la vivacità delle guardie giuliane (Scutiero 8, Teghini 4, Fortuna 3, Coronica 3, Bonetta 19, Fossati 6, La Sorte 3, Catenacci 10, De Petris 1, Dagri ne, Crevatin 10, Tritta 2). Tra palle perse, tiri forzati e cattivi rientri difensivi i biancorossi sono precipitati progressivamente fino al 30-47 del 25’; con Mian a lungo in panchina generoso ma non sempre lucido il forcing varesino (Palazzi 3, Frattini ne, Iovene ne, Bianchi, Angelucci 6, Armocida ne, Chiesa 24, Marku ne, Terzaghi 15, Lenotti 2, Mian 13, Zattra 3) guidato un Chiesa "spiritato" (tutto negli ultimi 15’ il suo bottino), impattando due volte nel quarto periodo (55-55 al 33’ e poi 60-60 al 37’) ma andando fuori giri in attacco nei momenti-chiave (fatali due palle perse convertite da Bonetta per il 60-66 del 38’) con l’ultimo assalto dall’arco di Angelucci che non ha avuto esito positivo. Stasera a Tortona (ore 19,30) partita da vincere per tenere il passo dei primi posti sul campo di una squadra ancora a secco dopo lo stop casalingo contro Siena (Zuccarelli ne, Dallera 4, Pansa 7, Bonelli 5, De Luca, Bertazzi 8, Gatti N. 12, Galanzino, Taverna 13, Cornaglia 6).

L’Aurora rompe il ghiaccio, Orlandi fa esultare la Comark

Rompe il ghiaccio con autorità la Rimadesio all’esordio casalingo nella fase-Interzona. I ragazzi di Villa (Ghioni 5, Casati 9, Sala 2, Torgano 18, Fortini 4, Stenco 3, Brown 14, Calastri 11, Raffaele ne, Capaccioli 4, Waldner) piegano alla distanza la resistenza di Rimini (Maioli 8, Calarese, Liberti, Polverelli, Sirakov 12, Gasparin 17, Corcelli 14, Lopez 3, Casu 2, Sangiorgi, Calegari 5), che pure disputa un match "gagliardo" ricucendo con energia il primo affondo brianzolo (34-26 al 18’ ma 42-43 al 27’). Decisivo un parziale di 17-3 a cavallo tra terzo e quarto periodo per il definitivo 59-46 del 36’ siglato dalla grinta dei vari Calastri, Ghioni e Capaccioli. Ora i bluarancio cercheranno di fare bottino anche in trasferta: domani viaggio alla volta di Padova contro un Petrarca sulla carta non irresistibile alla luce del netto stop di Moncalieri (Zaninello 8, Levorato 8, Millevoi 7, Murazzi 6, Pasqualin 5, Lovisetto 3, Candeo 2, Baccarin, Utenti, Festa, Lazzari).
Nel girone A invece Bergamo strappa due punti pesantissimi sul campo "amico" di Pordenone: decisiva una tripla allo scadere di Orlandi coronando un brillante rush finale della Comark (Orlandi 5, Planezio 13, Gotti 28, Gritti 3, Bianchi 7, Marulli 14, Franzoni, Giacchetta, Gibellini 6, Carnovali 5, Tomasini) che cancella il meno 5 del 36’ e bissa il raid dello scorso anno sul parquet del Sistema Basket (Bongo Banda 24, Colmarino 17, Varuzza 15, Bovolenta, Mayer, Galli 4, Bertin, Brun 7, Faloppa, Verardo, Ughi 11, Bellinvia). Stasera i ragazzi di Schiavi proveranno a fare tris ospitando la Virtus Siena, che ha riscattato il passo falso inaugurale espugnando il campo di Tortona (Franci 1, Imbro' G. 4, Gori Savellini, Imbro' M. 13, Amarabom, Bianconi 7, Altieri 22, Tripoli, Argento 2, Rovere 11, Tessitori 2, Mirone 14).


Under 17 Open: Bergamo capolista solitaria

Altro stop esterno per l’ABC nella trasferta di inizio girone di ritorno in quel di Cantù. I ragazzi di Besio pagano a caro prezzo la perdita di Rulli, costretto a dare forfait per i postumi di un incidente stradale che lo terrà fuori per qualche mese: dopo il promettente 8-22 del 10’ i varesini (Valeri, Gardini, Brusa, Masotti 11, Riccio, Nalesso 6, Sabbadini 4, Balanzoni 4, Corazzon 8, Bellotti 11) - privi anche di Muraca e con Nalesso limitato da problemi alla schiena - sbagliano tutto al tiro ed in lunetta, subendo la rimonta dei padroni di casa (Caruso, Broggi, Novati, Moscatelli 15, Del Pero 7, Casati, Meroni 2, Losa, Romanelli, Cesana 2, Scuratti 8) che dopo il 31-35 del 30’ sorpassano nell’ultimo quarto grazie alle invenzioni di Abass (22) ed infliggono la terza sconfitta stagionale ad una Robur in piena crisi di identità. Domani sera al Campus occasione da cogliere contro Terno d’Isola (ore 21) per riprendere quantomeno quota in classifica; nel frattempo però i varesini sono scivolati al terzo posto dietro le lanciate Comark e Desio. A consacrare la leadership solitaria dei ragazzi di Schiavi è stato il netto successo casalingo nel recupero contro Milano: gara praticamente già chiusa sul 48-27 del 20’ in favore dei bluarancio (Orlandi 6, Leone 15, Azzola 10, Giosuè 4, Nava 3, Tedoldi 6, Franzoni 8, Piantoni 4, Carnovali 20, Spatti 8), capaci di infliggere un passivo pesante (anche più 26 al 30’) ad un’AJ piuttosto dimessa (Amato 3, Gorla, De Bettin 18, Bartoli 12, Seratoni 11, Cacace 11, Mantelli 4, Re, Piva 4, Iosca, Leontini). Nel turno "regolare" la Comark (Mazzucchelli 2, Leone 12, Azzola 2, Giosuè 4, Nava 6, Tedoldi 5, Franzoni 4, Piantoni 12, Carnovali 20, Tomasini 11) ha poi timbrato il cartellino a Lecco (Ronconi 14, Motta, Todeschini 16, Benameur, Negri 5, Rosa, Locatelli 7, Setordzi, Anghileri 9, Ghislanzoni 4, Crippa, Anduli) in vista del match casalingo di giovedì contro Cantù; dietro la capolista tiene il passo Desio (Levati 8, Gatto 6, Passero 17, Ghioni 9, Cogliati 5, Brambilla 12, Cipolla 4, Saggiante, Cipriano 8, Desio 5, Colombo 10, Malberti 6) che fa bottino in scioltezza a San Donato (Mariani 3, Cremona 2, Rebussi 10, Orsenigo 2, Ficci 2, Magnaghi 6, Bozzini, Marchesi 1, Riganti 11, Graziadei 7) in vista dell’importante match casalingo di sabato (ore 20,15) contro Cernusco, impegnata giovedì sera in casa nel posticipo contro la Whirlpool. Quarto posto solitario invece per l’AJ (Amato 15, Gorla 5, De Bettin 5, Bartoli 15, Seratoni 7, Cacace, Mantelli, Piva 5, Iosca, Leontini 7, Longoni ne), che dopo un tempo di affanni (27-28 al 20’) allunga alla distanza (più 23 al 38’) contro Cremona.

RISULTATI (14° turno): Terno d'Isola-Bernareggio 61-77; Blu Celeste-Comark Bergamo 52-78; Gorgonzola-Salò 65-70; Armani Junior Milano-Cremona 64-53; Cantù-ABC Varese 56-48; Cernusco-Whirlpool Varese rinv.28/1 ore 19; Meta 2000-Rimadesio 44-90. Rec. Comark-AJ 84-65.
CLASSIFICA: Comark 26; Desio 24; ABC, Milano 22; Cernusco* 18; Salò, Cantù 14; Bernareggio 12; Gorgonzola 10; Blu Celeste, Whirlpool*, Cremona 8; Terno 4; Meta 2000 0.


UNDER 15 OPEN Bene la Social Osa

Chiude l’andata senza sconfitte la Coelsanus di Giovanni Todisco che inanella il successo stagionale numero 13 nel match casalingo contro il Malaspina. I varesini(Cassinelli 3, Pietroboni, Bernasconi 5, Macchi, Gualco 2, Brega 2, Piccoli 10, Bardelli 9, Dejace 15, Grieco 22, Crespi 11) producono un buon volume di gioco (23/46 da 2 e 6/13 da 3 più 36 rimbalzi) e tengono sempre il comando (22-17 al 10’, poi 41-29 al 20’ e 57-43 al 30’) grazie al predominio dei lunghi in una gara interpretata a viso aperto dalla squadra di Petri. Sabato prossimo trasferta abbordabile in quel di Vigevano, laddove ha appena fatto bottino pieno la seconda forza Armani Jeans che venerdì ospiterà Terno d’Isola al PalaLido. Dietro le prime della classe sale la Rimadesio, che nel big-match dell’ultima di andata regola in volata la Comark (Ripamonti 20, Donadoni 15): al termine di un match molto equilibrato (16-16 al 10’, 32-32 al 20’, 46-47 al 30’) i ragazzi di Rocco (Villa N.6, Carcereri 13, Tornari 10, Lanzani 2, Meda 15, Ambrosetti, Colombo 2, Meroni 10, Bonvino, Zini 6, Verlato) piazzano l’affondo vincente con 2 liberi di Meroni ed un pallone rubato convertito in campo aperto da Nicholas Villa (canestro-partita a meno 5"). Nulla da fare invece per Tradate (Lepri 32, Sanchez 17, Testoni, Pribetich, Faggiana 11, Sambito, Lettig 2, Bellora) sul campo di Cantù. Doppio successo casalingo infine per la Social Osa: i ragazzi di Ferrari domano il Malaspina (Fanelli 13, Vitale 5 , Santoruvo 5, Perego 7, Miotto 34, Sacchi 8, Carriere 3, Marra 4, De Martino 13, Delfino 1, Messina, Durante) ingranando la marcia dopo il 43-43 del 20’ pur con gli ospiti (Zucchelli 9, Azzolini, Brivio 2, Braghiroli 4, Longoni 10, De Nardi 10, Zanello 19, Del Monaco 6, Magnolfi, Perrino 6, Mapelli 13) penalizzati dal pessimo 17/46 in lunetta. Nel turno regolare i milanesi (Fanelli 17, Vitale 4, Santoruvo 10, Perego 3, Piraccini 9, Miotto 17, Sacchi 8, Carriere 2, De Martino 4, Delfino 4, Messina 14, Durante 8) regolano la Whirlpool (Savorgnani, Macchi 4, Gasparotto 2, Ambrosini 17, Filippini 2, Cerutti 3, Amoruso 8, Battistini, De Vita, Fratin 10, Fanetti 1, Papadopoulus 4)

UNDER 14 OPEN Stasera in campo la Robur

Altra prova di forza per l’Armani Junior nel match-clou del programma settimanale dell’Under 14 Open. I ragazzi di Bizzozero (Navarini 7, Fumagalli 2, Pogliaghi, Restelli 4, Merga, Toia 2, Pinto 1, Picarelli 19, Natoli 18, Vercesi 14, Bristol 6, Pastori) fanno valere il loro spessore tecnico ed agonistico sul campo della Comark (Biffi 3,Franzosi 4,Flaccadori 10,Verri 3, Savoldelli, Lussana 3, Baldi 5, Silva , Ferri 9, Tonini 6, Ornaghi 7, Viviani 7) che per lunghi tratti (ancora 52-52 al 36’ dopo il 27-37 del 20’) aveva tenuto testa ai campioni regionali in carica. Nel turno "regolare" l’Olimpia (Navarini 6, Fumagalli 5, Pogliaghi 8, Restelli 12, Rivaroli 14, Toia 6, Picarelli 11, Pasculli 6, Vercesi 12, Bristot 9, Mangiarotti, Pastori) chiude rapidamente la pratica-Lecco (45-16 al 20’); rinviate le prossime sfide contro Sarezzo e Magenta visto l’imegno di Navarini e Vercesi nel raduno interregionale Nord del Progetto di Qualificazione Nazionale in programma da domani a domenica a Scopello. Pronostico rispettato invece a Desio dove la Pam (Massa, Colombo 6, Raiteri 4, Manzoni 7, Pellizzoni 11, Caserta 12, Cavallini 2, Vitale 12, Rapisarda 5, Martin 6, Brambilla 10, Arrigoni 8) regola alla distanza un Saronno (Banfi 4, Fiore 11, Quagliotti 1, Gorla 3, Borroni 10, Castelli, Bonetti 3, Calderone 5, Basilico, Picozzi 16, Maiocchi) brillante in avvio (13-22 al 10’) ma progressivamente in affanno contro la pressione della difesa brianzola (39-32 al 20’, 62-40 al 30’). Buona resistenza anche per Cinisello (Livolsi, Cesati, Ferraro, Ottoboni 7, Forte 5, Salamone, Damaso, Gallo 4, Salvucci 1, Siberna 41, Lasagna 1, Palladini 11) contro la Comark (Biffi 2, Franzosi 11, Flaccadori 7, Verri 3, Savoldelli 11, Rabaglio 2, Lussana 6, Ferri, Pezzotta 4, Tonini 20, Natali 6, Viviani 9) e per la Sangiorgese (ancora a meno 8 al 28’) a Cremona; stasera l’ABC posticiperà sul campo del Vismara, sabato prossimo turno casalingo con la Triboldi.

UNDER 13 OPEN Campus protagonista

(Ale.Mar.) - Penultimo turno d'andata per l'Under 13 Open. Nel Girone 1, già campione d'inverno Bernareggio (Carzaniga 23, Provera 13, D'Anelli 9, Popovic 5) che vince il big-match contro Cernusco (DelMonaco 10, Sirtori 7) con una prova difensiva di grande spessore (6-12 al 10', 19-48 al 30'; massimo vantaggio +38); netto successo della Comark (Fumagalli 18, Savoldelli 17, Moreleschi 16) sulla Forti&Liberi (Castiglioni 16, Sala 14, Monzini 10): risultato già consolidato col 57-25 del 1° tempo. La Pam Desio (Scroccaro 26, Parma 12, bene Vergani dietro) interrompe a Carugate la striscia negativa (15-20 al 10', poi il cambio di ritmo): merito di una buona applicazione difensiva, che l'Aurora non ha sempre monetizzato in attacco; punti importanti per la squadra di Turati, che deve fare la corsa su Cremona (7° successo consecutivo) e Cernusco. Nel Girone 2, prova di forza della Elmec (Ferretti 23, Moalli 11, Vanoni 10, Brega 8, Megna 6, Tonani e Tomasina 4) sul campo di Cantù: due quarti equilibrati (9-10 al 10', 30-29 al 20'), nel 3° l'allungo dei padroni di casa (50-44 al 30') che la squadra di Garbosi ricuce con un gran finale (25-7 nel 4° periodo; bene Moalli, nervi saldi di tutti dalla lunetta); la Whirlpool (Testa 23, Zanzi, Cassani e DiDio 12, LoBiondo 7, Mandelli 5, Santaterra e Mentasti 4) espugna con autorità Milanotre e chiude già nel 1° quarto i giochi (7-30 al 10'), mantenendo sempre alta l'intensità difensiva e gestendo le rotazioni nella ripresa: primo tassello nella risalita verso le zone alte (-10 sul 4° posto). Nei posticipi dell'11° turno, pronostici rispettati: l'Armani Junior (Malgrati 12, Tiengo 10) passa sul campo della Social Osa (Varieschi 18; 17/35 ai liberi), Cantù regola senza difficoltà Settimo.

GIRONE 1: Carugate-Pam Desio 50-74; Comark BG-Forti&Liberi 92-59; Cernusco-Bernareggio 32-63; Cremona-Pizzighettone 74-33.
CLASSIFICA: Bernareggio 22; Comark BG 20; Cernusco, Cremona 18; Pam Desio 14; Forti&Liberi, Lissone* 12; Pizzighettone, Roncadelle*, Sarezzo**, Vimercate* 4; Pall.MI*, Carugate 2.
GIRONE 2: Milanotre-Whirlpool VA 42-84; Cantù-Elmec VA 56-69; Sangiorgese-Castellanza 26-gen; posticipi 11° turno: Settimo-Cantù 36-64; Social Osa-Armani Junior 40-59.
CLASSIFICA: Armani Junior*, Elmec VA 18; Meta2000*, Cantù 16; Boffalora 14; Blu Celeste* 12; Vigevano* 10; Milanotre 8; Whirlpool, Social Osa* 6; Castellanza*, Settimo* 4; Sangiorgese* 2.
* una partita in meno

REPORTAGE FOTOGRAFICO BORGO BASKET
QUALCHE SCATTO D'AUTORE DA CREMONA (B.F.)