domenica 29 novembre 2009

CAMPIONATO SERIE C REGIONALE
CRAL DALMINE-BORGO BASKET BERGAMO 83-92


Campionato Serie C Regionale - 10° giornata di andata
Cral Dalmine - Borgo Basket Bergamo 83-92 (29-38)


Dalmine: Gerbelli, Lodovici 15 (4/8,1/1,4/4), Como 12 (0/1,3/7,3/3), Prettato 18 (6/10,1/4,3/5,11r), Ndiaye 23 (10/16,0/1,3/6,9r), Zanchi, Benaglia 11 (1/2,3/5,0/0), Alessio 1, Colleoni 3, Manenti. All. Maffioletti
Borgo Basket: Bianchi 2 (1/3), Gotti 6 (3/6), Orlandi, Medolago 19 (2/5, 3/4, 6/6 ai liberi), Marulli 21 (6/9, 3/5, 1/2), Cancelli 3 (3/3 ai liberi), Gritti 6 (3/5), Padova 19 (6/8, 6/6 ai liberi), Carnovali 14 (1/4, 4/9), Giacchetta 2 (1/3). All. Schiavi.

Arbitri: Spozio di Azzano e Licini di Ranica

Parziali dei quarti: 17-14; 12-24; 28-24; 26-30

Note: uscito per cinque falli Como (Dalmine) Tiri Liberi Dalmine 14/20 Borgo 16/18 Triple Dalmine 9 (Benaglia 3, Como 3, Colleoni 1, Lodovici 1, Pretatto 1) Borgo 10 (Carnovali 4, Marulli 3, Medolago 3) Falli commessi Dalmine 20 Borgo 23. Tecnico per proteste a Ndiaye e a Coppo.

Prossimo turno: domenica 6.12 alle ore 18.00 presso il Palazzetto dello Sport di Bergamo, si gioca contro Team Exodus Montichiari

Statistiche Borgo Basket

Vince e convince il Borgo Basket nella terza vittoria consecutiva (seconda in trasferta) espugnando il temuto campo del Cral Dalmine. L'Excelsior gioca una partita in crescendo, non facendosi neppure sopraffare dalla veemente rimonta dei locali giunti al sorpasso dopo essere stati sotto a lungo. Finale quindi da squadra "quadrata" quella di Medolago &c. che riescono a superare le mille difficoltà di una partita che regala dopo dieci giornate una classifica certamente avvincente per i colori rossoblu dell'Excelsior.

Cronaca: Dalmine in casa ha vinto solo una volta (Ombriano) e vuole a tutti i costi sfatare il tabù della sua palestra. Pretatto e Lodovici partono forte (11-4) con una certa autorità vicino al canestro. Borgo dopo un primo tentennamento ritrova giocate interessanti sull'asse Marulli (5 punti a fila) e Medolago (tripla allo scadere dei 24'). Al primo gong padroni di casa avanti di una incollatura 17-14.

E' il secondo periodo però a far affiorare note positive in casa Exceslior con giocate difensive degne di nota. Padova (ottima la sua prestazione personale) chiude a doppia mandata la porta dei rifornimenti nel pitturato al lungo Ndiaye e conquista fiducia realizzando nell'altra metà campo nove punti di peso specifico altissimo. Dalmine fatica veramente a trovare soluzioni e l'alternaza di uomo-zona non facilita il compito al play di casa. Parziale importante 12-24.

Alla ripresa del gioco la qualità degli attacchi sale in maniera consistente. I ragazzi di coah Maffioletti iniziano a prendere tiri anche da oltre l'arco dei tre con discreti risultati. Benaglia e Como capiscono che dentro il pitturato si fatica a trovare punti e realizzano le triple che ridanno ossigeno al Cral (53-57). Dall'altra parte quando gli attacchi salgono di tono, il nome di Carnovali è scontato. Il baby di Melzo realizza un paio di triple mettendosi in ritmo da solo e più volte spezza in due la difesa di casa sui cambi difensivi dopo pick and roll. Alla terza sirena la posta in palio è ancora in gioco 57-62.

La tripla di Marulli in apertura di ultimo quarto (+ 8: 57-65) illude il Borgo che in un amen si fa non solo recuperare, ma anche superare dai locali che in tre azioni realizzano tre tiri pesanti (Benaglia, Como, Lodovici) tra la gioia dei tifosi di casa. Exceslior sotto di uno (68-67) con tutto da rifare. Il merito dei ragazzi del Presidente Cesani a questo punto è quello di non deprimersi troppo, ma di cercare di tornare a difendere come un tempo, togliendo il ritmo indiavolato conquistato dal Cral con le triple realizzate. E così dopo un paio di azioni immuni di realizzazioni per quelli di casa (Marulli due rubate di "esperienza"), Carnovali "inventa" da lontano. Marulli e Padova si alternano al gol con giocate di qualità dalla media. Medolago dopo un preziosissimo rimbalzo offensivo inchioda una tripla pesantissima (79-88 al 38') che fa ben sperare.

Troppo presto però per festeggiare perchè l'atletico Ndiaye segna dua canestri da sotto su due perse di Marulli (83-88 a 50' dalla fine). Como (Dalmine) però sbaglia a parlare al "grigio" Sig. Spozio di Azzano che alza la grande T e regala due liberi realizzati da un implacabile Medolago dalla lunetta. La partita scema d'intensità perchè i giochi sono fatti. Dalmine dopo un buon periodo di forma (4 vinte-2 perse) deve cedere il passo ad un combattivo quanto spietato Borgo Basket in striscia positiva dopo il meno 30 ad Orzinuovi del 6 novembre. Li si che faceva freddo. Addesso a quota 10 (in classifica) s'inizia a stare meglio. Certo che le belle temperature sono altre, ma la strada per arrivarci passava anche da qui.

Vittoria molto importante - inizia coach Schiavi a fine partita - perchè arrivata dopo una gara ben preparata e ben giocata contro un avversario in forma come lo eravamo noi. Sono molto contento oltre che per le prove di sostanza di Medolago e Padova, che partita dopo partita si stanno integrando perfettamente in questo gruppo, anche per il modo in cui la vittoria è maturata. Essere sopra di una decina di punti e farsi rimontare in trasferta e finire pure sotto poteva cambiare le sorti dell'incontro se ci fossimo demoralizzati e/o se avessimo cercato alibi. Invece non ci siamo più di tanto disuniti, ritrovando con fiducia le certezze per tornare avanti rimbalzando gli avversari. Questo certamente è il più bel segnale di giornata.

Classifica Serie C Regionale Girone A

MEMORIAL ANDREA BLASI UNDER 13 OPEN
SCONFITTA CON ARMANI VITTORIA CON WHIRLPOOL


Memorial "Andrea Blasi ad Arese - 1° giornata
Armani Junior Milano - Comark Bergamo 70-54 (35-27)


Armani: Villa 9, Ciancio, Guerrini 2, Mori, Di Mero 2, Zanello 10, Omazzi 2, Terziani, Tannoia 4, Loizate 4, Oppizzi, Spinelli, Carzaniga 29, Corbetta 7. All. Monguzzi
Comark: Bassi 4, Deligios, Giavazzi 1, Foresti, Fumagalli 15, Maldonado, Morescalchi 3, Nani 4, Piziali, Rossi, Savoldelli 21, Ubiali 4, Veronesi 2. All. Schiavi

Arbitro: Andreatta di Pavia

Memorial "Andrea Blasi" ad Arese - 2° giornata
Comark Bergamo - Whirlpool Varese 60-56 (28-31)


Comark: Bassi 16, Deligios, Giavazzi, Foresti, Fumagalli 6, Maldonato 2, Morescalchi, Nani, Pizial 6, Rossi, Savoldelli 8, Ubiali 20, Veronesi 2. All. Schiavi
Varese: Di Dio, Passani 7, Sekulls, Mentasti 4, Galazzi, Restelli 4, Mandelli 1, Zanzi 6, Mai 4, Testa 22, Lobiondo 2, Zilio 4, Clerici 2, Ficher. All. Sterzi

Arbitro: Andreatti di Pavia

Prossimo turno: domenica 29.11 ore 10.00 Palestra Col di Lana si gioca la semifinale per il 5-6 posto.

venerdì 27 novembre 2009

CAMPIONATO UNDER 15 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-BOCCALEONE 114-40


Campionato Under 15 Provinciale - 2° giornata di andata
Comark Bergamo - ASD Boccaleone 114-40 (48-20)


Comark: Biffi 2, Monticelli 16, Natali 18, Verri 10, Pezzotta 6, Silva 4, Lussana 11, Rabaglio 14, Ferri 4, Tonini 17, Ornaghi 14. All. Martini
Boccaleone: Del Brucchieri, Mazzoleni 4, Signorelli, Lombardini, Agazzi 16, Gallizia 7, Oulahkane, Torrenie, Sorri 4, Ravelli 9. All. Crippa

Arbitro: Cattaneo di Torre Boldone

Parziale dei quarti: 19-9, 29-11, 34-11, 32-9

Note: nessuno uscito per cinque falli, Tiri liberi Comark 3, Boccaleone 10. Triple Comark 3, Boccaleone 1. Falli commessi Comark 13, Boccaleone 10.

Vittoria rotonda del gruppo 96 che si impone in casa nel turno infrasettimanale al Palafacchetti contro il Boccaleone, storica società di Bergamo che attraverso l’Oratorio di Boccaleone ha formato tantissimi giovani ed è una delle società più longeve della provincia.
Da segnalare la bella gara di Simone Natali, bravo a trovare buone soluzioni personali di tiro e la prova di Agazzi, l’avversario che più ha impensierito i difensori della Comark.




giovedì 26 novembre 2009

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-NEW BASKET SALO' 88-81


Campionato Under 17 d'eccellenza - 8° giornata di andata
Comark Bergamo - New Basket Salo' 88-81 (40-44)


Comark: Mazzucchelli, Orlandi 10 (2/2, 1/3, 3/4 ai liberi), Leone 9 (0/4, 1/4, 6/6), Azzola 2 (1/1), Giosuè 3 (1/1 da tre), Nava 18 (7/11, 4/8 ai liberi, 10 rimb.), Tedoldi 3 (1/3, 1/2 ai liberi), Franzoni 4 (2/2), Piantoni 6 (3/4, 7 rimb, 4 rec.), Carnovali 28 (5/8, 4/9, 6/6 ai liberi), Franzosi 5 (1/2 da tre, 2/2 ai liberi). All. Schiavi
Salo': Mason 21, De Guzman 7, Simoncini 2, Calcheri, Bertini 14, Mascadri 9, Despoli 10, Ramdoavi 10, Dalovic 6, De Benedectis. All. Poli

Arbitri: Belloni di Rivolta d'Adda e Sironi di Crema

Parziale dei quarti: 20-22; 20-22; 34-8; 14-29

Note: usciti per cinque falli Mason e Simoncini (Salo') Tiri liberi Comark 21/34 Salo' 10/17 Triple Comark 8 (Carnovali 4, Orlandi 1, Giosuè 1, Franzosi 1, Leone 1) Salo' 7 (Bertini 1, Mason 4, Mascadri 1, Dalovic 1) Falli commessi Comark 16 Salo' 28 Fallo tecnico a Carnovali (Comark).

Prossimo turno: giovedì 3.12 alle ore 20.30 si gioca al Palablu di Treviglio contro Aurora Desio

Dopo la sconfitta con Cernusco di settimana scorsa i Blu tornano alla vittoria battendo, ancora una volta tra le mura amiche dal Palablu di Treviglio, in una gara sofferta la formazione del New Basket Salo'.

Partita molto particolare per molti dei presenti con un po' di ex Best passati nella mani del nemico. La squadra bresciana non si scompone più di tanto nei ricordi e parte a tutto fuoco realizzando da ogni dove. Bertini e Mason su tutti tracciano la via, ma nel complesso l'intensità di Salo' supera abbondantemente la "solita" flemma orobica. Nava e Franzoni tengono in piedi la baracca per quelli di casa a cui comunque sembra di difficile soluzione contenere le penetrazioni e contestare i tiri piazzati. Alla prima sirena 20 a 22.

Nel secondo quarto non cambia la sostanza dell'incontro. Salo' produce un volume di gioco tre volte quello della Comark, portandosi ad un certo punto prepotentemente avanti anche di dodici (28-40) a due minuti dall'intervallo lungo. Una tripla di Giosuè e quella di Leone (che balla sul ferro) sulla sirena ricacciano indietro i fantasmi di un nuova sconfitta in casa e le due squadra appaiono entrambi sicure di se (40-44).

Dopo l'intervallo "Magic Moments" non di Burt Bacharach (autore del brano fischiettato anni 60) ma di Tommy Carnovali che risveglia sensi e attitudini e fissa a 16 punti personali in 8 minuti del periodo il suo personalissimo record di giornata, spianando la strada per un parziale da KO, 34 a 8 con Salò che non cade, ma va alle corde al terzo gong in seria difficoltà (74-52).

Inizia l'ultimo periodo e sembra tutto facile per i padroni di casa che iniziano le rotazioni del caso. La formazione del Best, dopo essersi ripresa dallo sbandamento del terzo periodo, rinizia a giocare come sa. Azione dopo azione, prima riprende fiducia nel sistema e poi con sagacia e bravura arriva anche ad un pericoloso meno sei che fa tremare per un attimo Nava &c. Il recupero però non avviene fino in fondo perchè prima Franzosi e poi Nava trovano punti importanti nel pitturato e dalla lunetta e il cronometro corre verso la fine.

Finisce 88 a 81 una gara a strappi ma comunque con qualche nota positiva sia per i padroni di casa che per gli ospiti in attesa di avere (entrambi) più certezze. Saluti di rito finali tra ragazzi legati da qualcosa in più che il semplice fatto di essere avversari.





CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-BASKET SEBINO 61-43


Campionato Under 14 provinciale - 5° giornata di andata
Comark Bergamo - Basket Sebino 61-43 (25-23)


Comark: Rossi, Deligios 6, Morescalchi, Piziali 5, Giavazzi, Maldonado, Briolini 2, Nani 11, Ubiali 12, Veronesi 7, Fumagalli 16, Bassi 4. All. Bombassei
Sebino: Tengattini 12, Bettoni, Belotti E. 6, Paltenghi 12, Capelli 2, Belotti A. 3, Modina, Belotti D., Redolfi 2, Chiodini, Dacol 6. All. Gruda

Arbitri: Rossetti di Almé.

Parziale dei quarti: 15-9, 10-14 - 21-10, 15-10

Note: uscito per cinque falli: nessuno Tiri liberi Comark 4 (Piziali, Nani, Veronesi, Fumagalli) Sebino 7 (Capelli, Belotti A., Paltenghi, Tengattini) Triple Comark 1 (Deligios), Sebino 0. Falli commessi Comark 15, Sebino 18.

Prossimo turno: ore 19.00 Palestra Comunale, Via Suardi a Trescorre (BG), il 4-12-09.





PROGRAMMA ALLENAMENTI DAL 30-11 AL 6-12


Pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite per quanto riguarda le squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da lunedì 30 novembre a domenica 6 dicembre 2009.


Eventuali modifiche del programma pubblicato saranno comunicate direttamente dagli allenatori durante l'attività

Per scaricare il programma completo degli allenamenti cliccare: QUI

Per scaricare il programma dettagliato dei giocatori Under 19 e Under 17 cliccare: QUI

Programma trasporti: QUI

RASSEGNA STAMPA BORGO BASKET
DALL'ECO DI BERGAMO DEL 25.11

martedì 24 novembre 2009

LA STORIA DI BLUOROBICA A PUNTATE
A MONTECATINI GLI UNDER 16 BATTONO TREVISO



E' una della gare più importanti giocate da Bluorobica nel corso di questi anni di settore giovanile. Bluorobica Story, rubrica curata da Raffa Martini, ha voluto così premiare (nella sua quarta puntata) quel gruppo di ragazzi (nati negli anni 1991-92-93) che in quell'occasione fecero proprio una bella impresa battendo i più favoriti giocatori di Treviso, conquistando l'accesso alle gare di semifinale nel campionato di categoria.

CAMPIONATO UNDER 19 PROVINCIALE
BASKET LUSSANA-COMARK BERGAMO 43-89


Campionato Under 19 Provinciale - 2° giornata di ritorno
Basket Lussana - Comark Bergamo 43-89 (20-44)


Lussana: Panades 1, Cefis 4, Di Lillo, Todeschini 2, Bonacina 15, Gobbato 6, Ferretti, Cornali, Dubbini, Marcolongo 13, Wilmot, Locatelli. All. Devicenzi
Comark: Mazzucchelli 11, Azzola 8, Giosuè 17, Tedoldi 7, Franzoni 5, Piantoni 13, Moretti 4, Franzosi 24. All. Dominelli

Arbitro: Cofetti di Bergamo

Parziale dei quarti: 10-23; 10-21; 12-20; 11-25

Note: nessuno uscito per cinque falli. Triple Lussana 5 (Cefis 1, Bonacina 3, Gobbato 1, Marcolongo 1) Comark 7 (Giosuè 3, Tedoldi 1, Piantoni 1, Franzosi 2). Falli comessi Lussana 12 Comark 14.

Prossimo turno: mercoledì 2.12 alle ore 19.15 Via Muxio si gioca contro Cologna al Serio

CAMPIONATO UNDER 19 D'ECCELLENZA
TRIBOLDI CREMONA-COMARK BERGAMO 69-83


Campionato Under 19 d'eccellenza - 3° giornata di ritorno
Triboldi Cremona - Comark Bergamo 69-83 (42-35)


Cremona: Fregoni 2, Bassi, Bertuzzi, Cabrini, Viola 12, Pezzoli 12, Casali 4, Stagnati, Budassi, Marenzi 18, sartora 19, Saresera 2. All Lepore
Comark: Fagiuoli 1, Gotti 19, Gritti 2, Bianchi 19, Marulli 15, Nava 10, Cancelli, Giacchetta, Carnovali 11, Leone 6. All. Schiavi

Arbitri: Caroli e Quaia di Milano

Parziale dei quarti: 19-18; 23-17; 17-29; 10-19

Note: nessuno uscito per cinque falli Tiri liberi Cremona 5/6 Comark 11/18 Triple 4 (Viola 2, Marenzi 2) Comark 10 (Nava 2, Marulli 3, Carnovali 3, Bianchi 2) Falli commessi Cremona 19 Comark 9.

Prossimo turno: lunedì 30.11 ore 21.00 presso il Centro Sportivo di Via Marzorati a Varese, si gioca contro l'ABC Robur et Fides.

Classica partita dai due volti quella giocata dalla Comark al cospetto della Triboldi Cremona nella terza giornata di ritorno della prima fase Under 19. Con il dente avvelenato ancora dalla gara di andata (vittoria Blu dopo over time) i ragazzi di coach Lepore partono forte con ottimo atteggiamento, buone giocate e lo spirito giusto per cercare di fare l'impresa. Dopo cinque minuti (15-3) una squadra sola in campo (quella delle tre T) con i Blu in balia degli eventi. Sono i baby Francesco Nava (93) e Andrea Leone (94) a suonare la carica per gli ospiti. Nava realizza in un amen due triple che fanno respirare il team del dirigente Ballini. C'è grande difficoltà sull'aggressività di Cremona, che non perdona nessun tipo di distrazione. Gotti però conquista con sagacia spazi importanti nel pitturato e al primo gong nonostante tutto Bluorobica sotto solo di uno 19-18.

Non si ferma la furia bianco-blu di casa. I cittadini del Torrazzo spingono ancora sull'accelleratore. Pezzoli e Sartora segnano sempre (24 punti in due prima dell'intervallo) la difesa mantiene l'aggressività richiesta dalla panchina e la Comark nonostante i dividendi ancora alti dell'accoppiata Nava-Leone limita il passivo a meno 7 all'intervallo (42-35).

Dopo la pausa lunga Cremona sembra ancora indiavolata. Canestro quasi da tre di Viola, ancora Casali da sotto e break 6 a 0 firmato da Marenzi (+13). Massimo vanataggio per quelli di casa che non credono ai propri occhi. Basta poco e sul più bello per quelli di casa si cade in un pericoloso rilassamento che fa subire in poco tempo la rimonta della Comark capace in un amen di trasformarsi da una squadra mediocre in una bella realtà difficile di superare.

Seba Bianchi slalomeggia più volte in mezzo alla difesa di casa (8 punti in tre minuti). Carnovali trova il primo tiro pesante guadagnando un po' di fiducia (48-47). Marulli lo imita a ruota già pensando alla riga da tre dell'anno prossimo (lontanissimo) chiudendo il controparziale a favore dei Blu (48-50). La partita sale di tono prima di un pausa di una decina di minuti perchè il tabellone segnapunti non ne vuole sapere di stare accesso.

Cremona nella pausa perde un po' di concentrazione, mentre i Blu capiscono che è il momento di dare fondo a tutte le energie per rimanere imbattuti nel girone. Carnovali diventa un rebus per la difesa di casa. Libero s'illumina da tre (due triple a fila), se marcato libera nel pick and roll il collega Gotti che deposita facilmente un paio di pennellate. Alla terza sirena 59-64, ma non è finita.

Cremona perde un po' di smalto atletico e di conseguenza paga dazio nelle giocate. La difesa di Bergamo invece sembra non essere la stessa che concedeva facili linee alla Triboldi. Si reagisce di squadra e partono anche rotazioni a tre e a quattro davvero di fattura pregioveole. Seba Bianchi dopo l'ennessima buona azione difensiva da oltre l'arco decreta la fine della partita in termini di possibilità (64-76 a 4' dalla fine).

Ultimo parziale ancora positivo per i Blu che dopo il 17 a 29 del terzo periodo chiudono in positivo anche l'ultimo (10-19) rimandando ad una prossima occasione la vittoria per Cremona.

RASSEGNA STAMPA COMARK BERGAMO
DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 23 NOVEMBRE 2009


UNDER 19 OPEN Viaggio a Codogno ricco di insidie anche per i biancorossi di Daniele Cavicchi

Arriva il momento della verità per la stagione Under 19 delle portacolori varesine ABC e Whirlpool. Trasferte delicatissime nella terzultima gara della stagione regolare per i ragazzi di Natola e Cavicchi alla vigilia dei rispettivi scontri diretti nei gironi A e B della fase regolare lombarda che assegneranno i posti disponibili in chiave-Interzona. Ma stasera a Pavia (ore 21) i gialloblù non potranno commettere passi falsi dopo aver "bruciato" il jolly potenziale della differenza-canestri con uno stop decisamente bruciante sul campo dell’Armani Junior.
La prima vittoria stagionale dei ragazzi di Gandini ha fermato la corsa-Interzona dell’ABC, certamente penalizzata dall’infortunio di Castelletta (distorsione alla caviglia dopo neppure 60 secondi; il lungo di Angera sarà out stasera e quasi certamente anche contro la Comark) e mai in grado di imporre la sua fisicità contro il "moto perpetuo" dei padroni di casa (20-17 al 10’, 37-35 al 20’). Agli ospiti non basta una sola fiammata (56-60 al 30’) per mettere alle corde l’orgogliosa Milano, che salta le trappole della zona-press varesina piazzando cinque triple negli ultimi 4’ ed entra in vantaggio in dirittura d’arrivo, mentre Tacchini fallisce dall’arco la replica-partita sul meno 2 a 9" dal termine. Così quello di stasera a Pavia potrebbe essere un vero e proprio "spareggio senza appello", considerando comunque la possibilità finale - in caso di stop sul campo della squadra di Rochlitzer salvaguardando comunque il più 14 dell’andata - di staccare il biglietto per la fase interregionale fermando la settimana prossima la marcia al vertice della Comark.
Nel girone B viaggio "a rischio" anche per la Whirlpool, che dopo un girone d’andata a tutto gas sta segnando il passo nelle ultime settimane complici infortuni, influenze ed allenamenti a ranghi ridotti (anche perchè spesso gli Under 19 sono stati aggregati alla serie A...). Ben più sofferto del previsto il successo esterno di Legnano per il team di Cavicchi, che ha spremuto energia e vitalità vicino a canestro dal rientrante Terzaghi (autore di 12 punti nel quarto periodo) nella serata poco felice di Mian. La Royal di Mosti ha giocato con orgoglio ed intensità, tenendo botta per lunghi tratti grazie anche alla zona, poi fatta saltare nel finale dalla tripla-sicurezza di Bernardi (53-61 al 38’).
Domani sera la trasferta in terra lodigiana contro l’Assigeco di Marco Malavasi non sembra così scontata per i varesini, ricordando comunque l’affannoso successo colto due settimane fa a Codogno da parte di Cantù. E un passo falso potrebbe compromettere la volata finale della Whirlpool, che si giocherà il posto nella seconda fase nel derby di fine stagione regolare al Pianella, sebbene ci sia anche la possibilità di festeggiare in anticipo in caso di stop casalingo di Desio contro il team di Brienza la prossima settimana. Ma prima di fare conti serve vincere domani...

Blu Orobica col brivido
Altra vittoria col brivido per la Comark che si salva nuovamente all’overtime come già accaduto contro Cremona un mese fa, ribadendo la sua imbattibilità solo dopo 45 minuti di battaglia di fronte alla frizzante Pavia. La squadra di Schiavi sembra poter gestire in scioltezza (45-32 al 20’, 67-52 al 30’) ma le raffiche dall’arco di Mascherpa e Di Giulio riaprono completamente il match e la squadra di Rochlitzer arriva al clamoroso sorpasso sul 78-82 a 50" dal termine. Nel finale Planezio e Marulli pareggiano i conti (82-82 al 40’) con i bluarancio che si impongono in lunetta dopo l’82-87 del 42’. Netta invece la sconfitta di Bernareggio sul campo di Cremona. Nel girone B solo qualche problema di carburazione per Desio, che ha domato alla distanza una spenta Assigeco: dopo i vantaggi iniziali degli ospiti (3-11 al 4’ e 12-20 al 7’) la squadra di Villa e Perego ha ingranato le marce alte grazie al buon impatto di Capaccioli e Cardani, piazzando l’affondo vincente nel secondo quarto (45-27 al 20’ dopo il 30-25 del 15’) con le raffiche dall’arco del pimpante Casati. La capolista Cantù impone la legge del fattore-campo nel "testa-coda" contro la BBA: odor di derby per Motta (7/9 al tiro, 6/7 ai liberi e 7 rimbalzi), bene anche Carossa (4/7 dal campo) ed Arrigoni (5/6 al tiro più 5 rimbalzi e 5 recuperi).

GIRONE A - RISULTATI: Armani Junior Milano-ABC Varese 82-78; Comark Bergamo-Pavia 96-91 dts; Triboldi Cremona-Bernareggio 81-54.
CLASSIFICA: Comark 14; ABC, Pavia 10; Bernareggio, Cremona 4; AJ 2.
PROGRAMMA: Pavia-ABC (stasera ore 21); Cremona-Comark (stasera ore 21); Bernareggio-AJ (stasera ore 21,30).
GIRONE B - RISULTATI: Royal Legnano-Whirlpool Varese 55-62; Nippon Bonsai Desio-Assigeco Casalpusterlengo 84-48; Cantù-BBA Lissone 94-69.
CLASSIFICA: Whirlpool, Cantù 12; Desio 10; Assigeco 6; Legnano, BBA 2.
PROGRAMMA: Assigeco-Whirlpool (domani ore 21,15); Royal-Cantù (stasera ore 21,15); BBA-Nippon Bonsai (stasera ore 21,30).


Under 17 d'eccellenza: Cernusco sorprende la Comark

Risultati ad effetto nei big-match del settimo turno con il primo stop stagionale della Comark che proietta al vertice della classifica l’inedita coppia ABC-Desio. Nella sfida-clou della giornata l’Aurora di Chicco Castoldi (Levati 8, Gatto 3, Ghioni 2, Cogliati 8, Cipolla, Saggiante, Cipriano 8, Maraldi ne, Desio 2, Colombo 14, Malberti 2, Romei 21) impone la legge della sua difesa di granito sul parquet del PalaLido, vincendo nettamente sul campo di un’AJ (Amato 10, De Bettin 10, Scomparin, Bartoli 14, Seratoni 10, Longoni, Mantelli, Re, Piva 3, Iosca, Leontini 3, Dorotiu) penalizzata dall’assenza dell’azzurrino Cacace (precettato dalla serie A) e dalla perdita in corsa di De Bettin (out nella ripresa per problemi muscolari). Così il team di Gandini si arena dopo il 25-21 del 17’ e subisce le folate del duo Romei-Colombo (38-50 al 32’).
Colpo ad effetto invece per Cernusco ( Resca 27, Volonterio, Magni 3, Saturnino 26, Bottan 16, Luzzini, Defendi, Bruno, Mezzaqui 10, Tonelli, Otto 2) che passa con autorità sul campo dell’imbattuta Blu Orobica (Mazzucchelli, Orlandi 17, Leone 15, Giosuè, Nava 19, Franzoni 10, Piantoni 4, Carnovali 6, Franzosi 5, Spatti 2): dopo il 27-19 del 10’ i "Bufali" riducono il gap (43-40 al 20’) mettendo la freccia nella ripresa (52-59 al 30’) e reagendo al forcing finale dei bluarancio (66-64 al 36’) con l’asse Resca-Saturnino a firmare un raid pesantissimo in grado di rilanciare le quotazioni dei biancorossi nella corsa-Interzona.
Un Gorgonzola "incerottato" (Pesavento 11, Stella 6, Brambillasca 7, Messina 2, Merlo 4, Stucchi 3,Griffini 2, Pradella 5, Vitali, Magnani 11) non riesce invece a frenare l’impeto di un’ABC (Gardini 4, Brusa 2, Masotti 2, Riccio 2, Muraca 2, Sabbadini 14, Corazzon 14, Bellotti 8, Balanzoni 6, Nalesso) tonica e concentrata sin dall’avvio (18-35 al 10’, 29-56 al 20’) con Rulli (26 ed 11/11 da 2 più 4/4 ai liberi) incontenibile in campo aperto; bene anche Valeri (14 con 4/5 da 2 e 2/3 da 3) nelle file gialloblù, che prepara ora l’appuntamento casalingo di mercoledì con la "stracittadina" contro i cugini della Whirlpool di Bruno Bianchi. Viatico non certo brillante in vista del derby il passo falso casalingo dei biancorossi (Bianchi 11, Giardina 4, Bonin 12, Paronuzzi, Mainetti 4, Bertoglio 5, Corna, Puricelli 8, Negro Cousa 4, Bonacina, Giacomello, Zattra 13) contro Cremona (Dini 12, Marinoni 7, Arisi, Bozzetti, Belloni 16, Loda 10, Bonetti 3, Cenni 9, Maccheda, Nodari 5, Cocchi, Folcini 6) che imbriglia con la zona i padroni di casa dopo il 53-50 del 30’.

RISULTATI (7° turno): Salò-Bernareggio 66-56; Gorgonzola-ABC Varese 51-97; Armani Junior Milano-Rimadesio 50-68; Cantù-Blu Celeste 51-48; Whirlpool Varese-Triboldi Cremona 61-68; Comark Bergamo-Cernusco 79-83; Meta 2000-Terno d'Isola 52-75.
CLASSIFICA: ABC, Desio 14; Comark 12; AJ 10; Gorgonzola, Salò, Cernusco 8; Whirlpool 6; Bernareggio 4; Blu Celeste, Terno d’Isola, Cremona 2; , Meta 2000 0.

UNDER 15 OPEN Social Osa in ascesa

Non perde colpi il poker di vertice del campionato Under 15 Open che continua la sua marcia a tappe forzate in vista dei primi scontri diretti. Successo casalingo "di prammatica" per l’ABC (Cassinelli 2, Pietroboni 8, Bernasconi 3, Macchi 3, Gualco 3, Brega 7, Bardelli 2, Pastori 11, Dejace 4, Crespi) che pure fatica in avvio (16-18 al 10’) contro il combattivo Bernareggio (Biffi 1, Buzzini 14, Tamburrino 1, Merli 1, Motta 7, Stefanelli 11, Di Valentin 10, Danelli 4, Giardini). Poi i ragazzi di Todisco prendono il controllo (37-25 al 10’) con la spinta di Piccoli (17 con 8/13 e 9 recuperi) e il dominio interno di Grieco (20 con 8/13 da 2 e 14 rimbalzi); domenica primo test di spicco sul campo di Cantù (ore 11,15 al Pianella), Nitido anche il successo di Desio (Villa N.5, Carcereri 4, Tornari 2, Villa L.2, Lanzani 11, Menorello 9, Meda 24, Ambrosetti, Buonvino 3, Meroni 5, Zini 11, Merlato) sul campo di Vigevano, che comunque "sporca" almeno in avvio (12-20 al 10’) i ritmi alti dell’Aurora, che poi prende l’abbrivio alla distanza (23-42 al 20’, 41-61 al 30’). Domenica all’Aldo Moro match casalingo con la Social Osa: sarà la prima occasione da avversario a Desio per Enrico Ferrari, il tecnico del triplo salto Promozione-C1 dell’Aurora che da quest’anno guida gli Under 15 milanesi. Fa bottino anche l’AJ sul campo del Malaspina, anche se i padroni di casa imbrigliano per un tempo i più quotati avversari; sabato prossimo primo scontro al vertice tra Comark ed Olimpia (si giocherà alle 17,30 al PalaNorda di Bergamo). Da segnalare invece il secondo successo stagionale per la Saimp (Faggiana 18, Sanvito 4, Bellora 1, Testoni 3, Sanchez 14), che in assenza di Pribetich sfrutta una prestazione mostruosa di Lepri (44 punti) dilagando sul 31-50 del 20’ e contenendo le sfuriate lecchesi nella ripresa (ancora più 15 al 35’ ma 75-78 al 38’). Ora i ragazzi di Lombardi cercheranno il primo hurrà casalingo ospitando Vigevano (domenica ore 11,30 in via Oslavia); match interessante a Bernareggio con i "Reds" che ospiteranno il Malaspina (domenica ore 11,30), mentre la Whirlpool - capace comunque di limitare il passivo contro Cantù - sarà di scena sabato a Lecco.

RISULTATI (6° turno): Terno d'Isola-Social Osa 56-62; Blu Celeste-Saimp Tradate 79-84; Comark Bergamo-Triboldi Cremona 73-51; Coelsanus Varese-Bernareggio 80-49; Malaspina-AJ Milano 53-72; Vigevano-Rimadesio 52-76; Whirlpool Varese-Cantù 33-68.
CLASSIFICA: Coelsanus, Comark, AJ, Desio 12; Cantù*, Social Osa 6; Blu Celeste*, Malaspina, Terno d’Isola, Saimp 4; Bernareggio 2; Whirlpool, Vigevano 0.


UNDER 14 OPEN Desio in evidenza

Rompe gli argini alla distanza l’ABC di Giulio Besio, che torna a brindare davanti al pubblico amico regolando con autorità la "fisicata" Blu Celeste. Dopo il 24-16 del 10’ la Robur (Traini, Bianchi 5, Innocenti 10, Galante 13, Muller 2, Ermolli 3, Bacchiega 4, Corsaro 17, Vescovi 8, Spertini 6, Dongiovanni 8) ingrana le marce alte con le accelerazioni di Cattalani (17 con 7/7 da 2) e affonda i colpi (45-28 al 20’, 69-38 al 30’) in progressione. Giovedì altro impegno casalingo (ore 20 in via Marzorati) nel sentito derby contro Saronno, che non ha sfigurato nella sfida "impossibile" contro Milano (Gorla 15, Banfi 2, Fiore 18, Castelli, Borroni, Bonetti, Calderone 10, Basilico 10, Picozzi, Maiocchi 6) riuscendo a tenere il campo con autorità dopo il 18-32 del 10’ (Navarini 8, Fumagalli 13, Restelli ne, Magni 9, Rivaroli 4, Toia 13, Pinto 16, Picarelli 18, Vercesi 13, Bistrot 6, Pastori, Pogliaghi).
Al comando restano anche Cantù e Comark, che passano agevolmente sui campi di Sangiorgese e Gorle; ostacolo decisamente insormontabile per i ragazzi di Roberto Nava, che domenica al PalaColonne (ore 15) ci riproveranno contro Sarezzo, altra "selezione" in grado di imporre alla distanza la maggior qualità delle rotazioni. Franco invece il successo casalingo di Desio (Manzoni 15, Massa ed Anacondia 14) contro il Vismara con il 10-0 iniziale a spianare la strada ai ragazzi di Illiano, di scena sabato (ore 16) a Binasco. Colpo esterno di Cinisello (Livolsi 4, Cesati, Ferraro,Ottoboni 7, Forte 2, Salamone, Damaso, Gallo 21, Salvucci 4, Siberna 28, Lasagna 3, Palladini) sul campo di Magenta (Podgornik 8, Sainaghi 4, Scarioni, Cucchio, Roccaro, Fedrizzi, Molgora, Rubini 2, Morlacchi, Chiaia 2, Asiedu 9, Hamadi 33) con i ragazzi di Ferrario ad imporre la loro fisicità; ora la Popz farà visita al solido Cremona (domenica ore 15), mentre il team di Bagatti sarà di scena a Gorle (domenica ore 16).

RISULTATI (6° turno): ABC Varese-Blu Celeste 93-53; Astra Sangiorgese-Cantù 35-112; Pam Desio-Vismara Milano 81-55; Binasco-Triboldi Cremona 67-115; Veranese-Sarezzo 83-94; Pilomat Gorle-Comark Bergamo; Saronno-AJ Milano 63-100; Magenta-Popz Cinisello 58-69.
CLASSIFICA: AJ, Cantù, Comark 12; Desio 10; ABC 8; Saronno, Cremona 6; Vismara, Binasco, Blu Celeste, Cinisello 4; Magenta, Astra, Gorle 2; Veranese 0.


Under 13 Open, ABC corsara nel derby - La Pam tiene il passo di Bergamo

(Ale.Mar) - Quinta giornata per l'Under 13 Open. Nel Girone 2, un quartetto in vetta: va alla Elmec (Moalli 23, Margarini 11, Ferretti 10, Coscia 9, Papadopoulos 6, Brega 3, Bortoluzzi, Pol e Tomasina 2) il derby varesino sulla Whirlpool (Testa 24 nei primi due quarti poi out per falli, Zanzi 8, Sekuless 7, Mandelli, Restelli e Cassani 6, Mentasti 5, Zhao 2); partita godibilissima ed equilibratissima (18-23 al 10', 36-32 al 20', 50-50 al 30'), decide Papadopoulos col canestro del definitivo +1 a -15'', la Whirlpool fallisce aggancio o sorpasso col seguente 0/2 ai liberi finendo in quattro (arbitraggio da 76 falli, 48 per la sola Pall.VA); a riposo l'Armani Junior, Cantù con un +50 su Vigevano centra il quarto successo stagionale. Classifica spaccata: Castellanza, aumentando il forcing nella ripresa (progressione dopo il 31-27 del 20': +10 al 30'), regola Milanotre (Delos Reyes 24, Zucca 12+11).
Nel Girone 1, la capolista Comark risolve nel primo quarto la pratica Carugate e mantiene l'imbattibilità, che nemmeno la Pam Desio (Scroccaro 41, Valota 16, Parma 9) perde, puntando forte sulla maggior stazza (costante dominio in area, 33 rimbalzi offensivi), contro la pur tenace Forti&Liberi (Castiglioni 41 con 14/26, Sala 16): equilibrio nel primo quarto, break desiano già all'intervallo (16-20 al 10', 49-39 al 20'); malgrado l'avvio in salità (0-12 al 7'), Bernareggio (Carzaniga 40, Danelli e Popovic 7, efficace Graziano) sprigiona la solità intensità difensiva che, tra fine primo quarto ed intervallo, spegne Cremona (38-21 al 20'). Dopo il 17-18 del 10', cambia passo Lissone (Donadoni 19, Belotti 13, Catellan 11) che chiude dominando i restanti tre periodi contro Roncadelle (Bianchi 20, Riccardi 8), mentre Cernusco (DelMonaco 22 in 11', bene Barteselli e i gemelli Campeggi) produce volume di gioco senza trovare supporto dalle percentuali (14-5 al 10') e, al tempo stesso, rischiare il rientro in corsa di Pizzighettone.

lunedì 23 novembre 2009

CAMPIONATO UNDER 15 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-COSTA VOLPINO 123-73


Campionato Under 15 Provinciale - 1° giornata di andata
Comark Bergamo-ASD Costa Volpino 123-73 (60-27)


Comark: Biffi 4, Monticelli 11, Natali 2, Verri 11, Pezzotta 22, Silva 14, Lussana 18, Rabaglio 15, Ferri 2, Tonini 6, Ornaghi 16. All. Martini
Costa: Del Vecchio 11, Finocchiaro 9, Duca F., Poletti, Raghi 4, Colamarino 4, Bonomelli 2, Taccolini, Zurani, Beggiato, Manfrini 27, Duca S. 14. All. Spatti

Arbitro: Cattaneo di Torre Boldone

Parziale dei quarti: 29-18, 31-9, 35-26, 28-20

Note: Infortunio a Beggiato (Costa V.) in riscaldamento. Natali (Comark) uscito per cinque falli, Tiri liberi Comark 5, Costa 11. Triple Comark 6, Costa 0. Falli commessi Comark 21, Costa 11.

Esordio dei ragazzi classe 1996 nel campionato Under 15 provinciale, nella formula sperimentale per la provincia di Bergamo che vuole 12 minuti per quarto, modello nba, con la regola dei cambi obbligatori. Formula che suscita interesse e ovviamente genera le opinioni più disparate e che ovviamente solo a fine anno potrà essere giudicata.

I Blu hanno già nelle gambe molte gare, tra il Torneo Bresciani e il campionato Under 14 Open e partono quindi senza timori a spron battuto, spinta da Ornaghi e Tonini. Dal canto suo il Costa Volpino allenata dall’amico Ivan Spatti si dimostra squadra quadrata con diversi giocatori dal grande talento sia fisico che tecnico.

Il Costa poi deve fare a meno di una delle stelline della squadra, quel Beggiato inserito nella selezione provinciale classe 1995, infortunatosi alla caviglia in fase di riscaldamento e a cui va il nostro migliore in bocca al lupo.

Bluorobica invece ritrova Davide Monticelli, fermo per una fastidiosa tallonite e che compie quindi il proprio debutto stagionale in gare ufficiali e che disputa una gara molto positiva e tecnicamente pulitissima.

La partita nonostante sia più lunga dei canoni consueti, per via dei 12 minuti per quarto, è decisamente piacevole e diverte il pubblico di entrambe le formazioni. Sugli scudi le buonissime percentuali al tiro di Ornaghi, la verve atletica di Lussana, le giocate di Silva. Incontenibile invece Enrico Pezzotta, abile a trasformare in punti sonanti tutti i palloni toccati.

Per Costa Volpino molto buona la prova di Del Vecchio, del capitano Finocchiaro e di Duca, ma il top scorer del pomeriggio, Pezzotta malgrado, è Manfrini capace di segnare alla difesa dei Blu ben 27 punti.

CAMPIONATO SERIE C REGIONALE
CLASSIFICA GIRONE A BORGO BASKET BERGAMO


Classifica aggiornata dopo nove giornate di campionato con il Borgo Basket a 8 punti appaiato a Lussana, Bancole e Dalmine. Proprio con questi ultimi, i ragazzi del Presidente Cesani, dovranno giocare in settimana (domenica 29.11 a Dalmine ore 18).

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1996-97)
VIRTUS GORLE-COMARK BERGAMO 46-72


Campionato Under 14 Open - 6° giornata di andata
Virtus Gorle-Comark Bergamo 46-72 (23-43)


Gorle: Angeloni 1, Castelli, Rocco, Barbitta, Consonni 1, Bresciani, Rossi 2, Putelli 2, Giuffrida 18, Santinelli 11, Andreoletti 4, Pandini 7. All. Boccafurni-Cornolti Marco
Comark: Biffi 13, Franzosi 9, Flaccadori 9, Verri , Savoldelli 2, Silva 2, Lussana 3, Baldi 10, Ferri 7, Tonini 2, Ornaghi 6, Viviani 9. All. Martini

Arbitro: Brighenti di Bergamo

Parziale dei quarti: 10-18, 13-26, 12-14, 11-14

Note: nessuno uscito per cinque falli, Tiri liberi Comark 6, Gorle 5. Triple Comark 4, Gorle 0. Falli commessi Comark 23, Gorle 13.

Partita dai toni distesi quella disputata dalla Comark Under 14 in quel di Gorle, teatro nella scorsa stagione di un derby decisamente più infuocato. I Blu giocano senza frenesie e nonostante la gara disputata da tutti meno di 24 ore prima trovano le giuste energie e la giusta intensità per portarsi in vantaggio nelle prime due frazioni, complice anche negli ospiti un Pandini febbricitante che non riesce nelle suo solite scorribande offensive.

Il primo quarto vede il quintetto Comark molto concentrato in fase difensiva, disturbato quasi esclusivamente dalle sortite di un tonico Giuffrida, autore di 5 dei 10 punti della Virtus.
Flaccadori dopo aver messo 7 punti quasi a fila, compresa una bomba, viene gravato di falli ma è soprattutto Lussana, autore anche ieri di una grande prestazione, a mettersi in luce difensivamente sacrificandosi sul già citato Pandini.

Nella seconda frazione, la più positiva nella colonna dei canestri segnati, vede una Bluorobica più prolifica in fase di tiro, con in evidenza l’asse piccolo-lungo formata dal play Biffi e da Federico Baldi a fare la voce grossa sotto le plance dei tabelloni di Gorle.

Nella ripresa il divario non aumenta se non per una manciata di punti, con un Gorle che appare comunque squadra solida, aiutata in attacco anche da Santinelli che nel finale trova diverse conlusioni che garantiscono punti a referto. Bene invece nel finale oltre ai canestri di Baldi anche la fase difensiva di Silva e Ornaghi.

La partita finisce con grande fair play tra le due formazioni che si salutano per poi ritrovarsi la maggiorparte, solo qualche ora dopo, al Palazzetto di Scanzo per l’allenamento della selezione provinciale condotto da Fabrizio Longano, aiutato da Raffaele Braga e Luca Grillo, per preparare al meglio l’importantissimo appuntamento delle Trofeo delle Province, quest’anno organizzato a Treviglio, in svolgimento nel ponte dell’8 dicembre.

domenica 22 novembre 2009

CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-TRIBOLDI CREMONA 73-51


Campionato Under 15 Eccellenza - 6° giornata di andata
Comark Bergamo - Gruppo Triboldi Cremona 73-51 (42-23)


Comark: Franzosi P. 2, Flaccadori 3, Scaini 4, Finulli 12, Baldi, Zucchetti 4, Ripamonti 20, Donadoni 18, Viviani, Spatti 10. All. Zambelli
Cremona: Perlasca 8, Palù 10, Negroni, Rossi 4, Simmi, Speronello 17, Fontana 6, Marcarini, Formis 2, Ferrari 4, Cavagnini. All. Mazzali

Arbitri: Mingardi di Bergamo e Coita di Treviglio

Parziale dei quarti: 20-16, 22-7, 19-14, 12-14

Note: Nessuno uscito per 5 falli. Tiri liberi Comark 13/17, Cremona 10/19. Falli commessi Comark 20, Cremona 18. Triple Comark 3 (Donadoni 1, Ripamonti 1, Flaccadori 1), Cremona 3 (Speronello 1, Perlasca 1, Palù 1). Timeout Comark 2, Cremona 2. Durata della partita 1h e 28min.

Prossimo turno: da definire le date degli incontri con AJ Milano e Pall. Cantù da spostare per le concomitanze rispettivamente con il raduno del Settore Squadre Nazionali (Spatti, Zucchetti e Riva) e con il Trofeo delle Province classe 1996

Vola a quota a 6-0 il gruppo Under 15 vincente e convincente contro la solida Triboldi Cremona.

Clima tropicale nell'inedita Italcementi, ma ad andare in negativo ci pensa subito il tabellone: ottima la partenza degli ospiti che riescono a bucare più volte in contropiede (in evidenza Speronello e Fontana) la retroguardia Comark; l'attacco bergamasco appare invece confuso e poco sciolto e racimola solo qualche briciola con i tiri liberi di Ripamonti (3-8 dopo 4 minuti).
E' l'ingresso di capitan Donadoni a smuovere menti e cuori dell'offensiva orobica: superato lo shock della partenza, i Blu alzano decisamente il proprio ritmo e iniziano a trovare le trame giuste.
Realizzazioni ripetute, prima di Finulli e poi di Donadoni, regalano il primo vantaggio interno all'ottavo minuto di gioco.

Chiuso il primo quarto con un piccolo vantaggio, il diesel Blu incrementa nettamente i giri nella seconda frazione: gli "azzurri" Spatti e Zucchetti ergono un muro di aiuti, rimbalzi e stoppate invalicabile per gli esterni di coach Mazzali; il torrido caldo di via Statuto viene infranto dalle sgroppate di Ripamonti e Franzosi ben assistiti da un ottimo Finulli.
Bergamo apre quindi con un parziale di 18-3 e, cavalcando il tenace esordio di Federico Baldi (1996), va al the freddo dell'intervallo sul più 19.

Cremona non depone le armi e rientra molto carica dopo l'interruzione lunga: raddoppi, intensità e un tonico Palù le armi con cui Cremona rosicchia qualche lunghezza, prima che Ripamonti con due furti di prepotenza e una tripla ben calibrata spenga l'istanza di rimonta della Vanoli.
Le giocate di qualità non finiscono qui in casa Bluorobica. La corsa non scema e la circolazione si mostra finalmente fluida: Donadoni punge in penetrazione, Finulli ama complicarsi la vita ma trova spesso ragione sul canestro, Flaccadori infila una tripla (tabella?) dall'angolo e Scaini realizza "alla Gerosa" coi piedi sulla linea.

Finale in discesa con Spatti che suggella in doppia doppia la buonissima prestazione: ora tutti in attesa di conoscere date dei big match con Milano e Cantù e destino dei compagni infortunati.













CAMPIONATO UNDER 13 OPEN (1997)
BASKET CARUGATE-COMARK BERGAMO 61-108


Campionato Under 13 Open - 5° giornata di andata
Basket Carugate – Comark Bergamo 61-108 (21-52)


Carugate: Polletta, Mondonico, Vivian, Pezzuolo, Zetta 8, Di Pierno 19, Ammendola 15, Vicardi 14, amedei, Barile 5, Cipriani. All. Silvestri
Comark: Rossi 5, Morescalchi 18, Foresti 6, Savoldelli 20, Piziali 10, Maldonado 5, Nani 21, Ubiali 8, Veronesi 8, Fumagalli, Bassi 7. All. Bombassei

Arbitro: Distaso di Carugate

Parziale dei quarti: 6-32, 15-20, 19-28, 21-28

Note: nessuno uscito per cinque falli Tiri liberi Comark 3, Carugate 9. Triple Comark 5 (Savoldelli 4, Bassi 1) Carugate nessuna. Falli commessi Comark 25, Carugate 17.

Prossimo turno: il giorno 8.12 alle ore 17.00, Palestra Scuola Medie si gioca in via Verdi contro Sarezzo (Bs)

Bene i ragazzi del 97 che si ripetono in una prova convincente per gioco e spirito di squadra. I padroni di casa in verità non riescono ad impensierire i bergamaschi, ma ciò non deve sminuire la prestazione dei Blu avvenuta ieri sul campo di Carugate.

Vengono confermate le buone capacità nel fare transizione difesa-attacco, con lanci lunghi alla ricerca dei compagni in posizioni di vantaggio, ma altrettanto bene la circolazione di palla in attacco e la ricerca del compagno libero anche a metà campo con difesa schierata, indipendentemente da chi fosse in campo (Savoldelli e Bassi per problemi di falli, lasciano il campo dopo solo 5’ dall’inizio della partita).

Fumagalli, sempre generoso, appena entrato in sostituzione di Bassi, rimane a terra per uno scontro fortuito con Vicardi, nulla di grave, solo uno spavento e l’impossibilità di rimettere i piedi in campo.

Ancora carente la fase difensiva che concede diverse iniziative agli avversari. La cattiva posizione dei Blu e la concentrazione alterna fa spesso essere in ritardo concedendo tanto agli avversari in penetrazione.

Da segnalare la prova di Morescalchi al suo hit-stagionale, l’ottimo Nani, finalizzatore e distributore di palloni e la prova di maturità di Savoldelli che gestisce la squadra molto bene alimentando la mano dei suio compagni e ricoprendo il ruolo di vero leader in campo.