lunedì 31 dicembre 2007

AUGURI AGLI AMICI ON-LINE DA BLUOROBICA

DALLA PREALPINA: MEMORIAL CIOCCA A BIELLA


(G.S.) - Impone la legge del suo talento l’Angelico Biella di Federico Danna, vittoriosa nel torneo Under 19 intitolato alla memoria di Pino Ciocca (padre dell’attuale coach della Nobili SBS Castelletto Ticino) che ha "animato" le vacanze natalizie degli appassionati di basket giovanile tra venerdì e sabato.

I "lanieri" hanno prevalso sulle incomplete Whirlpool Varese e Comark Bergamo in una sorta di "doppio triangolare" (partite articolate sulla formula di 4 tempi da 7 minuti ciascuno), ideato d’urgenza vista la necessità di modificare la formula quadrangolare del torneo a causa del gravissimo lutto che ha colpito l’Olimpia Milano (si svolgeranno stamattina alle 11 i funerali di Francesco Ricca, il 31enne coach delle giovanili biancorosse venuto a mancare improvvisamente giovedì appena prima dell’allenamento del suo gruppo Under 15: partenza del corteo da via Bellincione 14, funzione in piazza Udine presso la chiesa di San Leone Magno).

Nulla da fare dunque per la Whirlpool, cui non sono bastate le prodezze balistiche di Andrea Padova (votato come MVP del torneo grazie ai 42 punti segnati nelle prime due partite) per piegare un’Angelico al gran completo nel match-clou della prima serata dopo aver rifilato un pesante passivo alla Comark. Nella seconda serata infatti Bruno Bianchi ha dovuto fare a meno di Marusic ("precettato" per il viaggio a Scafati) e Canavesi (problemi ad un piede) oltre a Garutti ed allo stesso Padova (out per precauzione per una lieve distorsione ad una caviglia dopo 1’30" del match contro la Comark).

Nonostante la grinta profusa dal trio Spadaccini-Ferrario-Fedrigo, i buoni spunti dei giovani Chiesa e Sebastiano Bianchi "prelevati" dal gruppo Under 17 e dei "rinforzi" dell’ABC Giuliani e Berti, i biancorossi hanno dovuto arrendersi in entrambe le gare chiudendo comunque al secondo posto grazie al miglior quoziente-canestri nei confronti di Bergamo (da segnalare il premio come miglior marcatore per il biellese Raspino e come miglior difensore per l’orobico Vacchelli).

Per la Whirlpool ora scatta il "rompete le righe" fino a lunedì prossimo, data di ripresa degli allenamenti in vista del rush finale della fase regionale Under 19 (ultime 7 gare prima dell’Interzona interregionale: ai varesini bastano 4 punti per l’accesso matematico alla seconda fase).

RISULTATI 1° GIORNATA: Comark Bergamo-Biella 36-46; Whirlpool Varese-Comark Bergamo 77-47; Biella-Whirlpool 60-57. 2° GIORNATA: Whirlpool-Comark 37-52; Comark-Biella 47-59; Biella-Whirlpool 52-44.
CLASSIFICA FINALE: Biella 8; Whirlpool, Comark 2.

DALLA PREALPINA: LA LOMBARDIA ALL'ASSALTO

DEL TROFEO DELLE REGIONI A MONTECATINI


(G.S.) - Parte con ambizioni "bellicose" la selezione regionale dell’annata 1993 che da domani a domenica si cimenterà con l’edizione 2008 del Trofeo delle Regioni in programma a Montecatini Terme. Il gruppo che rappresenterà la Lombardia alla guida del selezionatore Giovanni Todisco e del suo vice Lele Napoli farà strada domattina verso la Toscana in vista del debutto ufficiale nella manifestazione organizzata dal Settore Squadre Nazionali: primo appuntamento alle 17,30 di domani contro i pari età delle Marche, poi sul cammino "eliminatorio" della compagine "nostrana" ci saranno Campania e Sicilia.

Obiettivo della spedizione lombarda è quello di migliorare il terzo posto della passata stagione con un gruppo analogo per 8 dodicesimi (Scarabello, Colosio, Rulli e Colombo le quattro novità rispetto al torneo 2007 disputato a Cervia) nel contesto di un torneo che per il secondo anno consecutivo metterà "in vetrina" l’annata 1993 (scelta obbligata alla luce della riforma delle annate giovanili entrata in vigore nella stagione 2007/2008). Lombardia da vertice dunque, seguendo le indicazioni espresse da un campionato Open che propone tanti talenti di buon livello (su tutti ovviamente i due "azzurrini" Under 15 Tomasini e Carnovali, rientrati ieri dal raduno della nazionale 1993 a Lignano Sabbiadoro).

«Il gruppo mi sembra sufficientemente competitivo per pensare al successo finale - conferma il coach lombardo Giovanni Todisco - Bisognerà verificare le condizioni dei due azzurri e degli elementi del gruppo Campus reduce dal tour de force in Russia, ma con un anno di esperienza in più rispetto allo scorso anno ritengo che la Lombardia abbia le carte in regola per puntare al titolo, alla luce delle 4 squadre portate alle finali nazionali 2007 e del livello assai elevato del campionato regionale che rappresenta un contesto probante nel quale maturare. Rispetto all’edizione 2007 siamo più solidi, la cosa fondamentale è quella di riuscire ad essere gruppo pur con tante individualità importanti che però dovranno fare la differenza all’interno di un contesto e non per conto proprio».

Questi i dodici rappresentanti dela Lombardia a Montecatini: Resca (play, Cernusco), Bellotti (play, Campus), Colombo (ala, Desio), Colosio (ala, Lonato), Corazzon (ala, Campus), Abass (guardia, Cantù), Saturnino (guardia, Cernusco), Tomasini (ala, Blu Orobica), Carnovali (ala, Blu Orobica), Scarabello (play, Sedriano), Teri (pivot, Cernusco), Rulli (guardia, Campus).

ECCO GLI OSCAR 2007 DELLA PREALPINA

(G.S.) - Oscar di fine anno per i protagonisti del basket senior e giovanile de La Prealpina del Lunedì. Classici premi a "compendio" dell'anno solare 2007 per le categorie allenatori e giocatori, tenendo conto del rendimento complessivo della seconda metà del 2006/2007 e della prima del 2007/2008...

ALLENATORE SENIOR DELL'ANNO
Romeo Sacchetti. Solo nella prima parte dell'anno in questione nella "sfera di interesse" de La Prealpina del Lunedì. Ma il "miracolo-salvezza" con la squadra più divertente ed entusiasmante dell'ultimo quinquennio - ossia la Ignis Castelletto "versione ritorno" con aggressività ed attributi inversamente proporzionali ai centimetri a disposizione - merita di per sé l'ennesimo Oscar per il coach varesino, ormai abbonato ai nostri "awards" avendo vinto anche le edizioni 2003 e 2004: e se nella prima metà del 2007/2008 il trapianto del cuore pulsante del "fenomeno-Castelletto" nel profondo Sud regala alla piccola Capo d'Orlando lo storico accesso alle Final Eight di Coppa Italia, non si può che tributare una meritata ovazione all'opera non solo carismatica...ma anche tecnico-tattica del 54enne tecnico nativo di Altamura. Menzioni onorevoli per Cecco Vescovi, bella novità - ma purtroppo solo per metà anno - alla guida del giovane Campus prima dell'avventura finita male in serie A1: prima metà del 2007 alla grande anche per Mattia Ferrari ed Adriano Vertemati, pezzi migliori della "nouvelle vague" milanese che dopo le imprese-playoff con Saronno e Monza sono giustamente "volati" verso lidi professionalmente più importanti a Bologna e Treviso. Impossibile dimenticare anche l'annata memorabile del canturino Sergio Borghi con tanto di promozione in C1 del Gorla "fatto in casa" e titolo di rivelazione dell'andata alla guida del team biancorosso, mentre oltremodo promettente la prima "tranche" della stagione per Cece Ciocca e Roberto Russo a Castelletto ed Omegna.

GIOCATORE SENIOR DELL'ANNO
Paolo Conti (PLM Castelletto Ticino).
Dopo il "canto del cigno" della seconda metà del 2007 a Cantù, dove comunque ha avuto modo di disputare l'ennesimo playoff della carriera in A1, l'impatto sul "pianeta-B1" a Castelletto Ticino è stato assolutamente straordinario ad oltre 19 punti e quasi 8 rimbalzi di media-gara col 60% abbondante al tiro. A 38 anni ha ancora motivazioni forti ed energie da vendere, rigenerato dagli spazi e dalle responsabilità da protagonista di un torneo dove gli italiani che hanno classe e "qualcosa dentro" come il lungo ex rhodense trovano ancora il piacere di fare la differenza "in punta di piedi". E se la rinata "creatura" cestistica in riva al Lago Maggiore può sognare in grande dopo 11 partite dell'andata, molto merito va proprio all'atleta del 1969...Menzioni onorevoli categoria per categoria vanno a Tommaso Marino (Omegna, B1) in crescita esponenziale nel sistema-Russo (14,7 punti col 62% da 2 e il 39% da 3) e ormai pronto per il ritorno in serie A; Totò Genovese (Varese, B2) a quasi 20 punti di media col 54% da 2 e il 44% da 3 all'esordio nel basket "dei grandi"; Alessandro Giglio (Gorlese, C1) cuore pulsante e braccio armato della Gorlese dei miracoli di Silvio Saini; Mario Di Sabato (Daverio, C2) trascinatore del gruppo di "ragazzini terribili" fatti in casa fin sulla soglia del grande salto ed ancora "coscienza critica" del gruppo gialloblù dopo un avvio incerto.

ALLENATORE GIOVANILE DELL'ANNO
Giulio Besio. Perfetto esempio di mix di esperienza e qualità "didattiche" alla guida del gruppo 1993 del Campus che ha regalato un nuovo scudetto al movimento giovanile di Varese dopo 3 anni di assenza. Lunghissima parabola ascendente con oltre 14 mesi di vittorie tra l'ottobre 2006 e il dicembre 2007 sfociata nella "cavalcata trionfale" delle finali nazionali di Bormio; e dopo tre secondi posti nel corso di una lunghissima carriera a livello giovanile, finalmente il gradino più alto del podio per il coach varesino...Menzioni onorevoli per Enrico Rocco ed Andrea Schiavi, specialisti del ramo giovanile che lavorano per società piccole ma fermamente convinte dell'importanza dello sviluppo del vivaio, contrariamente a troppe realtà anche di alto livello che costruiscono con le fondamenta poste sulla sabbia di risorse economiche quantomai "fuggevoli". Nella prima tranche del 2007/2008 da apprezzare i brillanti risultati di Bruno Bianchi con gli Under 19 Whirlpool e Massimo Bisin (bentornato!) con gli Under 15 Rimadesio, oltre alla continuità di rendimento di Marco Cornaghi con gli Under 15 di Cernusco sul Naviglio, cercando di portare nuovamente la "piccola" ma solida Libertas tra le prime otto d'Italia.

GIOCATORE GIOVANILE DELL'ANNO
Simone Fiorito (Desio). Due volte vice-campione d'Italia con l'Aurora nella "sua" categoria Under 17, leader emergente anche con i "fratelli maggiori" dell'Under 19 bluarancio, protagonista anche agli Europei Under 16 di Creta in maglia azzurra, qualche comparsata in C1 con la prima squadra: annata 2007 decisamente brillante per l'ala "nativa" del Centro Schuster, ormai ad un passo dall'uscita dalla "crisalide" facendo il passo decisivo verso il grande basket. Menzioni onorevoli per il monzese Matteo Da Ros, che con le sue prove da veterano in B2 si è conquistato il grande salto professionistico nelle fila della Virtus Bologna, e per il varesino Luca Bellotti, play-metronomo ed anima della Elmec campione d'Italia Under 15. Sperando che le promesse varesine che si stanno mettendo in luce nei vari campionati giovanili - oltre ai ben noti Padova e Marusic leader della Whirlpool primatista regionale Under 19 citiamo i vari Terzaghi, Sebastiano Bianchi, Schiavi, Preatoni, Rulli, Nalesso e Corazzon - proseguano sul trend di crescita espresso nella seconda metà dell'anno solare...

PROGRAMMA ALLENAMENTI DAL 31-12 AL 6-01


Il programma degli allenamenti per la prima settimana dell'anno da lunedì 31 Dicembre a Domenica 6 Gennaio è stato leggermente modificato.

In allegato ecco il programma corretto.

domenica 30 dicembre 2007

MEMORIAL ANDREA ZANATTA UNDER 14 OPEN

COMARK VINCE CON ANCONA E ARRIVA QUINTA


Nella finale per il quinto posto della decima edizione del Memorial Andrea Zanatta, la squadra di Gabriele Pirola e Alberto Bombassei ha vinto contro Stamura Ancona e si è classifica al quinto posto finale del torneo.

Questo il tebellino dell'ultima partita giocata nel corso del primo pomeriggio.

Finale 5°-6° posto - Memorial Andrea Zanatta Treviso
Comark Bergamo - Stamura Ancona 84-82 (53-52)


Comark: Mazzucchelli 6, Zappa 9, Baraldi 4, Teodorovic 4, Taormina, Piantoni 7, Ubbiali 5, Venturini 32. All. Pirola

MEMORIAL PINO CIOCCA UNDER 19 D'ECCELLENZA

COMARK FINISCE DIETRO BIELLA E VARESE


Risultati della seconda giornata 29.12.2007
triangolare 4 tempi da 7 minuti ciascuno.

10° edizione Memorial Pino Ciocca - Under 19 d'eccellenza
Whirlpool Varese - Comark Bergamo 37-50 (21-36)


Varese: Ferioli 3, Padova 5, Montalbetti 2, Spadacini 2, Fedrigo 6, Palladini 6, Ferrario 1, Chiesa 2, Innocenti 3, Giuliani 2, Berti 2, Bianchi 3. All.Bianchi
Comark: Vacchelli 5, Planezio 6, Deligios 16, Marulli 7, Monzio Compagnoni 4, Ubezio An.2, Ubezio Al.5, Gibellini 3, Lorenzi 2. All.Martini

Parziale dei quarti: 10-20; 11-16; 8-10; 8-4.

10° edizione Memorial Pino Ciocca - Under 19 d'eccellenza
Angelico Biella - Comark Bergamo 59-47 (30-19)


Biella: Danna 2, Taffettani 3, Fecchio 2, Raspino 16, Secchia 4, Tosin, Rotondo 4, Penna, Tardito 8, Raucci 10. All.Danna
Comark: Vacchelli 11, Planezio 12, Deligios 5, Marulli 9, Monzio Compagnoni, Ubezio An., Ubezio Al.6, Gibellini 2, Lorenzi 2. All.Martini

Parziale dei quarti: 20-3; 10-16; 12-15; 17-13.

Causa il lutto che ha colpito l’Armani Jeans per la perdita del coach Francesco Ricca il Memorial Ciocca si trasforma in un triangolare.

Nella prima giornata, dopo il toccante minuto di silenzio in ricordo del giovane allenatore di Milano, Comark e Biella aprono le danze del torneo a Castelletto Ticino. Contro la squadra allenata da Danna, terzi alle finali nazionali dello scorso anno, una buona Bluorobica gioca con determinazione nei 4 periodi da 7 minuti della gara, terminando sotto di dieci di lunghezze (46-36).

Bene per Biella Raspino, autore di 13 punti, mentre per i bergamaschi bene il trio Lorenzi-Darwish-Meneghel. Come da regolamento la perdente deve subito giocare e contro una Varese molto determinata i ragazzi di Martini si lasciano travolgere dall’intensità avversaria, subendo un passivo di quasi trenta punti all’intervallo (47-19).
Nella ripresa con grande determinazione Vacchelli e compagni provano a ricucire lo strappo, riuscendo anche a fare buone giocate. La stanchezza e l’entrata in campo di un Padova assai prolifico al tiro chiudono la gara sotto di 30. Biella poi vince di misura sulla Pallacanestro Varese, chiudendo in testa il girone d’andata del Memorial Ciocca.

Il secondo giorno di torneo prevede la stessa formula, con la Comark Bergamo, presente anche Luca Sonzogni come assisten coach, che incrocia subito la Pallacanestro Varese. Grazie ad uno scatenato Deligios, a segno con due bombe e due contropiedi fulmicotone dei suoi, Bluorobica mette subito la freccia del sorpasso vincendo il primo quarto per 20-10, ribaltando il parziale del giorno prima. Nel secondo quarto la musica non cambia e Bluorobica continua a macinare gioco e buona intensità difensiva chiudendo sul più quindici. Nella ripresa cala vistosamente il ritmo per entrambe le formazioni con i Blu che amministrano il vantaggio, non riuscendo a ribaltare la differenza canestri per gli garantirebbe di giocarsi il primo posto con Biella.

La gara con i piemontesi sembra la fotocopia della partita di 24 ore prima contro Varese, con Bergamo spompata per la gara precedente che subisce il gioco avversario. Il primo quarto infatti finisce 20-3 per la formazione di Danna. I Blu però non ci stanno e sfruttando il dinamismo di Vacchelli e del trio ’91 Planezio-Gibellini-Marulli vincono il secondo quarto incominciando una bellissima rimonta. Anche il terzo periodo ha una matrice bergamasca, provando a utilizzare un quintetto più piccolo per giocare sempre in velocità e in contropiede. L’ultimo quarto vede i Blu provarle davvero tutte per rientrare in partita, riuscendo anche a tornare sotto di pochissime lunghezze prima di veder chiusa la gara a un minuto e mezzo dalla fine, con Vacchelli e Planezio fuori per raggiunto limite di falli. Biella cosi è già matematicamente vincitrice dell’edizione 2007 del Memorial Ciocca, vincendo anche su Varese l’ultima gara.

Spazio quindi alle premiazioni con riconoscimenti per i 3 coach e per le formazioni partecipanti. Soddisfazione in casa Comark per l’assegnazione del titolo di miglior difensore del torneo a Elvis Vacchelli che ha ricevuto i complimenti personali del suo ex coach Cece Ciocca. Miglior realizzatore Raspino, di Biella, davvero ispirato in quel di Castelletto. Mvp Andrea Padova, nonostante abbia giocato praticamente solo 2 partite su 4, giusto per risaltare ancora una volta se necessario il suo grande talento offensivo.

MEMORIAL ANDREA ZANATTA UNDER 14 OPEN

FINALE 5°-6° POSTO PER I BLU


Memorial "Andrea Zanatta" Treviso - Under 14 Open
Comark Bg - Mogliano 93-41 (51-16)


Comark: Mazzucchelli 14, Baraldi 5, Agazzi 15, Todorovic 4, Taormina 6, Piantoni 6, Ubbiali 22, Venturini 21. All: Pirola-Bombassei

Parziale dei quarti: 29-5; 22-11; 17-14; 25-11.

Tutto facile nel secondo match del torneo per i ragazzi bergamaschi contro un Mogliano comunque voglioso di dimostrare le proprie doti.
Dopo un avvio di marca esclusivamente Blu infatti i ragazzi trevigiani hanno messo in campo tutta la loro grinta per poter restare in campo e dire la propria contro gli amici di Bergamo.
La distanza nel punteggio ha rispecchiato la differenza di valori tecnici tra le due compagini, così come la pizzata "danzante" nel terzo tempo serale ha messo in luce come i ragazzi delle due squadre abbiano costruito una bellissima relazione, resa possibile dalle famiglie di Mogliano che ci hanno ospitato in questi giorni e a cui va tutto il nostro ringraziamento.

Memorial Andrea Zanatta Treviso - Quarto di Finale
Comark Beragmo - Benetton Treviso 55-85 (32-37)


Comark: Mazzucchelli 1, Zappa 4, Baraldi 2, Agazzi 18, Taormina 2, Piantoni 2, Ubbiali 19, Venturini 7, Todorovic. All.: Pirola-Bombassei

Parziale dei quarti: 17-22; 15-15; 11-8; 12-40.

Un'ottima Comark, seppur decimata dalle assenze, riesce per tre quarti a restare attaccata ad una Benetton rinforzata dal lombardo De Vico, dando parecchio filo da torcere ai padroni di casa. Nell'ultimo quarto però le uscite per falli di alcuni giocatori, unite all'evidente calo fisico del gruppo, hanno lasciato il campo aperto ai biancoverdi di Mazzariol, che con una serie di canestri in fila hanno distanziato nel punteggio i rivali bergamaschi e continuato ad accelerare fino al 40', infliggendo ai Blu una sonora batosta (dal +2 del 30' al +30 del 40').
In serata i trevigiani hanno vinto anche la propria semifinale con la Reyer Venezia, lasciando ai nostri l'accesso alla finale per il 5/6 posto di oggi alle ore 14.00 con Stamura Ancona.

sabato 29 dicembre 2007

AI RADUNI DI FABRIANO E LIGNANO

L'AZZURRO DELL'ITALIA SI TINGE ANCHE DI BLU


Importanti notizie anche in ambito Nazionale Italiana in questi giorni di raduni. Notizie molto incoraggianti da Fabriano dove Claudio Gotti (classe 91) ha giocato una quindicina di minuti realizzando 8 punti nella sfida che ha visto l'Italia Under 17 contro una selezione marchigiana-umbra di classe 90.

Vittoria 79 a 76 per l'Italia di Antonio Bocchino che ha potuto visionare in questi giorni di raduno molti prospetti interessanti. Per Claudio la gioia di realizzare i primi punti in maglia azzurra dopo diversi raduni. "In effetti ad inizio del match ero molto emozionato, poi però con il passare dei minuti mi sono tranquillizzato e alla fine è stato semplice. Sono contento del raduno e sono molto felice di aver sperimentato ancora una volta il clima che si respira con la maglia azzurra." Queste le prime parole di Claudio raggiunto al telefono da bluorobica.com. Con l'allenamento mattutino di domani (30.12) finisce il raduno.

Ma non finisce qui. Simone Tomasini e Tommaso Carnovali si sono resi protagonisti della gara giocata dalla Nazionale Under 15 (1993) di Gaetano Gebbia contro la Slovenia. Vittoria per la Slovenia di una decina di punti in cinque tempi di dieci minuti con Simone impiegato per una trentina di minuti e a referto con una decina punti di cui 1/1 nelle triple e un "sofferto" 2/6 ai liberi. Per Tommaso meno minutaggio a disposizione, circa 11 minuti con una tripla a segno, ma con poche occasioni di rendersi protagonista.

Nella mattina di domani (30.12) altra partita amichevole contro la selezione della Lituania, prima di terminare il raduno alle ore 12.00

MEMORIAL CARMINATI UNDER 13 OPEN

VINCE IL CAMPUS BATTENDO DESIO 52-48


Sale il Campus Varese sul gradino più alto del podio nella prima edizione del Mamorial "Antonio Carminati", torneo Under 13, riservato ai ragazzi nati nel 1995. In una gara bella, equilibrata e molto avvincente, la spunta la squadra di Giovanni Todisco, capace di tenere i nervi saldi nel momento topico della gara con Desio che seppur finita anche sotto di otto (43-35 alla terza sirena) è riuscita comunque ad impensierire fino all'ultimo il gruppo di Varese.

Belle ed equilibrata anche la finale per il terzo posto con la Virtus Bologna capace del miglior allungo finale contro il gruppo Comark di Bergamo. Punteggio finale 53-51.

Al quinto posto la sorpresa del torneo, Pallacanestro Lago Maggiore vincente contro Cremona, a cui però sono venuti a mancare diversi elementi durante il torneo. Infine settimo posto per Forti Liberi Monza vincente nell'ultima finale contro i padroni di casa Comark Treviglio per 43 a 60.

Molto nutrito il pubblico presente durante tutte le gare, ma palestra assiepata in ogni ordine di posti durante le finali con tante autorità presenti presso l'impianto di Via Rossini. Da Alberto Mattioli (Resposabile del Settore Squadre Nazionali della FIP) a Stefano Carminati (Presidente SBT) fino ad arrivare a Carlo Ballini, Corrado Omari, Mauro Ghisoni e sopratutto l'amico Luca Possenti che anche in questa occasione non ha voluto far mancare il proprio sostegno alla manifestazione.

Appuntamento per tutti naturalmente per il prossimo anno per una nuova edizione di un torneo che seppure alla prima edizione ha avuto riscontri subito positivi e siginificativi in una terra dove la passione per il basket sta di casa.

Ecco nel dettaglio il tabellino della finale:

Finale 1°-2° posto Memorial Antonio Carminati
Campus Varese - Aurora Desio 52-48 (34-26)


Campus: Brega, Moalli 5, Cassinelli 2, Armocida, Bernasconi 12, Macchi 3, Fabris, Castiglioni, Piccoli 3, Bardelli 9, Lavit 3, Gambarini 2, De Jace 2, Grieco 11. All. Todisco
Desio: Trombetta, Zini 1, La Greca, Carcereri, Turnari 3, Menorello 6, Verlato 3, Lanzani, Meda 23, Colombo 2, Colombo 10. All. Antonacci

Arbitri: Brighenti Z. e Brighenti V. di Bergamo

Parziale dei quarti: 15-10; 19-16; 9-9; 9-13.

Risultati giornate di finale:
Finale 7°-8° posto: Comark Treviglio - Forti Liberi Monza 43 - 60
Finale 5°-6° posto: Basket Cremona - Pall. Lago Maggiore 40 - 45
Finale 3°-4° posto: Virtus Bologna - Comark Bergamo 53 - 51
Finale 1°-2° posto: Campus Varese - Aurora Desio 52-48

Premi Speciali:
Miglior Difensore: Gabriele Meda (Aurora Desio)
Miglior Realizzatore: Giorgio Colombo (Aurora Desio)
Miglior Giocatore: Pietro Bernasconi (Campus Varese)
Aurora Desio
Virtus La Medusa Bologna
Comark Bergamo
Pallacanestro Lago Maggiore
Basket Cremona
Forti Liberi Monza
Comark Treviglio

TORNEO DI OMBRIANO - UNDER 12 (1996)

POSITIVO ESORDIO BLUOROBICA


Si è concluso nella giornata di ieri il torneo riservato alla categoria Under 13 Capodanno a Crema svolto a Ombriano, il primo dei due appuntamenti per il nuovo gruppo composto da ragazzi annata ’96 allenati da Braga.
Un torneo utilizzato come importante tappa di avvicinamento al prestigioso Memorial Garattoni che si svolgera’ il 3/4/5 Gennaio a Santarcangelo di Romagna (RI) per i giocatori che fino ad ora si sono allenati insieme solamente 3 volte.
Il torneo prevede regolamento Under 13, ma, per rendere piu’ reale la prova lo staff ha deciso di gestire la rotazioni dei ragazzi secondo il regolamento Esordienti previsto nel torneo emiliano.

Amichevole:
Nella mattinata di Giovedì i ragazzi provenienti da svariate societa’ della bassa hanno affrontato in una amichevole la formazione locale, allenata per l’occasione da Valotti, per altro ex allenatore Bluorobica ed organizzatore del quadrangolare.
Una partita giocata a ritmi alti, all’insegna del contropiede e del buon gioco espresso a difesa schierata. Alla fine l’amichevole viene vinta di una quarantina di punti con buonissime prestazioni di Finardi e Faranna.

Torneo di Ombirano. Gara di Semifinale:
Comark Bergamo-Basket Pizzighettone 70-63

Comark: Perico, Finardi, Tonini 8, Ferri 17, Flaccadori 4, Monticelli 15, Faranna 8, Lussana 4, Savoldelli 4, Rossetti 8, Silva 2. All. Braga
Parziali: 6-20; 25-8; 17-20; 22-15

Un ottima prestazione corale ha portato alla difficile vittoria contro i massicci atleti del Basket Pizzighettone. Non indifferente la disparita’ di altezza e peso tra le due squadre, non a caso la squadra cremonese domina sotto i tabelloni al contrario i bergamaschi, difendendo a tratti davvero bene, ripartendo velocemente e trovando facili canestri in contropiede. Nel primo quarto i nostri ragazzi faticano ad entrare in partita, e cominciano a giocare solamente a 2 minuti dalla fine con ottime giocate di Flaccadori. Nel secondo quarto è un imprendibile Ferri ha trasportare i compagni ad una rimonta a suon di recuperi e contropiedi.
La partita negli ultimi due quarti è davvero gradevole e combattuta, alla fine sono le giocate di un ispiratissimo Monticelli e dell’ottimo lavoro a rimbalzo di Tonini e Silva a dar la vittoria alla compagine Bergamasca.

Torneo di Ombriano. Gara di Finale:
Comark Bergamo-Gilbertina Gariboldi 40-58


Comark: Perico 2, Pezzotta, Carrara, Monticelli 9,Finardi, Savoldelli 6, Ferri 4, Lussana, Faranna 2, Flaccadori 11, Silva 6, Tonini, Rossetti. All. Braga

La Bluorobica perde la finale contro un buonissima squadra quale la Gilbertina Gariboldi che conduce il match dall’inizio alla fine con autorevolezza. A suon di canestri, sia per merito di qualche notevole individualita’ che per demerito della difesa dei bergamaschi, i cremonesi riescono sempre a respingere dei numerosi tentativi di rimonta degli arancio-blu. Una partita che, come la precedente, inizia in maniera negativa (0-16 dopo 5 minuti) che costringe i nostri Esordienti a rincorrere gli avversari per tutto il resto del match.
La distanza fra le due squadre è sempre di 7-8 punti, solamente negli ultimi 2 minuti la squadra poi vincitrice prende il largo con un ottimo Palù, autore di 21 punti stando in campo praticamente per tutta la durata della partita.

Alla fine di questo torneo sono davvero positive le impressione destate dai nostri neo-atleti. La voglia di andare in contropiede, l’idea di giocare insieme e soprattutto la voglia di non mollare mai contraddistinguono questa squadra.
Non mancano le note negative, come gli innumerevoli cali di intensità difensiva che i ragazzi subiscono, regalando davvero troppi canestri facili agli avversari e la troppa frenesia in attacco nelle situazioni difficili che si presentano durante il match.
Ringraziamento dovuto della dirigenza di Ombriano, sia per l’invito che per l’ottima organizzazione del torneo.

Componenti squadra:
PERICO MATTIA 1996 SBT TREVIGLIO
FINARDI CARLO 1996 SBT TREVIGLIO
TONINI FRANCESCO 1996 SBT TREVIGLIO
MONTICELLI DAVIDE 1996 VISCONTI BRIGNANO
FERRI ANDREA 1996 VISCONTI BRIGNANO
VERRI PAOLO 1996 BASKET 86 CARAVAGGIO
PEZZOTTA ENRICO 1996 BASKET VERDELLO
FLACCADORI DIEGO 1996 EXCELSIOR BERGAMO
FARANNA EDOARDO 1996 EXCELSIOR BERGAMO
ROSSETTI EDOARDO 1996 EXCELSIOR BERGAMO
SAVOLDELLI NICOLA 1997 EXCELSIOR BERGAMO
LUSSANA FABIO 1996 EXCELSIOR BERGAMO
SILVA BRUNO 1996 SERIANA BASKET NEMBRO
CARRARA PIETRO 1996 SERIANA BASKET NEMBRO

Allenatore BRAGA RAFFAELE
Aiuto All. FORTAREZZA MATTEO
Aiuto All. BOSCHI MATTEO

venerdì 28 dicembre 2007

MEMORIAL CARMINATI UNDER 13 OPEN

RISULTATI DELLA SECONDA GIORNATA


1° Memorial Carminati - Under 13 Open (1995)
Comark Bergamo - Pall. Lago Maggiore 50-39


Comark BG: Del Vecchio 8, Conti 2, Bellazza 2, Marcolongo 2, Ripamonti 8, Arnoldi 2, Donadoni 7, Pezzotta 2, Briguglio 2, Spatti 5, Esposito 6, Della Volta 4, Casappa. All. Zambelli
Lago Maggiore: Almonte 6, Barbieri 2, Astolfi 2, Celestino, Pietroboni 8, Petrillo, Lagger 10, Bardi, De Gasperi 6, Minella 1, Crespi 8.


Comark Bergamo - Aurora Desio 30-65

Comark BG: Del Vecchio, Conti 2, Bellazza, Marcolongo, Ripamonti 8, Arnoldi, Donadoni 4, Pezzotta, Briguglio 4, Spatti 6, Esposito 6, Casappa. All. Zambelli
Desio: Trombetta, Zini 6, La Greca, Carcereri 2, Villa, Tornari 2, Menorello 5, Verlati 2, Lanzani 2, Ambrosetti, Meda 6, Colombo Ga. 12, Colombo Gi. 22. All. Ghirelli

1° Memorial Carminati - Under 13 Open (1995)
Comark Treviglio - Campus Varese 36-75


Comark TRE: Brivio 6, Prezioso 6, Bellagente 2, Mazzanti 6, Abbiati 6, Beretta 3, Ronchi 3, Mandelli 4, Spinelli. All. Maltecca
Campus: Brega, Moalli 11, Cassinelli 8, Armocida 4, Bernasconi 3, Macchi 5, Fabris 2, Castiglioni, Piccoli 4, Bardelli 16, Lavit 5, Grieco 11, Gambarini 11. All. Todisco

Comark Treviglio - Basket Cremona 41-58

Comark TRE: Brivio 2, Prezioso 11, Bellagente 2, Mazzanti 2, Abbiati 3, Beretta, Ronchi 1, Mandelli 5, Spinelli 15. All. Maltecca
Cremona: Garbelli, Gottardo, Alovisi 4, Ginestri, Speronello 15, Fusar 6, Bigot 1, Negroni 6, Ferrari 8, Pighi.

Ecco tutti i risultati della mattina:
Virtus Bologna - Basket Cremona 69 - 38
Comark Bergamo - Pall. Lago Maggiore 50 - 39
Comark Treviglio - Campus Varese 36 - 75
Forti Liberi Monza - Aurora Desio 26 - 84

Ecco tutti i risultati del pomeriggio:
Virtus Bologna - Campus Varese 71 - 81
Comark Bergamo - Aurora Desio 30 - 65
Comark Treviglio - Basket Cremona 41 - 58
Forti Liberi Monza - Pall. Lago Maggiore 54 - 57

Sabato 29.12.2007 gare di finale:
7°-8° posto: Comark Treviglio-Forti Liberi Monza
6°-5° posto: Basket Cremona-Pall. Lago Maggiore
3°-4° posto: Comark Bergamo-Virtus Bologna
1°-2° posto: Campus Varese-Aurora Desio

LUTTO NEL MONDO DEL BASKET GIOVANILE


Il Presidente Andreini, il Dirigente Responsabile Ballini e tutto lo staff Comark Bergamo si unisce al dolore dei familiari e delle squadre Under 14 e Under 15 Armani Jeans e di tutta la Società Olimpia Milano per le recente prematura scomparsa di Francesco, allenatore e istruttore della Società biancorossa.

MEMORIAL LUINETTI UNDER 15 D'ECCELLENZA

COMARK BERGAMO-CASALE M.TO 67-98


2° edizione Memorial Luinetti - Under 15 d'eccellenza
Comark Bergamo - Junior Casale Monferrato 67-98 (33-57)


Comark: Verri 2, Orlandi 19, Bellazzi 6, Frigeni 1, Minò 4, Magnoli 8, Locatelli 12, Riva 7, Tanzariello, Bernasconi 7, Giavarini 2. All. Schiavi
Casale: Montarolo 8, Rossi 10, Crovara 8, Della Valle 34, Billi 2, Mazic 20, Ottone 9, Vanzan 9, Crastaldon 6, Morello. All. Pansa

Arbitri: Menalli di Capriate e Piantadosi di Seriate

Parziale dei quarti: 13-33; 20-24; 19-28; 15-13.

Note: Tiri Liberi Comark 23/30 Casale 16/30 Triple Comark 2 Casale 4.

Finale 3°-4° posto: Aurora Desio-Reyer Venezia 109-64

Classifica Finale:
1) Junior Casale Monferrato 2) Comark Bergamo 3) Aurora Desio 4) Reyer Venezia

Premi Speciali:
Miglior Difensore: Francesco Rossi (Casale Monferrato)
Miglior Realizzatore: Stefano Cipolla (Aurora Desio)
Miglior Giocatore: Armin Mazic (Casale Monferrato)

MEMORIAL CARMINATI UNDER 13 OPEN

RISULTATI DEI GRUPPI COMARK


1° Memorial Carminati - Under 13 Open (1995)
Comark Bergamo - Forti Liberi Monza 56-47


Comark BG: Del Vecchio, Conti 3, Bellazza, Marcolongo 4, Ripamonti 15, Arnoldi, Donadoni 12, Pezzotta, Briguglio 11, Spatti 4, Esposito 7. All. Zambelli
Monza: Cassanello 13, Schiavolin 2, Kacerik, Uboldi 7, Veno 6, Chiapponi, Carnevali 1, Di Benedetto 4, Foggianato, Giustini 6, Brunetti, Berisha 4, Manzoni 4.

venerdì 28.12.2007
ore 12.00 Palestra Gatti: Comark Bergamo-Lago Maggiore
ore 16.30 Palestra Gatti: Comark Bergamo-Aurora Desio


1° Memorial Carminati - Under 13 Open (1995)
Comark Treviglio - Virtus La Medusa Bologna 41-77


Comark TRE: Brivio 3, Prezioso 6, Bellagente, Mazzanti 5, Abbiati 2, Beretta 2, Ronchi 4, Mandelli 4, Spinelli 15. All. Maltecca
Bologna: Gamberini 6, Ugolini 3, Guerrato 2, Di Fabio 6, Di Prenda 4, Luppi 2, Skocaj 17, Marchesini 8, Stegani 2, Torriglia 8, Garagnini 15, Salvadè, Gubellini 4.

venerdì 28.12.2007
ore 10.30 Palestra Vespucci: Comark Treviglio-Campus Varese
ore 15.00 Palestra Vespucci: Comark Treviglio-Basket Cremona

MEMORIAL ANDREA ZANATTA UNDER 14 OPEN

COMARK BERGAMO-REYER VENEZIA 56-58


10° edizione Memorial Andrea Zanatta - Under 14 Open (1994)
Comark Bergamo - Reyer Venezia 56-58 (33-26)


Comark: Mazzucchelli 9, Agazzi 12, Todorovic 4, Limonta 4, Taormina 5, Piantoni, Ubbiali 13, Venturini 6, Baraldi 3. All. Pirola

Parziale dei quarti: 14-17; 19-9; 11-20; 12-12.

Nella prima giornata del Memorial Andrea Zanatta in svolgimento nella splendida cornice della Ghirada di Treviso il gruppo Under 14 allenato da Gabriele Pirola ha perso la prima partita del proprio torneo contro Venezia.

Seconda gara in programma nella mattinata di venerdì 28 alle ore 11.30 contro Mogliano. Programma ridemensionato a Treviso visto la scelta di qualche club che ha preferito rimanere a casa dando retta all'allarmismo dei mass-media sui casi di meningite in veneto.

Notize e risultati del torneo pubblicati sul sito www.memorialzanatta.com

MEMORIAL LUINETTI UNDER 15 D'ECCELLENZA

COMARK BERGAMO-REYER VENEZIA 116-76


2° edizione Memorial Luinetti - Under 15 (1993)
Comark Bergamo - Reyer Venezia 116-76 (57-35)


Comark: Verri 7, Orlandi 4, Bellazzi 11, Frigeni 11, Minò 16, Magnoli 11, Locatelli 21, Riva 6, Tanzariello 9, Bernasconi 8, Giavarini 10. All. Schiavi
Venezia: Kashwagi 25, Possamai 12, Zettoni 3, Calzavara 7, Cimalosti 4, Reinhart 2, Contessa 10, Scramin 2, Pardolfo 6, Bevilacqua 4, Stefani. All. Scussat

Arbitri: Sozzi di Verdello e Ferrari di Bergamo

Parziale dei quarti: 30-16; 27-19; 30-18; 29-23.

Note: nessuno uscito per sei falli. Tiri Liberi Comark 7/10 Venezia 13/18. Triple Comark 7 Venezia 1.

Altra gara di semifinale: Casale Monferrato-Aurora Desio 103-71 (52-34)

Gare di finale: Venerdì 28.12 ore 14.30 Palablu finale 3°-4° posto Aurora Desio-Reyer Venezia; ore 16.30 Palablu finale 1°-2° posto Comark Bergamo-Casale Monferrato.

mercoledì 26 dicembre 2007

INTERVISTA DI FINE ANNO CON ANDREA SCHIAVI

RESPONSABILE COMARK BERGAMO


Ecco riportata su bluorobica.com una lunga chiacchierata sul mondo Comark Bergamo con il Responsabile del Settore Giovanile Andrea Schiavi, giunto alla quarta stagione come primo referente tecnico della Società del Presidente Andreini.

Allora Andrea innanzitutto Buon Natale e Buone Feste! La prima domanda riguarda il passato. Dopo l’arrivo a Bergamo a Settembre del 2004, molta strada è stata fatta da questa Società? Beh è stato fatto moltissimo. La Società è cresciuta, sia in termini concreti di tesserati, sia in qualità dell’attività svolta. Ottenimento di risultati e crescita tecnica dei giovani cestisti sono stati i nostri obiettivi in questa prima parte di storia Bluorobica. E’ chiaro che le due cose vanno di pari passo. Non ci possono essere risultati eccellenti in campo regionale e nazionale, se non ci sono miglioramenti sostanziali nel parco giocatori.

Che cosa secondo lei è stato fondamentale per portare a Bergamo una Società che fa elite in campo giovanile? A Bergamo i risultati giovanili sono stati effettivamente alterni, ma a Treviglio i risultati nel passato sono arrivati e come. Sono stati prodotti molti giocatori che ancora adesso fanno la differenza nei vari campionati senior. Poi le molte finali nazionali di Treviglio (sotto la guida tecnica di Ciocca, Colonnello…) sono il frutto d’investimenti notevoli. Se dovessi trovare delle differenze specifiche fra quella gestione e questa di Bluorobica, probabilmente punterei il dito sul reclutamento. All’epoca si muoveva una macchina organizzativa molto più ampia della nostra anche perché il bacino d’utenza di Treviglio era molto più limitato di quello di Bergamo. Noi abbiamo la possibilità di avere i due poli minibasket Bergamo e Treviglio che già ci creano dei gruppi solidi e ben strutturati. Poi l'unione di queste due realtà ben distinte geograficamente ci da certamente una buona base. Poi c'è il valore aggiunto del reclutamento di Ballini in provincia.

Quindi SBT ed Exclesior ma non solo a disposizione di Bluorobica? Con il Presidente Carminati e i suoi collaboratori SBT e con il numero uno dell'Excelsior Roberto Cesari, abbiamo instaurato un ottimo rapporto di collaborazione. Siamo però molto contenti degli ottimi rapporti costruiti nel tempo con molte Società della Provincia di Bergamo. Molte delle segnalazioni dei ragazzi più bravi e fisicamente più interessanti arrivano dalle stesse Società di Bergamo e zone limitrofe. Si accorgono di avere dei ragazzi che giocando nel provinciale non maruterebbero le esperienze necessarie per poter progredire. E allora ci chiamano. Penso poi che una maggiore collaborazione si debba concretizzare nel prossimo futuro anche con il Lussana, avendo comunque su entrambi i lati persone con obiettivi comuni e spirito d’iniziativa molto concreto. Qualcosa è già stato fatto in questi mesi, ma non penso di dire una cosa sbagliata se vedo in Paolo Andreini e la famiglia Fustinoni persone con la passione per il basket che possano ragionare insieme per migliorare ognuno sotto ambiti diversi il proprio ruolo.

La stagione 2007-2008 è a metà percorso. Tutto secondo le sue aspettative? In linea di massima si. Ci aspettavamo molto dal gruppo Under 13 (ragazzi del 1995) che in effetti ci sta dando parecchie soddisfazioni. Pur sapendo che la distanza con la migliore (ABC Varese ndr) è ancora molta, sia in termini di qualità di gioco, sia a livello agonistico, sappiamo anche che il sistema minibasket di Bergamo e provincia non è paragonabile a quello di Varese, dove fin da tenera età i ragazzi più bravi svolgono tornei e iniziative paragonabili a veri e propri tornei di serie A in miniatura. A Bergamo questa cultura e questa “precocità” non esiste ancora e sotto un certo punto di vista pur migliorabile in molti aspetti è condivisibile la scelta politica dei nostri istruttori. Quindi diamo il tempo a questi ragazzini di crescere. Un paio d’anni in una certa maniera e faremo i conti alla fine.
Per quanto riguarda il gruppo Under 14 (nati nel 1994) abbiamo un gruppo davvero granitico, che dimostra ogni giorno dell’anno grande passione e competenza. Difficilmente riscontrabile in altri gruppi un attaccamento così spasmodico alla propria attività sportiva. E’ certamente il primo passo verso il proprio miglioramento.
A livello Under 15 (nati nel 1993) la squadra sta cercando di maturare altra esperienza. Questa grande attività è importante per poter arrivare alla fine dell’anno sportivo ed essere pronti per gli appuntamenti decisivi. Un paio di sconfitte nel girone d’elite lombardo fino ad ora non pregiudicano certo nulla sulla qualità di un gruppo che seppure ritrovando nelle sue individualità più importanti la forza e la sua migliore arma per vincere nell’immediato, vive nella irrinunciabile crescita del gruppo la sua vera mision a lungo termine. Orlandi e Locatelli inseriti nell’ultima parte della stagione nelle selezioni lombarde, insieme agli altri elementi della squadra, possono e devono certamente progredire per affrontare nel migliore dei modi questo finale di stagione. Le finali nazionali di categoria sono un obiettivo alla portata. Se poi l’approccio della gara decisiva della passata stagione non torna a galla come uno spauracchio, si potrebbero aprire scenari interessanti.
Per il gruppo Under 17 (91-92) gli obiettivi sono certamente già illimitati ad oggi. L’essere arrivati alla fine del girone di andata in testa alla classifica in Lombardia dopo il sesto posto nel 2004, il terzo nel 2006 e il primo appunto nel 2007 danno la migliore fotografia possibile su un gruppo in continua crescita. Ma questa progressione, non è certo avvenuta solo negli elementi migliori da un punto di vista sia statistico che di convocazioni varie (vedi Gotti, Planezio e Marulli, che tra l’altro giocano con minuti di qualità anche negli Under 19) ma anche e soprattutto nella sommatoria delle varie individualità del gruppo. Pur non necessitando obbligatoriamente di nessuno in particolare, tutti rivestono un ruolo importante e fondamentale per la squadra. Poi Tomasini e Carnovali (di classe 93) c’insegnano che alle volte dare fiducia alla gente con talento e qualità apre scenari in effetti insperati. Proprio loro due sono stati i fautori della vittoria con Desio nella spareggio per il primo posto del campionato, qualche settimana fa. Due del 93 che fanno la differenza con quelli del 91. Meglio di così!!
In linea con le aspettative anche il gruppo Under 19 (1989-90), che seppure sempre in difficoltà numeriche per la gestione allenamenti (spesso due o tre giocatori devono allenarsi con la B/1, Vacchelli e Lorenzi giocano in doppio tesseramento) hanno mantenuto le attese della vigilia, pur perdendo un elemento importante come Filippo Rota, ben sostituito nel minutaggio sia da Planezio che da Gotti. Per questi ragazzi, per la maggior parte di classe 90 (Deligios, i gemelli Ubezio, Corno, Darwish) ma anche per i vari Monzio, Carioni e Zambelli reclutati quest’estate per il prossimo futuro si potrebbero aprire le porte delle squadre senior. Dopo diversi anni di giovanili ad alto livello per tutti questi atleti, ci sarà il riscontro sul piano tecnico con una realtà diversa, che però potrebbe essere certamente interessante sia sul piano di crescita personale, sia anche di riscontro e di verifica sul cammino svolto nelle giovanili.


Ma se effettivamente la B/1 diventasse un campionato Under 23 d’elite? Beh noi di Bluorobica con gli amici di Treviglio della Blu Basket saremmo pronti ad accettare la sfida. Abbiamo un settore giovanile che nei prossimi anni avrà la certezza di “sfornare” atleti diversi con una qualità di lavoro molto alta e con preparazione tecnico-tattica, speriamo all’altezza. E’ il concetto espresso in precedenza. Se è vero che le nostre squadre giovanili arrivano ai piani alti delle gerarchie regionali prima e nazionali poi, è altrettanto vero che la fiducia in queste persone in termini concreti di utilizzo nei maggiori campionati dovrà gioco forza essere garantita e concretizzata.

Cosa manca allora per essere considerati davvero GRANDI? Mah effettivamente per quello che è stato svolto in Bluorobica in questi ultimi due anni, i maggiori riconoscimenti sono arrivati e continuano ad arrivare da fuori provincia. Non penso che la città di Bergamo e gli appassionati di pallacanestro possano essere delusi da una Società che sta portando lustro, oltre che a se stessa anche a tutto il movimento cestistico locale. In città come Siena, Bologna ma la stessa Pesaro, i settori giovanili di queste realtà non solo sono portati sul palmo di mano da tutti i tifosi e dalle autorità locali, ma sono anche esempio di mentalità vincente in giro per l’Italia. Non vorrei fare raffronti troppo velleitari, ma noi siamo riusciti ad arrivare a buoni livelli e spesso a pari delle Società citate in precedenza con un budget e con cifre che neppure sfiorano quelle dell’elite.

Cosa manca allora? Beh la cultura e la mentalità non è che si costruiscono in due, tre, quattro anni. Bluorobica avrà il suo riconoscimento solo se sarà capace nel tempo di perpetuare la sua causa. Solo se sarà capace nel tempo di dimostrare che i buoni risultati di oggi non sono soltanto un fuoco di paglia, ma che sono il primo raggiungimento di un progetto ben strutturato e di lunga durata.

Bene, allora ci dica il progetto come può procedere e svilupparsi nel prossimo futuro? Innanzitutto nel confermare quanto di buono è stato ottenuto in questi primi anni di vita di Bluorobica mettendo dei paletti saldi e stabili nel sistema. Abbiamo un paio di dirigenti che c’invidiano in molti. Abbiamo una serie di Allenatori e Istruttori che stanno facendo alla grande il loro mestiere. Ognuno con il proprio ruolo, ognuno con la consapevolezze di essere parte utile all’ingranaggio. Poi ci sono i ragazzi. A Bergamo c’è gente tosta che s’impegna molto per il raggiungimento dei propri obiettivi. E’ facile anche poter progredire avendo a disposizione persone così ben motivate.
Poi per progredire veramente a mio parere ci sono cose importanti come l’acquisizione di una palestra di proprietà, e l’istituzione di una foresteria. Questi due elementi darebbero un accellerazione notevole al movimento.


E per queste ultime novità quanto tempo ci vorrà? Per la foresteria pur non essendo una cosa immediata potrebbe essere operativa anche già dalla prossima stagione grazie ai progetti di Paolo Andreini. Come Bluorobica avremo a disposizione una nuova sede dove sarà allestito anche un grande appartamento per eventuali ragazzi reclutati da fuori. Sono passi importanti su cui i vertici della Società nelle prossime settimane avranno modo di confrontarsi. Per quanto riguarda la palestra, avere un posto dove poter svolgere attività per molte ore al giorno potrebbe dare un nuovo valore aggiunto ad una società che certamente saprà come sfruttare questa nuova possibilità. Sempre il Presidente Andreini si sta prodigando per trovare anche la risoluzione a questa prospettiva.

Ma allora lei ha deciso di fermarsi a Bergamo ancora a lungo? Beh con il Presidente Andreini proprio in questi giorni è stato già raggiunto un accordo per la prosecuzione della collaborazione ancora per i prossimi due anni. Non nascondo che a Bergamo mi piace vivere e che la Società mi ha messo nelle migliori condizioni per proseguire nella mia attività preferita, quella d'insegnare pallacanestro. Spero solo di non deludere nessuno nel futuro.

Grazie della chiacchierata e buona continuazione! Queste vacanze di Natale con molte partecipazioni a tornei con le squadre Comark sono un bel momento, sia agonistico che di crescita, per passare nel migliore dei modi dei giorni di festa.
Grazie anche e soprattutto a bluorobica.com che in un certo senso oltre che essere punto di riferimento per molti amici del mondo Blu è anche motivo di visita di tanti appassionati in giro per l’Italia. Anche in questo senso Bluorobica ha aperto la strada a molti.

BLUOROBICA DEL 1996 AI PRIMI TORNEI


In ottica della nascita delle formazioni Bluorobica per la prossima stagione, per quanto riguarda l'annata del 1996, proprio durante le vacanze di Natale lo staff Blu, insieme a quello di SBT ed Excelsior he deciso di prendere partre a due importanti tornei giovanili a livello di Under 12.

Il 27 e 28 Dicembre la formazione allenata di Raffaele Braga e da Matteo Fortarezza, composta da ragazzi dell'Excelsior Bergamo e della Scuola Basket Treviglio prenderà parte al Torneo di Ombriano. Prima gara in programma alle ore 10.30 (ritrovo ore 9.15 alla Gatti) proprio contro i padroni di casa di Ombriano. Seconda partita alle ore 15.00 contro Annico. Giornata conclusiva quella nel pomeriggio del 28, con la finale 3°-4° posto in programma alle ore 15.00 e a seguire (ore 16.15) finale 1°-2° posto.

Altro torneo importante sarà quello che si svolgerà a Santarcangelo (Rimini) dal 3 al 5 di Gennaio con squadre del calibro di Fortitudo Bologna, Scavolini Pesaro, Montepaschi Siena, Basket Club Udine, Virtus Ragusa, SMG Latina, Pescara, San Lazzaro e tante altre per dar luogo all'annuale edizione del Memorial Garattoni.
Ritrovo e partenza dalla Gatti il 3.01 alle 8.00. Programma e dettagli del torneo cliccando QUI

I tornei naturalmente saranno un buon punto di partenza per poter costruire con razocinio e dedizione le nuove leve Bluorobica.

MODIFICHE PER IL MEMORIAL ZANATTA A TREVISO


Questo il comunicato ricevuto dal comitato organizzatore della decima edizione del Memorial Andrea Zanatta a Treviso.

A poche ore dall’inizio della decima edizione del Memorial Andrea Zanatta, a causa dell’allarmismo dei mass-media, alcune squadre hanno deciso all’ultimo momento di non partecipare al Torneo per la psicosi meningite.
Nonostante la festività natalizia, l’alacre lavoro dell’organizzazione ha permesso comunque lo svolgimento della manifestazione, seppur con un programma modificato.
Questa sera tutti alla palestra di San Bartolomeo per la confermatissima PRESENTAZIONE E OPENING GAME dalle ore 18.30.
Pubblicato su www.memorialzanatta.com il programma che invito a diffondere il più possibile, in quanto i libretti stampati per l’occasione ovviamente non saranno corretti.
L’organizzazione tiene a ringraziare l’U.S. Hesperia per l’aiuto dimostrato nel momento di maggior difficoltà da dieci anni a questa parte, nelle persone del Presidente Fabio Bortolini e del coach Marco Rossi.
A tutti voi un arrivederci sui campi del torneo.
Francesco Benedetti

lunedì 24 dicembre 2007

TUTTO PRONTO PER IL TROFEO DELLE REGIONI

BUON TORNEO A CARNOVALI E TOMASINI


Il 1 gennaio 2008 prenderà il via insieme ad un nuovo anno speriamo ricco di serenità per tutti, anche il Trofeo delle Regioni 2008, riservato a 16 rappresentative regionali maschili ed altrettante femminili. A Montecatini e nei comuni della Val di Nievole, dove si giocheranno le 84 partite di questa 6^ edizione della rassegna giovanile più importante per la nostra pallacanestro, si attende solo l’arrivo delle squadre, degli arbitri, degli ufficiali di campo e del pubblico per vivere una settimana tutta dedicata al basket. Il Torneo è organizzato dal Settore Squadre Nazionali della Federazione Italiana Pallacanestro con l’ausilio AS Eurobasket Sport Events, e si avvale dei patrocini istituzionali dei Comuni direttamente interessati, Montecatini Terme, Massa e Cozzale, Pescia, Monsummano, della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia.

I partner promozionali sono la Lega Due Basket, la Lega A femminile, la Lega Nazionale Pallacanestro maschile, il Comitato Regionale Toscana per l’Unicef e il Panathlon International Multidistretti Italia.

Le principali realtà della pallacanestro locale non si sono tirate indietro nell’adeguare la propria attività per collaborare per questo prestigioso evento; non solo quindi l’Agricola Gloria Montecatini Terme, ma anche la Madras A.B. Massa e Cozzile, la Pallacanestro Monsummano e la Cestistica Audace Pescia, hanno garantito la loro fattiva collaborazione

Il Trofeo delle Regioni fu istituito originariamente, nei primi anni ’80, della Federazione Italiana Pallacanestro per ricordare la memoria di uno dei suoi più grandi dirigenti, Decio Scuri, giocatore, arbitro, allenatore, dirigente, Presidente della FIP dal 1954 al 1965, membro FIBA. Grande uomo di sport ma grande uomo e professionista nella vita extra sportiva: otorinolaringoiatria di altissimo livello, Decio Scuri ha diretto per circa vent’anni l’Istituto Sordomuti di Napoli e Roma. Dopo la sua morte, nel 1980, la FIP istituì il torneo intitolandolo proprio “Decio Scuri”. E per oltre vent’anni, da quel torneo sono passati alcuni tra i più apprezzati allenatori e giocatori della nostra pallacanestro maschile e femminile.

Basti ricordare per tutti, Andrea Meneghin e Giacomo Galanda tra gli uomini, Mara Fulluin e Catarina Pollini tra le donne. La prima finale del Decio Scuri si svolse a Livorno, nel 1983, in campo Toscana contro Lombardia, che vinse quel torneo grazie alla presenza tra le sue fila di Corrado Fumagalli.

Di particolare importanza sono le attività collaterali allo svolgimento del Trofeo, che il Comitato Organizzatore sta mettendo a punto. Per esempio due amichevoli, una maschile ed una femminile, tra squadre di serie A e Sabato 5 gennaio, alle 21.30, l’All Star Game aperto agli allenatori, dirigenti, arbitri, staff del Trofeo delle Regioni.

Sul sito internet www.sportevents.it sono disponibili tutte le informazioni aggiuntive per il Trofeo delle Regioni 2008. Per esempio è on line la composizione dei gironi maschili e femminili, oltre al calendario delle prime tre giornate.

Saluti Speciali:
Il Trofeo delle Regioni è oramai un appuntamento fisso della nostra pallacanestro giovanile. E’ un torneo importante, che si è disputato nel tempo in diverse città d’Italia, organizzato direttamente dai settori delle squadre nazionali della F.I.P., in collaborazione quest’anno con la A.S. Eurobasket - Sport Events, già splendido partner logistico per le Finali Nazionale Under 16 maschili 2007.
Si gioca a Montecatini, terra di basket, con una forte tradizione nel basket giovanile. Una terra fertile quindi, per il Trofeo delle Regioni che si conferma una meravigliosa finestra sul futuro della nostra pallacanestro, perché permette di veder giocare in un’unica sede i ragazzi e le ragazze nati nel 1993, divisi
in rappresentative regionali, per cercare di capire quale possa essere il futuro della nostra pallacanestro. E’ una manifestazione dove l’agonismo si sposa con la socialità: si gioca insieme, si vive insieme per una settimana. Un’esperienza
formativa ed indimenticabile.
Fausto Maifredi
Presidente Federazione Italiana Pallacanestro

CAMPIONATO UNDER 14 PROVINCIALE

SCUOLA B. TREVIGLIO-COMARK BERGAMO 51-57


Campionato Under 14 Provinciale - 7° giornata di andata
Scuola Basket Treviglio - Comark Bergamo 51-57 (22-30)


SBT: Calvi, Cantù 5, Sambuco 2, Passerini 15, Scaravaggi 4, Miele, Rigon 9, Pedroni 12, Signorelli 4, Tosetti, Mineri, Bellini. All. Braga

Comark: Conti, Casappa 2, Arnoldi 2, Marcolongo, Ripamonti 11, Donadoni 12, Pezzotta, Briguglio 1, Spatti 8, Esposito 21. All. Zambelli

Arbitro: Abbiati di Cividate al Piano

Parziali dei quarti: 8-16, 14-14, 15-14, 14-13

Note: Nessuno uscito per 5 falli. Triple SBT 3, Comark 0. Timeout SBT 2, Comark 2. Tiri liberi: SBT 6/24, Comark 3/19. Falli commessi SBT 15, Comark 15.

Prossimo impegno: dopo il Memorial Carminati (27-28-29 Dicembre) si gioca mercoledì 9 Gennaio 2008, ore 19.00 palestra via Vespucci - Treviglio, contro Comark B (Treviglio).


Nell'ostica trasferta di Treviglio, i '95 di Zambelli mantengono l'imbattibilità grazie a 40 minuti di solida difesa individuale contro l'ottima Scuola Basket, guidata dalle iniziative di Passerini e Pedroni.

La Comark conduce per tutto l'arco della gara, ma, per merito degli audaci locali, non riesce mai a chiudere il match; malgrado il più 9 arancioblu a 1 minuto dal termine, qualche pasticcio in fase di conduzione permette a Treviglio di rientrare fino al meno 4.
Chiude la partita un canestro di Esposito, principale bocca da fuoco dei Blu in una giornata in cui la muscolare difesa della SBT permette raramente facili canestri in contropiede.

Nell'ottima prova collettiva dei cittadini, spiccano anche Spatti nel duplice ruolo di stoppatore e playmaker aggiunto, un instancabile Donadoni e un Ripamonti prezioso a rimbalzo.

In attesa del prestigioso torneo Carminati (in programma a Treviglio nei giorni 27-28 e 29 dicembre), i Blu si possono quindi serenamente godere qualche giorno di riposo per il Natale...

domenica 23 dicembre 2007

UNDER 13: FINALE DOLCE PER I BLU

BATTUTO CREMONA BASKET 64-53


Campionato Under 13 Open - 7° giornata di andata
Comark Bergamo - Ju.Vi. Cremona Basket 64-53 (27-27)


Comark: Ghisoni 3, Mazzanti, Marcolongo, Ripamonti 6, Arnoldi, Donadoni 10, Spinelli 2, Prezioso 3, Briguglio 8, Spatti 15, Esposito 11. All. Pirola Ass. Zambelli/Maltecca
Cremona: Cavagnini, Gottardi 5, Alovisi, Ginestri 2, Speronello 21, Fusar Poli 6, Perlasca 10, Negroni 4, Lugli, Pighi, Simmi 3, Ferrari 2. All. Pagetti

Arbitro: Servalli di Bergamo

Parziale dei quarti: 11-12; 16-15; 22-10; 15-16.

Note: usciti per cinque falli Perlasca, Simmi e Ferrari (Cremona) Time-out Comark 1 Cremona 1. Triple Comark 1 Cremona 1. Falli fatti Comark 27 Cremona 27. Tiri Liberi Comark 13/24 Cremona 14/27.

Prossimo turno: sabato 12.01 alle ore 17.30 Via Bevilacqua, si gioca contro U.S. Gussago.


sabato 22 dicembre 2007

UNDER 15: SI CHIUDE L'ANNO A PIZZIGHETTONE

VITTORIA OTTENUTA NEL FINALE 59-70


Campionato Under 15 d'eccellenza - rec. 10° giornata di andata
Basket Pizzighettone - Comark Bergamo 59-70 (26-35)


Pizzeghettone: Perego 8, Moroni, Guarneri, Zecca 2, Cremaschi 8, Ferrari, Cenni 21, Nodari 13, Martinenghi, Traettino 2, Belloni 3, Folcini 2. All. Rossi
Comark: Verri 2, Orlandi, Bellazzi 13, Frigeni 2, Comerio 5, Magnoli 9, Locatelli 9, Tanzariello 6, Bernasconi 2, Tomasini 9, Giavarini 13. All. Schiavi

Arbitri: Regonesi di Izano e Corbani di Cremona

Parziale dei quarti: 16-14; 10-21; 22-18; 11-17.

Note: nessuno uscito per cinque falli. Time-out Pizzighettone 2 Comark 0 Triple Pizzighettone 1 Comark 2. Tiri Liberi Pizzighettone 10/18 Comark 11/18.

Prossimo turno: sabato 12.01 alle ore 17.15 si gioca presso il Centro Sportivo di Via Buonarroti contro Cernusco.

BLUOROBICA.COM INTERVISTA IL PRESIDENTE

PAOLO ANDREINI DOCET


Si conclude l'anno solare 2007 ed è giusto andare a sentire il parere del numero uno di Bluorobica, il Presidente, Paolo Andreini che traccia un suo giudizio sull'annata che sta per terminare tra pochi giorni.

Salve Presidente. Un anno, quello 2007, importante per Bluorobica. Che tipo di stagione è stata per te? Effettivamente uno dei migliori se non addirittura il migliore in assoluto per quanto riguarda la vita di Bluorobica. E la valutazione è sotto tutti punti di vista, tecnico, sportivo, di ambiente... e per questo difficilmente ripetibile. Spero però che in qualche aspetto si possa ancora migliorare.

Che cosa può fare Bluorobica per la provincia di Bergamo e che cosa Bergamo potrebbe fare per Bluorobica? Mi piacerebbe per esempio far capire alla città di Treviglio che Bluorobica è espressione di tutta la provincia e che questo non può essere un difetto; mentre la Provincia potrebbe magari accorgersi che Bluorobica è ormai una realtà solida che paradossalmente è più conosciuta ed apprezzata al di fuori della provincia stessa.

Se è vero che il 2007 e stato un anno soddisfacente per diversi motivi, il 2008 si pare con i migliori auspici. Le sue impressioni e speranze? Le impressioni sono rassicuranti, le mie speranze, come insegna il nostro ascetico guru Andrea Schiavi, non hanno limiti. In questi cinque anni e mezzo abbiamo costruito qualcosa che certamente va al di la da impressioni di un momento e dalle speranze per il futuro. Ci basiamo su delle persone che sanno il fatto loro, questo è un dato di fatto.

Il sogno nel cassetto? Allargare la famiglia, sia quella vera che quella cestistica e metter magari sotto il prossimo albero di natale quel pezzettino di stoffa a tre colori che tanto starebbe bene anche sulle nostre divise da gioco.

Quindi si aspetta uno scudetto? Beh devo dire che perdere la semifinale contro Desio a Montecatini nella passata stagione mi è pesato, anche se ero felice delle belle imprese fatte fino a quel punto. Sarebbe bello migliorare quella posizione!

Ha un augurio speciale per questo Natale? Nei giorni scorsi ho passato il pomeriggio con Alberto Mattioli; una persona speciale per la pallacanestro bergamasca e non solo. Spero di passarne ancora tanti con lui anche se brontola molto di più di mia madre. Poi un augurio davvero speciale e tutti quei genitori che con sacrifici e amore permettono ai loro figli di vivere con passione e dedizione l'avventura in Bluorobica. Il consiglio è ai nostri ragazzi, tesserati Blu. Nel giorno di Natale non perdete l'occasione di abbracciare i vostri cari ringraziandoli per quello che vi danno e per come ve lo danno. Fatelo e ne sarete doppiamente contenti.

Grazie Presidente. Allora auguri a lei, Giorgia e Pietro.

UNDER 17: NESSUN REGALO A GALLARATE

VITTORIA DELLA COMARK 55-87


Campionato Under 17 d'eccellenza - 1° giornata di ritorno
Amici Pall. Varese - Comark Bergamo 55-87 (36-39)


Gallarate: Giamberini, Riboni 5, Spitaleri, Giovacchini 17, Peruzzotti 13, Miotello 2, Marku 11, Pessotto 1, Falcetta, Pasqualotto 4, Turano 2. All. Ferraiuolo
Comark: Scarrocchia 9, Planezio 4, Gotti 22, Belotti 7, Marulli 2, Casappa 6, Gibellini 8, Carnovali 11, Tomasini 8, Lussana 10, Gritti. All. Schiavi

Arbitri: Regondi di Castglione e Albizzati di Galliate

Parziale dei quarti: 22-27; 14-12; 10-20; 9-28.

Note: nessuno uscito per cinque falli. Statistiche Comark tiri da due 33/47 (70%) tiri da tre 5/22 (23%) tiri liberi 6/12 (50%). Rimbalzi difensivi 26 (Gotti 10) offensivi 14 (Gibellini 4) Palle perse 20 (Gotti 5) recuperate 10 (Gotti e Carnovali 3) Falli subiti 14 (Gotti 6) Assis 10 (Gibellini 4). Time-out Gallarate 1 Comark 0 Triple Gallarate 0 Comark 5.

Prossimo turno: giovedì 10.01 alle ore 20.30 al Palablu si gioca contro Le Bocce Erba.

Statistiche Comark Bergamo

Nessun regalo della Comark, nella prima giornata di ritorno del campionato Under 17 d'eccellenza, agli Amici della Pall. Varese nella sfida natalizia giocata a Gallarate.

Finale in crescendo per i Blu che dopo aver sofferto davvero parecchio la buona prova nei primi due periodi della squadra allenata da Max Ferraiuolo, ritrova smalto e determinazione allargando la forbice nel punteggio negli ultimi minuti.

Gallarate non sembra nemmeno la squadra ancora senza una vittoria in campionato e ad inizio match comanda i giochi con i Blu incapaci d'imbastire azioni di nota. Si arriva al primo gong con ritmi alti e con quelli della Comark sopra di cinque. Secondo periodo ancora in equilibrio. Giovacchini trova varchi insperati e la manovra sponda varesina appare in netto miglioramento rispetto alla gara di andata. All'intervallo Comark avanti di tre.

Dopo la pausa lunga, i centimetri di Gotti e la maggiore pressione difensiva dei Blu fanno la differenza sul lungo periodo. Gallarate perde colpi e Gibellini & c ne approffitano chiudendo avanti di 14 alla terza sirena. Ultimo periodo con le classiche rotazioni prima linea, seconda linea e comunque partita vera a Gallarate per oltre 30 minuti con il rientro (almeno per pochi minuti) di Marco Planezio con il problema al tallone in fase di risoluzione.

Dopo il taglio del panettone, il gruppo Under 17 si preparerà al meglio per afforntare la decima edizione del Torneo Bruna Malaguti che si svolgerà dal 2 al 6 gennaio a San Lazzaro. Una finale nazionale anticipata per un appuntamento classico delle vacanze di natale. Buon divertimento.