giovedì 31 gennaio 2008

PROGRAMMA ALLENAMENTI 4-17 FEBBRAIO 2008

Pubblichiamo gli orari di partite e allenamenti delle squadre Bluorobica d'eccellenza per le due settimane che vanno da Lunedì 4 a Domenica 17 Febbraio 2008.




Appena possibile orario dettagliato dei trasporti.

UNDER 14: SCONFITTA NETTA PER I BLU

GORGONZOLA TROPPO FORTE 88-52


Campionato Under 14 open - 11° giornata di andata
Argentia Gorgonzola - Comark Bergamo 88-52


Gorgonzola: Robustelli 4, Gritti 2, Merlo 4, Brambillasca 12, Marta 4, Contena 4, Pradella 13, Vitali, Stella 16, Griffini 2, Magnani 17, Bucca 9. All. Gaia
Comark: Mazzucchelli 2, Zappa, Bolis, Sironi 3, Agazzi 12, Sonzogni, Limonta, Tormina 5, Galimberti 5, Giosuè 10, Ubbiali 15, Venturini. All. Pirola-Bombassei

Arbitro: Fagiani di Lissone

Parziale dei quarti: 25-18; 17-10; 26-7; 20-17.

Note: usciti per cinque falli nessuno. Tiri Liberi Comark 9/22 Gorgonzola 20/35 Triple Comark 2 Gorgonzola 1 Time-out Comark 4 Gorgonzola 3.

Prossimo turno: Lunedì 11.02 alle 19.00 si gioca a Binasco.

Un’Argentia più forte fisicamente, atleticamente e molto determinata vince con pieno merito il match con Bluorobica, dominando il gioco lungo tutto l’arco della partita.

Match che si apre con un 4-0 bluarancio che fa ben sperare, cui però la coppia Stella-Magnani risponde con degli 1c1 che portano i padroni di casa sull’11-4. Brambillasca carbura e apportando anche il suo contributo Gorgonzola riesce ad arrivare al 19-10 del 6’, quando Pirola è costretto a chiamare time-out. Si riordinano le idee e i bergamaschi riescono a organizzare delle azioni d’attacco che portano la squadra a riavvicinarsi, lasciando però numerose ricezioni facili vicino a canestro ai padroni di casa, che capitalizzano e chiudono sul +7 il periodo.

Nel secondo quarto le maglie della difesa di casa si stringono in maniera decisa: Brambillasca tiene ogni 1c1, Bucca e Pradella gli danno man forte, gli aiuti in area sono molto veloci e fisici, e ciò permette ai compagni di allungare ulteriormente nel punteggio fino al +14 di metà tempo.

Ma è nel terzo quarto che si consuma l’harakiri orobico: i ragazzi di Pirola provano a rimanere in gara e ricucire nel punteggio, ma subiscono oltremodo la fisicità degli avversari, vanno in confusione; i padroni di casa dal canto loro segnano tutti i tiri possibili e chiudono il match con ampio anticipo.

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

COMARK TREVIGLIO-COLOGNO AL SERIO 60-74


Campionato Under 14 Provinciale – 2° giornata di ritorno
Comark Treviglio – Edilserio Cologno 60-74


Comark: Ghisoni 4, Brivio 3, Beretta 4, Bellamente, Mandelli, Mazzanti, Monzio Compagnoni 2, Vallio 12, Lucchi 8, Ronchi, Spinelli 15, Prezioso 12. All.Maltecca
Cologno: Guarnirei 2, Tronini, Corsoli 7, Bertocchi 7, Legrenzi 2, Marcolegio 18, Camnasio 5, Puliani, Lazzaretti, Arnoldi M. 31, Arnoldi 1. All Rasmo.

Arbitro: Cermenati di Capriato San Gervaso

Parziali dei quarti: 13-16; 12-29; 19-11; 16-18.

Note: Falli fatti: 26 falli Comark, 22 Cologno. Usciti per 5 falli Vallio e Mazzanti

Prossimo turno: Mercoledì 13 Febbraio ore 19.00 presso la palestra Vespucci di Treviglio nel derby della bassa contro i cugini di Raffa Braga della SBT.

La formazione 95 di Treviglio targata Comark non riesce nell’impresa di imporsi con la seconda della classe Cologno. Il quintetto iniziale schierato da coach Maltecca, spinto da Vallio e da Spinelli riesce a giocarsela alla pari con i ragazzi di Rasmo, finendo sotto di sole tre lunghezze e dimostrando grande cuore. Il solco viene scalato dagli ospiti nella seconda frazione, con un parziale eloquente di 29-12, concretizzato da un ispirato Arnoldi, bravo a sfruttare il suo atletismo.

Dopo l’intervallo Tiberio e compagni provano a suonare la carica, provando un recupero nato stringendo bene le maglie difensive. Bluorobica recupera buoni palloni, soprattutto con Beretta, fissando un parziale positivo di 19-11. A fine terzo quarto Brivio e compagni arrivano anche a meno 6.

Il finale è assolutamente giocato alla pari, ma i ragazzi di Treviglio pur giocando una buona partita, pagano l’addormentata del secondo quarto che regala troppo vantaggio in termini di punti a Cologno.

UNDER 17: COMARK RESISTE E NON CEDE

ALTRA BELLA VITTORIA CON L'ARMANI JEANS 88-78


Campionato Under 17 d'eccellenza - 5° giornata di ritorno
Comark Bergamo - Armani Jeans Milano 88-78 (46-45)


Comark: Scarrocchia, Planezio 9, Gotti 30, Gritti 15, Belotti, Marulli 17, Gibellini 8, Carnovali 2, Tomasini, Lussana 7. All. Schiavi
Milano: Marelli S. 15, Mafezzoli 5, Rota 6, Marelli D. 21, Verdani 5, Colnago, Digianvittorio, Rossi 2, Gariboldi, Ravasi 7, Rucci 11, Arrigoni 6. All. Fioretti

Arbitri: Braga e Rusconi di Pavia

Parziale dei quarti: 25-20; 21-25; 19-20; 23-13.

Note: usciti per cinque falli Planezio (Comark) e Sandro Marelli (Milano). Tiri liberi Comark 25/33 Milano 6/13. Triple Comark 5 Milano 14. Falli commessi Comark 17 Milano 26.

Prossimo turno: domenica 10.02 alle ore 17.00 Palestra Spettacolo, si gioca contro Cremona.

Statistiche Comark Bergamo

Davvero una bella partita a livello giovanile quella vista questa sera a Treviglio, tra due formazioni che si sono incontrate già diverse volte durante questi ultimi mesi, ma con sempre la voglia pazza di battere l'avversario.

Milano letteralmente spiritata si presenta al Palablu con il piglio giusto e con quella concretezza che spesso è mancata nelle gare più importanti. Vuole dimostrare a tutti che il terzo posto in classifica alle spalle dei Blu e di Desio nel girone lombardo è immeritato. E per lunghi tratti della gara da veramente l'impressione di aver risolto il problema del tiro dal perimetro che è sempre stato il tallone d'achille della squadra allenata di Fioretti. Sette triple dopo i primi 20 minuti (tre di Sandro, tre di Davide e una di Rota) sono certo un bel biglietto da visita come aperitivo. Dopo l'intervallo il 6 a 0 iniziale e altre tre triple (alla fine 14 per i milanesi) danno un illusorio 59 a 65 per gli ospiti che inizano a credere davvero all'impresa.

Ma a questo punto come nelle più belle delle sceneggiature per i film di spessore tornano alla carica i Blu, che seppur nella prima parte della gara si ritrovano spesso ad inseguire i milanesi, aprono una serie di giocate confezionate a pennello per il concreto Gotti che a cavallo degli utlimi due quarti realizza 14 dei suoi 30 punti facendo pendere di nuovo la bilancia della fiducia tutta in casa orobica.

Milano si spegne. Perde in lucidità e anche i numerosi rimbalzi offensivi conquistati nella prima parte della gara non arrivano più con continuità. Dopo la terza sirena a quota 65, i Blu alzano il bunker nella propria area e i missili dei milanesi non trovano più il bersaglio grosso. Marulli compie un paio di magie davvero esaltanti, Planezio fa legna sotto canestro, Gritti mette i punti chirurgici del sorpasso e la coppia Gibellini-Lussana si alternano per dare quello che manca alla squadra.

Insomma un bel finale di gara per un gruppo che con l'unione imprescindibile dei propri maggiori attori, trova ogni volta le risorse necessarie per superare con brillantezza e fiducia anche gli ostacoli imprevisti e difficili.

"Mi è piaciuta la squadra - afferma a fine gara Alberto Mattioli - per come ha superato la brillante prova balistica dell'Armani. Rimangono degli aspetti difensivi da migliorare sensibilmente e le molte palle perse in fase di costruzione del gioco in transizione non sono certo un bel segnale. Noto comunque che ogni volta che vedo questo gruppo si progredisca in maniera precisa sul proprio miglioramento. Questo naturalmente fa ben sperare"

E come dargli torto. Alla prossima.


mercoledì 30 gennaio 2008

UNDER 19: CALOLZIOCORTE COMANDA IL GIOCO

NEL FINALE RIMONTA VINCENTE PER I BLU 72-68


Campionato Under 19 d'eccellenza - 9° giornata di ritorno
Comark Bergamo – Carpe Diem Calolziocorte 72-68 (30-32)


Comark: Vacchelli 9, Carioni, Zambelli 5, Deligios 19, Monzio Compagnoni 2, Darwish 6, Lorenzi 7, Gritti 5, Meneghel 7, Lussana, Planezio 12. All. Martini
Calolzio: Magni, Butti, Ciarini, Aondio 8, Floreano 14, Spreafico 11, Fossati 6, Bianchini, Bassani 26, Dell’Oro 1. All. Redaelli.

Arbitri: Balzarini e Basile di Milano

Parziale dei quarti: 17-13; 13-19; 20-22; 22-14.

Note: Time-out Comark 1 Calolzio 4. Triple Comark 6 Calolzio 3.

Prossimo turno: Giovedi 6.02 si gioca al PalaFacchetti contro Lumezzane

Con un canestro "impossibile" a 7 secondi dalla fine (tra l'altro sulla sirena dei 24'') di Marco Planezio il gruppo Under 19 Blu strappa letteralmente la vittoria alla ottima squadra di Calolziocorte giunta a Treviglio per fare bottino e per lunghi tratti, tra l'altro, padrona del gioco. Nel finale di gara però il cuore orobico è venuto fuori e il canestro già citato del più 4 di Planezio, ha chiuso ogni ulteriore velleità.

La partita comincia interpretata dai Blu non con la necessaria concentrazione. Già da subito si capisce invece che Calolzio è arrivata a Treviglio col piglio giusto, dopo aver già fatto lo sgambetto a Casalpusterlengo nelle settimane scorse. Vacchelli finisce presto seduto in panchina condizionato dai falli, Calolzio spinge soprattutto con Spreafico. Con due triple di Marco Planezio però il primo quarto si conclude con i Blu in vantaggio di 17-13.

Nella seconda frazione incomincia ad imporsi sotto le plance Bassani, vero incubo per la difesa orobica. Nel terzo quarto, dopo aver scosso a dovere i giocatori, Martini decide per quintetti più piccoli per pressare e cercare di recuperare la partita che vede protagonista Calolziocorte, capace di giocate semplici ma assolutamente efficaci.

La squadra di Readaelli gioca un buonissimo basket e non è un caso che Casale abbia alzato bandiera bianca con loro. Comincia l’ultimo quarto, i Blu sono ancora sotto e provano a ricucire lo strappo affidandosi al dinamismo di Vacchelli e Deligios. Punto dopo punto Bluorobica ha la forza di mettersi a difendere più duro e a recuperare. E’ Mattia Gritti, al suo esordio con la formazione Under 19 a bucare la retina da 6,25 e a mettere due liberi assai importanti, suonando la carica ai suoi compagni.
Bluorobica ormai ha ripreso l’inerzia e riesce a difendere meglio, fino al suddetto canestro di Planezio che regala la certezza emotiva della vittoria.






martedì 29 gennaio 2008

DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 28 GENNAIO

LARGO AI GIOVANI IN B/1: TUTTI D'ACCORDO


(G.S.) - Esce dalla fase embrionale la già annunciata e discussa riforma del campionato di serie B1, che sabato scorso ha passato il primo scoglio istituzionale ricevendo un placet di massima nella riunione congiunta tra Settore Agonistico della Fip e i vari presidenti delle Leghe.

Modifica strutturale che comporterebbe la trasformazione dell’attuale prima serie dilettantistica in un torneo spiccatamente "propedeutico" (7 Under 23 e tre soli "senior"), sia pur con tempi d’applicazione piuttosto diluiti (si è passati dai 4 anni della proposta originaria "griffata" LNP agli otto della versione attuale). Tema discusso a lungo nel corso della presentazione della selezione LNP Under 22 effettuata sabato a Milano davanti a tutti i "notabili" del basket italiano: altro passo nella direzione "giovanilistica" della pallacanestro di Lega Nazionale cui punta in ottica futura l’attuale presidente della Lega Franco Curioni, cui toccherà il compito di fare gli onori di casa nella "due giorni" azzurra di Codogno. «Questa selezione dei migliori giovani dei nostri campionati dilettantistici è già creata nello spirito di questa riforma che rappresenta una ventata di aria fresca per tutto il movimento» ha affermato il presidente LNP, ottenendo l’entusiastica approvazione del Cittì Carlo Recalcati, cui tocca sempre il ruolo del "guastafeste" nel ricordare quanto sia fondamentale la ripresa della "produzione" di giocatori italiani nel nostro sistema-basket: «La riforma in tal senso della B1 sarebbe una novità bellissima, perchè questo campionato offrirebbe una chance importante ai nostri giovani per completare un percorso di formazione tecnica al momento attuale troppo breve per portarli alla maturazione».

Consensi unanimi sul progetto anche dai massimi vertici del movimento: da una parte il presidente Fip Fausto Maifredi ha ribadito il suo appoggio alla riforma-Curioni («Questo campionato propedeutico sarebbe il modo migliore per dar modo ai nostri giovani di raggiungere la piena maturazione a 23-24 anni, dato che per quanto affermano i nostri tecnici a 21-22 anni non sono ancora pronti per recitare da protagonisti»), che gode dei favori anche da parte della Lega Basket per bocca del massimo dirigente Francesco Corrado: «Questa riforma applicherebbe il concetto per il quale bisogna partire dalla base e non dal vertice del movimento per la cura dei vivai: toccherà poi a noi sfruttare al meglio questa occasione che mi sembra importante "cavalcare" nel panorama odierno». E di fatto gli interessi di A1 - almeno una certa A1... - e B1 convergerebbero in chiave futura, qualora fossero proprio le società di LNP ad occuparsi "in toto" dell’attività dei vivai, ad oggi rimasta "strategica" per un numero di società troppo ristrette nel contesto del massimo campionato: dal canto proprio però i club di B1 chiederebbero una mutualità economica piuttosto elevata sulla quale la Lega Basket "nicchia" decisamente.

Al di là dei dissensi della Giba e delle perplessità di molte società di B1 al di fuori dei vertici LNP (ma in otto anni il tempo per adeguarsi non manca di sicuro...) la riforma procede, con un nuovo vertice tra i presidenti di Lega previsto per l’8 febbraio a Bologna e un nuovo appuntamento al SAF ai primi di marzo in occasione della stesura delle DOA. Se non ci fossero sorprese "strane" si dovrebbe dunque aumentare da 3 a 4 il numero degli Under 23 obbligatori in B1 per l’annata 2008/2009, tenendo a quota 4 i giovani anche per B2 e C1, dove però nel corso degli 8 anni la necessità di fare le squadre con la carta di identità si esaurirebbe in progressione.

DALLA PREALPINA DI LUNEDI' 28 GENNAIO

Under 17 d'eccellenza
Gioca a viso aperto la Whirlpool che così come all’andata non sfigura nel confronto con la seconda forza Rimadesio. I ragazzi di Carlo Colombo sfruttano la buona prova balistica del ritrovato Terzaghi ricucendo con vigore dopo il meno 18 di metà secondo quarto: i biancorossi tornano anche a meno 8, ma l’Aurora ha troppe risorse disponibili sfruttando anche il buon lavoro degli atleti dell’annata 1992 e ristabilisce le distanze (50-65 al 30’) sulla spinta di Casati e Torgano.

Nel prossimo turno compito agevole per i ragazzi di Rocco che domenica ospiteranno Cremona (ore 11,30), mentre la Whirlpool sarà di scena sul campo del Cus in caccia di punti per rilanciare la sua missione-interzona dopo l’aggancio al quarto posto effettuato da parte di Cantù ed Assigeco (corsare rispettivamente sui campi di Cremona e Brescia). Lo scontro-clou del turno numero 18 sarà quello previsto per mercoledì al PalaFacchetti di Treviglio, dove l’imbattuta capolista Comark ospiterà la terza forza Armani Jeans, chiamata a riscattare lo stop casalingo dell’andata per sperare di migliorare il suo attuale piazzamento in classifica.

Tutto facile per i bluarancio di Schiavi nel match di Bernareggio (16-24 al 10’, 35-47 al 20’, 43-71 al 30’) con l’azzurrino Carnovali (7/13 e 8 rimbalzi) in particolare evidenza; cammino in discesa anche per l’Olimpia nel match contro il fanalino di coda Amici della Pallacanestro Varese. Riprende la marcia invece l’ABC, che sfrutta la partenza sparata (29-9 al 10’) per archiviare in fretta la pratica Posal (comunque mai doma ricucendo fino al 55-46 del 30’): l’ottima prova di Tacchini (4/9 da 2, 5/7 da 3) nasconde le condizioni precarie della squadra di Garbosi (out Natola, Tourè e De Lellis) che venerdì sera andrà in cerca dell’impresa sul difficile campo di Cantù.

Under 15 d'eccellenza
(I.S.) Doppio passo in avanti per Sedriano che guadagna il quinto posto in questo primo turno di ritorno in cui sia il Campus sia Cernusco non hanno giocato. Per i ragazzi di Marco Piana arriva prima il successo nel recupero con Pizzighettone e poi quello più inaspettato contro una Rimadesio che litiga coi ferri amici e difensivamente non riesce a contenere le folate degli ospiti. Sedriano comanda per tutta la partita e Scarabello (25 punti) inizia a bucare la retina aurorina con 2 triple nel primo periodo. La Rimadesio soffre in tutte le zone del campo (13-13 al 10’). Quando poi il terzetto Giuffrè(14)-Volpi(7)-Rognoni(6) inizia anche a inquadrare il canestro sono dolori in casa desiana: Sedriano prova a scappare (21-30 al 17’), ma una reazione d’orgoglio casalinga riapre nel finale col 26-30 dell’intervallo. Dopo la pausa la Rimadesio sembra d’incanto riprendersi piazzando un 5-0 per il 31-30 del 23’, ma è in realtà un ennesimo fuoco di paglia: gli ospiti non si scompongono e puniscono la distratta difesa aurorina sia dal perimetro, pescando ottimamente l’uomo libero sugli scarichi, sia da sotto canestro (39-48 al 30’). Nell’ultimo periodo la reazione degli aurorini, con Scarabello in difficoltà sui continui raddoppi difensivi e il quinto fallo di Giuffrè: sarà un canestro di Colombo negli ultimi secondi dei tempi regolamentari a regalare un’altra chance all’Aurora (57-57 al 40’). L’Ardens si riprende però l’inerzia della partita fin dall’avvio del supplementare (59-64 al 43’). Nonostante la forzata interruzione a causa dell’infortunio al sedrianese Volpi (frattura al polso). L’Aurora non ritrova comunque la lucidità con Sedriano che va sul 65-68 a 15’’ dalla fine, ma gli arancioblu non riescono a trovare un tiro pulito e alla sirena festeggia meritatamente l’Ardens.

Under 14 Open
Weekend di riposo per le protagoniste del campionato Under 14 Open vista la concomitanza con la fase provinciale del Join The Game. Tempo di recuperi dunque con Monza che piega Robbiate ed aggancia Desio al vertice del girone 1 alla vigilia del big-match di domenica al PalaForti fra le due capoliste imbattute. Nel gruppo 2 Cantù fa bottino a Legnano e prepara al meglio il big-match sul campo di Tradate.

GIRONE 1 - RISULTATI: Monza-Robbiate 72-60; Lonato-Cremona 78-69.
CLASSIFICA: Desio, Monza 18; Gorgonzola* 14; Pentabasket, Cremona 10; Robbiate, Lonato* 8. Comark 6; Binasco, Ornago 2; Nembro 0.

GIRONE 2 - RISULTATI: Legnano-Cantù 36-118.
CLASSIFICA: AJ 20; Alta, ABC, Cantù 16; Pavia 12; Meta 2000, Soul 10; Pezzini 6; Milano3*, Sangiorgese 4; Legnano* 2; Irte 0

Under 13 Open
Ribalta di assoluto rilievo per i gruppi Under 13 di Elmec Varese ed Armani Jeans Milano, inserite nel lotto delle 16 partecipanti al maxi-evento giovanile organizzato dalla Virtus Bologna a "corollario" delle Final Eight di Coppa Italia. Dall’8 al 10 febbraio prossimo i ragazzi di Todisco ed Avantaggiato prenderanno parte alla manifestazione riservata all’annata 1995 che porterà tra il PalaGira di Ozzano e la palestra "Rodriguez" formazioni in rappresentanza di diverse regioni, offrendo una interessante possibilità di confronto a due delle dominatrici della fase regionale lombarda (a riposo nel weekend per la concomitanza con il "Join The Game").

Ecco la composizione dei 4 gironi (presenti anche il gruppo della Bluorobica):
GIRONE A: Armani Jeans Milano, Scuola Basket Reggio Emilia, Reyer Venezia, Vis Nova Roma
GIRONE B: Bitumcalor Trento, Virtus Bologna, Virtus Siena, Elmec Varese
GIRONE C: Pool Trieste, Solsonica Rieti, Scavolini Pesaro, Pontevecchio Bologna
GIRONE D: Comark Bergamo, BSL San Lazzaro, Crabs Rimini, Stella Azzurra Roma

domenica 27 gennaio 2008

A BERGAMO E OSIO MATTINATA NEI TORNEI

JOIN THE GAME PER UNDER 14 E UNDER 13


Vince Bluorobica i due Join the Game ’94 e ’95 tenutisi a Bergamo ed Osio Sotto nella mattinata di ieri.

Il Join the Game ’94 se lo porta a casa la Bluorobica Periferia (Agazzi, Mazzucchelli, Ubbiali, Zappa), che in finale ha la meglio su Seriana 1 (composta dai migliori elementi della squadra della valle – Capelli, Motta, Azzola).

Peccato per le altre compagini Blu, che si sono dovute arrendere proprio con le finaliste (Bluorobica Ugo – Galimberti, Giosuè, Taormina - perdente di 1 proprio con Seriana 1, e Bluorobica Orientale – Sonzogni, Todorovic, Venturini fuori coi compagni alla fine vincenti). Bluorobica Centrale (Baraldi, Bolis, Limonta, Sironi) invece si era arenata giusto prima delle semifinali







Massiccia presenza Blu al 3vs3 Join the Game, categoria Under 13 Provinciale, tenutosi ad Osio Sotto: 7 le squadre Comark ai nastri di partenza (3 di Bergamo e 4 di Treviglio).

Vince la cittadina BluOrobica Uno (Donadoni, Ripamonti, Spatti ed Esposito), che ottiene abbastanza agevolmente il primo posto nella manifestazione e la conseguente qualificazione alla prossima fase: 9 vittorie su 9 incontri, qualche patema d'animo solo nel tosto girone di semifinale che includeva le temibili Gorle e Calusco d'Adda.

Al secondo posto la sorprendente BluOrobica Cinque (Mazzanti, Spinelli, Ronchi e Brivio) arresasi in finale solamente agli amici di BluOrobica Uno. I quattro trevigliesi (qualificati anche loro per la fase regionale del 13 Aprile) vincono un sudato girone di semifinale in maniera cinica, sconfiggendo di un punto sia BluOrobica Due (Della Volta, Casappa, Briguglio), sia BluOrobica Tre (Marcolongo, Pezzotta, Arnoldi).

Terzo posto per Ambivere, Quarto posto per Bonate Sotto.

Per le altre compagini Blu, minore fortuna, ma altrettanto divertimento in una domenica di festa. Per tutti appuntamento al prossimo anno!

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

VIRTUS ISOLA-COMARK TREVIGLIO 65-47


Campionato Provinciale under 14 - 1° giornata di ritorno.
Virtus Isola -Comark Treviglio 65-47 (32-21)


Virtus: Balini, Pressiani, Colleoni 1, Locatelli 4, Cortinovis 19, Barossi 4, cattaneo 8, pedroni 4, Barcella 2, Barucco 9, Ghezzi 10, Arrigoni 3. All. Pauletti
Comark: Ghisoni 6, Brivio, Aresi, Beretta, Bellagente, Mandelli, Mazzanti 2, Monzio compagnoni 3, vallio 6, Ronchi 2, Spinelli 6, Prezioso 22. All. Maltecca

Arbitro: Coita di Treviglio.

Parziale dei quarti: 14-13; 18-8; 12-15; 21-11.

Note: Monzio Compagnoni uscito per 5 falli, timeout Virtus 1, Comark 2.

Prossimo turno: domenica 27.01 all Joint the Game ore 9.00 a Osio Sotto.

Non basta un grande cuore per aggiudicarsi il match contro la Virtus Terno. Troppi gli errori sotto le plance dei trevigliesi, che nonstante il gioco pimpante non riscono mai a concretizzare le azioni d'attacco. Buona comunque la prestazione offerta dai Blu che non si sono mai arresi e hanno lottato fino alla fine.

sabato 26 gennaio 2008

UNDER 15: PRIMA DI RITORNO A VILLASANTA

VITTORIA IN SCIOLTEZZA PER 50-73


Campionato Under 15 d'eccellenza - 1° giornata di ritorno
Team 86 Villasanta - Comark Bergamo 50-73 (21-38)


Villasanta: De Padova 8, Montagner, Spallone 3, Stucchi 4, Bazzicalupo, Formenti 3, Cunegatti 8, Costa 4, Robustelli 11, Otto 4, Fuletto 6. All. Napoli
Comark: Verri 9, Orlandi 5, Bellazzi 1, Frigeni 10, Comerio 8, Magnoli 6, Locatelli 11, Riva 2, Tanzariello, Bernasconi, Carnovali 18, Giavarini 3. All. Schiavi

Arbitri: Galbersanini di Samarate e Lambertenghi di Busto Arsizio

Parziale dei quarti: 8-25; 13-13; 10-27; 19-8.

Note: nessuno uscito per cinque falli. Tiri Liberi Villasanta 9/21 Comark 7/15 Triple Villasanta 2 Comark 8 Falli commessi Villasanta 19 Comark 19.

Prossimo turno: sabato 02.02 alle ore 16.30 presso il Centro Sportivo Italcementi si gioca contro Pallacanestro Cantù

AMICHEVOLE DEL GRUPPO ESORDIENTI 1996

BASKET CREMONA-COMARK BERGAMO 72-69


Amichevole di Venerdì 25 Gennaio 2008
Basket Cremona - Comark Bergamo 72-69 (32-28)


Comark: Pezzotta 4, Monticelli 10, Finardi 13, Savoldelli 7, Faranna 9, Flaccadori 14, Verri 2, Silva 5, Tonini 5. All. Braga

Parziale dei quarti: 21-16; 11-12; 18-11; 2-11; 20-19.

Venerdì sera gli Esordienti Comark si sono recati a Cremona per affrontare in amichevole i ragazzi allenati da Mazzali. Una volta trovata la palestra Barbieri (impresa non da poco...) i bergamaschi allenati da Braga e seguiti per l’occasione da Pirola, hanno messo in luce le proprie qualità precedentemente mostrate al Memorial Garattoni a Sant’Arcangelo di Romagna.

Si sono viste ottime giocate in attacco a difesa schierata, un’alterna tendenza a cercare il contropiede e una pessima difesa. Caratteristiche che contraddistinguono questo gruppo abbastanza collaudato dopo il torneo post natalizio. Il prossimo appuntamento di rilievo sarà a Pasqua, dove la compagine bergamasca parteciperà al Torneo Garbosi a Varese.

L’amichevole contro Cremona è stata il primo atto di una seria di allenamenti-amichevoli d’avvicinamento al torneo. I nostri esordienti erano solamente in nove, per la mancanza di Mullishi e Ferri, ma il gruppo che affronterà i prossimi impegni sarà composto da 14-15 elementi, grazie all’inserimento di nuovi validi innesti che si andranno ad unire alle già conosciute individualità.

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

COMARK BERGAMO-BASKET VERDELLO 83-46


Campionato Under 14 Provinciale - 2° giornata di ritorno
Comark Bergamo-Basket Verdello 83-46 (35-27)


Comark: Conti 4, Bellezza, Casappa 4, Marcolongo 6, Ripamonti 19, Arnoldi, Donadoni 13, Pezzotta 5, Briguglio 10, Spatti 16, Esposito 6. All. Zambelli
Verdello: Rovaris 4, Cattaneo 6, Cozza 2, Ruggeri, Morelli 5, Comunale, Ubbiali 4, Cavalleri 1, Coffetti 2, Morelli 6, Verzeroli 16. All. Limonta

Arbitro: Servalli di Bergamo

Parziali dei quarti: 15-12, 20-15, 27-10, 21-9

Note: Nessuno uscito per 5 falli. Timeout Comark 1, Verdello 3. Triple Comark 3, Verdello 1. Tiri liberi Comark 6/19, Verdello 7/15. Falli commessi Comark 21, Verdello 17.

Prossimi impegni: Domenica 27 gennaio, ore 8.30, Palestra Aldo Moro di Via Camozzi, Osio Sotto: 3vs3 Join the Game.
Domenica 3 Marzo, ore 9.15, Palestra Pesenti, si gioca contro S.S. Excelsior B


Decima vittoria in dieci incontri per i 95 cittadini. Dopo un primo tempo opaco, dove solo l'ottima prova dell all-around Spatti tiene i Blu in vantaggio, la Comark si assicura la partita in un momento critico del terzo quarto. I ragazzi di Zambelli, rientrati dopo l'intervallo col piglio giusto, iniziano ad allargare il margine, ma Donadoni deve abbandonare la partita per un colpo al volto.
Sono gli intensi Conti e Casappa a garantire che il trend positivo prosegua, serrando le maglie in difesa e alimentando le iniziative d'attacco del solido Ripamonti.

venerdì 25 gennaio 2008

IL PRESIDENTE ANDREINI A TUTTO CAMPO

"SIAMO PRONTI PER IL PROSSIMO FUTURO"


Ecco il Presidente Andreini in una intervista per bluorobica.com a tutto campo sul presente e sul futuro della Società Blu.

In questo momento della stagione si cominciano a intravedere i primi frutti del lavoro svolto e si iniziano a tracciare le linee guida per il futuro; come si sta muovendo Comark?
La fisionomia della stagione è ormai tracciata, quattro squadre su cinque solidamente piazzate ai vertici regionali e una ancora in fase di assemblaggio; risultati soddisfacenti ma bisogna provare a fare meglio. Ci sono diverse strade per migliorare, e Bluorobica sta seguendo quella della programmazione per fasi, considerando sia una crescita per linee esterne (reclutamento) che per linee interne (miglioramento dei gruppi e degli istruttori)

Quali sono le doti principali da attribuire a Bluorobica e quali sono gli aspetti da migliorare?
La continuità nel miglioramento è ormai un dato di fatto ed è data dalla qualità degli istruttori e della struttura e contribuisce alla crescita di Bluorobica ancor più del reclutamento.
In sostanza ritengo che le squadre migliorino maggiormente per il lavoro che svolgono settimanalmente che per l’innesto di nuovi atleti. Il reclutamento è invece fondamentale per mantenere un livello agonistico pari a quello delle concorrenti ma in termini assoluti gli atleti migliorano comunque.
In futuro tanti atleti usciranno da Bluorobica adeguatamente preparati e già oggi la società ha una quindicina di atleti in prestito a società dalla B1 alla D; mi domando però quale sarà il panorama circostante nei prossimi anni.
Dalla fine degli anni ‘80 alla fine degli anni ’90 Treviglio aveva contribuito alla crescita di numerose società della provincia che hanno vissuto in quegli anni i massimi fasti grazie ad atleti in uscita da quella società ; Bluorobica vorrebbe riuscire a fare altrettanto ma per fare questo la vetrina della prima squadra è fondamentale.

Come vede il rapporto futuro con la prima squadra e in cosa può contribuire Bluorobica al conseguimento di risultati importanti?
Blu Basket sta attraversando un momento complicato, nel quale è difficile individuare con certezza le soluzioni migliori per raggiungere i risultati annunciati. Sicuramente una parte dei caposaldi sui quali era stata fondata la stagione hanno vacillato o sono caduti; di certo non è in discussione il futuro di una società che sta operando in maniera saggia ed oculata anche a rischio di essere tacciata di immobilismo. Ormai il mondo dei professionisti, perchè tali sono ormai gli atleti della B d’Eccellenza, ha sempre più logiche di tipo economico e sempre meno di carattere “romantico”; la società assomiglia sempre di più a un’azienda e sempre meno ad una famiglia; bisogna prendere atto di questo cambiamento.
Se Bluorobica riuscirà a preparare atleti di livello adeguato alla prima squadra, e i segnali in questo senso sono confortanti, probabilmente contribuirà anche ad accendere l’ambiente dal punto di vista emotivo. I futuri atleti li abbiamo cresciuti fin da quando erano dei bimbi e vederli un giorno in campo ci darà delle emozioni diverse; probabilmente maggiori di quelle che danno oggi alcuni atleti che vestono una divisa diversa ogni anno.
Sicuramente è difficile ipotizzare un salto di categoria con una squadra di giovani ma lo è forse meno pensare che poi la strada potrebbe essere in discesa.
Bluorobica è espressione di tutta la provincia e un altro degli obiettivi è quello di avvicinare al basket di vertice il maggior numero possibile di appassionati; questo il motivo per il quale la società è “itinerante” e intrattiene rapporti stabili con tantissime società minori.

Quali sono secondo Bluorobica i principali valori da trasferire agli atleti?
Si è partiti anni fa dalla massima valorizzazione della vittoria come coronamento del lavoro in palestra, come dimostrazione che i limiti sono posti per essere raggiunti e superati.
Oggi abbiamo vinto tanto e la nuova mentalità è stata assimilata e bisogna cominciare a preparare gli atleti anche alla sconfitta sportiva per fare in modo che ciò non cancelli una mentalità vincente così faticosamente costruita.
L’accettazione della sconfitta è un problema per tutto il nostro sport in generale e la tendenza è sempre quella di trovare un colpevole invece che accettare che in un determinato momento e per svariati motivi il nostro avversario si è dimostrato superiore.
La sconfitta è semplicemente un nuovo punto di partenza; non è la fine di qualcosa.
In questi anni i ragazzi stanno vivendo emozioni intense e soddisfazioni enormi, stanno diventando solide le passioni e il senso dell’impegno. Se in futuro sapranno trasferirle su chi verrà dopo di loro avremo generazioni di atleti diverse.

giovedì 24 gennaio 2008

UNDER 17: COMARK CONTINUA LA MARCIA

VITTORIA A BERNAREGGIO 69-87


Campionato Under 17 d'eccellenza - 4° giornata di ritorno
Pall. Bernareggio - Comark Bergamo 69-87 (35-47)


Bernareggio: Favalessa 7, Aiello 9, Caprì 2, Nava 2, Porcello 8, Farinati 6, Bufi 11, Nicolini 18, Confalonieri 6. All. Pilotti
Comark: Scarrocchia 4, Planezio 9, Gotti 14, Gritti 8, Belotti 4, Marulli 15, Giacchetta 2, Gibellini 10, Carnovali 16, Lussana 5. All. Schiavi

Arbitri: Chersicla di Erba e Dicorato di Como

Parziale dei quarti: 16-24; 19-23; 8-24; 26-16.

Note: usciti per cinque falli Caprì e Nava (Bernareggio). Tiri Liberi Bernareggio 7/15 Comark 12/22 Triple Bernareggio 4 Comark 3 Time-out Bernareggio 2 Comark 0 Falli commessi Bernareggio 20 Comark 17.

Prossimo turno: mercoledì 30.01 ore 20.30 al Palablu si gioca contro Armani Jeans Milano.

Statistiche Squadre Comark Bergamo



CAMPIONATO UNDER 17 PROVINCIALE

COMARK BERGAMO-SERIANA BASKET 51-65


Campionato Under 17 Provinciale - 2° giornata di ritorno
Comark Bergamo - Seriana Basket 51-65 (29-34)


Comark: Verri 5, Soliveri, Orlandi 3, Bellazzi 4, Frigeni 7, Comerio 10, Cornolti 6, Giacchetta 4, Giavarini, Longo 12. All. Zambelli
Seriana: Locati, Azzola 15, Moretti 2, Ferrari M. 16, Venturini, Meda, Madaschi 12, Segala, Ferrari G. 11, Gamba 9. All. Zenoni-Silini

Arbitro: Zanotti di Treviglio

Parziali dei quarti: 15-13, 14-21, 8-14, 14-17

Note: Nessuno uscito per 5 falli. Timeout Comark 2, Seriana 2. Tiri liberi Comark 11/29, Seriana 13/22. Triple Comark 2, Seriana 2. Falli Comark 20, Seriana 25.

Prossimo impegno: Domenica 3 febbraio, ore 11.00, palestra di Via Verdi a Mozzo, si gioca contro U.S. Mozzo