giovedì 29 novembre 2007

CONVOCAZIONE NAZIONALE UNDER 16
CARNOVALI E TOMASINI IN AZZURRO A LIGNANO S.


II Settore Squadre Nazionali in occasione del raduno della Squadra Nazionale Under 16 (1993) in programma dal 6 al 9 dicembre 2007 a LIGNANO SABBIADORO, convoca i seguenti giocatori:

1. CACACE Giacomo 93 191 AZIMUT BASKET POOL 2000
2. CARNOVALI Tommaso 93 193 COMARK BERGAMO
3. FRANCIONE Roberto 93 195 FAST WEB A.S. JUNIOR LIB.PALL.
4. GUADAGNINI Alessandro 93 187 CONSUM.IT SIENA
5. JOVANCIC Marko 93 193 BITUMCALOR TRENTO
6. LAGANA’ Marco 93 185 AS DIL NUOVA JOLLY
7. LUMIA Alessio 93 197 NUOVA PALL. PALERMO
8. MABILIA Alberto 93 171 A.S. MAROSTICA
9. MONALDI Diego 93 182 MONTEPASCHI BANCA SIENA
10. SERIO Simone 93 203 VILLA BIANCA LECCE
11. SEVERINI Giovanni 93 192 MONTEPASCHI BANCA SIENA
12. SPERA Gaetano 93 205 A.S. MARIGLIANO BASKET
13. STASSI Stefano 93 198 FAST WEB A.S. JUNIOR LIB.PALL
14. STEFANINI Fabio 93 194 SCAVOLINI SPAR ARREDA PESARO
15. TOMASiNI Simone 93 192 COMARK BERGAMO
16. VECCIA Francesco 93 188 A.S. SILVER BASKET S.R.L.

Giocatori a disposizione:

1. AMARABON Chukwudi 93 188 CONSUM.IT SIENA
2. BERNARDI Riccardo 93 190 BENETTON TREVISO
3. CEFARELLI Dario 93 190 PEPSI CASERTA
4. CIMAN Mattia 93 186 A.S.D. SISTEMA BASKET PORDENONE
5. D’ERCOLE Luca 93 180 POL. DIL. PIELLE MATERA
6. GIARELLI Gabriele 93 195 AGRICOLA GLORIA MONTECATINI
7. GRISANTI Nicolo 93 184 TRENKWALDER REGGIO EMILIA
8. MARTIGNAGO Luca 93 200 PALLACANESTRO CAERANO
9. PERIN Marco 93 166 GORARELLA BASKET GROSSETO
10. PIETROBON Davide 93 182 A. DIL. PALL. C.FRANCO VENETO
11. URBANI Emanuele 93 191 O.F.P. AZZURRA R.D.R. TRIESTE
12. VARUZZA Matteo 93 190 A.S.D. SISTEMA BASKET PORDENONE

Staff :

COORDINATORE SSNM Giovanili: MASSIMO FARAONI
ALLENATORE: GAETANO GEBBIA
ASSISTENTE: MAURO BONINO
OPERATORE VIDEO: MARIO BERGAMO
MEDICO: ROBERTO CIARDO
PREPARATORE FISICO: SIMONE GRILLO
MASSOFISIOTERAPISTA: FRANCESCO ALBERO
FUNZIONARIO FIP : MASSIMO VALLE

Tutti i convocati dovranno presentarsi giovedì 6 dicembre 2007, entro le ore 19.00 presso il Villaggio GE.TUR – Viale Centrale 29- LIGNANO SABBIADORO (UD) – Tel: 0431.409511 – Fax: 409512 -

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

COMARK TREVIGLIO-S.B.T. 49-71


Campionato provinciale Under 14 - 4° giornata di andata
Comark Treviglio - Scuola Basket Treviglio 49-71


Comark: Ghisoni 8, Lucchi 2, Beretta 2, Abbiati 7, Bellagente, Mandelli, Mazzanti 4, Monzio Compagnoni 1, Ronchi, Spinelli 11, Prezioso 6, Vallio 8. All. Maltecca
S.B.T.: D'Adda 7, Calvi 6, Cantu', Sambuco, Passerini 10, Scaravaggi, Miele, Rigon 4, Pedroni 21, Signorelli 14, Bellini 10. All. Brescianini.

Arbitro Cattaneo di Caravaggio.

Parziale dei qarti: 13-18;8-14;14-17;14-18.

Note: uscito per 5 falli nessuno. Time-out Comark 2, S.B.T 4. Triple Comark 3
S.T.B. 0.

Prossimo turno: mercoledi 5/12/ 2007 alle 19.00 alla Vespucci contro Basket Execelsior.

CAMPIONATO UNDER 19 PROVINCIALE

COMARK BERGAMO-BASKET CARAVAGGIO 78-71 dts


Campionato Under 19 Provinciale - 7° giornata di andata
Comark Bergamo - Basket 86 Caravaggio 78-71 dts (33-27)(67-67)


Comark: Scarrocchia 12, Soliveri 4, Gritti 16, Belotti 6, Casappa 11, Cancelli 8, Giacchetta 3, Lussana 14, Longo 4. All. Dominelli
Caravaggio: Giussani, Bruno, Ape 2, Cortesi D. 8, Resmini 2, Notaro 2, Belloni 26, Monzio 17, Cortesi L. 2, Carrara 12, Bergamini, Abbiati. All. Gatti

Arbitro: Ghidini di Stezzano

Parziale dei quarti: 21-7; 12-20; 13-19; 21-21; 11-4.

Note: usciti per cinque falli Soliveri (Comark) Carrara e Bergamini (Caravaggio). Time-out Comark 0 Caravaggio 5. Triple Comark 4 Caravaggio 2.

Prossimo turno: lunedì 3.12 alle ore 19.30 presso il Palazzetto di Via Andreoletti si gioca contro Verdello.

mercoledì 28 novembre 2007

UNDER 19: I BLU TORNANO AL SUCCESSO

VITTORIA A VIGEVANO 47-70


Campionato Under 19 d'eccellenza - 1° giornata di ritorno
Nuova Pall.Vigevano - Comark Bergamo 47-70 (18-37)


Vigevano: Pignanelli 3, Colombo 3, Scuccolin 3, De Fulgentis 7, Creston 1, Pionera 3, Cislaghi 2, Merlano 8, Franchini 6, Bellomo 8, Devizzi 2. All. Munini
Comark: Vacchelli 8, Meneghel 6, Planezio 6, Gotti 4, Carioni Barbieri 2, Zambelli 17, Deligios 17, Ubezio An. 2, Monzio Compagnoni M. 3, Darwish 4. All. Martini

Arbitri: Poletti di Cassina Rizzardi e Paineri di Cermenate

Parziali dei quarti: 4-21, 14-16, 18-17, 11-16.

Prossimo turno: martedì 20.11 alle ore al Palablu, si gioca contro Casalpusterlengo

Vacchelli e compagni partono subito fortissimo contro Vigevano, non avendo ancora smaltito la rabbia della sconfitta patita con Varese sette giorni fa. Alla prima sirena regalano un paziale record di 21-4, lasciando i Lomellini intontiti dalle bombe di Vacchelli, Deligios e Zambelli, con Daniel che sarà l’autentica “mano calda” della serata realizzando 4 volte dall’arco dei 6,25.

Bluorobica corre all’impazzata realizzando molti contropiedi e trovando profondità grazie a Darwish e Carioni Barbieri. Nelle 12 triple bluarancio della serata trova spazio anche Monzio Compagnoni, che infila in transizione una bomba di qualità. Bene anche Claudio Gotti che nella difesa orobica si trova spesso a marcare gli esterni di Vigevano e Marco Planezio, jolly che si alterna dallo spot di play a quello di numero 4. Nella ripresa il team di Martini e Maltecca fa un pò fatica a ritrovare il ritmo perentorio di prima, affannandosi ad attaccare le diverse zone proposte da coach Munini.

Prima Zambelli poi Planezio ne mettono 3, ridando ossigeno alla squadra che ritrova il metronomo per attaccare la zona e ricevere anche gli applausi del coach locale. Nel quarto finale ancora 3 triple a fila prima di lasciare l’Mvp Zambelli in campo come play, orchestrando i 4 lunghi Darwish, Gotti, Compagnoni e Carioni. Vigevano apparsa sicuramente migliorata rispetto al girone d’andata. Per quanti si aspettavano di vedere giocare il famoso giocatore argentino, citato anche dalla Prealpina, si è rivelata in realtà una bufala orchestrata ad hoc dalla dirigenza locale, in quanto classe 1986.

PROGRAMMA ALLENAMENTI 3-9 DICEMBRE 2007

TERZA EDIZIONE

Pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite delle squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che va da Lunedì 3 a Domenica 9 Dicembre 2007.


In allegato anche gli orari dei trasporti per i ragazzi interessati.

martedì 27 novembre 2007

DALLA PREALPINA DI MARTEDI' 27 NOVEMBRE

Under 19 d'eccellenza (1989-90)Prima "laurea" stagionale per la Whirlpool Varese, che allunga a quota otto la sua striscia vincente legittimando con il raid del PalaFacchetti il suo "status" di prima della classe nell'ambito della fase regionale lombarda. 10-1 il record del team di Bruno Bianchi al "giro di boa" della stagione regolare, con la vittoria esterna sul campo della diretta inseguitrice Comark che ribadisce la crescita esponenziale del gruppo biancorosso nei due mesi e mezzo del girone d'andata e garantisce una cospicua "dote" di 6 punti di margine nei confronti delle inseguitrici in chiave-Interzona.

Successo comunque sofferto per i biancorossi nelle pieghe di una gara ricca di capovolgimenti di fronte: Varese ha fatto l'andatura (17-22 al 10') con un tonico Garuti (5/12 al tiro e 3 recuperi) a colpire in campo aperto contro la zona iniziale della Blu Orobica. Attivati stabilmente i terminali offensivi Marusic (4/7 da 2, 3/7 da 3 e 7 recuperi) e Padova (6/9 da 2, 1/5 da 3), i biancorossi hanno tenuto il "pallino" del gioco fino a metà gara (35-39 al 20'). Unico momento di difficoltà nel terzo quarto, quando le triple di Vacchelli e Meneghel hanno firmato il sorpasso in favore dei padroni di casa (54-47 al 26'). Il lavoro oscuro ma fondamentale degli "interni" Ferrario (2/4 da 2, 5/7 ai liberi, 5 rimbalzi e ben 8 recuperi), Canavesi (2/6 da 2, 5/6 ai liberi e 6 rimbalzi) e Palladini (2/2 da 3) ha però ricucito immediatamente lo strappo (59-59 al 30'), poi l'alternanza di difese proposte da Bianchi toglie ritmo all'attacco Comark (11/30 da 3 complessivo ma solo 12 punti nei 10' finali) e la Whirlpool rimette la freccia.

Nel finale in volata (ancora 68-70 al 38') un episodio "da moviola" (stoppata di Marusic in rimonta sul contropiede solitario di Deligios con la palla che aveva già toccato il tabellone) penalizza i padroni di casa che si disuniscono, e Varese ha buon gioco in lunetta per mettere il sigillo, con la Blu Orobica che "mastica amaro" nei confronti della coppia arbitrale Barone-Somensini per la gestione dell'ultimo quarto (13-2 il totale dei falli).

Gara tesissima e finale burrascoso (oltre che decisamente poco edificante, con entrambi i campi squalificati per un turno…) risolto da un guizzo a 3" dal termine dell'azzurrino Mercante (un punto nella sconfitta per 64-89 dell'Italia Under 18 nella prima amichevole della tournèe a Belgrado per chiudere un parziale di 8-1 pro-AJ dopo le triple di Gentile ed Arioli negli ultimi 120". Desio comanda a lungo (20-26 al 17', 37-40 al 29' e ancora 50-56 al 38') ma come già accaduto a Monza non ha la forza e la lucidità per sferrare il colpo del KO; senza alternative alla vittoria per evitare di uscire dalla volata per il quarto posto, l'Olimpia trova il miglior Gentile dell'anno (4/12 da 2 ma 3/7 da 3, 6/8 ai liberi e ben 13 rimbalzi). E in chiave-Interzona fa scalpore l'inopinato stop casalingo di Monza, fermata al PalaForti da un Lumezzane in grande ascesa; il neo-azzurrino Ballarate trascina invece al successo Cantù ribaltando l'esito del primo tempo del match contro l'Audiovideo (33-43 al 20').

Nei "piani bassi" Vigevano bissa la vittoria della fase Intertoto contro un Milano3 decisamente opaco: gara segnata dal 20-5 iniziale in favore dei lomellini, con la reazione BDF firmata Forni e Piovani che si esaurisce presto (27-21 al 13', 41-34 al 20') e la DDL Records che rilancia la fuga (53-34 al 25'). Per le squadre non coinvolte nella volata per i quattro posti utili in chiave-Interzona il momento clou della stagione sarà però quello della fase "di consolazione" da fine febbraio a fine aprile, che rimetterà in gioco le prime due classificate per il titolo italiano di fascia B (Lombardia 5 ammessa direttamente all'Interzona, Lombardia 6 "previo" spareggio preliminare con Emilia 6), ma soprattutto assegnerà i piazzamenti finali utili per l'accesso diretto all'Under 19 Open versione 2008/2009…

Under 17 d'eccellenza (1991-92)Resta nelle mani della Comark lo scettro del primato solitario con il big-match del PalaFacchetti che "consacra" al comando la formazione di Andrea Schiavi. Dopo il raid del PalaLido, la Blu Orobica concede il bis regolando in volata l’arci-rivale Rimadesio, che domina in avvio (10-20 al 10’) facendo valere le sue superiori qualità tecniche e poi sembra nuovamente "spaccare" la partita (39-48 al 25’) sull’asse Torgano-Fiorito.

La carta vincente dei padroni di casa è la pressione difensiva sul play ospite Tavernelli: i raddoppi sistematici tolgono lucidità agli attacchi bluarancio, con la Comark che prima ricuce (54-59 al 32’) e poi sorpassa (68-65 al 38’) col neo-azzurrino Carnovali a colpire a ripetizione dall’arco (3/4 da 2, 3/3 da 3: niente male per un ’93...) a supporto del MVP Planezio (7/11 dal campo, 8/11 ai liberi e 9 rimbalzi). Vittoria importante...ma non risolutiva per l’esito finale della stagione regolare, che comunque consente a Milano di "riagganciare" Desio sul secondo gradino del podio in corrispondenza della travolgente prova casalinga dei ragazzi di Fioretti contro la penultima della classe Cremona.

Giornata-no invece per le due varesine: la Whirlpool perde all’overtime a Bernareggio non coronando una buona partenza (11-19 al 7’) e subendo l’energia dei "Reds", che trovano risorse importanti dalla panchina per girare il senso del match (43-34 al 20’). Parziale finale del terzo quarto favorevole ai biancorossi (63-64 al 30’) che però sprecano troppo in lunetta (pessimo 15/40 di squadra) ed in fase di costruzione del gioco (meno 18 nel saldo tra palle perse e recuperi): la Whirlpool riaggancia i padroni di casa con una scarica di triple nell’ultimo minuto, ma cede il passo nell’overtime facendosi agganciare al quarto posto dai brianzoli e da Erba, che piega alla distanza i "cugini" dell’ABC, fuori giri dopo un eccellente primo quarto (15-21 al 10’) sulla spinta di Preatoni (7/11 da 2, 2/6 da 3 e 9 rimbalzi). Il team di Albarti impatta a metà gara (40-40 al 30’) sulla spinta del produttivo Zisa; dopo il 56-53 del 30’ l’espulsione di D’Ambrosio sembra favorire la Robur che però va fuori giri pagando il fattore "ambientale" e lascia due punti ghiotti ad una diretta concorrente nella volata per l’ottavo posto. Rinvii a raffica per Milano, Whirlpool ed ABC nelle prossime due giornate alla luce delle convocazioni in azzurro di Scomparin, Castelletta e Terzaghi

RISULTATI (10° turno): Amici Pall.Varese-Pavia 68-87; Bernareggio-Whirlpool Varese 94-92 dts; Le Bocce Erba-ABC Varese 79-65; Assigeco Casalpusterlengo-Edilcentro Cantù 86-78; Cus Brescia-BCC Sesto San Giovanni 77-58; Armani Jeans Milano-Cremona 107-46; Comark Bergamo-Rimadesio 77-72.
CLASSIFICA: Comark 20; Rimadesio, Armani Jeans 18; Whirlpool, Le Bocce, Bernareggio 12; Edilcentro, Pavia, Assigeco 10; ABC 8; Brescia 6; Cremona, BCC 2; Amici Pall.Varese 0.
PROSSIMO TURNO: Cremona-Cus Brescia; BCC-Amici Pall.Varese (sabato ore 17,30); Pavia-Armani Jeans rinviata; Edilcentro-Comark; Whirlpool-Assigeco rinv.19/12; ABC-Bernareggio rinviata; Rimadesio-Le Bocce (domenica ore 11,30).

Under 15 d'eccellenza (1993-94)
(i.s.) Comincia con una sonante e convincente vittoria il trittico di partite impegnative del Campus. Nonostante il risultato largo quella di sabato è stata una partita vera nella quale Lonato ha avuto un'ottimo impatto mettendo in difficoltà i varesini all'avvio. E' a questo punto che i ragazzi di Giulio Besio hanno preso alla lettera i segnali lanciati loro più volte dal coach nell'ultima settimana, sfoderando una partita di alta intensità pur con capitan Bellotti al 50% per l'infortunio rimediato in allenamento venerdì. Da segnalare le prestazioni di Rulli (7/8 da 2, 5 rimbalzi, 6 recuperi), Valeri (9 rimbalzi) e Masotti.
Sabato prossimo trasferta insidiosa a Bergamo contro i Blu di Schiavi avversari di sempre e sicuramente una delle pretendenti al primo posto della stagione regolare.

Sfiora il successo anche l'altra Varese, la Whirpool che trova sul suo cammino Pizzighettone, grazie a una buona prova offensiva dei ragazzi di Simone De Marchi contro una formazione che raccoglie i migliori '93 del cremonese. In equilibrio quasi tutti i 40 minuti con le due squadre che si rincorrono nel punteggio (27-23 al 10’), anche se è Pizzighettone a restare avanti dopo il primo vantaggio varesino di 31-32 del secondo quarto. Nel finale la spuntano i padroni di casa trascinati da un Cenni straripante (35 per lui), letteralmente incontenibile per la difesa varesina. Resta un pizzico di rammarico per il team di De Marchi per il computo tra falli e tiri liberi: con 32 falli fatti a 14 per Varese, a fronte di 48 liberi a 21 tirati dai padroni di casa. Ma la testa è già avanti per le prossime sfide con Villasanta (probabile che verrà posticipata) e in casa contro Bernareggio.

Colpo grosso della Rimadesio al PalaLido contro una delle sicure pretendenti per uno dei sei posti disponibili per la seconda fase. In avvio l’Aurora ci mette un po’ ad abituarsi alla difesa aggressiva dell’Armani (alla fine 38 falli commessi per il team di Ricca), ma quando riesce ad attaccare il canestro in "uno contro uno", Milano si trova in difficoltà nelle rotazioni (13-12 al 10'). Per i biancorossi il solo Catania trova punti con continuità nell’arco della partita, mentre nelle file desiane è ottimo l'impatto di Martin (tutto suo il break che a fine periodo manda le squadre al riposo sul 20-30). Dopo la pausa lunga si continua a seguire lo stesso copione, con l’Olimpia che fatica in attacco e la Rimadesio che lentamente rosicchia punti di vantaggio sfruttando il raggiungimento del bonus da parte dei milanesi: Clemente e Ghioni trovano dalla lunetta i punti del 27-40 del 30'. Ultimo giro di lancette con il team di Bisin che tocca il suo massimo vantaggio (27-42 al 32'). L’Armani non molla e quando Almansi trova una tripla da oltre l’arco, il team di Ricca si gasa, firmando un 10-0 che riapre i conti (37-42 al 35').
Giochi riaperti e sembra tutto da rifare per la Rimadesio: sempre avanti gli ospiti che non perdono la testa e nonostante i raddoppi a tutto campo dell’Armani (che arrivano fino al -3), Levati e soci possono chiudere i conti dalla lunetta.

Under 14 Open (1994-95)Programma ridotto per i due gironi Under 14 Open con le convocazioni per la selezione 1994 effettuate domenica a Cernusco che "scombinano" il programma del quarto turno con una variegata serie di anticipi e posticipi.
Nel gruppo 2 slitta a data da destinarsi il match tra Legnano e Tradate, mentre l’AJ Milano ha posticipato il derby contro il Soul Basket (disputato ieri sera al PalaLido). Primato solitario dunque per la Robur et Fides, con l’abituale vittoria "di prammatica" per la squadra di Fabrizio Natola (Aletti 22, Frasson 12, Chimini 10, Mazzeri 9) che tra difesa allungata ed intensità a tutto campo sbriga il "compitino" contro Milano3, comunque grintosa nel tener botta con ordine ed efficacia all’assalto effettuato da parte dei padroni di casa.
Sabato primo test di spessore per l’ABC, che ospiterà al Campus la Nuova Pallacanestro Pavia, reduce dalla "doppietta" dei giorni scorsi (lunedì in scioltezza nel posticipo con Legnano, sabato in rimonta sul campo della Meta 2000 che era partita a razzo nel primo quarto). Successo netto anche per Cantù sul campo di una Bustese cui non basta il solito Pozzati; da segnalare i primi due punti conquistati da Morbegno contro la Sangiorgese di Alessandro Grati.
Nel girone 1 invece la Rimadesio di Chicco Castoldi si conferma al comando regolando con autorità il Pentabasket (Baroni 14). Dopo l’equilibrio iniziale (20-17 al 10’) l’Aurora (Maraldi 8, Vitelli 6) allunga il passo in progressione con le incursioni dell’imprendibile Passero (33 punti per il play ex Milano), ben supportato da Gatto (16).
Tutto facile per Lonato (Franzosi 32, Bertini 20) nella sfida contro il fanalino di coda Nembro; disputato ieri sera invece lo scontro al vertice tra le imbattute Monza e Cremona, mentre è stata posticipata la gara tra Robbiate e Comark Bergamo. Nel prossimo turno da segnalare il big-match tra Juvi ed Argentia Gorgonzola, che nel weekend ha osservato una giornata di riposo.

NUOVA CONVOCAZIONE CON LA LOMBARDIA 1993


Il Comitato Regionale Lombardo, in preparazione al Trofeo delle Regioni Maschile, in programma dal 1° al 6 gennaio 2008 e che vedrà coinvolti gli atleti nati nell’anno1993, convoca per il giorno 2 DICEMBRE 2007 presso il Centro Sportivo Forti e Liberi – Viale Cesare Battisti, 30 MONZA, i seguenti atleti, che disputeranno un’amichevole contro la locale formazione Under 17 in programma per le ore 11.00:

1 BELLOTTI Luca Campus Varese
2 CORAZZON G.Lorenzo Campus Varese
3 NALESSO Filippo Campus Varese
4 RULLI Gualtiero Campus Varese
5 ORLANDI Matteo Blu Orobica Bergamo
6 TOMASINI Simone Blu Orobica Bergamo
7 CARNOVALI Tommaso Blu Orobica Bergamo
8 SCARABELLO Andrea Basket Sedriano
9 COLOSIO Cristian Aquile Lonato
10 TERI Lorenzo Libertas Cernusco
11 RESCA Andrea Libertas Cernusco
12 SATURNINO Roberto Libertas Cernusco
13 AWUDU Abass Pall. Cantù
14 COLOMBO Tommaso Aurora Desio

ALLENATORE: TODISCO Giovanni
ASSISTENTI: BIANCHI Simone
CORNAGHI Riccardo
NAPOLI Emanuele
VISCIGLIA Antonio
DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE: CRIVELLI Pierangelo
Gli atleti dovranno essere pronti per le ore 10.00 e dovranno presentare il certificato medico di idoneità alla pratica agonistica in corso di validità (qualora non fosse stato già consegnato). Dovranno altresì essere muniti di double face da gioco delle rispettive società di appartenenza. Per comunicazioni e/o info: sig. Crivelli 347.0345377.

domenica 25 novembre 2007

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

COMARK BERGAMO-BASKET OSIO 110-67


Campionato Under 14 Provinciale - 3° giornata di andata
Comark Bergamo - Basket Osio Sotto 110-67 (60-29)


Comark: Della Volta 7, Conti 8, Casappa 7, Marcolongo 4, Ripamonti 12, Arnoldi 12, Donadoni 28, Bellezza 4, Pezzotta 2, Briguglio 7, Esposito 19. All. Zambelli
Osio Sotto: Testa 13, Ghezzi 10, Corna 8, Villa 12, Pinto 21, Dendena 3, Valota, Lussana. All. Chigioni

Arbitro: Formenti di Sorisole

Parziali dei quarti: 42-9; 18-20; 28-11; 22-27.

Note: Uscito per 5 falli Dendena (Osio). Triple Comark 1, Osio 0. Timeout Comark 0, Osio 3. Tiri liberi Comark 5/15, Osio 9/24.

Prossimo turno: Domenica 2 dicembre, ore 9.30, Palestra Pesenti, si gioca contro Sia Immobiliare Terno d'Isola

Secondo impegno e seconda vittoria per i 95 cittadini nel campionato Under 14 provinciale. Ai Blu di Zambelli basta un primo quarto giocato con ottimo ritmo per chiudere il match contro Osio Sotto (42-9 al 10').
Resto della partita in discesa: una buona occasione per tutti di mettere in mostra i primi miglioramenti individuali e collettivi raggiunti in questi mesi di allenamento.
Qualche imprecisione offensiva e qualche leggerezza difensiva di troppo, ricordano ai ragazzi che ci sarà da migliorare ancora molto e duramente in vista di impegni più probanti.

Da segnalare l'esordio di Ivan Bellezza proveniente da Mozzo.

sabato 24 novembre 2007

UNDER 15: I BLU TORNANO AL SUCCESSO

VITTORIA A BERNAREGGIO 61-73


Campionato Under 15 d'eccellenza - 8° giornata di andata
Pall. Bernareggio - Comark Bergamo 61-73 (30-45)


Bernareggio: Beretta 6, Galbusera, Sala, Marchini, Biffi 4, Corno, Laffi 4, Feola 10, Zanoni 13, Monti 3, Fullah 1, Panzeri 16. All. Galbiati
Comark: Verri 4, Orlandi 9, Frigeni 7, Comerio 10, Giosuè 5, Magnoli 4, Locatelli 9, Tanzariello 6, Bernasconi, Tomasini 2, Giavarini 8, Carnovali 9. All. Schiavi

Arbitri: Arienti di Monticello Brianza e Ceruti di Como

Parziale dei quarti: 13-24; 17-21; 15-16; 16-12.

Note: usciti per cinque falli Locatelli (Comark). Time-out Bernareggio 4 Comark 0. Triple Bernareggio 3 Comark 8.

Prossimo turno: sabato 1.12 alle ore 17.30 presso il Centro Sportivo Italcementi, si gioca contro i Campioni d'Italia del Campus Varese.

giovedì 22 novembre 2007

UNDER 17: ECCO LA CAPOLISTA

BATTUTA DESIO 77-71. E' PRIMATO


Campionato Under 17 d’eccellenza – 10 giornata di andata
Comark Bergamo – Aurora Desio 77-72 (31-36)


Comark: Scarrocchia, Planezio 23, Gotti 15, Gritti 3, Belotti 8, Marulli 3, Casappa, Gibellini 4, Carnovali 15, Tomasini 6, Lussana. All. Schiavi
Desio: Casati 11, Sala, Cardani, Torgano 21, Tavernelli 3, Pedrazzini, Fiorito 21, Brown 6, Calastri 5, Corbetta, Capaccioli 2, Waldner 4. All. Rocco

Arbitri: Belloni di Rivolta e De Micheli di Olmeneta

Parziale dei quarti: 10-20; 21-16; 23-20; 23-16.

Note: nessuno uscito per cinque falli. Time-out Comark 2 Desio 3. Tiri Liberi Comark 16/24 Desio 10/10. Triple Comark 5 Desio 4. Spettatori 200

Prossimo turno: venerdì 30.11 alle ore 21.15 si gioca a Cucciago (Pianella) contro Pall. Cantù.

Statistiche Comark Bergamo
Eccola qua... la capolista eccola qua!! Può gridare a gran voce il gruppo Under 17 Comark che compie l'impresa di rimanere imbattuta nel proprio girone, vincendo tra le mure amiche contro la squadra vice campione d'Italia dell'Aurora Desio.

Gara equilibrata e a tratti anche ben giocata da entrambe le formazioni giunte alla "gara di gala" con un percorso netto e con storie similari per due gruppi che sono nati, cresciuti e maturati pur nella distanza di città diverse con situazioni tecniche pressochè uguale.

Pronti via Comark piazza un 7 a 2 che fa ben sperare. L'immediato time-out di Rocco però da una bella rendita alla causa brianzola piazzando un contro-break importante per Desio che chiude al primo gong sopra di dieci (10 a 20).

Si capisce che a giocare di fioretto Desio ha la meglio, con un pizzico in più in qualità tecnica e tattica, confermando di fatto la seconda posizione in Italia rispetto alla terza della Comark dello scorso giugno. Gli orobici allora si cambiano d'abito, togliendosi il frack e indossando la più classica tuta da lavoro più consona anche alla tradizione bergamasca, iniziando con arcigna mentalità la rimonta. Da meno 12 a meno cinque. Intervallo

Dopo qualche minuto dalla pausa lunga però, la squadra di Rocco vola ancora sul più 10, con Torgano a fare la voce grossa dalla media, e confermado l'inerzia d'inizio match. Torna allora la classe operaia Blu (su tutti gli instancabili Belo e Gibe) che trasformano in campo quella maggiore carica agonistica che manda più volte in tilt l'ingranaggio desiano. Tavernelli, raddoppiato sistematicamente fatica a leggere con continuità le migliori soluzioni. Il tiro perimatrale dei ragazzi di Rocco non ha più i giri giusti e grazie anche ai 12 rimbalzi di Gotti, Bluorobica riprende fiducia con il valore aggiunto di un paio di contropiedi solitari.

Si arriva così dopo poco l'inizio dell'ultimo periodo al sorpasso blu-arancio. Sono le soluzioni di un ispiratissimo Carnovali(3/4 da due, 3/3 da tre) a dare un segnale forte nel contesto della gara con l'aggiunta della solita concretezza di Planezio (6/9 da due, 1/2 da tre, 8/11 ai liberi 9 rimbalzi, 8 falli subiti) e due piccoli prodigi di Tomasini che portano al massimo vantaggio orobico a 60 secondi dal termine. Più otto. Desio non ci sta e mette pressione recuperando un paio di palloni, ma la gara ormai ha preso una piega inequivocabile.

Festeggiano i Blu tra lo stupore generale per una partita che si era messa male per gli orobici e che poi invece è stata vinta grazie alle qualità "morali" di un gruppo davvero granitico. Desio si lecca le ferite in una serata in cui a tratti ha comunque fatto vedere dell'ottimo basket. Appuntamento al 9 marzo per la gara di ritorno.

Dal sito di Desio.



CAMPIONATO UNDER 17 PROVINCIALE

COMARK BERGAMO-BASKET VERDELLO 57-55


Campionato Under 17 Provinciale - 6° giornata di andata
Comark Bergamo - Basket Verdello 57-55 (24-35)


Comark: Verri 4, Soliveri 10, Bellazzi, Comerio 11, Taormina 4, Magnoli 3, Cancelli 6, Riva 3, Giacchetta 5, Bernasconi 2, Giavarini 3, Longo 6. All. Zambelli
Verdello: Brambilla, Arzuffi 12, Previtali 11, Rosa, Rocca, Sciabbarrasi 1, Panik 9, Cavallaro 12, Rota 6, Lo Forte, Tacchini, Morelli 4. All. Segala

Arbitro: Coita di Treviglio

Parziali dei quarti: 11-18, 13-17, 16-9, 17-11.

Note: Nessuno uscito per 5 falli. Triple: Comark 2, Verdello 0. Timeout: Comark 0, Verdello 4. Tiri liberi: Comark 11/23, Verdello 13/22

Prossimo turno: Mercoledì 5 dicembre, ore 21, palestra Gatti di Treviglio (via Rossini), si gioca contro U.S. Aurora Trescore

UNDER 13: COMARK ALLA TERZA VITTORIA

BATTUTO ANCHE BERNAREGGIO 56-46


Campionato Under 13 open - 3° giornata di andata
Comark Bergamo – Pallacanestro Bernareggio 56-46


Comark: Ghisoni, Abbiati, Casappa 2, Beretta, Vallio, Ripamonti 15, Donadoni 14, Spinelli, Prezioso 2, Briguglio, Spatti 15, Esposito 8. All. Pirola
Bernareggio: Biffi G. 6, Buzzini 28, Biffi F. 2, Merli 2, Brambilla 2, Motta 4, Farina, Di Valentin, Danelli 2, Brambilla, Giadini, Sala. All.: Galbiati.

Arbitri: Ghidini di Stezzano.

Parziale dei quarti: 16-14; 6-11; 18-10; 16-11.

Note: nessuno uscito per cinque falli. Time-out Comark 2 Bernareggio 4. Triple Comark 0, Bernareggio 0. Tiri Liberi Comark 4/10 Lecco 12/26.

Prossimo turno: sabato 1.12 alle ore 17.30 si gioca a Bergamo palestra Pesenti contro Real Basket Mazzano.

Terza vittoria in campionato in tre partite per Comark Bergamo.
Dopo un inizio abbastanza sciolto i bergamaschi si son visti recuperare il vantaggio da un Bernareggio volonteroso e chiuso a difesa del proprio canestro.

I bluarancio dal canto loro cercano di aprire il campo in contropiede, ma non sempre l'intento va a buon fine anche a causa di qualche disattenzione di troppo.

Buzzini (sponda Bernareggio) ne scrive 28 a referto, trascinando con i fatti i Reds, i quali chiudono a metà gara sopra di 3.

Il terzo periodo però fa da spartiacque nell'incontro, in quanto la squadra di Pirola riesce a far valere la propria supremazia fisica sugli avversari, ribaltando il risultato fino al +10 del 21'.

Poi però è ancora Buzzini a riportare sotto i suoi (+5 Blu a fine terzo quarto).

Nel quarto ed ultimo periodo però la difesa Comark chiude le iniziative del play avversario (buona difesa di Vallio su di lui) e regala una serie di buoni canestri in contropiede che di fatto chiudono il match.

Prossimo incontro sabato 01/12 alle 17.30 alla Pesenti contro Real Basket Mazzano.

mercoledì 21 novembre 2007

INTERVISTA A SIMONE TOMASINI

DI RITORNO DAL RADUNO CON LA NAZIONALE


Di ritorno dal Raduno della Nazionale Under 15 (1993) bluorobica.com prende spunto di questa importante chiamata azzura per fare quattro chiacchere con Simone Tomasini, alla sua quarta stagione in maglia Bluorobica.

Allora Simone una nuova convocazione con la Nazionale Italiana, questa volta con i migliori 32 giovani giocatori di classe 1993. Te l'aspettavi? No, perchè durante gli altri raduni estivi magari per il fatto di non essere andato particolarmente bene in allenamento, pensavo che si fossero fatti un'idea negativa del sottoscritto. In questo raduno invece a mio parere penso di essere riuscito a dare tutto quello che avevo, migliorando la considerazione dei vari coach... almeno spero!

Che tipo di esperienza è stata a livello tecnico? Che tipo di esercizi avete fatto? Gli allenamenti riguardavano principalmente esercizi difensivi come scivolamenti e aiuti a fermare il contropiede e cambi difensivi. Poi si e fatto un pò di tiro di partenze e di tutti i fondamentali. Esperienza comunque impegnativa ma molto gradevole.

Chi ti ha impressionato positivamente tra i convocati presenti al tuo raduno? Erano presenti al raduno diversi ragazzi molto bravi tecnicamente. Quello che davvero mi ha impressionato è stao il play tascabile di Marostica, Alberto Mabilia, straforte. Visione di gioco, grande talento un vero play.

Che cosa porti a casa da una esperienza del genere e che obiettivi ti proponi per il proseguo della stagione? Sono convinto che allenarsi ad alti livelli come ho fatto al raduno di Lignano, ma poi come ogni giorno faccio con i miei compagni della squadra Under 17 Comark sia il primo passo per poter progredire. Porto a casa anche una migliore propensione ad applicarmi in difesa dove di solito latito abbastanza.

La cosa più belle e quella più brutta di essere chiamati ad un raduno della Nazionale? La più bella, oltre a quella che indossare una maglia con scritto Italia riempie sempre di orgoglio, è qualla di fare vedere che un giocatore può valere seriamente, non solo in campo ma anche fuori.
La più brutta e che ti tengono a dieta... ih ih ih e la sera alle 10 devi dormire ( mai fatto!!)

INTERVISTA A TOMMASO CARNOVALI

DI RITORNO DAL RADUNO CON LA NAZIONALE


Di ritorno dal Raduno della Nazionale Under 15 (1993) bluorobica.com prende spunto di questa importante chiamata azzura per fare quattro chiacchere con Tommaso Carnovali, alla sua quarta stagione in maglia Bluorobica.

Allora Tommaso una nuova convocazione con la Nazionale Italiana, questa volta con i migliori 32 giovani giocatori di classe 1993. Te l'aspettavi? Beh sinceramente no. Sapevo che avevo fatto progressi e continuando ad allenarmi stavo facendo sempre meglio anche se mi rendo conto che ci vuole ancora moltissimo per riempire il mio bagaglio tecnico! Di certo comunque una bella esperienza e sono contento di esserci stato!

Che tipo di esperienza è stata a livello tecnico? Che tipo di esercizi avete fatto? E' stata un esperienza molto dura basata principalmente da una forte applicazione difesiva, sopratuttto sulla palla, con anticipi e contropiede. Meno male che erano soli tre i giorni di allenamento perchè ho faticato moltissimo a livello di intensità dovuto sopratutto alla mia scarsa difesa in anticipo e sulla palla! Quindi per me è stato un doppio impegno...

Chi ti ha impressionato positivamente tra i convocati presenti al tuo raduno? Beh, direi che il livello dei ragazzi era molto alto e perciò più divertente allenarsi e giocarci contro... però se devo dire un giocatore che mi ha impressionato dico Monaldi di Siena ex Lottomatica. Davvero uno dei più forti giovani Under 15 del momento.

Che cosa porti a casa da una esperienza del genere e che obiettivi ti proponi per il proseguo della stagione? Per me è stata una bellissima e faticosa esperienza dove ho cercato, ovviamente nelle mie possibilità, di dare il 110% che avevo nel corpo. Questa esperienza mi ha aiutato anche a migliorare nei miei difetti vedi mano destra e anticipo forte sulla palla. (andre... non preoccuparti, prima o poi ce la farò!!!) Ovviamente pretendere da me stesso un miglioramento repentino nei miei difetti è base essenziale per poter proseguire nel sogno di rimanere a contatto con il circuito delle nazionali giovanili, oltre che la strada obbligata per procedere nel miglioramento individuale.

La cosa più bella e quella più brutta di essere chiamati ad un raduno della Nazionale? Le cose belle di un raduno nazionale sono molte!! La prima forse scontata è che rappresentare e vestire la maglia italiana non capita a tutti e neanche in tanti momenti della nostra carriera... inoltre hai una motivazione in più... cioè cercare di giocare ed allenarti pensando e dando quello che avrebbero dato altri ragazzi che non sono riusciti a andare così in alto ma che pagherebbero per entrarci. Il lato più difficile (amche se non lo definerei negativo) di questa esperienza è il programma giornaliero davvero molto impegnativo. Sveglia 7 e 15 colazione poi dalla 9 alle 12 allenamento. Pranzo. Due ore di riposo e poi allenamento dalla 16 alle 19. Serve molto fisico e non solo... a sopportare allenamenti duri e intensi come quelli della nazionale.
Per ultima cosa ringrazio la Società Bluorobica gli Autisti e tutti i miei Compagni di Squadra con cui mi diverto e gioco ogni giorno con molta voglia e con molto divertimento. Un grazie anche al coach sperando di non aver sfigurato e che mi possano richiamare... alla prossima... Ciaooooooo!!

PROGRAMMA ALLENAMENTI BLUOROBICA

26 NOVEMBRE - 2 DICEMBRE 2007

Pubblichiamo gli orari di allenamenti e partite delle squadre Bluorobica d'eccellenza per la settimana che da Lunedì 26 Novembre a Domenica 2 Dicembre 2007.

In allegato anche programma dettagliato dei trasporti.

CAMPIONATO UNDER 19 PROVINCIALE

COSTA VOLPINO-COMARK BERGAMO 85-98


Campionato Under 19 Provinciale - 6a giornata di andata
Pallacanestro Costa Volpino – Comark Bergamo 85-98


Costa Volpino: Meloni 21, Musati 21, Pennacchio 14, Capoferri 14, Vago, Paris, Marchesani, Sterni 7, Balduzzi, Colosio. All. Pautasso
Comark: Soliveri 8, Gritti 25, Belotti 14, Casappa 18, Giacchetta 4, Cancelli 11, Lussana 14, Longo 4. All. Dominelli

Arbitri: Locatelli di Albano

Parziale dei quarti: 17-21; 28-17; 21-33; 19-27.

Note: nessuno uscito per cinque falli.

Prossimo turno: Mercoledì 28.11 presso la palestra Gatti di Treviglio alle ore 21.00 si gioca contro Caravaggio.

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

BASKET COLOGNO -COMARK BERGAMO 73-36


Campionato provinciale Under 14, 3° giornata di andata
Gr.Basket Cologno - Comark Treviglio 73-36


Cologno: Mammato 2, Guarnieri 2, Fromini 2, Arnoldi 24, Consoli 14, Bertocchi 8, Marcoligno 13, Poliami 2, Lazaretti 4. All. Rasmo.

Comark: Ghisoni 4, Prezioso 6, Abbiati 2, Lucchi, Beretta 6, Bellagente, Mandelli, Mazzanti 4, Monzio Compagnoni 2, Vallio 4, Ronchi, Spinelli 8. All. Maltecca.

Arbritro: Zanotti di Treviglio

Parziale dei quarti: 14-8; 23-5; 20-17; 17-6.

Note: nessuno uscito per 5 falli. Time-out Cologno 4 Comark 3.

Prossimo turno: Mercoledi 28-11 alla Vespucci ore 19.99 contro SBT Treviglio.

Prima sconfitta stagionale dei ragazzi allenati da Maltecca. Poco concentrati e svogliati i Blu non riescono a tenere botta al Cologno che si porta subito sul 10-2 dopo 3 minuti. Timida reazione dei trevigliesi ritrovano la luce e si riportano a -4 a un minuto dalla fine del primo periodo.

Secondo quarto decisamente negativo dove i blu incassano un parziale di 12-0 consentendo così ai più grandi e grossi avversari di Cologno di scavare il break decisivo.

Nonostante la reazione Comark del terzo e quarto periodo, rimane pesante la sconfitta che invita i ragazzi allenati da Maltecca a riprendere gli allenamenti con tanta umilta' e concentrazione.

martedì 20 novembre 2007

UNDER 19: SOLO SFIORATA L'IMPRESA BLU

WHIRLPOOL BATTE COMARK 78-71


Campionato Under 19 d'eccellenza - 10° giornata di andata
Comark Bergamo - Whirlpool Varese 71-78 (35-39)


Comark: Vacchelli 16, Meneghel 14, Planezio 6, Gotti 3, Carioni, Zambelli 3, Deligios 3, Monzio Compagnoni, Corno 13, Ubezio An. 3, Darwish, Lorenzi 9. All. Martini
Whirlpool: Ferioli, Padova 16, Garutti 13, Montalbetti, Sapdacini 3, Palladini 6, Ghiringhelli, Ferrario 9, Innocenti, Marusic 22, Canavesi 9, Pavesi. All. Bianchi

Arbitri: Barone di Castelmelva e Somensini di Manerba del Garda

Parziale dei quarti: 17-22; 18-17; 24-20; 12-19

Note: uscito per cinque falli Planezio (Comark). Time-out Comark 4 Varese 3. Triple Comark 11 Varese 5. Tiri Liberi Comark 14/21 Varese 19/29.

Prossimo turno: martedì 27.11 alle ore 21.15 prima di ritorno a Vigevano

Sfiora solo l'impresa il gruppo Under 19 targato Comark nella "partita di gala" con la prima della classe Whirlpool Varese. La squadra di Bruno Bianchi perdente una sola volta nel corso della stagione (contro Casalpusterlengo) ma spesso con il referto rosa conquistato negli ultimi possesi (vedi le vittorie a Cantù e Calolziocorte di uno e quella a Milanotre di quattro) si presenta al Palablu di Treviglio con la formazione migliore. Dentro tutti i migliori e quindi gara vera tra due squadre ben motivate.

In avvio sono gli ospiti che compiono le migliori cose, con Garutti che sorprende un po' tutti con 7 punti quasi a fila. I blu dopo un avvio a fari spenti (17 a 22 alla prima sirena) ritrovano slancio ed energia e riproponendo la vecchia difesa tutto campo all'arrembaggio che manda in tilt l'attacco binacorosso e esalta le potenzialità del gruppo di Martini, se la giocano alla pari.

All'intervallo Comark arriva sul meno quattro, ma la gara sembra aperta. Dopo il the caldo dell'intervallo scende in campo la migliore Comark. Difesa attenta e molto determinata (soprattutto sui due maggiori terminali Padova e Marusic) e attacco in ritmo con Corno a Vacchelli ad esaltare le percentuali del tiro dal perimetro. Il quarto si chiude in perfetta parità 59-59, ma il più 7 di metà tempo fa ben sperare la causa orobica.

Nell'ultimo quarto complice anche il cambio di metro arbitrale della "strana coppia Comark smarrisce tutta la "verve" dei minuti precedenti e fatica a vedere il canestro. Dall'altra parte Varese si rifugia in 15 punti realizzati sui tiri liberi concessi (sui 19 totali) e si riporta avanti nel punteggio senza mai dare il colpo del K.O.

La fine della gara viene a delinearsi ad un minuto dal termine. Varese avanti di quattro. Perde palla a metà campo e a Deligios non viene convalidato un canestro in terzo tempo su un intervento di Marusic quantomeno "da moviola" sul tabellone. Per i grigi tutto buono. Ma il successivo fallo di frustazione Blu porta fieno in cascina per i varesini che portandosi sul più sei possono controllare agevolemente il finale.

Un peccato la sconfitta per Comark, in una gara comunque giocata alla pari con la formazione di punta del settore giovanile biancorosso, che dovrebbe garantirsi il primato regionale. Rimangono le buone cose fatte (sopratutto nella parte centrale della gara) e un po' di amaro in bocca per un finale da "Processo del Lunedì".
Da settimana prossima si volta pagina, inizia il girone di ritorno. All'orizzonte sei squadre per quattro posti. Ma quando il gioco si fa duro...

DALLA PREALPINA DI MARTEDI' 20 NOVEMBRE


Under 19 d’eccellenza (1989-90)

Sale a quota sette la serie positiva della Whirlpool che regola con autorità la penultima della classe Vigevano nel decimo turno del campionato Under 19 Open. I biancorossi di Bruno Bianchi sbrigano senza troppi patemi la pratica DDL Records, mantenendo il comando solitario della classifica alla vigilia dello scontro al vertice di stasera sul campo della Blu Orobica Bergamo: in palio il titolo di "campione d'Inverno" nell'ultimo turno d'andata, con il team varesino che proverà ad allungare il passo di fronte alla più diretta inseguitrice e ad ipotecare il titolo regionale che garantisce un Interzona sulla carta più "morbido".

Pochi spunti degni di nota nell'ambito del match contro i lomellini: nonostante i problemi di falli di Garuti (solo 15' di gioco) la Whirlpool affonda subito i colpi trovando spunti positivi da un Marusic incisivo (7 recuperi e 9/10 ai liberi) ma non sempre preciso al tiro (4/13 dal campo). Dopo il rassicurante vantaggio dell'intervallo i biancorossi perdono un pizzico di smalto, frenando la loro azione contro la zona adottata da Vigevano (2/14 da 3 per la squadra di Bianchi). Gli ospiti rientrano fino al 59-52 del 30', ma l'energia di Ferrario (6/10 al tiro e ben 8 recuperi più 9 rimbalzi di cui 7 offensivi) ridà slancio ai padroni di casa, dove pure Spadacini (3/5 al tiro) e Ghiringhelli (2/3 da 2) si mettono in evidenza. Così il vantaggio sale rapidamente verso margini rassicuranti, e gli 11 giocatori a referto fotografano una volta di più la coralità espressa dalla squadra di Bianchi.

La Comark rivale biancorossa nel big-match di stasera fa bottino pieno a Basiglio, ingranando la marcia dopo il 13-12 del 10' sulla spinta del solito Meneghel (21-28 al 20', 28-42 al 30'): bene anche l'ex roburino Lorenzi nel colpire da sotto e da fuori per la squadra di Martini.

Nell'altro scontro diretto in chiave-Interzona (confermato intanto il passaggio alla seconda fase di 4 squadre lombarde: 1 e 3 andranno con Liguria 1, Veneto 2, Emilia 2 e 3 mentre 2 e 4 finiranno con Veneto 1 e 3 e Piemonte 1 e 2) l'Assigeco "doma" Milano mettendo 4 punti di margine tra sé e la zona "fascia B" (promosse alla seconda fase "di consolazione" anche Lombardia 5 e 6, ma le otto eliminate giocheranno un concentramento a parte tra marzo e aprile…). L'AJ soffre in avvio (13-6 al 5') col tallone d'achille palle perse (23 totali) che riemerge di nuovo in assenza di Antelli; il buon lavoro di Serbandini (1/2 da 2, 2/2 da 3) e l'applicazione difensiva valgono il 28-26 dell'intervallo, ma le folate di Roppo - incontenibile sia in penetrazione che dall'arco - rilanciano la fuga lodigiana (49-40 al 30') mentre Villa (3/11) e Gentile (2/9 e 4 perse) "steccano" dal perimetro.

Ultimi sforzi Olimpia per il 59-59 del 38', ma il 9-0 degli ultimi 90" chiude i conti in favore della squadra di Pedroni che mantiene il secondo posto in classifica. Vittorie "di prammatica" invece per le brianzole Desio e Monza: la Nippon Bonsai "archivia" la mini-striscia negativa di due turni regolando senza patemi il fanalino di coda ABC (14-4 al 6', 30-12 al 14') che paga l'atavica difficoltà nella lotta "aerea". La Forti e Liberi dilaga alla distanza sul campo di Calolziocorte (17-18 al 10' ma già 30-42 al 20' e poi 38-58 al 30') mandando tutti a referto nella "beneficiata" finale. E alla distanza la sconfitta esterna di Cantù a Lumezzane "rischia" di spaccare la classifica in due tronconi, con le triple a raffica dei bresciani che costano due punti "ghiotti" nella volata Interzona per la formazione di Brienza.

CLASSIFICA: Whirlpool 18; Comark, Assigeco 16; Nippon Bonsai, Monza 14; Armani Jeans 12; Luna 10; Lumezzane 8; Audiovideo 6; BDF 4; Vigevano 2; ABC 0.

Under 17 d’eccellenza (1991-92)

Arriva il momento del primo big-match stagionale per il girone Under 17 Open che dopo il weekend della conferma ufficiale della formula-Interzona (3 lombarde ammesse in presa diretta alla seconda fase, spareggio preliminare per la quarta). Riflettori puntati sulla sfida al vertice di giovedì al PalaFacchetti di Treviglio, con le imbattute Comark e Rimadesio a contendersi una posta "ghiotta" ed a mettere in palio la prima "fetta" di primato regionale. Gara tra le più interessanti dell'intero panorama nazionale mettendo di fronte seconda e terza classificata delle ultime finali nazionali Under 16 (il titolo italiano 1991-1992 per l'annata 2008 - assegnato alla memoria del compianto Claudio Monti - sarà aggiudicato a Barletta).

Nell'ultimo test i ragazzi di Enrico Rocco hanno sofferto a lungo per aver ragione di una gagliarda ABC: l'Aurora ha condotto stabilmente (10-19 al 10', 28-45 al 24' ed ancora 38-53 al 30'), ma le folate di Schiavi (7/9 al tiro e 6 rimbalzi con 14 punti negli ultimi 10') ed i buoni spunti di Castelletta (4/6 e 8 rimbalzi) hanno permesso ai ragazzi di Garbosi di riavvicinarsi fino al 59-60 del 38'. Parziale decisivo di 1-10 per i bluarancio che sull'asse Torgano-Calastri hanno intascato il nono referto rosa consecutivo, risultato che fa "pari e patta" col percorso netto della squadra di Schiavi, passata a Pavia allungando il passo alla distanza (45-58 al 30') grazie agli ottimi spunti del duo Gotti (12/18 dal campo e 13 rimbalzi)-Planezio (3/4 da 2, 4/9 da 3, 4/6 ai liberi).

Intanto la terza forza Armani Jeans riparte di slancio contro l'abbordabile Cus Brescia: buona prova corale per i ragazzi di Fioretti (cinque in doppia cifra ed undici a referto) che torneranno in campo già stasera contro la penultima della classe Cremona, travolta da uno scintillante Bernareggio dopo un primo tempo equilibrato (48-50 al 20'): più che l'ingresso "in corsa" di Porcello la differenza la fanno le folate di Aiello e la prestanza sotto i tabelloni di Nicolini (22 rimbalzi). Ora i "Reds" lanciano la sfida in chiave quarto posto ad una Whirlpool che nel quasi-derby di Gallarate ha timbrato il cartellino in scioltezza grazie ad una scintillante prova balistica (38/58 da 2 e 10/21 da 3).

Gerarchie ancora da chiarire in effetti dietro il trio di testa, con la rivelazione Le Bocce che cade nettamente nel derby di Cantù: domenica test interessante ad Erba per l'ABC di Garbosi, chiamata a concretizzare "a referto" la buona qualità dell'ultima prova contro l'Aurora.

RISULTATI (9° turno): Rossini's Cremona-Bernareggio 66-98; Amici Pall.Varese-Whirlpool Varese 66-116; BCC Sesto San Giovanni-Assigeco Casalpusterlengo 56-68; Pavia-Comark Bergamo 75-84; Armani Jeans Milano-Cus Brescia 96-55; Edilcentro Cantù-Le Bocce Erba 86-61; ABC Varese-Rimadesio 64-70.
CLASSIFICA: Rimadesio, Comark 18; Armani Jeans 16; Whirlpool 12; Le Bocce, Bernareggio, Edilcentro 10; ABC, Pavia, Assigeco 8; Brescia 4; Cremona, BCC 2; Amici Pall.Varese 0.
PROSSIMO TURNO: Bernareggio-Whirlpool (domenica ore 15,30); Amici Pall.Varese-Pavia (venerdì ore 21); Comark-Rimadesio (giovedì ore 20,30); Le Bocce-ABC (domenica ore 11); Brescia-BCC (domenica ore 11); Armani Jeans-Cremona (stasera ore 21,30); Assigeco-Edilcentro.

Risultati e tabellini
Armani Jeans Milano-Cus Brescia 96-55
ARMANI JEANS: Marelli S. 9, Rota 7, Aime 5, Verdiani 16, Colnago 6, Scomparin 10, Digianvittorio 5, Rossi 16, Gariboldi, Ravasi 6, Arrigoni 11, Rucci 5. BRESCIA: Giangrossi 6, Saresera 9, Cucchi, Sartora 9, Viola 5, Iuliano 2, Vivenzi 11, Alberti, Gardini 2, Lucchini 8, Fezza 3, Vinati.
Amici Pall.Varese-Whirlpool Varese 66-116
AMICI: Giamberini 20, Riboni 2, Giovacchini 12, Peruzzotti 10, Daveronico, Miotello 3, Marku 2, Pessotto 9, Falcetta 2, Sperati 2, Di Paola , Turano 4. WHIRLPOOL: Angelucci 13, Bianchi I. 10, Palazzi 8, Bernardi 6, Chiesa 14, Frattini 2, Iovene 21, Presentazi 2, Ferraro 4, Bianchi S. 18, Terzaghi 18.
Rossini's Cremona-Bernareggio 66-98
CREMONA: Fioretti 14, Bassi 4, Bandera 4, Benasso 4, Pezzoli 10, Loda 2, Bartolomeo, Budassi, Trovati 20, Curtarelli, Sperolini, Marenzi 4. BERNAREGGIO: Favalessa 9, Aiello 26, Caprì 4, Nava 10, Porcello 4, Panzeri, Farinatti 15, Bufi 4, Nicolini 22, Confalonieri 4.
ABC Varese-Rimadesio 64-70
ABC: Armocida, De Lellis, Testoni 4, Tacchini 12, Preatoni 9, Somaschini, Alberti 8, Castelletta 9, Schiavi 18, Bisognin, Tourè 6. RIMADESIO: Casati 6, A. Sala ne, Torgano 14, Tavernelli 4, Pedrazzini 3, Fiorito 15, Ferrante, Raffaele, Brown 8, Calastri 14, Corbetta, Capaccioli 6.
Pavia-Comark Bergamo 75-84
PAVIA: Puggina 13, Migliorini 4, Bongiovanni 17, Bachega, Ragni 2, Di Giulio 14, Molaro, Virelli 2, Magistrali 8, Ferrari 11, Fedegari 4. COMARK: Scarrocchia, Planezio 22, Gotti 27, Gritti 6, Belotti, Marulli 5, Casappa, Gibellini 9, Carnovali 3, Lussana 12.

Under 15 (1993)

(i.s.) - Trittico di interesse per il Campus Varese che settimana prossima ospiterà Lonato in attesa di test più veritieri che arriveranno dalle successive trasferte a Bergamo e a Desio. Poco da aggiungere ai parziali dei quarti della sfida con Villasanta con un 25-11 del 10’ subito incrementato dal 49-14 con cui i varesini hanno chiuso virtualmente la partita, tenendo salda la prima posizione in classifica. Ben più interessante il bigmatch della settimana che ha visto la Comark arrendersi alla sorpresa Rimadesio che già aveva sfiorato il colpaccio alla prima casalinga contro Cernusco.

Soddisfazione in casa aurorina per questi due punti imprevisti, anche se i bluarancio sono già proiettati sulla sfida con l’Armani Jeans di sabato prossimo (palla a due al palaLido alle 15,30). I ragazzi di Andrea Schiavi pagano cara l’assenza del loro leader Simone Tomasini (assente perché impegnato con la Nazionale di categoria) e subiscono sin dai primi minuti la pressione sulla palla del team di Bisin che difende al limite del fallo e piazza tre triple che tagliano le gambe agli orobici (23-12 al 10’; nel computo totale 24 falli per Desio, 12 falli per la Comark). Si infiamma la partita nella seconda frazione quando coach Schiavi viene sanzionato con tecnico ed espulsione, ma ottiene la reazione dei suoi (dal 32-13 al 14’ al 40-30 del 20’), sulla spinta di Carnovali, coadiuvato da un Magnoli bravo a punire tre disattenzioni difensive desiane. Si registrano un ulteriore tecnico al vice orobico Zambelli e il dirigente a metà gara viene espulso.

Terzo periodo con Desio che resta avanti, mentre gli orobici sprecano troppo per rientrare del tutto (52-43 del 30’). Da brividi l’ultimo periodo, con la buona staffetta (Cipriano-Galli) su Carnovali che inizia a dare i suoi frutti, togliendo lucidità alla stellina bergamasca (tanti errori ai liberi nei momenti caldi); la Rimadesio invece prova a complicarsi la vita ulteriormente con scelte scellerate in fase offensiva e tiri troppo affrettati, lucrando con qualche punto di Colombo e Levati nel pitturato. La Comark però nel finale vede bloccarsi la sua rimonta sui liberi di Carnovali che firmano il 62-59 a 18’’ dalla fine, con gli orobici che non riescono a mandare in lunetta i desiani, avendo solo 1 fallo di squadra.

Non riesce l’impresa della Whirlpool che prova a mettere in difficoltà la corazzata Cernusco. Ma ci riesce soltanto nel primo quarto grazie a un positivo Gabbi e all’ingresso dalla panchina di Zambon che tiene il team di De Marchi a distanza minima (22-15 al 10’). Già nel secondo periodo cambia musica per il team dei fratelli Cornaghi che grazie a un Resca incontenibile (24 nei primi 20 e 6 recuperi) e a un concreto Bottan (7 rimbalzi) scava il primo solto per il +20 dell’intervallo. Nel terzo periodo ancora Cernusco preme sull’acceleratore con Saturnino (6/9 al tiro) che colpisce ripetutamente dal campo, Teri (10 rimbalzi) che si fa valere sotto i tabelloni e Carzaniga che nel finale colpisce dall’arco, mettendo i chiodi nella bara targata Whirlpool.

Poco da fare per la Porada Cantù che non sfrutta il fattore campo a dovere nel derby con l’Armani Jeans, per i ragazzi di Ricca positive le prove di Marcon Fiastri, Almansi e Morrone.

Risultati e tabellini
Elmec Campus Varese-Team 86 Villasanta 84-41 (49-14)
CAMPUS: Gaspari 6, Rulli 10, Masotti 8, Riccio 6, Nalesso 3, Salerno 2, Muraca 2, Polimeno, Sabadini 5, Valeri 10, Balanzoni 8, Bellotti 16. VILLASANTA: Montagner 10, Stucchi 4, Bazzicalupo 2, Formenti 3, Spallone 8, De Padova 4, Robustelli, Costa, Otto 10, Colnaghi, Foletto.
Cernusco-Whirlpool Varese 100-62 (51-31)
CERNUSCO: Resca 26, Tavazzi, Di Pietro 3, Magenga 4, Saturnino 14, Bottan 8, Carzaniga 13, Mezzaqui 10, Cagliani, Tonelli 7, Teri 12, Bonomi 3. VARESE: Bianchi 1, Gabbi 16, Bonin 13, Giorgio, Marchetti 4, Panin 2, Bertoglio 4, Negrocousa 5, Uslenghi 2, Zambon 15.
Aquile Lonato-Milanotre 83-40 (46-21)
LONATO: Simoncini 6, Colosio 4, Mason 12, Nava, De Guzman 7, Mascadri 30, Cobelli, Ramdaoui 10, Dalovic 3, Maresca 8, Calchere 2, De Benedoctis 1. MILANOTRE: Mantovani 2, Vismara 2, De Pascale 2, Fasan 9, Pinto 3, Guarchi, Palumbo 8, Bristot 4, Piccoli, Tandoi 3, Pino 5, Bonafede 2.
Aurora Desio-Comark Bergamo 65-59 (40-30)
DESIO: Levati 23, Gatto, Ghioni 4, Annoni, Clemente, Galli 4, Capelli, Cipriano 8, Cipolla, Martin, Desio 18, Colombo 8. COMARK: Verri, Orlandi 7, Bellazzi 2, Frigeni 3, Comerio 7, Giosuè 5, Magnoli 6, Locatelli 5, Riva, Tanzariello, Bernasconi, Carnovali 23.
Pallacanestro Cantù-Armani Jeans Milano 64-97
MILANO: Marcon Fiastri 18, Negri 2, Petrosino 6, Todeschini 1, Morrone 23, Catania 6, Re 4, Almansi 14, Frigerio 11, Rolfi 5, Rocchi 7. CANTU’: Ballabio, Moscatelli 7, Saglio 5, Pettinà 9, Pagani 3, Abass 10, Riva 7, Giacovelli 9, Broggi, Regondi 9, Mason 3, Meroni 2.

Under 14 Open (1994)

Terza settimana interlocutoria nei piani alti del campionato Under 14 Open: il trio Milano-Robur-Tradate fa già il vuoto al comando del girone 2 con scarti ancora assai ampi. Altro "centello" per l'ABC (Aletti 25, Mazzeri 23 e 10 recuperi) che archivia in fretta la pratica Soul (7-32 al 10', 22-60 al 20'): da rimarcare il percorso netto al tiro di Galasso (16 con 7/7 dal campo e 8 recuperi) nelle file dei ragazzi di Natola.

Doppietta esterna invece per l'Armani Jeans di Francesco Ricca: quasi "esagerato" il più 68 (Amato 22, Luzzini 17, De Bettin 11) del posticipo del secondo turno a Basiglio (sull'utilità dei "tanti a pochi" e su certe iscrizioni facili ci siamo già espressi in occasione del turno inaugurale, e i risultati continuano a darci "santa ragione"…), mentre lo "squillante" successo esterno sul campo di una squadra potenzialmente da playoff come Cantù è una notevole dimostrazione di forza per i biancorossi (Amato 24, De Bettin 21, Bartoli 15, Dorotiu 14).

Al comando anche l'Alta di Marco Carraro, che impone la sua legge anche nel confronti del combattivo Morbegno: buona prova corale per i biancoverdi che chiudono con cinque elementi in doppia cifra (Bianco 16, Campacci T.e Paronuzzi 14, Lepri 11) anche se la palma di MVP va "di diritto" a Giardina (15 con 7/11 al tiro e 7 recuperi). Da segnalare il primo successo conquistato dal Milano3 di Luca Carezzano nella sfida "alla portata" contro la Bustese, mentre la Meta 2000 "bissa" il referto rosa del secondo turno facendo bottino in scioltezza sul campo della Sangiorgese.

Nel girone 1, già archiviata la pratica Nembro da parte di Desio e a riposo i campioni regionali di Monza, arrivano emozioni forti dal derby bresciano tra Pentabasket (Maffezzoni 27, Tedoldi 22, Baroni 13) e Lonato (Leone 28, Beltrami 15). E domenica i ragazzi di Castoldi ospiteranno proprio il lanciato Iseo nella gara di cartello della quarta di andata. Tutto facile per la Comark (Giosuè 28, Agazzi ed Ubbiali 12) contro Ornago (Fumagalli 19), mentre Cremona si conferma realtà di alto livello regolando Robbiate.

GIRONE 1 - RISULTATI: Cremona-Robbiate 59-50; Nembro-Rimadesio 53-110; Comark Bergamo-Storch Ornago 79-52; Pentabasket Iseo-Lonato 101-93; Gorgonzola-Binasco 112-70.
CLASSIFICA: Rimadesio, Cremona 6; Monza, Comark, Pentabasket, Gorgonzola 4; Lonato, Robbiate 2; Ornago, Nembro 0.
GIRONE 2 - RISULTATI: Milano3-Irte Bustese 75-49; Pavia-Legnano gioc.ieri; Sangiorgese-Meta 2000 San Donato 57-95; Soul Basket-ABC Varese 54-102; Alta Tradate-Morbegno 82-46. Recuperi: Milano3-AJ 30-98; Cantù-Pavia 91-78.
CLASSIFICA: ABC, Alta, AJ 6; Cantù, Pavia, Meta 4; Sangiorgese, Milano3 2; Pezzini, Legnano, Soul, Irte 0.

Under 13 Open (1995)

(i.s.) - Seconda vittoria per la formazione under13 dell'AJ Milano che nel gruppo 2, bissa il successo di settimana scorsa sul campo di Olginate, ancora secco. I ragazzi di Avantaggiato si sono imposti 72-44. Sugli scudi Antoniazzi (12 punti), Biganzoli (10) e Riva (13). Buon impatto anche per Marra (8) e Viviani (5) nelle file dell’Armani Jeans. Turno di riposo per Social Osa e Campus che avevano già disputato questo anticipo del secondo turno, per poter partecipare al torneo di Arese, cui ha preso parte anche il Legnano di Max Giudici, uscita di scena dopo una sconfitta di misura con la Virtus Bologna, che ha quindi rinviato a gennaio 2008 la sfida con Robbiate.

Solitaria in vetta la Bluorobica di Gabriele Pirola, che nel gruppo 1, ha subito fermato la Forti e Liberi Monza e sarà impegnata domani sera sul proprio campo, ospitando il team di Bernareggio. Esordio amaro, invece, per l’altra Varese, la Robur allenata da Tommaso Gergati che deve cedere il passo alla Sangiorgese. La sfida si gioca in sostanziale equilibrio per tre quarti di gara. Soltanto nel finale di partita i bluarancio scavano un piccolo solco di 8 lunghezze che i roburini non riescono a rintuzzare. L’unico a salvarsi è il roburino Federico Vai (23 punti).

Dopo l’esordio negativo sul campo di Bernareggio, si riscatta la Gerardiana nel secondo turno ospitando il team di Cremona. Per i ragazzi di Gigi Beghetti non una prova esaltante, ma comunque una vittoria nel finale arroventato. Dopo l’11-7 del primo periodo, il secondo quarto è avaro di emozioni che le due squadre che sbagliano tantissimo chiudendo all’intervallo soltanto sul 13-11 del 16’. Ancora equilibrio nel terzo periodo (8-9) con Speronello (13 punti) che tiene a galla la Juvi, ma la zampata vincente per la Gerardiana arriva nell’ultimo periodo. 15-10 è il parziale inflitto dai monzesi sulla spinta dei bomber Vono (8 punti) e Zini (11 punti) che regalano alla propria squadra il primo sorriso della stagione. Vittoria anche per Pavia che va a espugnare il campo di Settimo Milanese: dopo il 16-12 del primo periodo, gli altomilanesi prendono un’imbarcata prima con un 9-18 nel secondo quarto, dopodiché con un 6-12 nella terza frazione che condanna definitivamente la compagine di Settimo.

Girone 1: ant. Forti e Liberi Monza-Comark Bergamo 37-51; Gerardiana Monza-Ju.Vi. Cremona 36-30; Rimadesio-Quattrobi Bernareggio (gioc. ieri)
CLASSIFICA: Comark 4; Gerardiana, FL Monza, Gussago, Bernareggio, Rimadesio, Cremona 2; Bancole, Lissone, Brescia, Meta2000, Mazzano 0.
Girone 2: Olginate-Armani Jeans Milano 44-72; ant. Social Osa-Campus Varese 47-54; Settimo-Pavia 45-60; Robur Varese-Sangiorgese 50-56; Robbiate-Legnano rinv. al 26/01/2008
CLASSIFICA: Campus, Armani 4; Social Osa, Settimo, Pavia 2; Sangiorgese, Robur, San Carlo, Olginate, Robbiate, Legnano 0.

FINALI NAZIONALI A VENEZIA, BARLETTA E BORMIO

PER UNDER 19, 17 E 15


Dalla Prealpina di Lunedì 19 Dicembre 2007

(G.S.) - Tornano a casa a "mani piene" Enrico Ragnolini ed Angela Albini, i due rappresentanti lombardi presenti alla riunione plenaria del comitato Settore Giovanile Fip per la composizione delle fasi Interzona dei campionati Open e l’assegnazione delle finali nazionali 2008. Due in particolare i "fiori all’occhiello" della delegazione lombarda: se da un lato l’assegnazione dell’aspetto organizzativo delle Final 16 a livello Under 15 era praticamente scontata, con la consueta "dislocazione" di Bormio confermata come sede delle finali dell’annata 1993 (23-29 giugno 2008), il "pezzo forte" del lavoro svolto dal presidente CRL e dal suo "braccio destro" per quanto riguarda il settore femminile riguarda la dedica alla memoria di Claudio Monti del titolo italiano Under 17 maschile (grande riconoscimento per la meritoria opera svolta tra i giovani - prima alla Pallacanestro Milano, poi Pavia e Cantù ed infine al Collegio San Carlo - dal compianto "Gattone").

E poi c’è l’aspetto dei "passaggi di turno" toccati alle nostre rappresentanti per il ciclo delle finali giovanili 2008: a livello Under 21 maschile (scudetto in palio a Torino il 24 e 25 aprile) il numero delle lombarde direttamente ammesse alla fase Interzona è salito da uno a due, mentre Lombardia 3 e 4 disputeranno rispettivamente uno e due turni di spareggio per accedere ai 4 gironi eliminatori su scala nazionale.

A livello Under 19 sarà Venezia ad ospitare le Final 16 della fascia A (9-15 giugno) e la novità delle Final Four della fascia B (14-15 giugno): all’Interzona interregionale con 30 posti per 14 finaliste accederanno le prime quattro classificate della fase regionale, suddividendo il cammino delle lombarde sulla base dei piazzamenti del primo girone (Lombardia 1 e 3 nel girone A con Liguria 1, Veneto 2, Emilia 2 e 3; Lombardia 2 e 4 con Veneto 1 e 3 e Piemonte 1 e 2), mentre la fase di consolazione "promuovera" Lombardia 5 e 6 (quest’ultima previo spareggio con Emilia 6) ai quattro Interzona della fascia B.

Il nuovissimo trofeo "Claudio Monti" assegnato alla società vincitrice del titolo italiano Under 17 sarà messo in palio a Barletta dal 31 maggio al 6 giugno 2008: come lo scorso anno le prime tre classificate della fase regionale lombarda accederanno ai concentramenti interzona, la quarta dovrà invece superare uno spareggio preliminare.

A livello Under 15 invece ancora Bormio (campo "fausto" per le varesine visto lo scudetto 2007 del Campus preceduto da quello 1997 dell’ABC) come sede delle Final 16: Lombardia 1 e 2 accederanno direttamente alla fase Interzona, mentre le squadre classificate dal terzo al sesto posto dovranno superare uno spareggio con formula "andata e ritorno" (Lombardia 3 con Trentino 1; Lombardia 4 con Piemonte 3; Lombardia 5 con Liguria 1; Lombardia 6 con Sardegna 1). Assegnate infine anche le finali nazionali giovanili femminili: Under 19 in campo ad Udine, Under 17 a Cesenatico ed Under 15 a Porto San Giorgio.

lunedì 19 novembre 2007

A TREVIGLIO SI GIOCA IL BIG-MATCH UNDER 19


Dalla Prealpina di Lunedì 19 Novembre 2007

(G.S.) - Scontro diretto al vertice della classifica per il campionato Under 19 Open che vivrà tra stasera e domani l'ultimo atto del girone d'andata della regular season. Classico titolo di "campione d'Inverno" in palio dunque domani sera al PalaFacchetti di Treviglio, dove la Whirlpool capolista solitaria dopo la vittoria agevole su Vigevano (Marusic 17 con 6 rimbalzi e 5 recuperi; Ferrario 15 con 6/10 e 9 rimbalzi, Canavesi 11) metterà alla prova la sua lunga serie positiva (7 successi in fila per i biancorossi di Bruno Bianchi) sul campo della diretta inseguitrice Comark, reduce dal successo esterno di Basiglio (Meneghel 22, Lorenzi 13). Posta in palio "pesante" per Padova e soci, che in caso di vittoria esterna ipotecherebbero in largo anticipo l'accesso alla fase Interzona interregionale in vista di un girone di ritorno ricco di trasferte insidiose (Desio, Milano e Monza in serie).

Scontro diretto di rilievo in ottica-playoff in programma stasera alla "secondaria" del PalaLido, dove l'Armani Jeans "orfana" di coach Montefusco ("appiedato" dal giudice sportivo per due turni) riceverà la Nippon Bonsai. Dopo lo stop di Codogno (Villa 11, Serbandini 10; solo 2/9 dal campo e 4 perse per Gentile) l'Olimpia non può più permettersi ulteriori passi falsi nella volata per il quarto posto, specialmente nello scontro diretto casalingo contro la rivale Desio, che la settimana scorsa ha timbrato il cartellino contro l'ABC (Delena 16, Meregalli 12, Motta 11).

Spettatrici interessate della doppia sfida ai piani alti saranno ovviamente Monza e Casalpusterlengo: la Forti e Liberi riceverà stasera in viale Battisti un Lumezzane capace di fermare le ambizioni di Cantù (Rosola A.22, Prestini 15, Patti 13) anche se i bianconeri di Povia sembrano "in palla" dopo l'ultimo successo di Calolziocorte (Brambilla 18, Passoni 12, Fontana 10). La vittoria nel big-match della settimana scorsa contro Milano (Roppo 25, Drigo 12, Amadi 11) ha rilanciato le quotazioni del team di Pedroni, che stasera sarà ospite al Campus sfidando il fanalino di coda ABC, sconfitto nell'ultimo turno a Desio (Tescaro 11) in occasione del "ritorno nei ranghi" di Donati.

Completa il programma la sfida di domani sera tra Milano3 e Vigevano, ormai "classicissima" dopo gli scontri delle finali regionali Under 18 dello scorso anno e dell'Intertoto di settembre: nell'ultimo turno il team di Basiglio (Forni 15, Piovani 11) ha fatto sudare la Blu Orobica, mentre la DDP Records (Giorgis 13, Colombo R.12) si è battuto bene a Varese. Nelle file lomelline annunciato l'esordio della 19enne guardia italo-argentina Ludolini, tesserato dalla serie D "griffata" Cat.

domenica 18 novembre 2007

AL MEMORIAL "ANDREA BLASI" VINCE VARESE

I BLU CHIUDONO AL SETTIMO POSTO

Si conclude con Campus Varese che in finale rifila il "solito" trentello all'avversaria di turno (nel caso l'ottima Social Osa di Marco Alzati, vincitrice in semifinale sulla più quotata Aurora Desio), a suggellare una supremazia, quella del gruppo ora allenato da Giovanni Todisco, già emersa in modo netto durante le finali regionali dello scorso anno.

I 95 orobici chiudono il torneo al settimo posto, con 2 vittorie (+44 su Cantù e +30 su Cervia/Cesenatico) e 2 sconfitte (-33 con Campus Varese e -7 con Fortitudo Bologna), pagando la sfortuna di incontrare il gruppo varesino già nel girone eliminatorio, ed uscendo così dalla lotta per i primi 4 posti.
Risultato finale a parte, il nuovo gruppo formato dall'unione delle squadre di Bergamo e Treviglio ha mostrato che è potenzialmente in grado di competere ad alto livello con quasi tutte le compagini più quotate presenti ad Arese, e che partecipando al campionato open ed ai tornei previsti durante l'anno potrà migliorare il proprio amalgama e togliersi delle soddisfazioni.

Nella prima partita con Cantù il gruppo bergamasco ha letteralmente dominato gli avversari, proponendo delle ottime situazioni di attacco ed una difesa compatta ed intensa. Il secondo match vedeva i bluarancio impegnati nella sfida coi campioni regionali del Campus. Durante le prime battute di gioco la squadra varesina metteva subito in campo la sua grande organizzazione e fisicità in attacco, subendo però i velocissimi ribaltamenti di fronte orobici, che riuscivano a tenere in equilibrio l'incontro (13-12 al 5'). Dopo queste prime battute però i varesini prendevano le misure alle iniziative avversarie, ed alzando l'intensità e l'ordine delle proprie difese riuscivano ad aprire un solco nel punteggio (+20 a metà gara).
Durante la pausa gli orobici provavano a ricompattarsi e tornavano in campo con il piglio di chi non si voleva arrendere, ma quelli del Campus rispondevano con un vero e proprio assalto all'area avversaria, trovando ripetutamente canestri (anche con fallo subito) e rimbalzi d'attacco che permettevano loro di chiudere anticipatamente la gara (+30 al 30').

Nel secondo giorno di sfide la semifinale per i posti dal 5o all'8o vedeva i bluarancio impegnati nella sfida con la Fortitudo Bologna. Nonostante una partita poco brillante il punteggio rimaneva in bilico fino alle ultime battute, quando i fortitudini riuscivano ad approfittare al massimo dei problemi di falli degli avversari e di un paio di ingenuità dettate dalla stanchezza.
La finale per il 7o posto vedeva la squadra orobica impegnata con il Basket Cervia/Cesenatico (perdente a sua volta di 5 con l'altra squadra bolognese, la Virtus). In questo caso però il divario era netto e con una gara ben condotta i nostri riuscivano a vincere comandando lungo tutti i 32' il gioco.

Tabellini:
Comark Bergamo - Pallacanestro Cantù 75-31

Comark: Vallio 6, Abbiati 7, Della Volta 2, Casappa, Beretta 4, Mazzanti 2, Ripamonti 10, Donadoni 2, Spinelli 14, Prezioso 6, Spatti 8, Esposito 14. All. Pirola

Comark Bergamo - Campus Varese 43-76
Comark: Abbiati, Della Volta 2, Vallio 3, Casappa, Beretta, Mazzanti, Ripamonti 11, Donadoni 11, Spinelli 5, Prezioso, Spatti 7, Esposito 4. All. Pirola

Comark Bergamo - Fortitudo Bologna 52-59
Comark: Ghisoni 11, Brivio 2, Conti 1, Casappa 2, Mazzanti, Donadoni 10, Spinelli, Prezioso 3, Briguglio 3, Spatti 9, Esposito 11, Arnoldi. All. Pirola

Comark Bergamo - Basket Cervia/Cesenatico 68-38
Comark: Ghisoni 6, Brivio 2, Conti 8, Casappa 2, Arnoldi, Donadoni 16, Spinelli 10, Prezioso 5, Briguglio 6, Spatti 4, Esposito 4, Mazzanti 5. All. Pirola