sabato 31 gennaio 2009

CAMPIONATO UNDER 15 PROVINCIALE
BASKET COLOGNO-COMARK BERGAMO 68-64


Campionato Under 15 Provinciale - 1° giornata di ritorno
Edilserio Basket Cologno - Comark Bergamo 68-64 (33-34)


Cologno: Schiavardi 2, Bertocchi 3, Carrasio 2, Poliani 7, Consoli 19, Lazzaretti, Arnoldi 25, Arnoldi M. 10. All. Rasmo
Comark: Stucchi 4, Casappa 8, Scaini 12, Esposito 3, Della Volta 1, Marcolongo 6, Ripamonti 16, Arnoldi 4, Gerosa 10. All. Schiavi

Arbitro: Pizzigalli di Seriate

Parziale dei quarti: 11-19; 22-15; 22-22; 13-8

Note: nessuno uscito per cinque falli. Tiri Liberi Cologno 9/17 Comark 10/25 Triple Cologno 1 Comark 2. Falli commessi Cologno 17 Comark 15

Prossimo turno: domenica 8.02 alle ore 11.00 presso la palestra Pesenti di Via Ozanam sarà ospite la squadra di Costa Volpino

CAMPIONATO UNDER 17 PROVINCIALE
AURORA TRESCORE-COMARK BERGAMO 76-83


Campionato Under 17 Provinciale - 1° giornata di ritorno
Aurora Trescore - Comark Bergamo 76-83 (24-50)


Trescore: Merli, Contini 2, Vitali, Redondi A. 2, Redondi B. 1, Pecis 12, Arrighetti 24, Bolis 6, Ghezzi 12, Donadelli 10, Masneri 7. All. Fantoni
Comark: Mazzucchelli 7, Galimberti 4, Ubbiali 23, Nava G. 2, Agazzi 10, Limonta 2, Piantoni 4, Locatelli 6, Franzosi 15, Bottazzi 10. All. Zambelli

Arbitro: Cascone di Stezzano (Voto 10)

Parziale dei quarti: 7-24, 17-26, 18-14, 34-19

Note: Usciti per cinque falli Masneri (Trescore) e Limonta (Comark). Timeout Trescore 3, Comark 0. Tiri liberi Trescore 19/37, Comark 17/29. Triple Trescore 1, Comark 4. Falli fatti Trescore 21, Comark 29. Durata della partita 1h e 25min.

Prossimo turno: giovedì 05.02, ore 18.30, Centro Sportivo Via Garibaldi - Bonate Sotto, si gioca contro GSB Bonate Sotto

venerdì 30 gennaio 2009

FASE INTERREGIONALE PER GLI UNDER 19
OBIETTIVO SALSOMAGGIORE PER BLUOROBICA


Tutto pronto per la seconda fase del Campionato Under 19 d’eccellenza per i giovani della Comark inseriti, dopo il secondo posto in Lombardia, nel girone D interregionale insieme a tre squadre del Friuli (Servolana Trieste, Snaidero Udine e Sistema Basket Pordenone), tre del Veneto (Benetton Treviso, Hesperia Conegliano e Reyer Venezia) e una lombarda (Aurora Desio).

Verranno ammesse alle Finali Nazionali di categoria le prime quattro squadre classificate che insieme alle migliori 16 formazioni in Italia si daranno battaglia per il titolo di Campioni d’Italia dall’1 al 6 giungo a Salsomaggiore Terme.

Questo il calendario ufficiale:

Girone di andata:

1°) Benetton Treviso-Comark Bergamo mer. 4.02 ore 19.30
2°) Comark Bergamo-Snaidero Udine lun. 9.02 ore 19.00
3°) Aurora Desio-Comark Bergamo gio. 5.03 ore 21.00
4°) Servolana Trieste-Comark Bergamo mar. 3.03 ore 19.30
5°) S.B. Pordenone-Comark Bergamo lun. 2.03 ore 19.30
6°) Comark Bergamo-Hesperia Conegliano lun. 9.03 ore 20.00
7°) Reyer Venezia-Comark Bergamo mar. 17.03 ore 18.45

Girone di ritorno:
1°) Comark Bergamo-Benetton Treviso lun. 23.03 ore 19.30
2°) Snaidero Udine-Comark Bergamo lun. 30.03 ore 18.00
3°) Comark Bergamo-Aurora Desio lun. 6.04 ore 20.30
4°) Comark Bergamo-Servolana Trieste lun. 20.04 ore 19.00
5°) Comark Bergamo-S.B. Pordenone lun. 27.04 ore 19.30
6°) Hesperia Conegliano-Comark Bergamo lun. 4.05 ore 20.00
7°) Comark Bergamo-Reyer Venezia lun. 11.05 ore 19.30

Dal sito di Desio conosciamo gli avversari.

PROGRAMMA ALLENAMENTI 2-8 FEBBRAIO 2009


Pubblichiamo il programma allenamenti e partite delle squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da lunedì 2 a domenica 8 febbraio 2008.

SECONDA EDIZIONE

In allegato anche programma dei trasporti.

TORNEO DI PIOMBINO UNDER 19 ECCELLENZA
COMARK BERGAMO-CONSUM.IT VIRTUS SIENA 89-86


Torneo di Piombino Under 19 eccellenza - 3° giornata
Comark Bergamo - Cosnum.it Virtus Siena 89-86 (47-41)


Comark: Vacchelli, Gotti 17, Gritti 5, Deligios 26, Marulli 8, Giacchetta 1, Carnovali 8, Tomasini 24, Carrara. All. Schiavi
Siena: Dainelli 4, Bianchi 4, Visigalli 31, Setti 9, Guadagnini n.e, Di Lascio, Bertolino, Consalvo 4, Altieri 13, Stiatti 11, Tripoli 10. All. Mecacci

Arbitri: Battista di Pontassieve e Martelli di Rosignano

Parziale dei quarti: 28-19; 19-22; 20-16; 22-29

Note: uscito per cinque falli Bianchi (Siena) Tiri Liberi Comark 19/24 Siena 13/18 Triple Comark 10 (Deligios 5, Tomasini 3, Marulli 2) Siena 5. Falli commessi Comark 12 Siena 21.

Per tutti gli altri risultati e per i commenti a tutte le partite, potete cliccare QUI



CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1995)
COMARK BERGAMO-AURORA DESIO 71-48


Campionato Under 14 Open - 11° giornata di andata
Comark Bergamo - Aurora Desio 71-48 (43-21)


Comark: Stucchi 2, Casappa, Scaini 8, Finulli 12, Esposito 12, Della Volta, Marcolongo 5, Ripamonti 2, Arnoldi, Donadoni 16, Gerosa 8, Spatti 6. All. Zambelli
Desio: Villa 4, Tornari 7, Rizzi, Faggionato 3, Pellizzoni 2, Lanzani 4, Zini 3, Menorello 13, Brambilla, Ambrosetti 8, Colombo, Verlato 4. All. Antonucci

Arbitro: Rossetti di Almè (Voto 10 : Partita facile, ma saldamente tenuta in controllo)

Parziale dei quarti: 24-12, 19-9, 17-15, 11-12

Note: Nessuno uscito per cinque falli. Tiri liberi Comark 5/8, Desio 9/26. Falli commessi Comark 19, Desio 15. Triple Comark 2, Desio 1. Timeout Comark 0, Desio 1. Durata della partita 1h e 18min

Prossimo turno: sabato 07.02 ore 18.00, Palestra Pesenti, si gioca contro Pezzini Morbegno


Chiamato al quarto scontro diretto consecutivo, svolge più che egregiamente il proprio compito il gruppo 1995 raccogliendo la posta in palio con inaspettata facilità a causa delle condizioni precarie del roster dell'Aurora Desio (tra gli altri, assenti illustri i "lombardi" Meda e Colombo).

La disparità dei valori in campo toglie un po' di fascino all'ennesimo derby tra le due sorprendenti società, ma va comunque sottolineata la prova brillante di Donadoni e compagni, apparsi concentrati e uniti nel portare a casa altri due punti dall'alto peso specifico.

Sentiero subito in discesa per il Blu che volano con autorità sul 22-11 dopo sette minuti di gioco.
Piacevole a vedersi il gioco in velocità dei locali, che manovrano insieme senza perdere l'occasione per esibire qualche assolo: 6 i diversi marcatori della prima frazione, "malgrado" uno scatenato Donadoni già in doppia cifra.
Trascinatore oscuro è Finulli, dimentico della febbre e voglioso di mostrare il lato operaio del proprio bagaglio: una solida difesa e una grande energia a rimbalzo (3 recuperi e 7 rimbalzi in 15 minuti per Federico a fine partita) fanno da sfondo alle solite giocate di classe in attacco.

Rotazioni più ampie del solito per Bergamo, ma la qualità del gioco non ne risente: il vantaggio continua ad incrementare fino al più ventidue dell'intervallo sulla spinta di Gerosa e Scaini, sempre più avvezzi ai ridotti tempi d'esecuzione che richiede il campionato Open.

Partita in ghiaccio e Bluorobica in rispettoso controllo nel secondo tempo.
Il dominio dei tabelloni da parte di Esposito e Spatti (13 rimbalzi per entrambi i lunghi Comark) impedisce a Desio di riavvicinarsi.
Le positive apparizioni di Stucchi e Marcolongo unite ad un crescente feeling col canestro da parte di Esposito traghettano senza grossi sussulti il match verso la sirena finale.

Per Bergamo ottimi segnali dopo le tre vittorie nei quattro scontri con le dirette rivali: soddisfazione per i passi avanti compiuti, fiducia al massimo e l'ambizione di fare ancora meglio nei mesi a seguire, cominciando col provare ad impensierire l'imbattuta Cantù nel match in programma tra 18 giorni alla Pesenti.

Per Desio la consapevolezza che il campionato è ancora lunghissimo: saranno numerose le possibilità di mostrare il vero valore della squadra una volta recuperati gli assenti (rivincita coi Blu il 16 maggio al Palazzetto Aldo Moro).


CAMPIONATO UNDER 13 OPEN (1996-97)
COMARK BERGAMO-METANOPOLI 69-45


Campionato Under 13 Open - 10° giornata di andata
Comark Bergamo - Metanopoli 69-45 (31-15)


Comark: Pezzotta 7, Carminati Molina , Monticelli 2, Biffi , Ferri 14, Verri 7, Tonini 10, Flaccadori 10, Silva 12, Perico 5, Facchetti, Ornaghi 2. All. Martini
Metanopoli: Montanari 2, Cammelli 2, Ambis 3, Sgarri, Bargiggia 2, Pallavicini 18, Mangiatordi, Podofillini, Affer, Bonacina 2, Guelfi 12, Lanfranchi 2. All. Valle

Arbitro: Finazzi di Chiuduno

Parziali dei quarti: 13-4, 18-11, 21-14, 15-16

Prossimo turno: Sabato 31.1 alle ore 15.00 al Palablu sarà di scena l’Excelsior, mentre domenica si svolgera il Join the Game provinciale

Prevalgono decisamente le difese, a volte gli errori al tiro, nell’inizio gara tra Comark e Metanopoli, nel decimo turno del campionato under 13 Open. Tre tiri liberi, firmati Flaccadori e Ferri, portano i Blu sul punteggio di tre a zero. Da questo momento Tonini e compagni sembrano vittime di un incantesimo che “strega” il punteggio a lungo.

Metanopoli con un canestro dell’interessante prospetto Guelfi e due liberi di Pallavicini opera il sorpasso, in un calcistico 3-4. Punteggio ancora congelato a lungo, finchè finalmente i padroni di casa riescono ad alzare il ritmo e sfruttare la maggior propensione ai ritmi alti, fissando il parziale del quarto sul 13-4.

Quintetti diversi nella seconda frazione, con gli attacchi che cominciano a sbloccarsi per entrambe le squadre ma è dopo l’intervallo che Bluorobica trova il quarto di gioco più prolifico, con 23 punti realizzati, frutto di una ritrovata intensità difensiva e di buone giocate in contropiede, con Ferri a fare la voce grossa sui portatori di palla avversari e con buoni spunti offensivi.

Si rivede anche dopo un inizio gara sottotono capitan Tonini che imbecca un paio di 1v1 dei suoi e che riprende possesso dell’area pitturata per quanto concerne la voce rimbalzi. I Blu gestiscono poi il vantaggio acquisito nell’ultima frazione, ma c’è spazio per gli applausi per il “numero” di Bruno Silva che con pochi secondi da giocare s’invola alla Guarino verso il canestro avversario tentando il tiro da cineteca appena varcata la metacampo e trovando … solo la rete del canestro.

mercoledì 28 gennaio 2009

TORNEO DI PIOMBINO UNDER 19 ECCELLENZA
STELLA AZZURRA ROMA-COMARK BERGAMO 88-85


Torneo di Piombino Under 19 d’eccellenza – 2° giornata
Stella Azzurra Roma – Comark Bergamo 88-85 (46-46)


Roma: De Fabritiis 10, Colonnelli 14, Petroni 6, Iannone 25, Barucca 17, Buscaglione, Fall Abdel 5, Rambaldi 8, Delle Cave, Enzo, Forlingieri 2, Ricci 1. All. D’Arcangeli
Comark: Vacchelli, Gotti 20, Gritti 3, Deligios 21, Marulli 4, Darwish 19, Giacchetta, Carnovali 5, Tomasini 12, Carrara 1. All. Schiavi

Arbitri: Cresci di Empoli e di Poli di Pistoia

Parziale dei quarti: 23-29; 23-21; 22-14; 17-24

Statistiche Comark Bergamo: tiri da due 19/36 (53%) tiri da tre 9/27 (33%) tiri liberi 20/28 (71%) Rimbalzi difensivi 29 (Darwish 9) offensivi 12 (Darwish 5) Palle perse 22 (Marulli 7) recuperate 17 (Gritti 4) Assist 21 (Gritti 5).

Statistiche Stella Azzurra: tiri da due 19/54 (35%) tiri da tre 13/28 (46%) tiri liberi 32/82 (39%) Rimbalzi difensivi 28 (Fall Abdel 13) offensivi 25 (Fall Abdel 12).

Prossimo turno: giovedì 29.01 ore 10.30 si gioca la terza partita del girone di qualificazione contro Virtus Siena

TORNEO DI PIOMBINO UNDER 19 ECCELLENZA
CRABS RIMINI-COMARK BERGAMO 82-67


Torneo di Piombino Under 19 d’eccellenza – 1° giornata
Crabs Rimini – Comark Bergamo 82-67 (43-35)


Rimini: Calarese, Bellini 2, Curcio 6, Accardo, Sirakov 18, Gasparin 2, Dimitrov 9, Di Giulio 3, Bosio 2, Hassan 31, Damiani 9, Sangiorgio. All. Gandolfi
Comark: Vacchelli, Gotti 10, Gritti 13, Deligios 12, Marulli 5, Darwish 12, Giacchetta, Tomasini 10, Carrara 5. All. Schiavi

Arbitri: Battista di Reggello e Maschio di Firenze

Parziale dei quarti: 16-16; 27-13; 21-16; 18-16

Statistiche squadra Comark: tiri da due 19/36 (53%) tiri da tre 7/22 (32%) tiri liberi 8/14 (57%) Rimbalzi difensivi 29 (Darwish 8) offensivi 6 (Darwish 3) Palle perse 29 (Marulli 7, Darwish 5, Gotti 5) recuperate 24 (Gotti 8) Assist 13 (Gotti 4) Stoppate date 4.

Prossimo turno: seconda giornata ore 15.30 si gioca contro Stella Azzurra Roma

Altri risultati prima giornata: Piombino-Montepaschi Siena 56-87; Moncalieri-Teramo 66-74; Virtus Siena-Stella Azzurra Roma 94-79.

martedì 27 gennaio 2009

DAL GIORNALE DI TREVIGLIO INTERVISTA A RAFFALE MARTINI VICE ALLENATORE BLUBASKET

Il vice allenatore Raffaele Martini: «Calendario insidioso, prima i toscani e poi la capolista Forlì»

Sconfitta di misura a Ozzano l’Intertrasport è attesa da un’altra trasferta

TREVIGLIO (rse) Il passo falso di Ozzano non cancella quanto di buono sin qui fatto dall’Intertrasport di coach Lino Frattin. La sconfitta brucia, anche perché è arrivata di misura e contro una formazione priva del suo uomo simbolo, quel Vincenzo Esposito, il cui talento è arrivato a calcare i parquet americani della Nba. Treviglio non ha giocato la sua migliore partita in attacco, subendo oltre misura la sfida a rimbalzo stravinta da Barbieri e compagni. Nonostante tutto a pochi secondi dalla sirena i bianco blu hanno accarezzato il sogno di strappare i due punti agli emiliani. «E’ stata la partita degli episodi – analizza il match Raffaele Martini, 33enne assistente allenatore dell’Intertrasport -, canestri nostri che non sono entrati e troppa libertà a rimbalzo, soprattutto offensivo, concesso agli avversari. Perché difensivamente non abbiamo giocato male, limitando Ozzano sotto la sua media punti casalinga. Reputo il Pentagruppo una squadra forte la cui classifica non rende onore al loro valore». Ma Treviglio allora dove è mancata? «Siamo stati avanti nel punteggio per due volte senza mai trovare lo spunto giusto per allungare in modo deciso - ribatte il coach di Torre Boldone -. Ci siamo adeguati a giocare nella bagarre dell’agonismo e invece, tatticamente, dovevamo fare azioni più lunghe sfruttando tutti i ventiquattro secondi». E coach Frattin come ha analizzato la partita con la squadra? «Non ha dato colpe particolari alla difesa, chiamata in causa spesso nelle sconfitte, ma ha spiegato ai ragazzi che bisognava seguire di più i particolari degli schemi preparati per l’incontro. E infatti martedì in allenamento li abbiamo rifatti per capire gli errori». La squadra, ingoiato il boccone amaro della sconfitta, si è subito messa al lavoro per i prossimi impegni. «Dopo cinque vittorie consecutive un passo falso ci può stare - ammette il vice allenatore -. L’importante ora è concentrarsi subito su un calendario che prevede domenica un’insidiosa trasferta a Montecatini e poi la sfida casalinga con Forlì». Montecatini, penultima in classifica, è reduce dal ko di Fidenza arrivato a fil di sirena. «Avranno grande tensione addosso per via dei risultati che non vengono - spiega Martini -. Coach Tucci non riesce a far decollare la squadra in una piazza molto esigente come quella toscana. Non sarà facile per noi anche se Montecatini non potrà contare sul suo capitano e bandiera Andrea Niccolai ». Forlì guarda tutti dall’alto, con quattro punti di vantaggio, ma il vice allenatore non la teme. «Non è imprendibile, è lo scontro diretto l’abbiamo in casa. L’obbiettivo della squadra, come ripetuto dalla società, è quello di fare il miglior girone di ritorno possibile per affrontare i playoff». Raffaele Martini, da tre stagioni, siede sulla panchina trevigliese. Gli chiediamo cosa ha carpito dai tre allenatori con cui ha collaborato. «Hanno personalità e idee tattiche diverse. Sono tutti molto preparati e ognuno mi ha insegnato qualcosa. Di Cece Ciocca mi ha colpito l’iperattività nella metodica di lavoro, sull’attacco ma soprattutto sulla difesa. Roggiani aveva grande esperienza e sapeva mettere bene a fuoco i punti di forza degli avversari per predisporre le migliori contromosse tattiche. Di Frattin mi ha stupito la tranquillità e serenità con cui è riuscito a gestire i momenti caldi della scorsa stagione, quando la squadra era in bilico tra playout e playoff. Lino ha poi una grande conoscenza dei sistemi offensivi esistenti e ha la capacità di adeguarli ai giocatori». Ma il lavoro di Raffaele non è solo la Prima squadra. Per due anni ha portato l’Under 19 della Bluorobica alle finali nazionali del campionato e quest’anno allena l’Under 13 Open. Chi meglio di lui può dare un giudizio sugli under dell’Intertrasport. «Reati è anacronistico chiamarlo giovane. Conosce la categoria a menadito, è un talento puro ed è destinato a entrare nel giro della Nazionale A di Recalcati e nelle agende di tante squadre di serie A. Da Ros lo conoscevo, nelle giovanili, come giocatore più di area. A Bologna la scorsa stagione, e anche quest’anno con Giuseppe Ferani, ha fatto un buon lavoro fisico. Può aver un grande impatto in campo sia dal perimetro che sotto canestro se avrà la pazienza di capire che il ruolo di “4 atipico”, esterno in attacco che in difesa può marcare un lungo, potrebbe portarlo in alto. Milani ha talento e faccia tosta. E’ stato un bel acquisto. Rientra da un infortunio e deve avere pazienza, migliorando tatticamente perché la A Dilettanti non è la C1. Planezio è la notizia più bella per noi tecnici che lavoriamo in Bluorobica. Si è adattato velocemente ai meccanismi di lavoro e di gioco della prima squadra. Ha intelligenza tattica, è uno stakanovista ed è umile. Coach Frattin ha avuto coraggio nel farlo giocare anche in partite tirate, come Vigevano o Casalpusterlengo. E’ l’ideale decimo uomo che può far respirare i compagni di reparto ed in campo sa mettere pressione in difesa anche su giocatori di esperienza. Deve osare di più in attacco, le doti fisiche e tecniche le ha». Concludendo chiediamo a coach Martini, che da quest’estate ha conseguito il patentino di allenatore nazionale, come vede il suo futuro professionale. «Sono indeciso se fare ancora una stagione da assistente o cercare una panchina in B2 o C1. A Treviglio sto molto bene; posso conciliare gli impegni tra Intertrasport e Bluorobica. E poi chissà, se arrivasse la promozione mi piacerebbe restare anche per…migliore il mio inglese».

Stefano Rivoltella

DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 26 GENNAIO 2008


UNDER 19 OPEN La vittoria esterna della Comark a Codogno consegna il quarto posto alla Luna Cantù

(G.S.) - Timbrano il cartellino sul filo di lana Desio e Cantù nella fase finale dei playoff regionali lombardi che archiviano la prima metà della stagione della categoria Under 19. Nel turno conclusivo della stagione regolare la Nippon Bonsai archivia con autorità la pratica-qualificazione infliggendo un passivo pesante alla Luna e chiudendo al terzo posto il suo cammino, in attesa dell’innesto di Riccardo Tavernelli (atteso comunque in campo senza forzare i tempi del recupero) nel contesto della fase-Interzona. Ottima prova corale per i ragazzi di Rocco, che chiudono con 5 elementi in doppia cifra una gara disputata all’insegna di intensità e concentrazione allungando con autorità già nel primo tempo (20-15 al 10’, 31-20 al 10’) e chiudendo il match con un 9-0 (48-34 al 26’) dopo il forcing ospite di inizio ripresa (39-34 al 23’).
Ma nonostante lo stop dell’Aldo Moro è proprio Cantù a "staccare" l’ultimo biglietto disponibile per l’Interzona interregionale. I ragazzi di Brienza debbono ringraziare la Comark, corsara nel turno finale sul campo di Casalpusterlengo a dispetto della qualificazione già matematicamente acquisita da parte dei ragazzi di Schiavi. All’Empire non bastano le sei triple di un Lottici ispirato per fermare la corsa dei bluarancio (imbattuti nella seconda fase): dopo il 15-19 del 10’ i padroni di casa colpiscono da fuori contro la zona orobica (36-36 al 20’), poi le fiondate del play del 1991 provano a firmare l’allungo dei ragazzi di Guadagnini ma la Blu Orobica tiene botta (56-56 al 30’) con il "fatturato" di un eccellente Planezio (8/18 dal campo più 16 rimbalzi e 4 recuperi). Nel quarto periodo l’affondo decisivo per gli ospiti con le giocate d’autore dell’azzurrino Tomasini e le folate in campo aperto di Gotti a siglare il vantaggio vincente; occasione d’oro dunque per Cantù sfruttata al meglio grazie al raid nel recupero del PalaWhirlpool contro una formazione varesina ormai matematicamente tagliata fuori dalla corsa-Interzona.
Relativamente agevole il raid della Luna sul campo dei ragazzi di Bianchi, che hanno retto solo un quarto (15-15 al 10’) pagando progressivamente dazio (19-34 al 17’) contro il duo Corno-Maspero senza riuscire ad inquadrare stabilmente il bersagio (18/41 da 2 e 3/13 da 3 le cifre finali dei padroni di casa). Nella ripresa la Whirlpool non è mai riuscita ad avvicinarsi con efficacia (41-50 al 30’) a dispetto della vivacità espressa da Lenotti e Sebastiano Bianchi; festa grande a fine gara per Cantù che taglia il traguardo grazie al più 2 nel doppio confronto con Casalpusterlengo. Il cammino della seconda fase si è chiuso senza vittorie per i varesini, sconfitti anche nel turno "regolare" al PalaLido in occasione del classico derby giovanile contro l’Armani Junior. Partita senza ritmo offensivo per i ragazzi di Bianchi (eloquente lo 0/12 complessivo dall’arco) che hanno subito la fisicità dei padroni di casa, trascinati da un ispirato Arrigoni (già "dominante" sotto canestro nel match di andata): dopo il 20-13 del 10’ i milanesi hanno spinto sull’acceleratore chiudendo i conti già sul 37-18 della pausa lunga.
Ora la formazione varesina è attesa dalla terza fase di consolazione, a dispetto del "varo" di un calendario provvisorio da 14 partite da parte dell'Ufficio Gare CRL, 7 società su 8 hanno richiesto una formula più "snella" (due gironi da 4 suddivisi su base geografica: da una parte Varese, Legnano, Figino ed Erba, dall'altra Bernareggio, Lumezzane, Lonato e Casalpusterlengo) con 6 partite di andata e ritorno e Final Four regionali "incrociate" entro il 5 aprile per laureare la promossa all'Interzona di fascia B. Oggi dovrebbe arrivare la conferma ufficiale della nuova formula da parte del comitato di via Piranesi, semaforo verde previsto già per la settimana prossima.

RISULTATI PLAYOFF: Armani Junior Milano-Whirlpool Varese 70-41; Empire Casalpusterlengo-Comark Bergamo 65-72; Nippon Bonsai Desio-Luna Cantù 77-51. Recupero: Whirlpool-Luna 49-72.
CLASSIFICA FINALE: AJ 16; Comark 14; Nippon Bonsai 12; Luna, Empire 8; Whirlpool 2.
RISULTATI CONSOLAZIONE: Forgiatura Marcora Legnano-Bernareggio 67-73; Lumezzane-Lonato 71-83; Erba-Figino 77-66. Recupero: Bernareggio-Erba 69-48.
CLASSIFICA: Bernareggio 14; Erba 12; Lonato 10; Lumezzane, Legnano 8; Figino 2.

Lunedì prossimo al via l’Interzona

Settimana di pausa in attesa del semaforo verde della terza fase per il "poker" lombardo ancora in corsa per l’accesso alle finali nazionali di Salsomaggiore: il lungo cammino dell’Interzona interregionale si articolerà infatti dal 2 febbraio all’11 maggio prossimo. Attese ancora comunicazioni ufficiali dal Comitato Regionale dell’Emilia Romagna per quanto riguarda Armani Junior Milano e Luna Cantù, le due "portacolori" lombarde inserite nel girone C con Virtus Bologna, Reggio Emilia, Virtus Siena, Don Bosco Livorno, Biella e Moncalieri (cinque promosse alle Final 16 al termine di una stagione regolare da 14 partite): obiettivo-promozione comunque alla portata dell’Olimpia "campione" regionale lombarda, pur di fronte ad un’avversaria di assoluto rilievo come le "Vu Nere" di Giordano Consolini e la stessa Trenkwalder dei vari Campani, Laganà e Cervi, oltre ai piemontesi di Federico Danna che stanno accumulando preziose e "fattive" esperienze nel doppio impegno C1-Under 19 Open. Inserite invece nel girone D Comark Bergamo e Nippon Bonsai Desio, ossia seconda e terza classificata della fase regionale: gruppo "amministrato" dal Comitato Regionale Veneto con Benetton Treviso, Reyer Venezia e Conegliano (rispettivamente Veneto 1, 2 e 3) e Snaidero Udine, Servolana Trieste e Sistema Basket Pordenone (Friuli 1, 2 e 3). Alle Final 16 di Salsomaggiore saranno ammesse le prime quattro classificate della stagione regolare al via già lunedì prossimo: in attesa dell’ufficialità il calendario provvisorio propone un match casalingo alla portata per l’Aurora di Enrico Rocco, che esordirà all’Aldo Moro contro il Sistema Basket dell’azzurrino Muner, mentre la Comark di Schiavi - reduce da una seconda fase "a tutto gas" conclusa con un brillante percorso netto di 6 vittorie consecutive - debutterà sul campo della corazzata Treviso (nel secondo turno viaggio a Conegliano per Desio, mentre la Comark ospiterà la Snaidero Udine di Maganza e Contento).

UNDER 17 OPEN Sofferto il successo della Whirlpool sul campo di Lissone, bene Elmec e Cernusco

(G.S.) - Chiude solitaria al comando il girone d'andata l'ABC di Fabrizio Garbosi, vittoriosa non senza fatica nel match casalingo contro una Rimadesio "rivitalizzata" dopo il traumatico meno 40 di Treviglio. Difesa attenta ed aggressiva ma attacco senza ritmo per la Robur, che ha guidato con vantaggi "risicati" sin dall'avvio (16-15 al 10') subendo nel finale del primo tempo le fiondate di Scarabello per il 31-30 del 20'. Nella ripresa l'asse Preatoni (5/9 al tiro)-Tacchini (5/8 dal campo più 5 rimbalzi e 4 recuperi) ha provato a spingere sull'acceleratore pur con il serbatoio "svuotato" dagli allenamenti precedenti con la B2; nel finale Desio è arrivata anche a meno 4 a 40" dal termine ma l'ABC ha difeso il vantaggio contro un'Aurora comunque in ripresa a dispetto dell'assenza pesante di Motta. Possibilità elevate di riprendere la corsa per il team di Rocco sfruttando il turno casalingo con Vigevano che dovrebbe consentire ai brianzoli di "archiviare" la serie negativa di fine andata.
Nel prossimo turno altro scontro diretto casalingo (venerdì ore 21 al Campus) da non sottovalutare contro l'Edilcentro Cantù, peraltro reduce da un pesante stop interno nella sfida contro una Comark sempre più lanciata verso un ruolo di spicco nelle gerarchie regionali. Il team di Casali paga il "tour de force" a livello Under 19 lasciando costantemente l'iniziativa nelle mani della Blu Orobica, che sorretta da un Tomasini incontenibile (8/13 da 2, 2/6 da 3, 6/7 ai liberi per "festeggiare" la convocazione in Nazionale Under 16 per il torneo internazionale in programma in Turchia dal 17 al 23 febbraio) e da un "torrido" Carnovali (6/9 da 3 e 7 rimbalzi) ha rapidamente chiuso la gara (17-28 al 10', 36-55 al 20').
Tutto facile anche per la seconda forza Milano, che regola agevolmente Vigevano in un match giocato ad alto numero di ottani sul fronte offensivo. I "ducali" si riavvicinano sul 35-30 del 12', poi i ragazzi di Bizzozero spingono di nuovo sull'acceleratore facendo leva su un collettivo "sostanzioso" (5 in doppia cifra) e dilagano dopo il 66-45 del 20'.
Nel prossimo turno nuovo impegno casalingo per l'Olimpia che riceverà mercoledì al PalaLido la Tessilform Lissone, capace di far soffrire fino in fondo una Whirlpool senza "spinta" offensiva in assenza dell’infortunato Bernardi. Vittoria col brivido per i ragazzi di Colombo sul campo dei brianzoli, piazzando l’affondo vincente dopo il 55-55 del 37’ con qualche spunto di Bianchi (9/24 dal campo e 9/17 ai liberi) nelle pieghe di una gara comunque povera di qualità (17/65 dal campo e 22 perse per gli ospiti). Sabato prossimo altra trasferta sul campo di Salò (ore 17,30) per i biancorossi, chiamati sicuramente ad aumentare il livello del gioco per evitare rischi.
Chiude l'andata con una vittoria invece la Elmec, che regola con autorità Sedriano allungando con decisione nel terzo quarto (60-46 al 30') sull'asse Rulli (10/11 da 2 ma 3/9 ai liberi)-Bellotti (7/15 dal campo, 8/15 ai liberi); nell'ultima frazione i ragazzi di Besio amministrano il vantaggio, domani sera (ore 21 al Campus) nuovo impegno casalingo alla portata contro Lonato, travolta da Cernusco nel "posticipo" domenicale con la Libertas che ha controllato con efficacia le folate dei padroni di casa, prendendo subito il comando (12-23 al 10’) sull’asse Carzaniga-Resca ed amministrando con sicurezza il vantaggio (28-38 al 20’, 42-59 al 30’) nel corso del match. Domenica prossima turno casalingo da sfruttare per i ragazzi di Cornaghi, che opspiteranno la Pirelli RE Sedriano (inizio ore 18).

RISULTATI (13° turno): Tessilform Lissone-Whirlpool Varese 59-64; Elmec Varese-Pirelli RE Sedriano 75-68; Lonato-Cernusco 60-87; Pavia-Salò 79-73 dts; Armani Junior Milano-Vigevano 107-55; Edilcentro Cantù-Comark Bergamo 63-87; ABC Varese-Rimadesio 59-53.
CLASSIFICA: ABC 24; AJ 22; Comark, Whirlpool 20; Rimadesio, Cantù, Elmec 14; Lissone, Pavia 10; Cernusco 8; Salò 6; Pirelli RE 4; Lonato 2; Vigevano 0.

UNDER 15 OPEN Domani sera andrà in scena il derby varesino a Masnago

Titolo d’inverno "a metà" per Gorgonzola ed Armani Jeans, corsare sui campi di Cremona e Tradate nel turno conclusivo del girone d’andata. L’Argentia riprende la corsa con autorità (31-46 al 20’) di fronte alla Juvi, mentre Milano deve "spremere" tutto il suo potenziale fisico per aver ragione dei ragazzi di Chiapparo, a contatto per lunghi tratti del primo tempo (17-18 al 10’) grazie alle folate dell’ispirato Paronuzzi e al "volume" interno di Taiwo Campacci. L’AJ accelera a cavallo dei due tempi (28-38 al 10’, 44-59 al 30’) grazie alle incursioni di Seratoni, ma la zona 3-2 dell’Alta riduce il gap nel quarto periodo con i biancoverdi che fanno il pieno di fiducia in vista dell’impegnativo test di sabato prossimo sul campo di Monza. Importante acuto di fine andata per la Rimadesio nella sfida per il terzo posto contro la Comark. I ragazzi di Castoldi piazzano subito due break importanti in avvio (8-0 al 3' e 19-10 al 10') dilagando fino al 40-23 del 20' con Romei Longhena e Baggi in gran spolvero; dopo la pausa lunga le zone proposte da Schiavi riducono in parte il gap (55-44 al 30'), ma tre triple di Figini e la vivacità di Ghioni (ben 10 recuperi) permettono all'Aurora di rilanciare la fuga nell'ultimo quarto. Continua la sua ascesa invece l'ABC, che inanella la terza vittoria consecutiva coronando nel finale una "furente" rimonta contro Iseo. In avvio i ragazzi di Natola soffrono decisamente la fisicità dei bresciani (5-17 al 10'), poi il pressing a tutto campo cambia il volto del match con le folate di Bessi (4/7 da 2, 2/4 da 3 e 16/17 ai liberi) e le iniziative interne di Chimini (8/14 al tiro e 14 rimbalzi) che riportano a tiro la Robur (25-33 al 20', 46-49 al 30'). Nell'ultima frazione i gialloblù mettono la freccia ed allungano nel finale grazie alla precisione in lunetta di Bessi; domani sera a Masnago (ore 21) "stracittadina" varesina contro una Whirlpool reduce dal nitido successo contro Lonato, sfruttando la trazione posteriore di Bianchi e il lavoro sotto canestro del duo Puricelli-Corna per festeggiare il primo referto rosa casalingo della stagione. Sfrutta efficacemente il fattore campo anche Saronno, che dopo il 41-37 del 20' spinge efficacemente sull'acceleratore superando nettamente Pavia sul piano del ritmo (73-54 al 30') con il solito Minoli che trova assistenza dall'efficace collettivo dei ragazzi di Claudia Dalla Valle (in evidenza anche Dizione e Chiusano). Nel posticipo domenicale sconfitta all’overtime per Monza, che dopo 39’ al comando spreca la chance di chiudere al finale dei regolamentari subendo due triple negli ultimi 6" e cedendo poi all’overtime.

RISULTATI (13° turno): Saronno-Pavia 88-75; Porada Cantù-FL Monza 89-83 dts; Whirlpool Varese-Lonato 82-66; ABC Varese-Iseo 69-61; Alta Tradate-Armani Junior Milano 63-74; Rimadesio-Comark Bergamo 84-57; Juvi Cremona-Gorgonzola 59-73.
CLASSIFICA: Gorgonzola, AJ 24; Rimadesio 22; Comark, Cantù 18; Alta 16; Iseo 12; Monza, ABC 10; Saronno 8; Pavia 6; Cremona 4; Whirlpool, Lonato 2.

UNDER 14 OPEN Cantù ok. Lindt Varese travolgente - Primo stop per Bergamo

(i.s.) Il bigmatch del 10° turno sul campo di Desio viene rinviato al 25 febbraio: l’arbitro non si è presentato all’Aldo e allora il team di Iliano e Todisco rimangono fermi ai box. Seppur i varesini abbiano in settimana giocato e vinto un’altra sfida al vertice con la Comark (Finulli 8, Ripamonti 14, Donadoni 7, Gerosa 12, Spatti 10), alla sua prima sconfitta stagionale. Nel recupero del 9° turno si gioca in equilibrio fino alla fine, col Campus (Grieco 11, Bardelli 14, Bernasconi 11, Cassinelli 11), quasi sempre avanti, grazie a due break importanti: il primo arrivato a metà secondo quarto sul punteggio di 27-16, ricucito sulla sirena dell’intervallo (31-29) da Gerosa. E il secondo affondo arriva per i piccoli di Giovanni Todisco sul 60-49, grazie a un parziale di 17-4 inanellato sulla spinta di Bardelli (4/9 da due; 2/3 da tre; 10 rimbalzi e 3 recuperi) e Bernasconi (5 recuperi). Ultimo assalto dei "Blu", sospinto dal volenteroso Donadoni, ricacciato indietro da un Grieco (5/8 al tiro) preciso dalla lunetta che condanna definitivamente il team di Zambelli (Ripamonti 13, Spatti 12, Donadoni 10, Finulli 10), ripresosi nello scontro al vertice con la Social Osa (Piraccini 19, De Martino 15, Fanelli 10). Sul velluto la capolista (Erba 20, Castelletti 16, Clerici 14, Rusconi 14, Vaghi 12, Brienza 8, Orsenigo 8) che passa sul campo di Morbegno (17-25 al 10’; 35-54 al 20’).

RISULTATI 10° turno: Social Osa-Comark Bergamo 56-65; Morbegno-Progetto Giovani Cantù 61-105; Malaspina-Isola Terno rinv.; Rimadesio-Lindt Varese rinv. al 25/2; Me.Com. Cremona-Armani Junior Milano 50-75; Bernareggio-Pavia 72-54; Bancole-Blu Celeste 70-62; rec. Social Osa-Rimadesio 69-60; rec. 9° turno: Lindt Varese-Comark Bergamo 64-59
CLASSIFICA: Progetto Giovani Cantù 20; Comark Bergamo, Armani Junior 16; Rimadesio*, Lindt Varese* , Social Osa 14; Bancole 10; Bernareggio 8; BluCeleste 6; Pavia, Malaspina*, Cremona 4; Morbegno 2; Virtus Isola Terno* 0.

UNDER 13 OPEN Cinisello ok. Saronno al fotofinish - Sconfitta per la Robur

(i.s.) Emozioni da grandi per i piccoli dell’Under 13 Open che hanno provato sulla propria pelle la senzazione del derby. Il bigmatch della settimana si è giocato, infatti, al centro Marzorati di Varese, dove la Robur ha ospitato l’Armani Junior. Per i ragazzi di Stefano Bizzozero ancora una vittoria che la conferma al vertice, imbattuta. I biancorossi hanno avuto una partenza positiva che li ha subito portati avanti di 10 lunghezze alla prima sirena. Nel secondo periodo il team di Besio si è rifatto sotto, ricucendo lo svantaggio fino al -2 dell’intervallo (40-42), grazie ai canestri del "baby" Vescovi. In avvio di ripresa ancora Navarini e Picarelli a spingere sull’acceleratore per l’Armani che si riportata a distanza di sicurezza e nel finale respinge gli ultimi tentativi di Varese di riaprire la partita. Sfida adrenalinica anche tra Legnano (Toia 17, Guidi 27, Mariani 19, Barbera 11) e Saronno (Fiore 21, Gorla 26, Calderone 10, Basilico 8, Picozzi 21), con i piccoli allenati da Alessandro Leva e Claudia Dalla Valle che riescono a imporsi soltanto al fotofinish. Sul velluto Cinisello che grazie a una buona prova corale e a un progressivo allungo (dal +12 del 10’ fino al +40 finale) supera Sesto Calende, preparandosi alla sfida casalinga, tra due settimane, dopo la pausa per il "Join the Game", contro la Sangiorgese, costretta a rinviare la sfida con la Rimadesio.

RISULTATI 9° turno: Bk School Sesto Calende-Popz Cinisello 44-83; Pall. Milano-Veranese 91-55; Forg. Marcora Legnano-Robur Saronno 90-83; Ci.Erre Ufficio Cantù-Gerardiana Monza 74-22; Robur Varese-Armani Junior Milano 76-91
Sangiorgese-Rimadesio rinv. al 5 febbraio
CLASSIFICA: Armani Jeans 18; Robur Varese 14; Cantù*, Rimadesio 12; Cinisello 10; Legnano 8; Sangiorgese 6; Saronno, Veranese 4; Pall. Milano, Sesto Calende 2; Gerardiana* 0.


Oggi a Bologna "stati generali" per il futuro delle giovanili

Saranno veri e propri "stati generali" del basket giovanile italiano quelli in programma oggi a Bologna presso la palestra del centro sportivo Arcoveggio. Il dialogo tra gli allenatori "di grido" dei vivai più importanti vivrà infatti un momento "conviviale" in occasione di una riunione ad ampio raggio dei più importanti addetti ai lavori italiani del settore, nata da un’idea di Andrea Schiavi sulla necessità di un confronto sulle tematiche più "scottanti" (dall’eventuale riforma delle annate alla reintroduzione delle finali nazionali Under 14, passando dalla riqualificazione del campionato Under 21 ad alcune modifiche "regolamentari" per le fasce più basse dell’attività giovanile). Alla riunione di Bologna parteciperanno i rappresentanti delle "big" (da Fabio Corbani a Giordano Consolini passando per Federico Danna) che negli anni scorsi - col raduno dei responsabili dei vivai di serie A - producevano un documento programmatico sempre molto "ascoltato" in chiave DOA dagli organi preposti della Fip. Questa volta però il confronto sarà allargato anche alle società dilettantistiche più "calde" sul tema dell’attività giovanile: dalla Lombardia - oltre al presidente CRL Enrico Ragnolini in qualità di rappresentante della consulta regionale - partiranno il referente regionale Fip Enrico Rocco e lo stesso Schiavi in rappresentanza di Desio e Blu Orobica, oltre a Bruno Bianchi della Whirlpool Varese e Gianni Chiapparo della Sportlandia Tradate. L’intento è quello di stabilire dei punti di interesse comune da sottoporre all’attenzione della Fip in sede di allestimento delle DOA 2009/2010, o comunque quello di fare il punto della situazione generale proponendo regole per il bene comune piuttosto che per l’interesse di pochi...

Notizie e dettagli QUI

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
PALL. PAVIA-COMARK BERGAMO 80-84


Campionato Under 17 d'eccellenza - 1° giornata di ritorno
Pallacanestro Pavia - Comark Bergamo 80-84 (42-42)


Pavia: Bognoni 5, Migliorini 5, Alberti 2, Mascherpa 18, Mazzacane, Nazha 14, Viganò, Boesso, Corradi 11, Pino 3, Sedegari 22. All. Rognoni
Comark: Fagiuoli 5, Leone 1, Frigeni 1, Comerio, Nava 11, Teri 3, Cancelli 1, Giacchetta 2, Carnovali 34, Tomasini 20, Moretti 6. All. Schiavi

Arbitri: Treccani di Rho e Bernacchi di Canegrate (Voto 10. Tutto sotto controllo)

Parziale dei quarti: 20-24; 22-18; 17-21; 21-21

Note: uscito per cinque falli Fedegari (Pavia). Tiri Liberi Pavia 17/20 Comark 19/28 Triple Pavia 3 Comark 9 (6 Carnovali, 2 Tomasini, 1 Teri) Falli commessi Pavia 23 Comark 18.

Prossimo turno: sabato 7.02 alle ore 18.00 si gioca a Boffalora contro Pirelli Sedriano

Dopo le ultime due positive prove con Desio e Cantù alquanto convincenti, torna nella sua versione più naturale, modello "casa di riposo" il gruppo Under 17 nella problematica trasferta a Pavia contro la coriacea formazione pavese.

Solito ritardo d'inizio gara (ormai cronico a Pavia) con una gara Under 17 provinciale iniziata alle 19.30 e finita alle 21.10 con un migliorabile fair-play tra gli attori della partita, visto anche lo scarto oceanico tra le due formazioni.

Finalmente s'inizia alle 21.30. I Blu mantegono le premesse delle ultime gare e con un parziale terrificante fuggono via incontrastati. In sette azioni, come nella migliore delle parabole, c'è la moltiplicazioni dei canestri e siamo 16 a 2. Pavia subisce il colpo ma non demorde, anzi moltiplica gli sforzi e per i Blu e gioco facile cedere supini alle iniziative dei padroni di casa che dopo altri 5 minuti impattano a quota 20.

Comark tenta di nuovo la fuga con i cambi, ma Pavia ormai è in gas e l'impressione è di quelle non positive. Alla seconda sirena è parità a quota 42.

Dopo l'intervallo è Tomasini a provare a dare una nuova svolta. Fagiuoli prima e Leone poi non riescono a tenere i ritmi accettabili in attacco e i Blu diventano spesso prevedibili. In aggiunta la poca difesa degli ospiti spesso manda al ferro le penetrazioni di Pavia che ringrazia e passa al botteghino. Al terzo gong Blu avanti di una incollatura 59 a 63.

Nell'ultimo periodo Carnovali fa le solite triple da distanza siderale che spiazzano un po' i volti dei ragazzi di Pavia. I blu toccano anche il massimo vantaggio, poi come spesso capita a Pavia, succede sempre qualcosa di strano per cui la gara si ferma e il ritmo svanisce. Questa volta sono i 24 secondi che non funzionano più. La gara riprende dopo 5 minuti di tira e molla e il parziale per i padroni di casa è già scritto. Otto a zero e partita completamente riaperta e messa sulla bagarre finale.

Un assist di Leone per uno smarcatissimo Nava è ossigeno puro per la causa Blu. La tripla di Mascherpa in faccia a Teri a un minuto dalla fine mantiene le speranze per Pavia che poi deve subire da Leone un punticino nella lotteria dei tiri liberi finali. Altro recupero importante ed è Nava a siglare dalla lunetta il più tre. Tripla dall'angolo di Pavia che scalfisce il ferro. Fallo su Carnovali che ne segna uno, arrivando a quota 34.

Sospiro di sollievo finale. A Pavia hanno perso quasi tutti: Desio, Vigevano, Sedriano, Cernusco e Salò. Dal Palatreves è uscita con il referto rosa solo Lissone alla quarta giornata di andata. E' chiaro che se Pavia gioca così sarà dura per tutti.

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1995-96)
SOCIAL OSA MILANO-COMARK BERGAMO 56-65


Campionato Under 14 Open - 10° giornata di andata
Social Osa - Comark Bergamo 56-65 (28-30)


Social Osa: Delfino 1, Perego 4, Piraccini 19, Nicolai, Vitale, Archi 1, De Martino 15, Righetti, Galmarini 6, Tanelli 10, Marra, Carriere. All. Alzati
Comark: Flaccadori, Casappa 2, Scaini 2, Finulli 10, Silva, Esposito 8, Della Volta, Ripamonti 13, Arnoldi, Donadoni 13, Gerosa 7, Spatti 10. All. Zambelli

Arbitro: Di Pilato di Paderno

Parziale dei quarti: 13-16, 15-14, 16-23, 12-12

Note: Uscito per cinque falli Esposito (Comark). Tiri liberi Social Osa 18/31, Comark 11/23. Falli commessi Social Osa 20, Comark 26. Triple Social Osa 0, Comark 0. Timeout Social Osa 3, Comark 1. Durata della partita 1h e 32min

Prossimo turno: mercoledì 28.01 ore 19.00, PalaNorda, si gioca contro Aurora Desio


Risponde subito bene alla debacle di Varese il gruppo 1995, ottenendo una vittoria esterna pesante contro una diretta concorrente per l'accesso alle Finali Regionali.
Con un record di 8-1, Donadoni e compagni proseguono la propria corsa al secondo posto in scia a Cantù (unica formazione a punteggio pieno), in vista di un altro scontro di fuoco contro la forte Aurora Desio, per altro perdente di 9 lunghezze pochi giorni fa sul campo della Social Osa.

Nel bunker in centro a Milano è subito tosta la partita: si procede punto a punto, con la Comark che fortunatamente dà l'impressione di essere pronta a giocarsi la battaglia. L'attacco collettivo mostra passi avanti e le occasioni ghiotte fioccano per tutti: punti ben distribuiti, ma su tutti spicca un Finulli con la mano calda.
Perso Federico subito gravato di due falli, non cambia la sostanza, con la Bluorobica a fare il passo grazie anche a minuti di qualità da parte di Silva.
I Blu reggono il grande agonismo dei locali, si comportano veramente bene contro la difesa schierata, ma non riescono a scavare il solco: troppi i rigori a porta vuota sbagliati, con Esposito e Ripamonti a riempire il sacchetto dei rimpianti quando il tabellone recita solo +3 dopo la prima sirena.

Si procede appaiati anche nella seconda frazione: la difesa è volenterosa, ma si rifugia troppo spesso nel fallo per arginare le veementi incursioni dei ragazzi di Alzati. Spaventosa la precisione dalla lunetta per i ragazzi della Social Osa che imbucano ben 9 tiri liberi prima del riposo lungo. Per fortuna ci sono Gerosa e Donadoni a guidare l'offensiva del secondo quintetto e a rispondere alla tenacia dei milanesi: i due creativi bergamaschi portano a casa 10 dei 14 punti della squadra nella frazione e permettono alla Bluorobica di continuare a mantenere la testa avanti.

Nel terzo quarto lo strappo decisivo: Finulli torna in scena e ne mette subito altri 4 prima di farsi fischiare il proprio quarto fallo. Ripamonti viene mandato in missione speciale e riesce a limitare le ricezioni di De Martino, fulcro delle iniziative dei padroni di casa. Facilitato così il compito, la difesa riesce a produrre qualche palla recuperata in più e ad alimentare il contropiede dove è lo stesso Davide a farsi trovare sempre pronto oltre la linea del fuorigioco.
Quando invece i giallorossi di coach Alzati riescono a rientrare in difesa, i Blu hanno la pazienza di andare a rifornire finalmente in modo degno i tagli di Spatti, che fa la voce grossa (non in senso letterale) e manda Bergamo su un importante 44-53 dopo trenta minuti di gioco.

Non si danno per vinti i milanesi: i locali aprono il quarto costringendo anche Esposito al quarto fallo e firmando un parziale di 8-1 grazie alle penetrazioni di Piraccini che di riffa o di raffa trovano sempre la via del canestro. Non perdono però la testa i bergamaschi: la difesa stringe i denti, Donadoni (vittima a volte di marcature con poco contenuto cestistico) detta i tempi come un veterano, le braccia di Spatti sono ovunque come quelle della dea Kali e scrivono 9 nella casella delle stoppate date.
Ripamonti sfianca definitivamente il pur bravo De Martino costringendolo sempre a tiri difficili che trovano il ferro: il rimbalzo è spesso di un più che encomiabile Esposito (14 rimbalzi totali per lui) e sui 28 metri i Blu sferrano il colpo decsivo (da 52-54 a 52-65 a due minuti dal termine).
La compagine del coach della Lombardia non molla fino all'ultimo, ma la partita è decisa e gli orobici si portano a casa la soddisfazione di una preziosa vittoria esterna e un buon bottino di 9 punti importante per il computo degli scontri diretti.

domenica 25 gennaio 2009

CAMPIONATO UNDER 15 PROVINCIALE
VIRTUS TERNO A-COMARK BERGAMO 72-87


Campionato Under 15 Provinciale - 9° giornata di andata
Virtus Isola Terno A - Comark Bergamo 72-87 (43-47)


Virtus: Esposito M. 2, Pressiani, Zonca, Locatelli 18, Cortinovis 10, Barossi, Casticcia, Pagnoncelli 7, Cattaneo 13, Donadoni 2, Barucco 20. All. Pauletti
Comark: Conti 2, Stucchi 4, Casappa 2, Scaini 13, Nava G. 12, Esposito 13, Della Volta 5, Ripamonti 20, Arnoldi 4, Gerosa 8, Pezzotta, Bottazzi 4. All. Zambelli

Arbitro: Salvetti di Dalmine (Voto 9 - Bravo nel giudicare i contatti fallosi, qualche imprecisione sulle infrazioni di passi)

Parziali dei quarti: 14-28, 29-19, 16-17, 13-23

Note: Usciti per 5 falli Nava e Gerosa (Comark). Falli commessi Virtus 15, Comark 27. Tiri liberi Virtus 19/37, Comark 15/24. Triple Virtus 1, Comark 4. Timeout Virtus 1, Comark 1. Durata della partita 1h 33min.

Prossimo impegno: sabato 31.01, ore 17, Palestra Comunale Via De Gasperi (Cologno al Serio), si gioca contro Edilserio Cologno.

CAMPIONATO UNDER 19 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-BASKET SERIANA 64-58


Campionato Under 19 Provinciale - 2° giornata di ritorno
Comark Bergamo - Basket Seriana 64-58 (32-24)


Comark: Fagiuoli 11, Orlandi 18, Frigeni 5, Comerio 4, Nava 4, Teri, Cancelli 8, Giacchetta 6, Locatelli 3, Moretti 1. All. Dominelli
Seriana: Locati, Azzola 21, Cuminetti, Tiraboschi 4, Bosio, Ferrari 11, Meda, Mataschi 10, Ferrari 12, Amici, Gamba. All. Poloni

Arbitro: Marchesi di Ranica

Parziale dei quarti: 14-13; 18-11; 14-14; 18-20

Note: usciti per cinque falli Ferrari e Gamba (Seriana). Triple Comark 5 Seriana 2. Falli commessi Comark 16 Seriana 22

Prossimo turno: martedì 27.01 alle ore 20.30 si gioca al Palablu contro Visconti Brignano

sabato 24 gennaio 2009

CAMPIONATO UNDER 15 D'ECCELLENZA
AURORA DESIO-COMARK BERGAMO 84-57


Campionato Under 15 d'eccellenza - 13° giornata di andata
Rimadesio Aurora Desio - Comark Bergamo 84-57 (40-23)


Desio: Gatto 7, Anzani 2, Baggi 13, Brambilla 8, Maraldi 8, Ghioni 10, Cogliati 3, Passero 2, Malberti 5, Romei 16, Villa, Figini 10. All. Castoldi
Comark: Mazzucchelli 3, Galimberti, Leone 12, Giosuè 11, Ubbiali 7, Finulli, Agazzi 2, Limonta 3, Motta 2, Piantoni 4, Franzosi 6, Spatti 7. All. Schiavi

Arbitri: Calveri di Varese (Voto 10) e Carraro di Fagnano (Voto 8)

Parziale dei quarti: 19-10; 21-13; 15-21; 29-13

Note: usciti per cinque falli Leone (Comark) e Gatto (Desio). Tiri Liberi Desio 9/19 Comark 7/12 Triple Desio 7 Comark 4 (Leone 1, Spatti 1, Limonta 1, Mazzucchelli 1)
Falli commessi Desio 15 Comark 18.

Prossimo turno: sabato 31.01 ore 17.00 si gioca a Cremona, palestra Spettacolo la prima di ritorno contro Ju.Vi.

Finisce nel peggiore dei modi il girone di andata per il gruppo Under 15 Bluorobica nella infuasta trasferta a Desio. I Blu messi all'angolo fin da subito dalla proverbiale carica agonistica dei padroni di casa, non danno mai l'impressione di poter controllare nemmeno un secondo il match.

Desio parte forte è 8 a 0 in un amen. Mazzucchelli insieme a Spatti smuovono le zero nel tabellone con due triple, ma i soli 10 punti nel primo quarto sono un primo importante brutto segnale alla prima sirena.

Desio alza ancora la voce in difesa recuperando tanti palloni nel traffico e soprattuto a rimbalzo offensivo. Un po' a turno tutti i brianzoli (Romei, Ghioni, Brambilla) trovano spazi per le penetrazioni fino al ferro di mano destra davvero prevedibili per una difesa orobica molto ingenua e per lo più poco convinta.

Alla ripresa dopo l'intervallo lungo i Blu cercano nella difesa a zona l'arma tattica per poter riaprire il match. Per qualche minuto sembra cambiare anche l'inerzia della gara con Giosuè & c. che provano una timida reazione (54-44). S'intravede anche qualche segnale positivo nell'atteggiamento che "sale" di un pochetto.

Non basta! Ad inizio ultimo periodo due triple di Gatto e Figini fanno saltare anche l'arrocco proposto dalla panchina Blu. Desio ritrova subito la solita carica con Ghioni che non perde l'occasione di dimostrare sul campo il proprio valore all'allenatore della Lombardia. Ma nel complesso sono tutti i ragazzi di Castoldi che si autoalimentano con sempre qualcosa in più rispetto ai più spauriti ospiti bergamaschi.

La Comark dopo aver perso Leone per cinque falli non riesce più a rialzare la testa e oltre a patire il modo convinto e deciso di stare in campo dei desiani subisce anche parecchio a rimbalzo, dove veramente non vede mai il pallone.

Finisce come era iniziata. Desio spinge e vola sul più 27 con molti recuperi e tanto ardore. Per i Blu la certezza che lo spirito può essere migliorato oltre che molto del resto.




venerdì 23 gennaio 2009

PRIMOPIANOITALIA TV PUBBLICA ON-LINE LE IMMAGINI DELLA GARA TRA COMARK E TRADATE


Pubblichiamo il link diretto al sito internet Primopianoitalia.tv che ha messo on-line le immagini della gara tra Comark Bergamo e Sportlandia Tradate (categoria Under 15 d'eccellenza) con le interviste ai due allenatori.

Collegarsi al sito cliccare prima su Sport e poi sull'immagine in basso a destra della gara.

CAMPIONATO UNDER 17 D'ECCELLENZA
EDILCENTRO CANTU'-COMARK BERGAMO 63-87


Campionato Under 17 d'eccellenza - 13° giornata di andata
Edilcentro Cantù - Comark Bergamo 63-87 (36-55)


Cantù: Regondi, Gorni 4, Moscatelli, Broggi 12, Lanzi, Zoia 8, Abass 4, Cesana, Maspero 15, Corno 12, Meroni, Petrosino 7. All. Casali
Comark: Fagiuoli 11, Orlandi 11, Leone 4, Frigeni, Comerio, Nava 5, Teri, Cancelli 2, Giacchetta 6, Carnovali 18, Tomasini 30, Moretti. All. Schiavi

Arbitri: Fieri di Milano e Arrigoni di Lecco (Voto 10)

Parziale dei quarti: 17-28; 19-27; 20-19; 7-13

Note: nessuno uscito per cinque falli. Tiri liberi Cantù 8/14 Comark 8/10 Triple Cantù 4 Comark 13 (Carnovali 6, Tomasini 2, Orlandi 3, Nava 1, Fagiuoli 1) Falli commessi Cantù 9 Comark 17. Partita iniziata alle 21.15 finita 22.35

Prossimo turno: lunedì 26.01 alle ore 21.15 si gioca al Palatreves la prima giornata di ritorno contro Pallacanestro Pavia.

E' la migliore Comark stagionale quella in vita al Pianella contro la formazione Under 17 di Cantù. A Cucciago tra Comark e Edilcentro ci si gioca tanto del terzo posto in campionato dietro alle più quotate Robur e Armani Junior. I Blu appaiono subito pimpanti e convinti di poter fare propria la partita. Cantù arriva all'incontro di cartello dell'ultima giornata di andata a livello Under 17 svuotata di energie dopo la maratona degli ultimi giorni con i sette Cadetti arruolati anche tra gli Under 19 impegnati nel recupero dell'ultima gara a Varese, dopo aver giocato a Desio lunedì e il giorno prima a Cernusco a livello Under 17.

L'avvio è tutto di marca Bluorobica. Tomasini (8/13, 2/6, 6/7 ai liberi, 6 recuperi) galvanizzato dalla recente convocazione in Nazionale Under 16 (ritrovando come vice allenatore Cece Ciocca) fa il bello e il cattivo tempo. Tripla, penetrazione fino in fondo, palleggio arresto e tiro... insomma un vero dilemma per il difensore di turno sponda Cantù. Sono 16 i punti del play di Caravaggio nel primo quarto con un più 11 già discreto per poter sperare.

Secondo periodo. Ancora grande sostanza per i Blu con Carnovali che si mette a tirare anche dagli spogliatoi e piazza tre triple che fanno davvero male. Alla fine Tommy chiude con un tiro solo dentro l'arco e 6/9 nelle triple più 7 rimbalzi, 5 recuperi e 3 assist. Non male per una serata in ufficio.

Intervallo sereno quindi per gli orobici consapevoli del fatto che Cantù alla ripresa del gioco avrebbe fatto di tutto per cambiare le carte in tavola. E così dopo il via del terzo periodo Cantù in un colpo solo ritrova fiducia, entusuasmo e precisione e per 5 minuti tiene banco.

I Blu perdono in lucidità e più volte vanno a sbattere contro la zona ordinata da coach Casali. Viene ridotto lo svantaggio da parte di Cantù, ma poi ci pensano la precisione chirurgica di Matteo Orlandi (1/3, 3/3 da tre) l'atletismo di Fagiuoli (4/7, 1/2, 0/2 ai liberi, 11 rimbalzi) e il fisico di Giacchetta a ricacciare indietro brutti pensieri.

Rassicurante il vantaggio all'imbocco dell'ultimo periodo (56-74) che fa compiere ad entrambi i coach ampie rotazioni prima del gong finale. La tredicesima tripla firmata Fagiuoli viene accolta da un boato della panchina Blu. La serata dall'arco è di quelle che si faranno ricordare con un 13 su 22 per un 60% dal campo che rende difficile per Cantù giocare alla pari.




giovedì 22 gennaio 2009

CONVOCAZIONE NAZIONALE UNDER 16 (1993)
SIMONE TOMASINI AL RADUNO DI POMEZIA


Riceviamo dal Settore Squadre Nazionali

II Settore Squadre Nazionali, in occasione del raduno collegiale della Nazionale “UNDER 16” Maschile (1993), in programma a Pomezia il 12 e 13 febbraio 2009 e del successivo Torneo Internazionale “Turk Telekom” ad Ankara (Tur) dal 14 al 22 febbraio 2009, ha convocato i seguenti giocatori :

1. AZZARO Alessandro 93 192 F GMAC BOLOGNA
2. DELLA VALLE Amedeo 93 185 P FASTWEB CASALE MONFERRATO
3. DISPINZERI Luigi 93 198 F BANCA NUOVA TRAPANI
4. DURANTI Bruno 93 192 G ASD STELLA AZZURRA ROMA
5. FRANCIONE Roberto 93 195 F FASTWEB CASALE MONFERRATO
6. GUADAGNINI Alessandro 93 188 G CONSUM.IT SIENA
7. LISTWON Sandro Paolo 93 200 F BANCA TERCAS TERAMO
8. SEVERINI Giovanni 93 192 G MONTEPASCHI BANCA SIENA
9. SPERA Gaetano 93 205 F ASD PROGETTO VIVI BK NAPOLI
10. STASSI Stefano 93 198 F ANGELICO BIELLA
11. TOMASINI Simone 93 192 G COMARK OROBICA BERGAMO
12. VARUZZA Matteo 93 188 G ASD SISTEMA BK PORDENONE

Giocatori a disposizione (riserve a casa):
1. CACACE Giacomo 93 191 F ARMANI JEANS MILANO
2. CEFARELLI Dario 93 190 G ELDO CASERTA
3. DELLE CAVE Mario 93 176 P ASD STELLA AZZURRA ROMA
4. COSTA Riccardo 93 175 P AS DIL NUOVA JOLLY RC
5. SERIO Simone 93 203 F VILLA BIANCA LECCE
6. STEFANINI Fabio 93 194 G SCAVOLINI – SPAR PESARO

RESPONSABILE S.S.N. MASCHILI: CARLO RECALCATI
CAPO DELEGAZIONE: FABRIZIO DELLA FIORI
TEAM MANAGER: ELENA FURCI
ALLENATORE: ANTONIO BOCCHINO
ASSISTENTE ALLENATORE: CESARE CIOCCA
MEDICO: MATTEO ACQUATI
MASSOFISIOTERAPISTA: FRANCESCO ALBERO

I giocatori ed i tecnici convocati dovranno presentarsi entro le ore 15:00 di giovedì 12 febbraio 2009 presso: HOTEL ENEA – Via del Mare 83, 00040 POMEZIA (RM) - TEL:(+39)06.9107021 FAX:(+39)06.9107805 E-mail:info@eneahotels.it WEB: www.eneahotel.it

* PROGRAMMA *
GIOVEDI' 12 FEBBRAIO

ORE 15:00 RADUNO COLLEGIALE A POMEZIA (ROMA)
SISTEMAZIONE PRESSO: HOTEL ENEA
VIA DEL MARE 83 – 00040 POMEZIA
TEL (+39) 06.9107021 - FAX (+39) 06.9107805
ORE 18:00-19:30 ALLENAMENTI C/O PALASPORT POMEZIA

VENERDI' 13 FEBBRAIO
ORE 07:00 TRASFERIMENTO AEROPORTO “L.DA VINCI”
ORE 10:05 VOLO AZ 704 ROMA - ISTANBUL
ORE 13:35 ARRIVO E TRASFERIMENTO AD ANKARA IN BUS E SISTEMAZIONE C/O BASKENT OTEL
ISTANBUL CAD.28 ULUS/ANKARA WWW.BASKENTOTEL.COM

SABATO 14 FEBBRAIO
ORE 12:00 ITALIA – CROAZIA

DOMENICA 15 FEBBRAIO
ORE 17:15 ITALIA – GERMANIA

LUNEDI' 16 FEBBRAIO
ORE 17:15 ITALIA – BULGARIA

MARTEDI' 17 FEBBRAIO
ORE 15:00 ITALIA – RUSSIA

MERCOLEDI' 18 FEBBRAIO
ORE 19:30 ITALIA - TURCHIA

GIOVEDI' 19 FEBBRAIO
RIPOSO

VENERDI' 20 FEBBRAIO OTTAVI DI FINALE

SABATO 21 FEBBRAIO: SEMIFINALI

DOMENICA 22 FEBBRAIO: FINALI

LUNNEDI' 23 FEBBRAIO
ORE 07:00 TRASFERIMENTO IN BUS DA ANKARA AD AEROPORTO DI ISTANBUL
ORE 14:25 VOLO AZ 705 ISTANBUL - ROMA
ORE 16:05 ARRIVO A ROMA E PROSEGUIMENTI NAZIONALI

CAMPIONATO UNDER 14 OPEN (1995-96)
CAMPUS VARESE-COMARK BERGAMO 64-59


Campionato Under 14 Open - 9° giornata di andata
Campus Varese - Comark Bergamo 64-59 (31-29)


Campus: Grieco 11, Bardelli 14, Macchi 5, Vai, Brega, Lavitnicora, Bernasconi 11, Cassinelli 11, Piccoli 6, Dejace 6, Fabris. All. Todisco
Comark: Flaccadori, Casappa, Scaini 4, Finulli 8, Esposito 4, Della Volta, Ripamonti 14, Arnoldi, Donadoni 7, Gerosa 12, Spatti 10. All. Zambelli

Arbitro: Acquati di Induno Olona (Voto 8- : Tecnicamente inadeguato, ma simpatico e bendisposto)

Parziale dei quarti: 14-11, 17-18, 12-16, 21-14

Note: Usciti per cinque falli Esposito (Comark) e Grieco (Campus). Tiri liberi Campus 8/21, Comark 3/17. Falli commessi Campus 18, Comark 21. Triple Campus 4, Comark 0. Timeout Campus 3, Comark 5. Durata della partita 1h e 28min

Prossimo turno: domenica 25.01 ore 16.30, Istituto Salesiano - Via Copernico 9 - Milano, si gioca contro Social Osa


Prima sconfitta stagionale per il gruppo 1995 che cade sul campo dei campo dei campioni regionali in carica del Campus Varese, tornati al completo dopo l'epidemia influenzale che aveva impedito lo svolgimento della gara nella giornata di Domenica.

Grave spreco di un'occasione per Donadoni e compagni, espressisi su livelli ben inferiori a quelli ottimali e malgrado ciò in partita fino all'ultimo.
Vittoria più che meritata per i ragazzi di Todisco, più concreti nel volgere a proprio favore una partita brutta e zeppa di errori da entrambe le parti.

Sin dai primi minuti copione evidente: malgrado l'arrivo più che puntuale a Varese, la compagine bergamasca lascia sulla nebbiosa e trafficata A8 l'energia consona ad un match di cartello e i ragazzi varesini riescono fin da subito ad imporre il proprio control game.
Canestri col contagocce su ambo i fronti, padroni di casa avanti di qualche lunghezza e caduto nel vuoto l'intento dello staff bergamasco di giocare una partita a ritmi alti.
Sembra infatti controproducente ogni tentativo di raddoppio difensivo, con la Comark in ritardo in ogni situazione e su ogni palla vagante malgrado il pallone transiti da un canestro all'altro in modo eufemisticamente non repentino.
Si vivacchia con qualche bella soluzione vicino a canestro firmata Spatti e si chiude la prima frazione a meno 3.

Nemmeno le forze fresche immesse nel secondo quarto riescono a capovolgere l'andazzo: la volontà espressa nella metàcampo difensiva non è suffciente ad arginare gli attacchi di Bardelli e compagni, bravi a punire col penetra e scarica i ritardi della difesa arancioblu. L'attacco orobico non riesce a tenere il passo: di fronte alla difesa varesina fortemente preoccupata di chiudere ogni spazio alle sortite di Donadoni, latita ogni tentativo di rapida manovra corale.
Più dieci Varese al quindicesimo e percorso decisamente in salita.
Toccato il fondo, sembra uscire dall'impasse la Bluorobica: Donadoni inizia a sbarazzarsi con continuità della doppia marcatura smazzando diversi comodi assist per Gerosa, saltuariamente memore delle proprie grandi possibilità realizzative nel traffico.
Finale di quarto in crescendo e Bergamo a meno due alla seconda sirena.

Il bello di crederci e bergamaschi di nuovo in declino: si inizia il secondo tempo senza Spatti di nuovo dolorante alla caviglia e soprattutto senza l'ardore necessario a ribaltare le sorti della contesa. Varese riapre il sipario con un 6-0 punendo i clamorosi errori di accoppiamento difensivo dei Blu, incapaci di frapporsi alla verve di Bardelli e troppo concentrati sulle pur lacunose applicazioni della regola dei passi.
Anche il Campus per fortuna non è in serata di capolavori e perde l'opportunità di allontanare definitivamente la Comark: si risveglia l'orgoglio bergamasco, la difesa sale di colpi, rientra Spatti e Finulli va in striscia. 8 i punti del bresciano a suggellare il 6-16 che manda i Blu al terzo intervallo addirittura sul più due.

E' solo un fuoco di paglia: il quarto quarto vede salire sul palcoscenico Grieco che, complice la prematura uscita per falli di Esposito, ne mette 9 dalla vernice e ricaccia a distanza di sicurezza una Comark di nuovo in versione scampagnata. Encomiabile ma tardiva la reazione d'orgoglio arancioblu che, con Donadoni impossibilitato a realizzare nella giungla varesina e con le mani ghiacciate dalla lunga distanza e dalla lunetta, tiene in apprensione i padroni di casa fino all'ultimo grazie alle realizzazioni di un volenteroso seppur caotico Ripamonti.

Necessario guardare dentro di sè e ritrovare tutt'altro spirito per provare ad espugnare l'osticissimo campo della Social Osa nella prossima giornata.

CAMPIONATO UNDER 17 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-LUSSANA BASKET 61-59


Campionato Under 17 Provinciali - 9° giornata di andata
Comark Bergamo - Lussana Basket 61-59 (33-29)


Comark: Mazzucchelli 9, Galimberti 2, Ubbiali 15, Nava 5, Agazzi 10, Limonta, Motta 2, Piantoni, Locatelli 9, Bottazzi 8. All. Schiavi
Lussana: Cefis, Sasso 4, Todeschini 2, Viero 5, Saccogna 10, Sartori 10, Poma 8, Bonacina 5, Gobbati 4, Fumagalli 13, Ferretti. All. Devicenzi

Arbitro: Mingardi di Bergamo

Parziale dei quarti: 13-10; 20-19; 17-15; 11-15

Note: uscito per cinque falli Motta (Comark). Triple Comark 5 (Mazzucchelli 2, Bottazzi 1, Nava 1, Ubbiali 1) Lussana 2. Partita iniziata alle ore 19 finita alle ore 20.20 Falli commessi Comark 17 Lussana 15

Prossimo turno: venerdì 30.01 alla ore 19.00 si gioca la prima giornata di ritrono a Trescore contro l'Aurora

mercoledì 21 gennaio 2009

PROGRAMMA ALLENAMENTI DAL 26.01 AL 01.02


Pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite delle squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da Lunedi' 26 gennaio a Domenica 1 febbraio 2009.

In allegato anche programma dei trasporti particolarmente articolato.

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-BREMBATE SOPRA 56-33


Campionato Under 14 Provinciale - 8° giornata di andata
Comark Bergamo – Pol. Brembate Sopra 56-33 (33-8)


Comark: Perico 2, Pezzotta 12, Facchetti 4, Carminati Molina 3, Monticelli 7, Biffi 3, Ferri 8, Verri 5, Tonini 6, Ornaghi 6. All. Martini
Brembate: Bertuletti 4, Zucchinali 4, Bonfanti 2, Comi 2, Perico 2, Rota, Esposito, Scazzoli 6, Terragni 3, Rubini 8. All. Terragni-Zucchinali

Arbitro: Grillo di Palosco e Merisio di Caravaggio

Parziali dei quarti: 24-2, 9-6, 8-13, 15-12

Note: nessuno uscito per cinque falli. Falli Comark 14, Brembate 7. Triple Comark 6.

Prossimo turno: mercoledi' 4.02 alle ore 20.00 al Palablu si gioca contro Visconti Brignano


CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-ALEMNNO BARTOLOMEO 92-52


Campionato Under 14 Provinciale - 7° giornata di andata
Comark Bergamo – Almenno S.Bartolomeo 92-52 (48-28)


Comark: Perico 2, Pezzotta 10, Facchetti, Carminati Molina 8, Monticelli 11, Biffi, Ferri 9, Verri 13, Tonini 25, Ornaghi 11. All. Dominelli
Almenno: Noris M, Noris S, Pessina 4, Papini 3, Ripamonti 4, Rotini 23, Gargantini 2, Mazzoleni 12, Finazzi 8, Masper. All. Bedini

Arbitro: Piantadosi di Seriate, Canali L. e S. di Gandino

Parziali dei quarti: 27-12, 21-16, 23-11, 21-13

Note: nessuno uscito per cinque falli. Falli Comark 15, Almenno 7. Triple Comark 5.

COMARK ALLA COPPA CARNEVALE A PIOMBINO PER IL GRUPPO UNDER 19 D'ECCELLENZA


Per festeggiare degnamente l'accesso alla fase interregionale conquistata proprio qualche giorno fa con l'ultima vittoria a Casalpusterlengo il gruppo Under 19 d'eccellenza targato Comark sara' di scena a Piombino alla ventesima edizione della prestigiosa Coppa Carnevale.

Sara' quindi uno dei tornei piu' importanti nell'intero panorama nazionale la prova generale per il gruppo Bluorobica in vista della seconda fase.

Il torneo avra' inizio lunedi' 26 gennaio con la prima partita tra Piombino e Montepaschi Siena, anche se la formazione orobica fara' l'esordio il giorno dopo alle 21.30 contro la forte formazione romagnola dei Crabs Rimini dopo la presentazione ufficiale del torneo che avverra' alle ore 21.00.

Questo il programmma complessivo del torneo:

Girone A: Teramo, Montepaschi Siena, Solbat Piombino, Moncalieri
Girone B: Rimini, Virtus Siena, Comark Bergamo, St. Azzurra Roma

Prima giornata lunedi' 27.01
ore 21.00 Solbat Piombino-Montepaschi Siena

Seconda giornata martedi' 28.01
ore 15.30 Stella Azzurra Roma-Virtus Siena
ore 17.30 Top Stand Moncalieri-Bancatercas Teramo
ore 21.30 Crabs Rimini-Comark Bergamo

Terza giornata mercoledi' 29.01
ore 10.30 Bancatercas Teramo-Solbat Piombino
ore 15.30 Comark Bergamo-Stella Azzurra Roma
ore 17.30 Montepaschi Siena-Pall. Moncalieri
ore 21.00 Virtus Siena-Crabs Rimini

Quarta giornata giovedi' 30.01
ore 10.30 Comark Bergamo-Virtus Siena
ore 15.30 Pall. Moncalieri-Solbat Piombino
ore 17.30 Crabs Rimini-Stella Azzurra Roma
ore 21.30 Montepaschi Siena-Bancatercas Teramo

Quinta giornata venerdi' 31.01
ore 17.00 prima girone B-seconda girone A
ore 21.00 prima giorna A-seconda girone B

Sesta giornata sabato 01.02
ore 21.00 finalissima primo secondo posto

martedì 20 gennaio 2009

CAMPIONATO UNDER 19 D'ECCELLENZA
CASALPUSTERLENGO-COMARK BERGAMO 65-72


Campionato Under 19 d'eccellenza - 6 giornata (2° fase)
UCC Casalpusterlengo - Comark Bergamo 65-72 (36-36)


UCC: Boccalini 6, Daniel, Eccher, Bolduri 2, Palazzina 3, Bellin, Mink 9, Loda 2, Ceccanti 4, Lottici 23, Scramoncin 6, Biligha 10. All. Guadagnini
Comark: Vacchelli 1, Planezio 19, Gotti 10, Gritti 17, Orlandi 3, Deligios 8, Marulli 4, Darwish 6, Tomasini 4, Carrara. All. Schiavi

Arbitri: Longhi di Cantù (Voto 10 difficile che sbagli), Asnaghi di Cantù (Voto 9)

Parziale dei quarti: 15-19; 21-17; 18-12; 11-24

Note: uscito per cinque falli Gotti (Comark). Tiri Liberi UCC 7/11 Comark 17/25 Triple UCC 10 (Lottici 6, Boccalini 2, Palazzina 1, Biligha 1) Comark 5 (Gritti 1, Planezio 1, Orlandi 1, Deligios 2) Falli commessi UCC 24 Comark 17. Tecnico alla panchina UCC per proteste.

Vittoria a Casalpusterlengo per i ragazzi dell'Under 19 che mantengono un invidiabile ruolino di marcia nella seconda parte di questa prima fase lombarda con una imbattibilità incontrastata nelle ultime 6 partite.

La gara conta parecchio per i padroni di casa costretti a vincere per mantenere alte le chance di passaggio del turno con Lombardia 4. La recente sconfitta a Cantù (con un meno 2 nel doppio confronto) per i lodigiani non permette ai giocatori di coach Guadagnini di poter sbagliare.

La tensione in casa UCC è alta e l'intensità delle giocate sale di tono fin dall'avvio. I Blu, in formazione rimaneggiata (ancora out Lussana, Gibellini e Carnovali) si presenta al Campus di Codogono con una serie di contropiedi nel primo quarto da manuale. Gli spazi sono conquistati dalle due triple d'inizio gara in transizione di Gritti (4/7, 1/3, 6/6 ai liberi) e Deligios (1/3, 2/5). Planezio appare carico come al solito (chiuderà con 7/10 da due, 1/8 da tre 2/3 ai liberi, 16 rimbalzi, 4 recuperi, 2 assist), Gotti pur facendo fatica a tratti nel contenere nel pitturato il talento atletico di Bilingha macina comunque i suoi numeri (3/9 dal campo, 4/6 ai liberi, 10 rimbalzi, 6 falli subiti). La gara è piacevole e le giocate spesso sono d'autore.

Alla prima sirena sono proprio i Blu a scappare di una incollatura 15 a 19. Casalpusterlengo trova terreno fertile contro la zonetta orobica affettandola per bene con il tiro dal perimetro. Orlandi e Darwish regalano minuti di qualità alla propria squadra. Proprio il "cadetto" Matteo infila una tripla senza paura. Il quasi canestro da tre di Marulli sulla sirena dell'intervallo, vale come il quasi canestro di Lottici da 25 metri a una mano d'un soffio fuori. Giusto così parità a quota 36.

Nel terzo periodo i padroni di casa tentano di scappar via e Lottici più volte si mette in proprio trovando giocate d'autore dalla linea dei 6,25. Dodici dei 18 punti targati UCC sono firmati dal giovane talento lomellino figlio dell'allenatore della prima squadra seduto in panchina anch'egli. Al terzo gong il "comodo" 54 a 48 sponda UCC fa davvero sperare la dirigenza di casa.

Ancora meglio quando ad aprire l'ultimo periodo è una tripla di Bilingha che manda in estasi i tifosi accorsi al Campus di Codogno. Ma è una fiammata. Bluorobica con pazienza certosina e grazie a giocate d'insieme degne di nota ritrova un paio di canestri facili e una tripla importante di Deligios che insieme ad una schiacciata a rimbalzo offensivo di Planezio rimettono in careggiata i ragazzi del Presidente Andreini.

Il finale è tutto di marca orobica. Tomasini fa il veternao e si gestisci da solo tre possessi importanti portando a casa quattro punti d'oro. Gotti realizza dalla lunetta il 2/2 del più 4 e in contropiede chiude ogni discorso mettendo tre possessi di distanza tra le due squadre a un minuto e mezzo dalla fine. Il tempo di vedere l'atletismo incostituzionale di Bilingha che arriva con la testa sopra il ferro nell'ultima azione di casa. I Blu rendono l'onore delle armi e la palla si ferma a metà campo.

Dopo questo bel filotto di 6 partite vinte si aprono per i Blu le porte della fase interregionale. Girone a 8 squadre con tre friulane (Udine, Trieste e Pordenone), tre venete (Treviso, Conegliano e Reyer) e due lombarde, con gli amici di Desio a fianco di Bluorobica.

Si parte il 2 febbraio e si finisce il 12 maggio con la settima giornata di ritorno. A Salsomaggiore (sede delle Finali Nazionali dal 1 al 6 giugno 2009) passeranno soltanto le prime quattro classificate.

lunedì 19 gennaio 2009

CAMPIONATO UNDER 17 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-POL. DESENZANESE 97-66


Campionato Under 17 Provinciale - 8° giornata di andata
Comark Bergamo-Pol. Desenzanese 97-66 (34-37)


Comark: Mazzucchelli 4, Zappa 4, Galimberti 4, Ubbiali 17, Nava G. 7, Agazzi 4, Limonta 21, Motta 10, Piantoni 13, Locatelli 10, Franzosi, Bottazzi 3. All. Zambelli
Desenzanese: Fiore, Carrara, Birolini 2, Canali 16, Arrigoni, Mautino 24, Belotti 11, Domingo 13. All. Maltecca

Arbitro: Marchesi di Ranica (Voto 10 - Si presta ad arbitrare malgrado l'inizio posticipato della partita e non sbaglia un fischio)

Parziale dei quarti: 13-16, 21-21, 29-24, 34-5

Note: Nessuno uscito per cinque falli. Timeout Comark 2, Desenzanese 3. Tiri liberi Comark 5/6, Desenzanese 7/8. Triple Comark 6, Desenzanese 5. Falli fatti Comark 13, Desenzanese 11. Durata della partita 1h e 15min.

Prossimo turno: mercoledì 21.01, ore 19, Palestra Pesenti, si gioca contro Lussana Basket


CAMPIONATO UNDER 15 PROVINCIALE
COMARK BERGAMO-AURORA TRESCORE 88-66


Campionato Under 15 Provinciale - 8° giornata di andata
Comark Bergamo - Aurora Trescore 88-66 (44-30)


Comark: Conti, Stucchi 2, Casappa 12, Scaini 11, Esposito 12, Della Volta 7, Marcolongo 5, Ripamonti 4, Arnoldi 5, Gerosa 20, Pezzotta 6, Bottazzi 4. All. Zambelli
Trescore: Agazzi 15, Cattaneo 4, Corti 1, Valori, Bonetti, Pecis 11, Facchinetti, Rota 13, Bresciani P. 4, Bresciani L. 18, Valle. All. Plebani

Arbitro: Fracassetti di Bergamo (Voto 10 - Si conferma tra i migliori della provincia)

Parziali dei quarti: 25-21, 19-9, 20-20, 24-16

Note: Usciti per 5 falli Pecis (Trescore) e Gerosa (Comark). Falli commessi Comark 18, Trescore 23. Tiri liberi Comark 11/22, Trescore 14/27. Triple Comark 3, Trescore 0. Timeout Comark 0, Trescore 1. Durata della partita 1h 20min.

Prossimo impegno: Sabato 24.01, ore 17.00, Palestra Scuole Medie - Via Marconi - Calusco d'Adda, si gioca contro Virtus Isola A (94)